Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «giubileo», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Giubileo

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola giubileo è formata da otto lettere, cinque vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: giu-bi-lè-o. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
giubileo si può ottenere combinando le lettere di: [ilo, oli] + bugie; ugo + [bilie, iblei]; giù + ibleo; gioì + [blue, bulè]; luigi + [beo, boe]; ligio + bue; [leu, lue] + bigio; olé + bigiù; [egli, geli, gilè, ...] + [buio, buoi]; elogi + bui; gioie + blu.
Componendo le lettere di giubileo con quelle di un'altra parola si ottiene: +can = coniugabile; +[anzi, nazi] = giubilazione; +orno = neurobiologi; +[norma, ramno] = emoglobinuria; +norme = emoglobinurie; +[onora, roano] = neurobiologia; +[onero, onore] = neurobiologie; +[ancoro, canoro, corano, ...] = neurobiologica; +coroni = neurobiologici; +corono = neurobiologico; +stinchi = biolinguistiche; +bronzea = eurobbligazione; +stagnasti = suggestionabilità.
Vedi anche: Anagrammi per giubileo
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: giubilei.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: giubilo.
Altri scarti con resto non consecutivo: gilè, ibleo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: giubilerò.
Parole contenute in "giubileo"
giù, ile, bile, ileo. Contenute all'inverso: bui.
Incastri
Inserendo al suo interno rem si ha GIUBILEremO.
Lucchetti
Usando "giubileo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * ora = giubilerà; * oro = giubilerò; * oreste = giubilereste.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "giubileo" si può ottenere dalle seguenti coppie: giubila/alleo.
Lucchetti Alterni
Usando "giubileo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * restio = giubileresti.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "giubileo"
»» Vedi anche la pagina frasi con giubileo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Bellissima esperienza il giubileo 2000 a Roma con il Papa.
  • Il prossimo giubileo sarà nell'anno duemilaventicinque.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Giubileo - Presso gli Ebrei ogni cinquantesimo anno si celebrava con un giubileo, che rimetteva le cose nel loro stato di prima. Quell'annata veniva annunziata solennemente a suon di tromba. Gli schiavi che aveano ricusato la libertà loro offerta nell'anno Sabatico, divenivano liberi allorchè giungeva quello del giubileo; le terre già alienate ritornavano ai loro primi possessori, i debiti tutti erano condonati, e sospesi i lavori dell'agricoltura. I prodotti della terra si abbandonavano ai poveri.

L'istituzione del giubileo aveva lo scopo di rammentare agl'Israeliti la loro servitù in Egitto, impedire che i poveri fossero oppressi e tenuti in eterna schiavitù, e che i ricchi s'impadronissero di tutte le terre.

Oggi fra i Cattolici il giubileo è una solennità o cerimonia ecclesiastica, che si fa per acquistare una indulgenza plenaria la quale dal Papa si accorda alla Chiesa universale.

Il papa Bonifazio VIII. introdusse la solennità del Giubileo universale coll'accordare una tale indulgenza per il corso dell'anno 1300, ma questa non fu chiamata giubileo se non che nel 1473 sotto il pontificato di Sisto IV.

Sul principio i giubilei si concedevano solo ogni cento anni; Clemente VI. ne limitò il ritorno a cinquanta; Gregorio XI a trentatre, e Paolo II a venticinque. Indipendentemente dai giubilei dell'anno Santo, i nuovi papi ne accordano uno all'epoca della loro esaltazione. [immagine]
Dizionario compendiato di antichità del 1821/1822
Giubbileo - Jubel. Gli Ebrei davano questo nome ad ogni cinquantesimo Anno, che era notevolissimo in quanto che tutti coloro, i quali avevano venduto de' Beni patrimoniali, rientravano di pieno diritto nuovamente in possesso di questi; e quegl'Isdraeliti, che erano stati ridotti in istato di schiavitù, rientravano pure in tutti i diritti di uomini liberi e Cittadini. Si condonavano ancora i debiti specialmente ai debitori, che fosser poveri.
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Giubbileo e Giubileo - e † JUBBILEO e † JUBILEO. [T.] S. m. Solennità che, secondo la legge mosaica, dovevasi celebrare ogni cinquant'anni, e allora rimettere i debiti, rendere le proprietà cedute o obbligate ad altri, i servi liberare. Ebr. Jôbel; da Javàl; suono imit. simile al lat. Io, all'it. Gioja, ad altri del ling. germ.; e contrapp. a Ejulare, Ululare, ̓Αλαλάζειν, ̓Ολολύζειν, Le vocali di suono più chiaro s'addicono meglio alla gioja; e l'U it., sebbene pronunziato men cupo di quel che sogliasi adesso, denota che l'umore di questa schiatta non è de' più gai. Ma forse la voce ebr. s'attiene a Javàl, Fluxit: Jabal, Fiume; Bul, Pioggia (e Amnis,in Virg., la Pioggia); secondo l'imag. d'abbondanza, d'esuberanza di gioja; e quello del Salmo: Effundite corda vestra; e anco perchè nel comune giubbilo la moltitudine corre come a onde (Virg. Effundit se - salutantum undam). L'ebr. Jebul, Proventus, Frutto della terra, non solo perchè cagione d'allegrezza (onde il senso del lat. Adorea), ma perchè nelle terre e nelle piante feconde scorrono i sughi fecondatori e così Javàl avrebbe anal. col gr. Ἵημι: e le trombe squillanti nel giubbileo a annunziare la comune allegrezza, rappresenterebbersi in atto di far correre il suono, di diffondere l'onda sonora. All'ebr. Jobèl corrisponde il gr. ̓Ιωβηλαῖος. L ̓Ω dá ragione alla pronunzia tosc. che raddoppia la B. Omel. S. Greg. (C) Il quinquagesimo anno per comandamento di Dio si chiamò Giubbileo, nel quale tutto 'l popolo si riposava da ogni operazione. Legg. Sp. S. 350. Nelli cinquanta anni era ribandito ogni malfattore e ogne isbandito, e questo si chiamava l'anno dello Jubileo. [Camp.] Bibb. Lev. 25. L'anno jubbileo è l'anno della remissione e della libertà.

2. Solennità della Chiesa Cattolica, più rara un tempo, fatta adesso frequente; nella quale il pontefice, a chi compisca certi atti di penitenza e di pietà, specialmente promette remissione dalle colpe, in grazia e in ragione di tali atti, che suppongonsi più ferventemente eseguiti. Anche qui ha luogo la condizione della disposizione interiore. D. 1. 18. (C) Come i Roman', per l'esercito molto, L'anno del Giubbileo su per lo ponte (di S. Angelo) Hanno, a passar la gente, modo tolto. F Sacch. Op. div.117. Corre l'anno del Jubileo. Vasar. Vit. 13. 266. (Gh.) Il quale anno 1550, essendo il giubileo, Ottaviano padre di Taddeo, la madre ed un altro loro figliuolo andarono a Roma a pigliare il santissimo giubileo. Burch. 1. 12. (C) Eran ite al perdon del giubbileo. Lasc. Spir. 5. 4. I' ho pur preso il giubbileo per l'anima sua. T. Giubbileo universale a tutta la Chiesa. – Dare, Promulgare. – Bolla del.. – Abbiamo il giubbileo. – Preci del… – Termine del…

3. Per estens. Cel. da non ridire. Cecch. Stiav. 5. 2. (C) Oh perdonatemi, Filippo. Fil. Abbiate, nonchè un perdono, un giubbileo.

4. Il sacerdote che è giunto al cinquantesim'anno del suo ministero, ne celebra il giubbileo. T. Giubbileo del cinquantesimo anno di regno, di matrimonio, di cattedra. – I dotti d'Europa hanno dianzi celebrato il giubbileo del tedesco filologo sig. Bopp.

T. Giubbileo di libertà; Commemorazione secolare o semisecolare della libertà riavuta o iniziata.

5. Modi com. ai sensi not. T. Festa del… – Celebrare il… – Quando sarà. – Aratore: Quando viene il giubbileo.

6. Spazio di cinquant'anni, in gen. Tolom. Lett. 4. 63. (Man.) Egli piangeva qualche oruzza male spesa, io piango gli anni e i lustri, e quasi i giubbilei interi interi. T. Prov. Tosc. 87. Non passa giubbileo che ognun non sia gastigato. Rammenta: Dio non paga il sabato. = Fam. Fare alcuna cosa pe' giubbilei, Farla di radissimo. (C)

7. † Per Giubilo. [Val.] Pucc. Centil. 46. 7. Allor con molta festa e giubbileo… In boce tutti cantâro il Teddeo. E 52. 24. E 15. 15. [M.F.] F son. 6. 266.

8. In senso che tiene e del § 7 e dell'1. Bianch. Laud. 145. (Man.) Quando con teco a Dio renderò lode Lassù nel glorioso giubileo. Il preced. è dichiarato dal Mor. S. Greg. 1. 8. (C) L'anno giubileo…, nel quale si significa la quiete perfetta, si facea di sette settimane.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: giubilavano, giubilavate, giubilavi, giubilavo, giubilazione, giubilazioni, giubilei « giubileo » giubilerà, giubilerai, giubileranno, giubilerebbe, giubilerebbero, giubilerei, giubileremmo
Parole di otto lettere: giubboni, giubilai, giubilei « giubileo » giudaica, giudaici, giudaico
Vocabolario inverso (per trovare le rime): nucleo, enucleò, enucleo, antinucleo, macronucleo, eleo, ileo « giubileo (oelibuig) » eschileo, galileo, pileo, alleo, alleò, achilleo, culleo
Indice parole che: iniziano con G, con GI, parole che iniziano con GIU, finiscono con O

Commenti sulla voce «giubileo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze