Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «palpeggiare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Palpeggiare

Verbo
Palpeggiare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è palpeggiato. Il gerundio è palpeggiando. Il participio presente è palpeggiante. Vedi: coniugazione del verbo palpeggiare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani
Liste a cui appartiene
Verbi tattili [Palpare « * » Premere]
Giochi di Parole
La parola palpeggiare è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: gg.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: palpeggerai.
palpeggiare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): [pepi] + raggela; pipre + galega; [lippe] + garage; [grige] + [appeal]; leggi + [appare]; greppie + [alga]; regge + [palpai]; legge + appari; [egregi] + [lappa]; eleggi + rappa; [leggeri] + papa; app + [leggerai]; [appi] + [gergale]; pipra + elegga; [lippa] + reggae; gap + [piegarle]; grippa + galee; gag + palperei; paggi + [pelare]; pepa + [gergali]; rappe + aleggi; [pale] + [arpeggi]; lappe + reggia; paperi + legga; prega + paglie; grappe + [agile]; [gale] + greppia.
Componendo le lettere di palpeggiare con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = palpeggiassero; +[noto, tono] = popolareggiante.
Vedi anche: Anagrammi per palpeggiare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: palleggiare, palpeggiate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: palpi, palpare, palpa, pale, pali, pala, papere, papi, papa, paggi, pagare, paga, paia, pare, pere, alpi, aleggiare, aleggia, aleggi, alea, alee, algia, algie, alga, alare, apre, agire, agre, leggi, legga, legge, legare, lega, lire, lare, gare.
Parole contenute in "palpeggiare"
are, già, alpe, giare, alpeggi, palpeggi, palpeggia. Contenute all'inverso: era.
Incastri
Si può ottenere da pare e alpeggi (PalpeggiARE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "palpeggiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: palpeggiai/ire, palpeggiamenti/mentire, palpeggiamento/mentore, palpeggiamo/more, palpeggiata/tare.
Usando "palpeggiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areno = palpeggino; * remo = palpeggiamo; * areata = palpeggiata; * areate = palpeggiate; * areati = palpeggiati; * areato = palpeggiato; * rendo = palpeggiando; * resse = palpeggiasse; * ressi = palpeggiassi; * reste = palpeggiaste; * resti = palpeggiasti; * retina = palpeggiatina; * retine = palpeggiatine; * ressero = palpeggiassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "palpeggiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: palpeggiata/atre, palpeggiatina/anitre, palpeggiato/otre.
Usando "palpeggiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erano = palpeggino; * ermo = palpeggiamo; * erta = palpeggiata; * erte = palpeggiate; * erti = palpeggiati; * erto = palpeggiato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "palpeggiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: palpeggia/area, palpeggiata/areata, palpeggiate/areate, palpeggiati/areati, palpeggiato/areato, palpeggino/areno, palpeggiai/rei, palpeggiamo/remo, palpeggiando/rendo, palpeggiasse/resse, palpeggiassero/ressero, palpeggiassi/ressi, palpeggiaste/reste, palpeggiasti/resti, palpeggiate/rete, palpeggiati/reti, palpeggiatina/retina, palpeggiatine/retine.
Usando "palpeggiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * more = palpeggiamo; * mentire = palpeggiamenti; * mentore = palpeggiamento.
Sciarade e composizione
"palpeggiare" è formata da: palpeggi+are.
Sciarade incatenate
La parola "palpeggiare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: palpeggi+giare, palpeggia+are, palpeggia+giare.
Frasi con "palpeggiare"
»» Vedi anche la pagina frasi con palpeggiare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Molte persone quando vanno al mercato hanno la cattiva abitudine di palpeggiare la frutta prima di acquistarla.
  • Sul tram, un deficiente ha osato palpeggiare una ragazza e si è ritrovato con il labbro spaccato: che spettacolo!
  • Scesi immediatamente dal tram quando mi sentii palpeggiare da uno sconosciuto.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Palpare, Palpeggiare, Brancicare, Tastare, Toccare, Maneggiare, Tasto, Tatto, Contatto, Tocco, Toccamento, Toccata, Tastata, Rintocco, Ritocco - Palpare è un toccare colla mano, ma studiato, riflessivo, egli è un aiuto efficace al vedere, perchè da quello si rilevano circostanze o proprietà nella cosa che all'occhio non appaiono; il medico palpa l'ammalato e se ne aiuta nella diagnosi; il cozzone palpa i cavalli e se ne vale nel dire il prezzo e il pregio. Palpeggiare ne è il frequentativo, ma dice un palpare più alla cieca, a caso, a tentoni: ha poi senso meno bello, e in certi casi meno onesto: brancicare è un palpeggiare anche più sfrontato e lascivo: è un toccare la cosa senza modo nè riguardo; e come assomiglia le mani alle branche di certi animali, è dispregiativo per l'uomo. Il toccare può essere fatto apposta o accidentalmente: le cose vicinissime tra loro è facile si tocchino; il toccare è aiuto al criterio e tante volte l'unico filo che lo conduce quando tutti gli altri gli fanno difetto; si tocca l'oro colla pietra di paragone per conoscerne la bontà, il titolo. Tastare in questo senso è più, perchè altri lo fa proprio equivalente, o quasi, all'assaggiare, al tentare, all'esplorare: il cieco va al tasto; al tasto l'esperimentatore che tenta rapire qualche nuovo segreto alla natura; al tasto il medico, troppo sovente, nelle malattie complicate. Maneggiare è aver cosa nelle mani o fra le mani, per cui è d'uopo necessariamente voltarla, toccarla in ogni senso; e ciò anco al traslato: il procuratore maneggia gli affari del cliente, il segretario quei del padrone; esprime anco una certa destrezza propria, per cui si dice maneggio delle armi, dal cavallo, perchè chi l'ha ne è padrone e se ne vale meglio assai che non altri. Tatto è il senso che ci avverte del contatto degli oggetti che ci toccano; è in tutto il corpo, ma più specialmente nella mano; il tasto è il tatto esercitato colla mano, ma col fine di tentare, di conoscere; i tasti de' cembali e degli altri istrumenti sono probabilmente così detti dal tentare con essi quella nota o quel tuono, e dal toccarsi che si fanno colle dita, e molti di essi (come nella chitarra) a tentoni, cioè non guardandovi sopra. Tocco è caso accidentale forse, ma sempre leggiero e brevissimo del toccare; così toccata che costituisce anzi meglio un'azione perchè più espressa e voluta: toccamento è tocco o toccata più lunga: onde si dirà toccata o toccamento del polso, ma tocco non mai: che anzi tocco ha più volontieri significato di participio che di nome: per altro si dice dare un tocco di una cosa, o semplicemente darne un tocco per dirne alcun che, per tentare l'opinione su di quella. Tastata e a tasto ciò che toccata a tocco; se non che la toccata può non avere altro scopo che il semplice di toccare, e tastata quello assoluto di saggiare, esplorare, conoscere per poter giudicare: tutti puonno toccare il polso, ma tastarlo con intendimento, al medico solo è dato. Ritocco, ripetitivo del participio tocco e nulla più: rintocco non si dice che del suono delle campane: ai lunghi rintocchi delle campane s'avviano i fedeli alla chiesa, e perchè? forse perchè un leggiero suono di queste non basta a riscuoterne la fede sonnolenta. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Palpeggiare - V. a. Brancicare. Plut. Adr. Op. mor. 2. 79. (C) E 133. I pronti e inclinati per natura al riso conviene, che sopra ogn'altra cosa sfuggano e temano il solleticare, e il palpeggiare quelle parti del corpo più molli, più tenere. T. Trinc. Agric. 47. Si dirompa (il capo della vite), si palpeggi e s'addolcisca colle mani, tirandolo abbasso tanto che… T. Piuttosto cadrebbe del Palpare molesto, sconveniente, lubrico.

2. Fig. Adulare. Plut. Adr. Op. mor. (M.) Si lasci pigliare, e palpeggiandolo riesca domestico e mansueto, biasimando le cose, i costumi, e le persone che s'accorge essere odiate da colui.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: palpeggiamento, palpeggiammo, palpeggiamo, palpeggiando, palpeggiano, palpeggiante, palpeggianti « palpeggiare » palpeggiarono, palpeggiasse, palpeggiassero, palpeggiassi, palpeggiassimo, palpeggiaste, palpeggiasti
Parole di undici lettere: palpeggiano « palpeggiare » palpeggiata
Lista Verbi: palleggiare, palpare « palpeggiare » palpitare, pappare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): cannoneggiare, padroneggiare, spadroneggiare, troneggiare, poltroneggiare, catoneggiare, capeggiare « palpeggiare (eraiggeplap) » campeggiare, lampeggiare, zampeggiare, cappeggiare, drappeggiare, arpeggiare, serpeggiare
Indice parole che: iniziano con P, con PA, iniziano con PAL, finiscono con E

Commenti sulla voce «palpeggiare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze