Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «picchiare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Picchiare

Verbo
Picchiare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è picchiato. Il gerundio è picchiando. Il participio presente è picchiante. Vedi: coniugazione del verbo picchiare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di picchiare (malmenare, pestare, percuotere, menare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti
Giochi di Parole
La parola picchiare è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc.
Divisione in sillabe: pic-chià-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: picchierà (scambio di vocali).
picchiare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): rii + pacche; piri + cache; [hip] + [cercai]; [eri] + pacchi; [iper] + cachi; pici + arche; chip + [aceri]; peci + archi; [ciprie] + hac; che + [carpii]; echi + [capri]; [rechi] + [capi]; [chepì] + [acri]; chic + [arpie]; [circhi] + ape; [cechi] + [apri]; [cerchi] + [api]; [pecchi] + [ari]; ciechi + [par].
Componendo le lettere di picchiare con quelle di un'altra parola si ottiene: +ape = acchiapperei; +cap = appiccicherà; +the = archetipiche; +ito = cariotipiche; +top = ippocratiche; +ana = pacchianeria; +[fai, ifa] = pacificherai; +ife = pacificherei; +non = pernacchioni; +sos = picchiassero; +non = picchieranno; +rap = riapparecchi; +rii = ripicchierai; +sta = rispecchiata; +[est, set] = rispecchiate; +sto = rispecchiato; +sto = scoperchiati; +sta = sparecchiati; +[csi, ics, sci, ...] = spiccicherai; +tapa = apparecchiati; +step = appiccheresti; +[capi, paci, pica] = appiccicherai; ...
Vedi anche: Anagrammi per picchiare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: nicchiare, picchiate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: picche, picca, piche, pici, pica, pare, care.
Parole con "picchiare"
Finiscono con "picchiare": ripicchiare, campicchiare.
Parole contenute in "picchiare"
are, chi, chiare, picchi, picchia. Contenute all'inverso: cip, era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "picchiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: pigra/gracchiare, pini/nicchiare, pirosi/rosicchiare, picnic/nicchiare, picchiai/ire, picchiamo/more, picchiata/tare, picchiatore/torere, picchiatura/turare.
Usando "picchiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areno = picchino; * remo = picchiamo; * areata = picchiata; * areate = picchiate; * areati = picchiati; * areato = picchiato; * rendo = picchiando; * evi = picchiarvi; * resse = picchiasse; * ressi = picchiassi; * reste = picchiaste; * resti = picchiasti; * retore = picchiatore; * retori = picchiatori; * ressero = picchiassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "picchiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: piero/orecchiare, pioda/adocchiare, picchierà/areare, picchiata/atre, picchiato/otre.
Usando "picchiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erano = picchino; * ermo = picchiamo; * erta = picchiata; * erte = picchiate; * erti = picchiati; * erto = picchiato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "picchiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: picchia/area, picchiata/areata, picchiate/areate, picchiati/areati, picchiato/areato, picchino/areno, picchiai/rei, picchiamo/remo, picchiando/rendo, picchiasse/resse, picchiassero/ressero, picchiassi/ressi, picchiaste/reste, picchiasti/resti, picchiate/rete, picchiati/reti, picchiatore/retore, picchiatori/retori.
Usando "picchiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * gracchiare = pigra; * more = picchiamo; * mie = picchiarmi; * tiè = picchiarti; * vie = picchiarvi; * torere = picchiatore.
Sciarade e composizione
"picchiare" è formata da: picchi+are.
Sciarade incatenate
La parola "picchiare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: picchi+chiare, picchia+are, picchia+chiare.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "picchiare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = picchiatrice.
Frasi con "picchiare"
»» Vedi anche la pagina frasi con picchiare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Preferirei farmi picchiare piuttosto che tradire la mia squadra del cuore.
  • Forse voleva proprio farsi picchiare per denunciarlo.
  • Non picchiare forte sui tasti se vuoi ottenere un buon suono.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Dare, Dare busse, Battere, Percuotere, Bastonare, Picchiare, Sculacciare - Dare si usa assolutamente per Dar busse ad alcuno, o con mani o con bastone; ed è, più che altro, della plebe. Un esempio c'è nell'epigramma fatto contro l‘Ercole del Bandinelli, rappresentato in atto di dar sul capo a Bacco:

Ercole. non mi dar, che i tuoi vitelli
Ti renderò, le pecore e i castroni;
Ma il bue l'ha preso Baccio Bandinelli.

Battere è Dar delle busse con qualunque strumento altri abbia in mano. — Bastonare è il far ciò con un bastone. — Percuotere è generico, ed ha con sé l'idea di maggior gravità e forza.

Il Dare, Dar busse, Bastonare, si fa sempre, o per atto di castigo, o per isfogo di sdegno. Il Battere e il Percuotere in alcuni casi può esser casuale. — In vece di Dare o Dar busse, si dice anche Picchiare, ma questo si usa parlando di bambini. — «Picchia sempre quel povero bambino.» — E dei bambini è parimente proprio lo Sculacciare, che è il battere con forza con la mano aperta le natiche. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Picchiare - V. a., e n. ass. Percuotere; e si dice del battere alle porte per farsi aprire; e generalmente d'ogni altra cosa che si percuota, e che renda suono. Rammenta Impingo; ma è suono imit. V. anche l'etim. di Picca. Bocc. Nov. 5. g. 2. (C) In vista tutta sonnacchiosa fattasi alla finestra, proverbiosamente disse: chi picchia laggiù? E nov. 2. g. 9. Picchiando l'uscio, a lei, che già rispondeva, dissero… Serm. S. Agost. Imperocchè ecco il povero picchia all'uscio,… [Cont.] Cell. Scul. 3. E così (con due mazzapicchi) si picchia la terra tanto che la si condensi bene insieme. Biring. Pirot. III. 1. Con questo (conio) picchiando benissimo, si forma e calca. = Dat. Lepid. 109. in fine. (Gh.) In Firenze un di questi tali (ladroncelli), essendosi ben vestito, picchiò una sera a casa del sig. Gerolamo Cambi;… Dant. Inf. 18. E se medesma con le palme picchia. Vit. SS. Pad. 2. 8. Tanto stava, e picchiava all'uscio, ch'egli gli apriva. Sagg. nat. esp. 145. A picchiar al muro il cilindro di legno non era possibile farlo andar più addentro un capello. Buon. Fier. 4. 4. 21. Fu serrata la porta, E per picchiar e ripicchiar più volte Non mi fu aperto mai. [G.M.] Segner. Quaresim. 3. 2. Avete osservato il cane quando sente picchiare all'uscio? Tosto egli abbaja.

[G.M.] Senso mor. Di preghiera insistente nel senso di quel del Vang. Picchiate, e vi sarà aperto. Segner. Crist. Instr. 1. 24. 18. Tanto più raddoppiate allora le vostre istanze…, perchè, infine, quanto più lungamente avrete aspettato picchiando, tanto più lungamente vi sarà aperto.

[G.M.] Locuz. quasi proverb. Batti, picchia e martella; che vale, A forza di picchiare, d'insistere. Batti, picchia e martella, finalmente ha ottenuto il suo intento.

E a modo di Sost. Ar. Fur. 10 23. (M.) Quivi sorgea dal lito estremo un sasso, Ch'aveano l'onde, col picchiar frequente, Cavo e ridutto a guisa d'arco al basso.

2. Rifl. recipr. Battersi, Percuotersi. [G.M.] Si sono picchiati per una cosa di nulla, e se le son date forti. – Ragazzi che si picchiano per le strade. = Franc. Barb. 237. 11. (M.) Guardati da coloro Che lemosine loro Fanno palesemente, O digiuno apparente; Picchiansi il petto forte.

3. Picchiar co' piedi, o Picchiar l'uscio co' piedi, vagliono Andare a casa d'alcuno con presenti, perchè essendo le mani impacciate, è necessario picchiare co' piedi.

4. Picchiare i piedi in terra. Battere forte il terreno co' piedi. Segn. Demetr. Fal. 89. su'l fine. (Gh.) Come disse colui del contadin camminante, che, venendo si sentiva lontano il rumor de' piedi, non come di chi cammina, ma di chi picchii li piedi in terra.

5. [Val.] Picchiare le panche dietro a uno. Far romore in segno dì riprovazione contro uno. Non com. Pucc. Centil. 32. 73. Ma quando uscir d'uficio… Furon lor dìetro le panche picchiate. G. V. 8. 12. 5. Quando i detti Priori uscirono dell'ufficio…, furono loro picchiate le panche dietro colle caviglie, e gittati sassi.

Fig. [Giust.] Dell'animo. Om. S. Greg. 14. La lezione del santo Evangelio, la quale ora fu letta nelle nostre orecchie, fratelli carissimi, ci picchia l'animo con una questione.

6. Picchiare, si dice anche per Percuotere altrui, Dar delle busse. (C)

7. Trasl. Di dolore, di sventura. [Camp.] Bib. S. Greg. Prol. II. in Job.

[T.] Battere, è più gen., Bussare, men gen. di Picchiare. Si bussa per lo più forte; anco leggermente si picchia. T. Varch. Sen. Ben. 1. 6. 32.. Non si chiamano amici cotesti che a grande schiera picchiano la porta, cotesti che sono divisi in prime e seconde entrature. Cotesta è usanza de' re.

II. T. Picchiare, ass., alla porta o all'uscio, per entrare, o perchè altri s'affaccino. – Picchiano. – È picchiato. – Quando sento picchiare. [Pol.]Fior. S. Franc. 4. Perocchè frate Masseo penava a tornare, il giovane picchiò un'altra volta. T. Passò in camera senza picchiare. Vang. Picchiate e vi s'aprirà.

III. Anco per Chiedere, pr. e fig. T. Tanti poveri che vengono a picchiare.

Chiedere con più o meno insistenza e opportunità. T. Picchiare a tutti gli usci, non solo chiedere, ma cercare come che sia.

IV. Trasl. T. Prov. Tosc. 253. Quando il bisogno picchia all'uscio, l'onestà si butta dalla finestra. – Quando la fame picchia. – La Morte picchia anco alle porte de' re.

Altra fig. T. La fortuna che picchia alla tua porta.

V. Percuotere più o men gravemente. T. Vang. Comincerà a picchiare i suoi conservi. – Preso, lo picchiarono e rimandarono senza nulla. – Presi i servi di lui, qual picchiarono, quale uccisero, quale lapidarono.

Fam. T. Prov. Tosc. 369. Picchiare come dare in terra. – Picchia che ti picchio.

VI. Trasl. T. Dio li picchia e non si riscuotono.

VII. Modi com. e del picchiare all'uscio e del percuotere Picchia e ripicchia. – Picchia e tempesta.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: picchiamo, picchiando, picchiandola, picchiano, picchiante, picchianti, picchiarci « picchiare » picchiarlo, picchiarmi, picchiarono, picchiarti, picchiarvi, picchiasse, picchiassero
Parole di nove lettere: picchiano « picchiare » picchiata
Lista Verbi: piazzare, picchettare « picchiare » picchiettare, picconare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): punzecchiare, spendicchiare, mordicchiare, giochicchiare, dormicchiare, nicchiare, rannicchiare « picchiare (eraihccip) » ripicchiare, campicchiare, lavoricchiare, rosicchiare, morsicchiare, tossicchiare, avviticchiare
Indice parole che: iniziano con P, con PI, iniziano con PIC, finiscono con E

Commenti sulla voce «picchiare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze