Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «parente», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Parente

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Rapporti di parentela [Convivente « * » Prosuocero]
Giochi di Parole
La parola parente è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: pa-rèn-te. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: aprente (spostamento di una lettera), pantere, paterne, penetra, rapente (scambio di consonanti).
parente si può ottenere combinando le lettere di: [ter, tre] + [nepa, pane, pena]; pet + [nera, rane, rena]; per + [ante, etna, nate, ...]; pere + tan; neet + rap; [nere, rene] + tap; [nepe, pene] + [tar, tra].
Componendo le lettere di parente con quelle di un'altra parola si ottiene: +oda = adoperante; +[ori, rio] = anteporrei; +oso = anteposero; +[api, pia] = appartiene; +più = appunterei; +sta = aspettarne; +mas = aspramente; +tic = caprettine; +tic = centripeta; +tic = crepitante; +dot = deportante; +dei = dipanerete; +[sai, sia] = espiantare; +[sai, sia] = espianterà; +osi = espianterò; +sol = esplorante; +sto = esportante; +avo = evaporante; +mie = impanerete; +[csi, ics, sci, ...] = increspate; ...
Vedi anche: Anagrammi per parente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: carente, parante, parenti, pareste, patente, perente.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: carenti.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: parete.
Altri scarti con resto non consecutivo: parte, pane, paté, prete, pene, arene, aree, arte, ante, rene, rete.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: partente, parvente, sparente.
Parole con "parente"
Iniziano con "parente": parentela, parentele, parentesi, parenterale, parenterali.
Finiscono con "parente": sparente, apparente, comparente, riapparente, scomparente, trasparente, ricomparente, semitrasparente.
Contengono "parente": apparenterà, apparenterò, apparenterai, apparenterei, apparenteremo, apparenterete, apparentemente, apparenteranno, apparenterebbe, apparenteremmo, apparentereste, apparenteresti, apparenterebbero.
»» Vedi parole che contengono parente per la lista completa
Parole contenute in "parente"
are, par, ente, pare. Contenute all'inverso: era, rap, nera.
Incastri
Inserito nella parola apra dà APparenteRA (apparenterà); in apro dà APparenteRO (apparenterò).
Inserendo al suo interno tori si ha PARtoriENTE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "parente" si può ottenere dalle seguenti coppie: pascolo/scolorente, paresti/stinte, pareti/tinte, parevi/vinte, parendo/dote.
Usando "parente" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: pupare * = punte; stipare * = stinte; pepa * = perente; coppa * = coprente; chip * = chiarente; accorpa * = accorrente.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "parente" si può ottenere dalle seguenti coppie: papa/aprente, parma/amente, parse/esente.
Lucchetti Alterni
Usando "parente" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: perente * = pepa; coprente * = coppa; * tinte = pareti; * vinte = parevi; punte * = pupare; parentela * = telate; accorrente * = accorpa; * dote = parendo; * stinte = paresti; * scolorente = pascolo; stinte * = stipare; * alee = parentale; * telate = parentela; * elee = parentele.
Sciarade e composizione
"parente" è formata da: par+ente.
Sciarade incatenate
La parola "parente" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: pare+ente.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "parente" (*) con un'altra parola si può ottenere: * adì = paradenite.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "parente"
»» Vedi anche la pagina frasi con parente per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Nel prossimo week-end andrò a Milano e sarò ospitato da una parente di mia moglie.
  • Scoprì che quel famoso pittore era un suo lontano parente.
  • Secondo le teorie darwiniane l'uomo è un parente, neanche troppo lontano, delle scimmie.
Proverbi
  • Poi è parente di mai.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Congiunto, Parente, Affine - Congiunto dice parentela strettissima. - Parente dice una discendenza da genitori medesimi, più o meno recente; e però si può dire: Parente prossimo, e Parente lontano. - Quando si dice Affine, si viene a significare congiunzione di diverse parentele col mezzo di matrimonii: onde sono affini tra loro i parenti del marito e quelli della moglie. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Congiunto, Parente - «Congiunto indica quasi sempre parentela più stretta; onde il Boccaccio disse: «congiunte parenti». E nella Fiera del Buonarroti si legge:...siamo parenti, e assai congiunti. Parenti, per genitori e progenitori, è poetico, e nella prosa, antiquato». Polidori. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Parente - Sost. com. Congiunto di parentado, ossia di consanguinità. Di consanguineo Curz. e Girol. e Lamprid. – Bocc. Introd. (C) Assai ed uomini, e donne abbandonarono la città, le proprie case, i lor luoghi, i lor parenti, e le lor cose. E nov. 1. g. 9. A lei dêe… essere da un suo parente recato a casa il corpo di Scannadio. Dant.. Par. 16. Sicchè non piacque ad Ubertin Donato, Che il suocero il facesse lor parente. Cron. Vell. 10. Il detto Carlo di ser Dietisalvi… era tanto amico, e parente. Cas. Lett. 44. Avendo essa raddoppiato i preghi, e la fatica… nella causa di Flamminio mio parente. [Laz.] Cavalc. Specch. cr. c. 7. Dobbiamo più amare il buono strano (estraneo a noi) che il parente rio. E c. 17. I parenti suoi il menarono sulla sommità (supercilio) del monte… per gittarlone quindi giù. E appresso: Alquanti savii parenti si mossero per legarlo, e diceano ch'egli era impazzato.

[G.M.] Parente in primo, in secondo, in terzo grado.

2. E col terzo caso. Stor. Eur. 1. 13. (M.) Convennero che Berengario occupasse il regno d'Italia, e Guido, come parente al sangue franzese, e di gran credito fra que' popoli, si coronasse in Francia.

3. Per simil. Petr. Son. 171. part. I. (C) Il sonno è veramente, qual uom dice, Parente della morte. Leop. Cap. 25. (M.) Non è nato anche poi d'uno stivale (il canchero), La cancherena (intendo) è sua parente, Che pur si sa ch'è di sangue reale.

4. Farsi parente, in senso equivoco. Fortig. Ricciard. 30. 40. (M.)

5. Parente, si usa talvolta in forza di Agg. Bocc. Introd. (C) Le donne parenti, e vicine nella casa del morto si ragunarono.

6. † Del Padre e della madre, e usato in plur. li comprende amendue. Aur. lat. Rimane ai Fr. Dant. Inf. 1. (C) E li parenti miei furon Lombardi. E 2. Tu dici che di Silvio lo parente Corruttibile ancora ad immortale Secolo andò. Petr. Canz. 4. 6. part.III. Non è questa la patria, in ch'io mi fido, Madre benigna, e pia, Che cuopre l'uno, e l'altro mio parente? Alam. Colt. 3. 92. O famoso guerriero… Che, non maturo il parto, uscisti fuore Del fulminato ventre, e 'l buon parente In se stesso ti pose.[Laz.] Coll. SS. PP. 3. 10. Noi ci gloriamo di averle con nostra fatica guadagnate (le ricchezze), o che ci sieno lasciata da' parenti per retaggio.

7. Il primo parente, o Il nostro primo parente, vale Adamo, e I primi parenti, Adamo ed Eva. Coll. SS. Pad. 3. 7. 34. (M.) Per la quale usciti noi della casa del primo nostro parente,… Fr. Giord. Pred. p. 8. col. 2. (Gh.) Ma il demonio la trovò (la sofistica) per ingannare; e vedete come sotto quest'arte egli ingannò il primo parente. Amet. 92. (M.) Dando principio a quel misterio sacro, Per lo qual rinasciam gittando via Delli primi parenti il peccar acro. [Laz.] Cavalc. Pungil. c. 9. Promettendo (il demonio) a' nostri primi parenti che non morrebbono, come Dio minacciati gli aveva, se mangiassero del pomo vietato. E ivi. Il demonio in sua forma e spezie apparendo ai primi parenti, questo veleno (la bugia) in bocca gli mise.Specch. cr. c. 1. Dopo lo peccato degli primi parenti, cadendo l'uomo di male in peggio, perdè la somiglianza di Dio. E c.19. Questa derisione volle Cristo sostenere per satisfare al peccato de i primi parenti, perocchè per appetito di superbia volevano essere come Dio.

[T.] Senso più ordinario. T. Bocc. Nov. 9. g. 10. Alla fine le convenne far quello che vollero i parenti, con questa condizione, ch'ella dovesse stare senza a marito andarne tanto, quanto aveva promesso a messer Torello. Prov. Tosc. 91. È più vicino il dente che nessun parente (a chi sente più collo stomaco che col cuore). E 92. Quando il villano è sul fico, non conosce nè parente nè amico. (Peggio chi non è villano, e se rumina sul fico ruminale). E 247. Chi ha della roba ha de' parenti. E 129. Tra parente e parente, tristo a chi non ha niente. – – Non v'è di peggio tra' parenti dell'esser più poveri. Prov. Tosc. 286. Doglia di dente, doglia di parente (grave come i travagli che ci vengono dai parenti). [L.B.] Il pop. dice quando cade un dente, segno che muore un parente. Qui forse significa che Quando muore un parente ci si pensa quanto a un dente cavato. T. Godo ch'ella sia in seno de' suoi parenti (dopo la lontananza si ritrovi con essi). Prov. Tosc. 122. Amici a scelta, e parenti come sono. ([A. Cont.] Bada che amici ti fai, ma i parenti, buoni o cattivi, bisogna pigliarseli in pace).

II. Gradi della parentela. T. È modo ellitt., e forse non inopportuno il seg. But. 3. Perocch'egli sì t'è più parente ed affine, cioè più stretto parente. Così potrà dirsi: La tale m'è parente, ma l'altra m'è più parente di lei. – Parente stretto, Prossimo. Lontano, Alla lontana. Stretto, pare più di Prossimo. Lontano, men fam. che Alla lontana.

III. Del padre o de' maggiori. T. Prov. Tosc. 127. Non sprezzar la dottrina del parente; E chi la sprezza ne riman dolente.

[Cors.] † Mor. S. Greg. 4. 30. Discacciò il superbo parente (Adamo) dal Paradiso, mandandolo in questa cecità del presente esilio.

IV. Fig. T. Prov. Tosc. 225. Il sonno è parente della morte. Virg. Aen. 6. 278. Consanguineus Leti Sopor.

T. Prov. Tosc. 62. Monte, porto, città, bosco o torrente, Abbi, se puoi, per vicino, o parente.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: parenchimi, parendo, parentado, parentale, parentali, parentame, parentami « parente » parentela, parentele, parenterale, parenterali, parentesi, parenti, pareo
Parole di sette lettere: parendo « parente » parenti
Vocabolario inverso (per trovare le rime): stupente, ristupente, imbarbarente, carente, involgarente, chiarente, schiarente « parente (etnerap) » comparente, ricomparente, scomparente, apparente, riapparente, sparente, trasparente
Indice parole che: iniziano con P, con PA, iniziano con PAR, finiscono con E

Commenti sulla voce «parente» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze