Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «rappresentare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Rappresentare

Verbo
Rappresentare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è rappresentato. Il gerundio è rappresentando. Il participio presente è rappresentante. Vedi: coniugazione del verbo rappresentare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di rappresentare (descrivere, raffigurare, disegnare, ritrarre, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola rappresentare è formata da tredici lettere, cinque vocali e otto consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: pp. Lettere più presenti: erre (tre), e (tre).
Divisione in sillabe: rap-pre-sen-tà-re. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: rappresenterà (scambio di vocali).
rappresentare si può ottenere combinando le lettere di: [est, set] + prepararne; sten + [preparare, preparerà]; [nere, rene] + [strappare, strapperà]; [tener, terne] + rappresa; sterne + prepara; neper + traspare; [presente, serpente] + parrà; par + presenterà; tan + [sperperare, sperpererà]; [nas, san] + [perpetrare, perpetrerà]; rna + sperperate; rappe + [estrarne, nerastre, restarne, ...]; rapper + [esterna, rasente]; [entra, tenar, terna] + sperpera; pensa + parterre; partner + [pesare, peserà, sapere]; nappe + [estrarre, sterrare].
Componendo le lettere di rappresentare con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = rappresentassero; +non = rappresenteranno; +bili = irrappresentabile.
Vedi anche: Anagrammi per rappresentare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: rappresentate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: rappresa, rapper, rappe, rappa, rapente, rape, rapare, rapa, rare, rara, rasentare, rasenta, rasente, rase, rasta, rasare, rasa, rana, rane, rata, rate, reset, restare, resta, reste, resa, rena, rene, rete, apprestare, appresta, appresa, appese, appestare, appesta, appesa, appena, appare, aprente, apre, apra, aree, arenare, arena, arene, areare, area, arse, arsa, arte, arare, arre, asta, aste, anta, ante, atre, presente, prestare, presta, presa, prete, peseta, pesete, pestare, pesta, peste, pesare, pesa, penare, pena, pene, pere, pare, esente, ente, sente, seta, sete, sere.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: rappresentarle.
Parole contenute in "rappresentare"
app, are, rap, tar, rese, tare, prese, senta, esenta, apprese, esentare, presenta, rapprese, presentare, rappresenta. Contenute all'inverso: era, par.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "rappresentare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rappresenta/tatare, rappresentai/ire, rappresentata/tare.
Usando "rappresentare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = rappresentata; * areate = rappresentate; * areati = rappresentati; * areato = rappresentato; * rendo = rappresentando; * evi = rappresentarvi; * resse = rappresentasse; * ressi = rappresentassi; * reste = rappresentaste; * resti = rappresentasti; * ressero = rappresentassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "rappresentare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rappresentavo/ovattare, rappresenterà/areare, rappresentata/atre, rappresentato/otre.
Usando "rappresentare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = rappresentata; * erte = rappresentate; * erti = rappresentati; * erto = rappresentato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "rappresentare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rappresenta/area, rappresentata/areata, rappresentate/areate, rappresentati/areati, rappresentato/areato, rappresentai/rei, rappresentando/rendo, rappresentasse/resse, rappresentassero/ressero, rappresentassi/ressi, rappresentaste/reste, rappresentasti/resti, rappresentate/rete, rappresentati/reti.
Usando "rappresentare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mie = rappresentarmi; * tiè = rappresentarti; * vie = rappresentarvi.
Sciarade e composizione
"rappresentare" è formata da: rap+presentare.
Sciarade incatenate
La parola "rappresentare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: rapprese+esentare, rapprese+presentare, rappresenta+are, rappresenta+tare, rappresenta+esentare, rappresenta+presentare.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "rappresentare"
»» Vedi anche la pagina frasi con rappresentare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Brava, sei stata scelta per rappresentare il nostro comune nel prossimo concorso di pittura.
  • Per rappresentare lo spettacolo, tutti si diedero da fare per cucire i costumi, disegnare la scenografia, montare l'impianto stereo.
  • In assenza del ministro, fu il sottosegretario agli Interni a rappresentare le pubbliche autorità alla mesta cerimonia.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Rappresentare - e † REPRESENTARE. V. a. e N. ass. e pass. Condurre alla presenza, Rassegnare, Recare sotto gli occhi altrui. Repraesento, in qualche senso, aureo lat. T.Petr. Canz. 7. 1. part. II. Quivi (al tribunale della Ragione regina) Mi rappresento carco di dolore, Di päura e d'orrore Quasi uom che teme morte e ragion chiese; E 'ncomincio: Madonna… (questo è il senso meno usit. oggidì). = Vit. SS. Pad. 2. 303. (C) Prese Panuzio Eufrosina, e… rappresentolla all'abate, e a' frati. Cavalc. Frutt. ling. 14. Cristo le nostre orazioni dinanzi a Dio Padre rappresenta. Guid. G. Dinanzi a tutte cose con passi tostani si rappresentarono alli tempii degli Iddii, ove umilmente pagarono i loro boti. Guicc. Stor. 18. 78. (M.) Essendo massimamente certo che ancora poi per qualche dì, quando per comandamento dei capitani… si dava all'armi, non si rappresentava alle bandiere alcun soldato. [Cont.] Stat. Cav. S. Stef. 157. E ci contentiamo che non siano tenuti comparire a' capitoli generali più che si torni lor comodo, confidando che, quando non saranno impediti, e quando la religione abbia di bisogno delle presenze loro, eglino non sieno per mancare di rappresentarvisi.

2. Per Figurare, Formar la figura d'alcuna cosa. Dant. Par. 18. (C) La testa e 'l collo d'un aquila vidi Rappresentare a quel distinto foco. [Cont.] Agr. Geol. Min. Metall. 306. v. In modo si veggono per questa gioia discorrere vene e macchie, che ora mostrano l'effigie d'un palombe; ora rappresentano uno arbuscello, o due, o più.

Per Figurare con pennello, con scalpello, con bulino, ecc. [Cont.] Lom. Pitt. Scult. Arch. 20. La pittura… rappresenta in piano la corpulenza e rilievo de le cose corporee, non eccettuandone alcuna o sia naturale o artificiale. Barbaro, Arch. Vitr. 30. Rappresenta sopra il piano d'una carta, tela, o tavola, quello che nasce dalla pianta, riferendo il tutto alle ragioni dell'opera che si deve fare, sia alla dorica, ionica, o qual si voglia. = Sagg nat. esp. 192. (C) E questo succederà ogni volta che i vasi saranno fatti sull'andare di quello, che si rappresenta nella duodecima figura. Magal. Lett. At. 237. (M.) Il secondo (parla dell'ago) veggo che in mano ad una fanciullina che ricami, mi rappresenta fiori, frutti, uccelli, animali, paesi, figure al naturale, al pari del più eccellente pennello. [Laz.] Bart. Ricr. sav. 2. 2. Tanto cieca e oscura da sè è la biacca, come ogni altro colore, ma in forza di rappresentare ella ci val per luce.

[Camp.] Com. Boez. 4. Non è sufficiente cosa a representare tanto determinatamente la specie delli animali bruti.

Vit. S. M. Madd. 37. (M.) Or fu mai gnuno che… volesse incominciare a far penitenzia, che al primo passo non gli convenisse rappresentare sotto questo confalone? Vit. S. M. Madd. 37. (M.) Or non è questa una parte di vita attiva a questo gonfalone rappresentare?

3. Richiamare alla memoria di una persona o di una cosa, Metterla avanti agli occhi della mente. Circ. Gell. 7. 162. (M.) E tu ti stai tutto 'l giorno pensoso…, con l'animo tanto immerso ne' pensieri, che tu mi rappresenti quasi un corpo senza anima. [Laz.] Bart. Suono, 1. 2. Non dobbiamo farci troppo leggiermente a credere, tali essere le cose in fatti, quali ce le rappresentano in disegno le nostre speculazioni.

4. Rappresentare, si dice anche dello Imitare negli spettacoli le azioni o le persone di qualche favola o storia. Fir. As. 318. (C) Era ciascuna delle vaghe giovani, che le tre Dee rappresentavano, accompagnata secondochè alle loro qualità si convenia.

5. E Rappresentare le commedie o le tragedie, vale Recitarle. Buon. Fier. 1. 3. 2. (C) E poco indi lontano un (degli anfiteatri) per le scene Ne troverete, ove commedie molte Rappresentarsi ridicole ho viste. Varch. Stor. proem. (M.) Suole molte volte accadere che più veggano, e meglio giudichino d'alcuna commedia o tragedia, coloro i quali a vederla rappresentare intervengono, che quegli stessi non fanno i quali a rappresentarla si trovano. Car. Rett. Arist.198. Da principio i poeti medesimi rappresentavano le lor tragedie. E appresso: Ora nelle poesie più muovono quelli che le rappresentano, che quelli che le compongono. Segner. Crist. Instr. 3. 31. 17. Giudicate ora voi di chiunque fosse colto a rappresentarla.

6. Rappresentare, vale anche Mostrare, Significare. (C)

7. Per Esporre, Dipingere per via di discorso o scrittura. Instr. Canc. 18. (M.) Il medesimo cancelliere ne dia subito conto al magistrato con rappresentare vivamente, e come buono patrocinatore, le ragioni del suo comune o luogo alla persona del suo camarlingo.

8. Parlandosi di voci e modi di dire, vale Avere lo stesso significato, lo stesso valore. Borgh. Col. Lat. 386. (M.) Non mi parendo che questa (voce) ci rappresenti bene in ogni sua parte la voce romana.

9. Per Dimostrare, Dare a divedere. Guicc. Stor. 1. 47. (M.) Giovanni Bentivoglio desiderando in altrui quel vigore d'animo, il quale non rappresentò poi nelle sue avversità, mordacemente nel primo congresso lo riprese.

10. Per Tener la vece o il luogo di un altro, come: Egli rappresenta il tale. [Cont.] Doc. Arte San. M. I. 91. Io rappresento il Comune, poi veggomi a pericolo volendomene venire; chè per mare, per terra si ruba. = Guicc. Stor. 18. 86. (M.) Tutti i regni di Spagna… detestavano molto che dall'Imperatore Romano… fosse… tenuto in carcere quello, che rappresentava la persona di Cristo in terra. Ceff. Dicer. 24. Noi i quali rappresentiamo il predetto comune di Siena, gravemente ci condolemo con voi del vostro sconcio stato, il quale molto amarifica li nostri animi.

† In questo senso si dice anche Rappresentare Ia faccia di alcuno. Ceff. Dicer. 38. (C) Imperciocchè la presenzia d'un signore non puote essere in tutte parti…, provvidero li savii facitori delle leggi di fare officiali, li quali rappresentassero la faccia al (del) signore, e mettessero ad effetto le sue appartegnenze.

Rappresentare, si dice anche del Fare per un comune, per una ragione, o sim. Instr. Canc. 68. (M.) Debbono eleggersi (i cavalieri ecc.) per chi rappresenta tali luoghi.

11. Rappresentarsi, per Mostrarsi, Presentarsi di nuovo. Car. Long. Sof. 70. (M.) Una notte ch'egli (Dafni) dormiva, gli si rappresentarono innanzi (le Ninfe) con quegli stessi abiti che abbiamo altra volta divisati.

12. † D'impressioni corpor. Sassett. Lett. 105. (Man.) Si rappresenta un odore soavissimo, indistinto. E ivi. La scorza… si rappresenta al celabro quasi olio di spigo, o come la canfora.

13. Per Immaginarsi, Figurarsi. Car. Long. Sof. 10. (M.) A Dafni, mirando la Cloe, mentre con quel batolo a cinta, con quella ghirlanda in testa gli porgea a bere, si rappresentava una ninfa di quelle della grotta, e guardandola fiso pigliava godimento delle sue fattezze.

[T.] Senso corp. Presentare, più o meno compiuta, l'immag. d'una cosa, in altra materia, per mezzi naturali o per arte.

T. But. Com. Par. 19. 1. Riluce nel suo specchio, cioè in Cristo figliuolo di Dio, nel quale riluce giustizia, siccome in specchio che perfettamente la rappresenta; imperocchè elli fu adempitore di quella. – Rappresentar sulla carta con linee o in rilievo.

II. Non di cose corp. ma di spirit. presentate in forma sensibile. [Cors.] D. 3. 4. E Santa Chiesa con aspetto umano Gabriele e Michel vi rappresenta. T. E prima: Così parlar conviensi al vostro ingegno (dell'uomo) Perocchè solo da sensato (da quel che riceve pe' sensi) apprende Ciò che fa poscia d'intelletto degno (ch'è materia all'idea). Car. Nas. 111. La schifiltà si rappresenta nel suo niffolo (naso), l'ira sbuffa per le sue forge; il biasimo va in compagnia de' suoi crocchi (suoni che il naso fa).

III. T. Rappresentare coll'imitazione de' moti un fatto, una serie di fatti. – La danza in antico non era un dimenare di gambe, ma un rappresentare compostamente memorie religiose e civili.

T. Eseguire in un dramma una parte rappresentando ciascun attore uno tra' personaggi dell'azione.

IV. Senso sim., ma dove il segno che rappresenta non è materiale. Segner. Crist. instr. 3. 394. Si serve anche di questo paragone, affine di rappresentarci più vivamente l'enormità dell'adulterio. T. Salvin. Pros. Tosc. 2. 174. Non vi ha cosa che più rappresenti e raffiguri i genii degli uomini e i costumi, che la favella. E Disc. 1. 439. Le maestrie di guerra e le accortezze politiche… egli seppe con tanta purità leggiadria, schiettezza e naturalezza rappresentare e dipingere, che…

V. Del figurare per modo simbolico. T. F. Vannoz. Canz. 2. 9. Un sol che rappresenta sua persona.

VI. Senso soc., definito dal seg. [Cors.] Pallav. Stor. Conc. 9. 1. 7. Quasi lo stesso vocabolo di rappresentare non suoni il far presente, per sostituti e in immagine, ciò che non è presente per se medesimo. T. Davil. 2. 49. Quelli che rappresentano l'università di tutta la nazione.

VII. Per il sempl. Presentare. [L.B.] Vive nelle camp. tosc. [G Fal.] Din. Comp. Cron. Lib. 3. A tutti i padri che aveano figliuoli da portare arme feciono certa taglia se fra venti dì non si rappresentassono nell'oste. [Cors.] S. Bern. Medit. 9. E ancora v'è di peggio, che mi rappresento dinanzi a lui, putrido. [Pol.]Cap. Comp. Discipl. 14. Quando i preti andranno per lo corpo del morto, i detti sedici o più si partano della chiesa, e innanzi alla croce e a' preti, si rappresentino alla casa del morto.

VIII. T. In questo senso Rappresentarsi vale Presentare sè; ma poi vale Presentare a sè; quando diciamo Rappresentarsi un fatto antico nella mente, un fatto non visto nella fantasia; cioè Presentarlo alla mente propria, alla propría fantasia. Non può ben rappresentare agli altri le cose in parole o in atti, chi non se le rappresenta a se medesimo vivamente.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: rappresentando, rappresentano, rappresentante, rappresentanti, rappresentanza, rappresentanze, rappresentarci « rappresentare » rappresentarla, rappresentarle, rappresentarli, rappresentarlo, rappresentarmi, rappresentarono, rappresentarsi
Parole di tredici lettere: rappresentano « rappresentare » rappresentata
Lista Verbi: rapportare, rapprendere « rappresentare » rasare, raschiare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): documentare, imparentare, apparentare, rasentare, esentare, presentare, ripresentare « rappresentare (eratneserppar) » tentare, ritentare, intentare, contentare, accontentare, scontentare, stentare
Indice parole che: iniziano con R, con RA, iniziano con RAP, finiscono con E

Commenti sulla voce «rappresentare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze