Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «duplicare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Duplicare

Verbo
Duplicare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è duplicato. Il gerundio è duplicando. Il participio presente è duplicante. Vedi: coniugazione del verbo duplicare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di duplicare (doppiare, raddoppiare, moltiplicare, reduplicare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Informazioni di base
La parola duplicare è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti.
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con duplicare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Prima di sistemare le foto con firma e nitidezza le dovetti duplicare per non toccare l'originale.
  • Ho cercato di duplicare il documento ma ho difficoltà con l'immagine.
  • Consiglio sempre di duplicare tutte le fotografie e di conservarne una copia in un hard disk di archivio!
Citazioni da opere letterarie
Il partigiano Johnny di Beppe Fenoglio (1968): Le strade periferiche erano assolutamente deserte e mute, ma dal centro della città filtrava un brusio grillante, eppure estremamente cardiaco. Ed era misterioso e cardiaco il senso di duplicare le orme dei fascisti sui selciati cittadini. La coscienza dell'inevitabile azione di forza già li possedeva interamente, fibrosa, rasserenante, indurente. Johnny smaniò al pensiero della sua pistola sepolta, recuperabile soltanto dietro lo sbarramento minaccioso e lagrimante dei suoi familiari. Il cugino disse: - Io ho la mia pistola d'ordinanza.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per duplicare
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: duplicate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: duplice, dulia, dulie, duca, duce, dure, dica, dice, dire, dare, pica, pare, lire, lare.
Parole contenute in "duplicare"
are, care, duplica. Contenute all'inverso: era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "duplicare" si può ottenere dalle seguenti coppie: dure/replicare, duplicai/ire, duplicata/tare, duplicatore/torere.
Usando "duplicare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = duplicata; * areate = duplicate; * areati = duplicati; * areato = duplicato; * rendo = duplicando; * resse = duplicasse; * ressi = duplicassi; * reste = duplicaste; * resti = duplicasti; * retore = duplicatore; * retori = duplicatori; * ressero = duplicassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "duplicare" si può ottenere dalle seguenti coppie: duplicata/atre, duplicato/otre.
Usando "duplicare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = duplicata; * erte = duplicate; * erti = duplicati; * erto = duplicato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "duplicare" si può ottenere dalle seguenti coppie: duplica/area, duplicata/areata, duplicate/areate, duplicati/areati, duplicato/areato, duplice/aree, duplicai/rei, duplicando/rendo, duplicasse/resse, duplicassero/ressero, duplicassi/ressi, duplicaste/reste, duplicasti/resti, duplicate/rete, duplicati/reti, duplicatore/retore, duplicatori/retori.
Usando "duplicare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * replicare = dure; * torere = duplicatore.
Sciarade incatenate
La parola "duplicare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: duplica+are, duplica+care.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "duplicare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = duplicatrice.
Quiz - indovina la soluzione
Definizioni da Cruciverba: L'artigiano che duplica le chiavi e affila le lame, Il telefono di un tempo che non era duplex, L'architetto che realizzò la facciata del duomo d'Orvieto, Se occhio non vede... non duole!, L'intestino con il duodeno.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Raddoppiare, Ridoppiare, Doppiare, Addoppiare, Duplicare, Geminare - Prendo un foglio di carta, e piegandolo in mezzo lo doppio; se lo ripiego in quarto lo raddoppio, ma meglio si direbbe ridoppio, perchè raddoppiare vale meglio a significare accrescere del doppio qualunque cosa o numero anche già complesso: raddoppiare la forza, il presidio, l'attenzione ecc.; ridoppiare invece varrebbe proprio doppiare di nuovo, come sarebbe il caso del foglio, di tela o altra cosa di simil fatta. Non trovo il vocabolo ne' dizionarii, ma dicendo cosa diversa dagli altri affini qui registrati, parmi dovrebbesi accettare. Addoppiare, metter doppie o anco a più doppi uno sull'altro cose che per la sufficiente loro estensione e sottigliezza relativa possono venire così disposte o piegate: raddoppiare allora sarebbe un addoppiare di nuovo, e quasi un quadruplicare. Duplicare è fare due volte la stessa cosa, o due esemplari della cosa stessa: così i contratti e le ricevute fatte per duplicata da non valere che ad un solo fine. Geminare, latinismo non frequente, ma in ogni caso più e sempre riferibile alla produzione animale o vegetale che ad altra manuale duplicazione, ed è perciò più neutro che attivo: però geminazione, gemini, geminate, sono d'uso alquanto più frequente. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Duplicare - V. a. Aff. al lat. aureo Duplicare. Addoppiare, Raddoppiare. Franc. Sacch. Rim. 6. (C) Se non fa tutto, duplicata sia La pena, riserbando i quarteruoli. Segr. Fior. Art. guerr. Egli non s'ha a fare altro che duplicare gli ordini. Fir. Disc. an. 30. In luogo di deporre il conceputo timore, lo avea duplicato e triplicato. Ordini di Ferd. I. Granduc. Tosc. in Cocch. Bagn. Pis. p. 439. in nota. (Gh.) E a chi trasgredirà si duplichi il pagamento.

[Cont.] Gal. B. Arch. Vitr. Comm. III. 3. In un tratto grande, quanto è un tempio sì fatto, diventa insensibile questa (se può dirsi) sproporzione, e sempre sarà minore duplicando gl'intercolunnii che non sarebbe duplicando le colonne. Biring. Pirot. III. 3. Alcune volte si fanno simplici (le maniche), alcune altre si duplicano secondo che si vuol dar più o men foco alla cosa.

(Mat.) [Cont.] Duplicare un numero, una superficie, un volume. G. G. Mis. vista. Si deve moltiplicare AC per CF, e duplicare il prodotto, e questo duplicato cavare dalla somma delli due quadrati de' numeri AC, e CB. E Comp. XI. 246. Questo spazio preso si doverà stereometricamente duplicare cioè applicarlo a qualche numero delle medesime stereometriche trasversalmente, del qual ne sia uno doppio. [F.] Maff. Scienz. Cavall. 1. 1. Duplicare il cubo.

2. (Mus.) [Ross.] Dicesi di un Intervallo, e vale Aggiungere ad esso un'ottava. Così, verbigrazia, duplicando una seconda si ha la nona, perchè la nona è appunto la seconda aggiunta all'ottava; e per ragione analoga, duplicando la terza si ha la decima; la quarta, undecima, ecc.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: duplica, duplicai, duplicammo, duplicando, duplicano, duplicante, duplicanti « duplicare » duplicarono, duplicasse, duplicassero, duplicassi, duplicassimo, duplicaste, duplicasti
Parole di nove lettere: duodenite, duodeniti, duplicano « duplicare » duplicata, duplicate, duplicati
Lista Verbi: duellare, duettare « duplicare » durare, eccedere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): complicare, applicare, riapplicare, supplicare, risupplicare, esplicare, decuplicare « duplicare (eracilpud) » quadruplicare, centuplicare, quintuplicare, sestuplicare, ottuplicare, bulicare, brulicare
Indice parole che: iniziano con D, con DU, parole che iniziano con DUP, finiscono con E

Commenti sulla voce «duplicare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze