Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «parigi», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Parigi

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: A Parigi viene inaugurato l'Arco di Trionfo; Inaugurata a Parigi la Torre Eiffel; La Conferenza di Parigi dopo la Prima Guerra Mondiale; Inaugurata la metropolitana di Parigi
Liste a cui appartiene
Capitali Europee [Oslo « * » Podgorica]

Foto taggate parigi

parigi 2

A Paris

Sera su La Defense
Tag correlati: torre, notturno, luci
Giochi di Parole
La parola parigi è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (gira).
Divisione in sillabe: pa-rì-gi. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
parigi si può ottenere combinando le lettere di: rii + gap; gip + [ira, ria].
Componendo le lettere di parigi con quelle di un'altra parola si ottiene: +ton = angiporti; +[est, set] = epigastri; +emo = giampiero; +[neo, noè] = ginepraio; +pil = grippiali; +ree = iperergia; +sto = ipogastri; +tac = pagatrici; +ego = peggiorai; +nel = piangerli; +ito = pigiatori; +[tau, tua] = pigiatura; +tue = pigiature; +[ile, lei] = piglierai; +ton = pignorati; +ala = plagiaria; +alé = plagiarie; +[lao, ola] = plagiario; +doc = podagrici; ...
Vedi anche: Anagrammi per parigi
Cambi
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: gariga, sariga.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: parii.
Altri scarti con resto non consecutivo: pigi.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: rigira.
Parole con "parigi"
Iniziano con "parigi": parigina, parigine, parigini, parigino.
Parole contenute in "parigi"
ari, par, pari. Contenute all'inverso: ira, rap, gira.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "parigi" si può ottenere dalle seguenti coppie: paria/agi.
Usando "parigi" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: bipari * = bigi; * rigirai = parai; prepari * = pregi; * rigirano = parano; * rigirare = parare; * rigirata = parata; * rigirate = parate; * rigirati = parati; * rigirato = parato; * rigirava = parava; * rigiravi = paravi; * rigiravo = paravo; * rigirerà = parerà; * rigirerò = parerò; * rigirino = parino; * gita = parità; * rigirammo = parammo; * rigirando = parando; * rigirante = parante; * rigirarci = pararci; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "parigi" si può ottenere dalle seguenti coppie: parse/esigi.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "parigi" si può ottenere dalle seguenti coppie: dopa/rigido, rapa/rigira, ripa/rigiri, ovipari/giovi, ripari/giri.
Usando "parigi" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: rigido * = dopa; * ripari = giri; rigira * = rapa; rigiri * = ripa; * ovipari = giovi; * dopa = rigido; * rapa = rigira; * ripa = rigiri; giri * = ripari; giovi * = ovipari.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "parigi" si può ottenere dalle seguenti coppie: para/rigira, parai/rigirai, parammo/rigirammo, parando/rigirando, parano/rigirano, parante/rigirante, pararci/rigirarci, parare/rigirare, pararmi/rigirarmi, pararono/rigirarono, pararti/rigirarti, pararvi/rigirarvi, parasse/rigirasse, parassero/rigirassero, parassi/rigirassi, parassimo/rigirassimo, paraste/rigiraste, parasti/rigirasti, parata/rigirata, parate/rigirate, parati/rigirati...
Usando "parigi" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * para = rigira; * pari = rigiri; * paro = rigiro; pregi * = prepari; * parai = rigirai; * parano = rigirano; * parare = rigirare; * parata = rigirata; * parate = rigirate; * parati = rigirati; * parato = rigirato; * parava = rigirava; * paravi = rigiravi; * paravo = rigiravo; * parerà = rigirerà; * parerò = rigirerò; * parino = rigirino; * parammo = rigirammo; * parando = rigirando; * parante = rigirante; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "parigi" (*) con un'altra parola si può ottenere: * la = pariglia; * le = pariglie; sla * = spariglia; * mani = parmigiani; * mano = parmigiano; * tana = partigiana; * tane = partigiane; slava * = sparigliava; slavi * = sparigliavi; slavo * = sparigliavo; slavate * = sparigliavate.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "parigi"
»» Vedi anche la pagina frasi con parigi per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ti sembrerà incredibile, ho visitato alcuni dei posti più remoti del mondo ma non sono mai stato a Parigi!
  • Andremo ad Eurodisney e visiteremo Parigi a Natale.
Espressioni e Modi di Dire
  • Parigi val bene una messa
Titoli di Film
  • Un americano a Parigi (Regia di Vincente Minnelli; Anno 1951)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Palazzo di giustizia di Parigi - La costruzione di questo edifizio ha data dai più vecchi tempi della monarchia francese: l'origine di quel palazzo fu un castello forte costruito in mezzo alla città-vecchia (la cité). Si comunicava a questo forte mediante due ponti, le di cui teste erano difese da opere avanzate. Eudes volendo porsi al coperto dalle frequenti invasioni dei Normanni, vi fissò la sua residenza. Nel 1003, sotto il regno di Roberto, si aggiunse un'abitazione alle fortificazioni ch'esistevano; parte degli antichi fabbricati fu distrutta e sostituita da altri nuovi. Nel 1258 quel monumento, che già aveva il nome di Gran Palazzo, doventò il luogo di dimora di San Luigi. Esso monarca vi fece aggiungere diverse parti ragguardevoli, come quelle inferiori e superiori della grande stanza detta attualmente des pas Perdus; la gran sala detta di San Luigi ove ora siede la Corte di Cassazione; e la Santa Cappella: che furono tutte costruite alla fine della seconda crociata da Pietro di Montereau celebre architetto di quell'epoca. Nel 1313 Filippo il Bello fece rifabbricare una gran porzione dell'antico palazzo, al quale furono pur fatti considerevoli accrescimenti. I re di Francia, un dopo l'altro, vi aumentarono anche altre fabbriche importanti. L'edifizio della Corte dei Conti s'incominciò sotto Luigi XI, e si terminò sotto Luigi XII. Nel 1618, dopo la morte di Enrico IV, un forte incendio avendo distrutto la parte superiore della gran sala del Palazzo di Giustizia, fu costruita nel 1622 la nuova sala des Pas Perdus sopra le antiche fondamenta, da Giacomo Desbrosses architetto del Luxembourg. [immagine]
Catacombe di parigi - In Parigi stessa è generalmente ignota l'origine di quelle sotterranee e funebri dimore, la di cui popolazione, qualora a un tratto ricomparisse sulla superficie, ingombrerebbe tutto quanto il terreno della città. Queste catacombe furono già petriere, dove si andavano a prendere le materie necessarie per la costruzione del vecchio Parigi. Quando esse rimasero esaurite furono abbandonate, e le loro aperture restarono turate da successivi affondamenti di terra. Si erano quindi poste in obblio; ma nel 1774. crollarono alcune case, senza causa apparente, in un medesimo quartiere, lo che diè luogo a delle indagini, e si riconobbe che in quel sito il suolo mancava di solidità e di grossezza, e che lo stesso accadeva in molta parte della superficie occupata da Parigi. Si pensò allora a prevenire nuove catastrofi, si scese in quelle gallerie sotterranee formate irregolarmente e secondo che la pietra ch'esse somministravano erasi offerta agli operaj ora in un posto ed ora nell'altro. E fu proceduto in modo tanto ingegnoso ai lavori di sostegno, che tutte le gallerie le quali rimasero vuote corrisposero esattamente allo spazio di terreno occupato dalle strade superiori, mentre quelle che avevano da sostenere delle case e pubbliche fabbriche vennero colmate interamente o puntellate con delle opere di muratore assai forti per impedire qualunque abbassamento di terreno. Nel 1780 Lenoir luogotenente generale di polizia suggerì l'idea di trasportare in tali sotterranei i respiri mortali che ingombravano i cimiteri della città, e ciò si fece con tutta prontezza, imperocchè l'infezione prodotta dall'ammucchiarsi dei cadaveri minacciava gravi danni alla salute degli abitanti, e segnatamente a quelli del quartiere degli Innocenti e d'alcuni altri. [immagine]
Parigi - Lutezia Parisiorum; e indi Parisii. Capitale della Francia. Sembra che dal 358 al 360 l'antica Lutezia cambiasse il primo suo nome assumendo quello di Parigi, ch'era il nome del popolo che vi abitava.

Il commercio che facevano per acqua i Parigini (dice Saint-Foix) era floridissimo; pare che la loro città abbia avuto da tempo immemorabile un naviglio per simbolo: Iside presiedeva alla navigazione; era anche adorata presso gli Svevi sotto la figura di un vascello: ed ecco ragioni più che non ne abbisognino agli etimologisti onde persuadersi che Parisis veniva da para Isis (parrocchia, o città d'Iside).

Dulaure dice: Sembra che la nazione de' Parisii o Parigini, si sia formata di stranieri, forse originarj del Belgio, abbondante di piccoli popoli; che quella nazione sottrattasi al ferro dei nemici sia venuta ad occupare un territorio sulle frontiere de' Senoni. Era scorso appena mezzo secolo da questo stabilimento allorchè Cesare giunse nelle Gallie.

Quando si considera (così Hurtault, Dizionario storico della città di Parigi) la grandezza, le ricchezze ed il numero d'abitanti di quella città, ci figuriamo con piacere alla mente il tempo in cui rinchiusa in una sola isola, non aveva dessa per se che i vantaggi della situazione. Quei vantaggi la fecero preferire alle altre cittadi della Gallia, da Cesare e dai Romani che vi vennero in appresso. Le sue case costruite di legno e terra erano basse, rotonde e mal fabbricate; il recinto non si estendeva oltre alle città, e Parigi stava rinchiusa fra i due bracci della Senna.

Fino dallo stabilimento del Cristianesimo nelle Gallie Parigi aveva avuto il suo vescovo; questa sede fu eretta ad arcivescovato con una bolla del 20 ottobre 1622. [immagine]
Palazzo reale di Parigi - Richelieu fece fabbricare da Giacomo Lemercier, il più abile architetto de' suoi tempi, questo palazzo, il quale fu terminato nel 1636. Venne chiamato prima Hotel de Richelieu, poi Palais-Cardinal, e finalmente Palais-Royal quando Anna d'Austria reggente del reame ebbe lasciato il Louvre per andare insieme con Luigi XIV e il duca d'Angiò suoi figli a fissare la propria dimora nel Palazzo Cardinale, in virtù della donazione che ne aveva fatta al re il Cardinale di Richelieu nel 1639. Ma Luigi XIV cedè in appresso il Palazzo Reale a Filippo di Francia suo Fratello. Il superbo edifizio che fa contorno al giardino fu costruito soltanto nel 1781. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: parificherò, parifichi, parifichiamo, parifichiate, parifichino, parificò, parifico « parigi » parigina, parigine, parigini, parigino, pariglia, pariglie, parigrado
Parole di sei lettere: parevo « parigi » parino
Vocabolario inverso (per trovare le rime): prediligi, tamigi, suffumigi, dionigi, pigi, euripigi, uropigi « parigi (igirap) » erigi, pterigi, archeopterigi, attinopterigi, sauropterigi, crossopterigi, archeotterigi
Indice parole che: iniziano con P, con PA, iniziano con PAR, finiscono con I

Commenti sulla voce «parigi» | sottoscrizione
Manlio IA Frizzi - 01/01/2017, 20:58
Parigi val bene una messa

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


foto vincitrice contest parigi


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze