Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ignaro», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ignaro

Aggettivo
Ignaro è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: ignara (femminile singolare); ignari (maschile plurale); ignare (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di ignaro (inconsapevole, all’oscuro, sprovveduto, inconscio, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola ignaro è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: i-gnà-ro. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: argino, arginò, girano, ignora (scambio di vocali), onagri, organi, rigano, rigona.
ignaro si può ottenere combinando le lettere di: ong + [ari, ira, ria]; gin + ora.
Componendo le lettere di ignaro con quelle di un'altra parola si ottiene: +bea = aborigena; +bei = aborigeni; +[beo, boe] = aborigeno; +[agi, gai, già] = aggiornai; +tao = agitarono; +set = agrestino; +[ami, mai, mia] = agrimonia; +mie = agrimonie; +[amo, moa] = agronomia; +emo = agronomie; +bel = albergoni; +[leu, lue] = alogenuri; +[dan, dna] = androgina; +din = androgini; +don = androgino; +top = angiporto; +alé = angoliera; +[eta, tea] = aragonite; +tai = aragoniti; +[era, rea] = arengario; ...
Vedi anche: Anagrammi per ignaro
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ignara, ignare, ignari, ignavo, ignoro.
Parole con "ignaro"
Contengono "ignaro": ghignarono, allignarono, designarono, indignarono, malignarono, digrignarono, tralignarono, sogghignarono, sgraffignarono.
Parole contenute in "ignaro"
aro. Contenute all'inverso: ora.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ignaro" si può ottenere dalle seguenti coppie: igname/mero, ignami/miro, ignava/varo, ignave/vero, ignavi/viro.
Usando "ignaro" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * rovi = ignavi; * rovo = ignavo.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "ignaro" si può ottenere dalle seguenti coppie: ignava/avrò.
Usando "ignaro" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: piangi * = piro; * orme = igname; compiangi * = compirò; campagi * = campanaro.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ignaro" si può ottenere dalle seguenti coppie: ignavi/rovi, ignavo/rovo.
Usando "ignaro" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mero = igname; * miro = ignami; * vero = ignave; * viro = ignavi.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "ignaro" (*) con un'altra parola si può ottenere: diti * = dignitario; * orno = ignorarono; orino * = originarono; porno * = pignorarono; ossesse * = ossigenassero.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "ignaro"
»» Vedi anche la pagina frasi con ignaro per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Chi vive tra le nuvole è ignaro di quello che gli può accadere.
  • E' un ragazzo ignaro della vita, ho paura che combinerà qualche guaio.
  • Ero ignaro di quello che mi sarebbe successo se avessi continuato a camminare nel buio.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Ignorante, Ignaro, Imperito - L'ignorante non sa per colpa propria, l'ignaro per non essere avvertito o in sull'avviso. L'imperito non è ignorante affatto; sa, e sa fare qualche cosa; ma nè sa, nè fa bene: perito nell'arte dicesi quello che la conosce e possiede a fondo; onde imperito chi non è perito ancora: la differenza sta nel grado. Poi ignorante dicesi a chi non conosce la dottrina, i principii; imperito chi non ha l'arte, la pratica. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Ignaro - [T.] Agg. Che non sa, non conosce. Aureo lat., negaz. di Gnarus; giacchè la G precede la N, e nel lat. e nel gr. T. Oltre all'essere Ignaro sempre agg., e Ignorante al tenere del part. e poter essere più espressam. sost.; Ignorante dice più direttam. il non sapere, e l'abitual difetto, la colpa; onde ha senso di più dispr.: Ignaro, corrisponde a Inscio; e, sebbene oramai serbato alla lingua scritta, è più usit. d' Inscio: senonchè non se ne fa il sost. astr., e per questo s'usa Inscienza. Nescio non s'usa che nel ling. fam., dell'affettato non sapere o della finta semplicità. Fare il nescio, o, nel dial. fior., il nesci, o lo gnorri; ma quest'ult. è di più furberia o di più cel. Però chi volesse usare Nescienza, con qualche divario da Inscienza, potrebbe dargli questo senso di Inscienza affettata: e anco serbare Inscienza a uso più gen. Cic. congiunge i due voc. Tu, me ignaro, nec opinante, inscio…; dove pare che Ignaro dica il non conoscer bene, Nec opinante, il non s'aspettare la cosa, Inscio, il non ne saper novella, non averne sentore. V. INSCIO e NESCIO colle famiglie, e IGNORANTE e GNORRI.

T. Inscio e Nescio non portano il sup. ch'è in Pl. Non sai questa faccenda che sia? – Lo so quanto un ignarissimo (Juxta cum ignarissimo). E noi potremmo, nel ling. fam., Ignaro, ignarissimo.

2. Quanto alla mente e alle cognizioni che più studio richieggono. T. Cic. Voglio che l'oratore non sia delle scienze fisiche ignaro. = Bern. Rim. 1. 2. (C) Non son, diceva, di lettere ignaro. T. Ignaro del comporre e del correggere.

3. Più prossimo a Ignorante, cioè Del non sapere le cose che debbonsi sapere e possono. T. Virg. Questa solennità che noi costumiamo, non ce la impose una falsa superstizione e ignara degli antichi Dei. [B.] Ar. Fur. 7. 2. Vulgo.

4. Di fatti. T. Virg. Riguarda ignaro delle cose (di quel che gli sta intorno). Hirz. Erano ignari di quello che negli altri luoghi seguiva. Virg. Ignari di tanto scelleraggine e dell'arte nemica. E: Ignaro di questo pericolo. Ces. Non ignaro dell'esito della guerra.

5. Di pratica. T. Hor. Chi è ignaro del navigare. E: Ignara puella mariti. = Cell. Oref. 95. (C) Io mi sono presupposto di parlare con artefici non in tutto ignari.

6. Delle pers. T. Virg. Ignari e degli uomini e de' luoghi, erriamo, dal vento e dalle grandi onde sospinti qua. – Ignari l'uno dell'altro (non sapendo o dove fossero, o chi, di quale origine o di quale indole fossero).

7. Quindi senso mor. T. Cic. Ignari di quel che fosse dignità, integrità, virtù insomma.

D'esperienza e mor. e soc. e corp. T. Virg. Non ignara del dolore, ho appreso a soccorrere gl'infelici.

8. Di cose corp. T. Virg. Io nuotavo verso la terra, e già ero in sicuro: quando una gente crudele, ignara, credendomi una preda, mi si avventa col ferro. E: Ignari della via.

9. D'anim. T. Hor. La formica si fa il suo mucchio, non ignara e non improvvida del futuro. – Gli animali, non ignari della pioggia imminente, la annunziano cogli atti loro.

10. Col Non, dice più che la sempl. negaz., Il ben conoscere, Il conoscere troppo. T. Cic. Non siamo ignari che molti in contrario parleranno. Virg. Non ero ignaro quanto potesse in cuor giovane la novella gloria delle armi. – V. altro es. al § 7.

11. Con partic. T. Cic. Ignaro chi fossero i consoli. Val. Fl. Ignaro che… – Ignaro se… – Dove.

12. Ass. T. Virg. Da qual Dio fu condotto egli, ignaro, a' nostri lidi? E: L'Italia, che tu credi prossima, e, ignaro, t'apparecchi a entrare ne' porti vicini, lungo cammino la divide da te (avviso ai facitori dell'Italia una). E: S'avventa su Reto e Abari, ignari. E: Ignaro gode (Enea, contemplando nello scudo i destini di Roma), sollevando col braccio la gloria e i fati de' posteri (si direbbe del secol d'argento). – Menti ignare, ass., suol avere senso più grave, prossimo assai a Ignorante; ma concerne, piuttosto che le intell., le mor. e pratiche cose.

13. Fig. T. Quintil. Grammatica non ignara della filosofia. = Guid. G. (C) Forse la fama, ignara della veritade, non ti manifestòe la vera cagione di queste cose in aperto.

T. Hor. Qual fiume è ignaro delle luttuose nostre guerre?

T. Occhio, Orecchio ignaro delle esterne impressioni. – Sonno, non ignaro delle impressioni esteriori.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: igienizzo, igloo, igname, ignami, ignara, ignare, ignari « ignaro » ignava, ignave, ignavi, ignavia, ignavie, ignavo, ignaziana
Parole di sei lettere: ignari « ignaro » ignava
Lista Aggettivi: ieratico, igienico « ignaro » ignobile, ignorabile
Vocabolario inverso (per trovare le rime): tamaro, somaro, danaro, campanaro, montanaro, denaro, portadenaro « ignaro (orangi) » zampognaro, vaccinaro, dinaro, panchinaro, mulinaro, paninaro, marinaro
Indice parole che: iniziano con I, con IG, iniziano con IGN, finiscono con O

Commenti sulla voce «ignaro» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze