Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «puntello», il significato, curiosità, forma del verbo «puntellare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Puntello

Forma verbale
Puntello è una forma del verbo puntellare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di puntellare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola puntello è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ll.
Divisione in sillabe: pun-tèl-lo. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: puntellò.
Anagrammi
puntello si può ottenere combinando le lettere di: top + nulle; nut + polle; plot + [lune, ulne]; nullo + pet.
Componendo le lettere di puntello con quelle di un'altra parola si ottiene: +caì = panciutello; +[dan, dna] = puntellando; +[ami, mai, mia] = puntelliamo; +sta = spuntellato; +caia = polinucleata; +caie = polinucleate; +[caio, ciao] = polinucleato; +[aver, rave, vera] = polverulenta; +vere = polverulente; +[rive, veri] = polverulenti; +[over, vero] = polverulento; +vana = puntellavano; +[erme, mere] = puntelleremo; +staia = pallanuotiste; +[arcui, curai, curia, ...] = plurinucleato; +[mante, menta] = puntellamento; +ressa = puntellassero; +[massi, sisma] = puntellassimo; +renna = puntelleranno; +[emporio, ipomero, proemio] = pleuropolmonite; +berbere = puntellerebbero; +cerazia = reputazioncella; +[marciavi, ricamavi] = planivolumetrica; +manarese = superallenamento; ...
Vedi anche: Anagrammi per puntello
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: puntella, puntelli.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: punto, pelo, unto, nello, telo.
Parole contenute in "puntello"
unte, punte. Contenute all'inverso: olle.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "puntello" si può ottenere dalle seguenti coppie: puma/mantello, punterà/rallo, punterò/rollo.
Usando "puntello" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: contropunte * = controllo.
Lucchetti Alterni
Usando "puntello" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mantello = puma; * rallo = punterà; * rollo = punterò; * ateo = puntellate; * avio = puntellavi; controllo * = contropunte; * astio = puntellasti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "puntello" (*) con un'altra parola si può ottenere: * arno = puntellarono.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "puntello"
»» Vedi anche la pagina frasi con puntello per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ieri ho messo un puntello ad un ramo del pesco che stava per stroncarsi perché troppo carico di frutti.
  • L'operaio stava mettendo un puntello all'arco per sostenerlo meglio.
  • Strano che quel solo puntello garantisca che il solaio non crolli.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Appoggio, Sostegno, Puntello - Appoggio è tutto ciò che serve a mantenere in piedi una cosa che traballa o che pende, per impedirle di cadere. - Sostegno è ciò che regge il peso immediato di cosa sovrapposta. Ambedue si trasportano al significato metaforico. - Puntello è trave o randello smussato da una estremità, che, fitto in terra dall'altra, punta e fa forza sulla cosa che accenna di cadere, e serve a mantenerla in piedi. L'Appoggio si fa da un lato, ma lungo tutta la superficie; il Sostegno è dalla parte di sotto; il Puntello è da lato, ma preme e fa forza sopra un sol punto. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Appoggio, Appoggiatoio, Sostegno, Puntello - Appoggio è qualunque corpo su cui in genere uno può appoggiarsi: un muro, un bastone, una sedia puonno servire d'appoggio. Appoggiatoio è cosa fatta apposta per servire d'appoggio; le panche, le seggiole, le finestre hanno o puonno avere appoggiatoi. Sostegno è appoggio che regge non dai lati, ma per disotto. Puntello è, come ben dice la parola stessa, appoggio che ha per base una punta. L'appoggio è per lo più, rispetto alla cosa o persona che se ne serve, verticale; il sostegno orizzontale; il puntello diagonale od obliquo. Sostegno, appoggio, puntello, hanno sensi traslati assai ovvii. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Puntello - S. m. Legno o Cosa simile con che si puntella. Bocc. Nov. 5. g. 2. (C) Tiraron via il puntello, che il coperchio dell'arca sostenea. Vegez. 169. var. Cit. in PUNTELLATO, § 1. Bern. Orl. Inn. 3. 6. Chi ha veduto tagliare una torre A forza di picconi e di martelli, E poi un fuoco acceso intorno torre Que' ch'eran sotto lei messi puntelli,… Pensi che tal… [Cont.] Cr. P. Agr. I. 110. Se la terra casca quando il pozzo si cava per vizio di terra che si gravi, ovvero per umor che scorra e si dissolva, metteràvi d'attorno tavole per lo lungo, e attraverseràvi puntelli sì che le sostengano, acciocchè la rovina non cuopra i cavatori. Vas. V. Pitt. Scul. Arch. III. 329. Sarebbe (quell'edificio) certamente rovinato, se la virtù d'Antonio, con aiuto di puntelli e travate non avesse ripiene di dentro quelle stanzerelle, e rifondando per tutto, non l'avesse ridotte ferme e saldissime, com'elle furono mai da principio. T. Caro: Con puntelli per entro, e stanghe e sbarre. – Puntelli che reggono. – Puntelli che sostengono. – Grossi, Forti puntelli.

T. Prov. Tosc. 111. Trista a quella casa che ha bisogno di puntelli. (Uomo o stato o istituzione o causa che non si regga da sè. E 327. È meglio il puntello della trave. (L'accessorio da più del principale.)

Prov. Più debole il puntello che la trave; e si dice quando chi ajuta è più debole dell'ajutato. (C)

2. [Cont.] Puntone. Zab. Cast. Ponti, 3. G, Saettoni, o puntelli, che contrastando nel monaco, lo tengono al suo luogo: H, zoccoli inchiodati nella coscia, ne' quali sono incastrati i saettoni, o puntelli: I, denti, intacche ed incastri della coscia colla corda. Vas. Arch. IV. Quando le mura son arrivate al termine che le volte s'abbiano a voltare, o di mattoni, o di tufi o di spugna, bisogna sopra l'armadura de' correnti o piane voltare di tavole in cerchio ferrato, che commettano secondo la forma della volta o a schifo: e l'armadura della volta, in quel modo che si vuole, con buonissimi puntelli fermare, che la materia di sopra col peso non la sforzi.

3. Fig. Bocc. Lett. Pin. Ross. 285. (C) Ma l'affezione mi sospinge a dovere ancora con alcuno altro puntello l'animo vostro agramente dicrollato armare al suo sostegno. [Val.] Soldan. Sat. 4. Chi crede che l'occhial sia quel puntello, Ove il filosofar l'appoggi e regga. T.Cercano puntello nella calunnia.

[G.M.] Si va innanzi a forza di puntelli; e campa o si difende alla meglio; di chi si tira innanzi a stento, ora con un espedíente ora con un altro.

4. (Mar.) [Cont.] Pant. Arm. nav. Doc. Puntelli sono legni che si posano sopra il premezano, e s'incastrano con la bocceria o colomba per fortezza, acciocchè possano sostener la coperta. Dudleo, Arc. nav. IV. 16. I puntelli da reggere le coperte sien triangolari (di posizione), perchè in questo modo il peso dell'artiglieria riposerà sopra le carene. Cr. B. Naut. med. V. 503. Saranno ancora appontellate le cortine di dentro con pontelli di legno e di ferro, come quei che sostentano le castella dell'arrombate.

5. Puntello della vecchiaja, fig. è lo stesso che Bastone della vecchiaja. Buon. Tanc. 4. 9. (M.) Che scorre più? L'andò poi via in tre ore, Pensa se duro ogni dì più mi paja, Ch'era il puntello della mia vecchiaja. Baldov. Comp. Dramm. 3. 24. Ed io che ho a fare di me Dolente e tapinello, Persa quella figliuola, Che della mia vecchiaja era il puntello.

6. Con accompagnamento di verbi.

Essere una cosa in puntelli, vale Essere appuntellata, Essere serrata per via di puntelli. Cecch. Dot. 3. 3. (M.) La casa è stata spalancata, e in puntelli.

7. Essere o Stare in puntelli, fig. vale Essere o Stare vacillante, e prossimo a rovinare. Benv. Cell. Vit. 1. 181. (M.) Quello esercito che era quasi in puntelli, tutto si metteva in rotta. Cecch. Mogl. 1. 2. Sarà facil cosa conoscer la cosa com'ella sta, e farla, dov'ora la sta in puntelli, rovinare affatto.

8. [Cont.] Mettere in puntelli. Puntellare. Lupic. Arch. mil. 21. Adoperare il beccastrino o la zappa per mettere la muraglia in puntelli, e poi dare loro fuoco; perchè la muraglia posi in falso. Serg. Fort. mod. 47. Ponevano le torri in puntelli; e, attaccando fuoco a quei legnami, le facevano rovinare a basso.

9. Mettere una cosa in puntelli, vale Puntellarla, Sorreggerla per via di puntelli. G. V. 7. 100. 1. (C) E quella con cave misero in gran parte in puntegli. T. Serd. Stor. Ind. Orient. Lib. 8. p. 64. Mentre che cavavano la terra per mettere le mura in puntelli… come furono sotto cinque palmi scoersero una cassa coperta con una tavola di pietra.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: puntelleresti, puntellerete, puntellerò, puntelli, puntelliamo, puntelliate, puntellino « puntello » punterà, punterai, punteranno, punterebbe, punterebbero, punterei, punteremmo
Parole di otto lettere: puntelli « puntello » punterai
Vocabolario inverso (per trovare le rime): dentello, studentello, serpentello, torrentello, prepotentello, delinquentello, pezzentello « puntello (olletnup) » cartello, martello, martellò, portello, sportello, tortello, barbastello
Indice parole che: iniziano con P, con PU, iniziano con PUN, finiscono con O

Commenti sulla voce «puntello» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze