Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ricamo», il significato, curiosità, forma del verbo «ricamare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ricamo

Forma verbale
Ricamo è una forma del verbo ricamare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di ricamare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate ricamo

Alla luce di una lampada...

Tricot

Famigliola
Giochi di Parole
La parola ricamo è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: ri-cà-mo. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: ricamò.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: acromi, comari, cromia, marcio, marciò.
ricamo si può ottenere combinando le lettere di: rom + caì; mio + cra; cri + moa; [ciò, coi] + ram.
Componendo le lettere di ricamo con quelle di un'altra parola si ottiene: +cad = accodarmi; +ani = acrimonia; +nei = acrimonie; +emù = acuiremmo; +une = acuminerò; +oca = amoraccio; +rna = ancorarmi; +ano = ancoriamo; +[neo, noè] = anemocori; +fan = anfimacro; +[dan, dna] = armandoci; +neh = armoniche; +tai = aromatici; +tao = aromatico; +[par, rap] = arrampico; +bit = bicromati; +bot = bicromato; +hub = bruchiamo; +bum = bruciammo; +bai = cambiario; +[are, rea] = camerario; +can = carcinoma; +tai = cariatomi; +cin = carminico; ...
Vedi anche: Anagrammi per ricamo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ricado, ricalo, ricama, ricami, ricavo.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: riamo.
Altri scarti con resto non consecutivo: rimo, ramo.
Parole contenute in "ricamo"
amo.
Incastri
Inserendo al suo interno adì si ha RICadiAMO; con ami si ha RICamiAMO; con avi si ha RICaviAMO; con evi si ha RICeviAMO; con oli si ha RIColiAMO; con rei si ha RICreiAMO; con usi si ha RICusiAMO; con alzi si ha RICalziAMO; con ambi si ha RICambiAMO; con mere si ha RICAmereMO; con atti si ha RICattiAMO; con vere si ha RICAvereMO; con etti si ha RICettiAMO; con olmi si ha RIColmiAMO; con ordì si ha RICordiAMO; con dessi si ha RICAdessiMO; con massi si ha RICAmassiMO; con scava si ha RICAscavaMO; con aschi si ha RICaschiAMO; con ricava si ha RICAricavaMO; ...
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ricamo" si può ottenere dalle seguenti coppie: ricadi/adiamo, ricalzi/alziamo, ricanalizzi/analizziamo, riccacci/cacciamo, riccastri/castriamo, ricchi/chiamo, ricconi/coniamo, ricoli/oliamo, ricordi/ordiamo, ricordini/ordiniamo, ricostruì/ostruiamo, ricusi/usiamo, ricada/damo, ricade/demo, ricadessi/dessimo, ricado/domo, ricali/limo.
Usando "ricamo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: corica * = como; dorica * = domo; lirica * = limo; mirica * = mimo; torica * = tomo; * moda = ricada; * mode = ricade; * modi = ricadi; * modo = ricado; * mola = ricala; * moli = ricali; * molo = ricalo; * camoscio = risciò; * monta = ricanta; * monti = ricanti; * monto = ricanto; * mosca = ricasca; * mosco = ricasco; * motti = ricatti; * motto = ricatto; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "ricamo" si può ottenere dalle seguenti coppie: ricalo/olmo.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "ricamo" si può ottenere dalle seguenti coppie: carica/moca, dorica/modo, lirica/moli, lorica/molo, scarica/mosca, storica/mosto, torica/moto, urica/mou.
Usando "ricamo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * carica = moca; * dorica = modo; * lirica = moli; * lorica = molo; * torica = moto; * scarica = mosca; * storica = mosto; moca * = carica; modo * = dorica; moli * = lirica; molo * = lorica; moto * = torica; mosca * = scarica; mosto * = storica.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ricamo" si può ottenere dalle seguenti coppie: risciò/camoscio, ricaccio/moccio, ricada/moda, ricadano/modano, ricade/mode, ricadeste/modeste, ricadesti/modesti, ricadi/modi, ricado/modo, ricala/mola, ricalare/molare, ricalata/molata, ricalate/molate, ricalati/molati, ricalato/molato, ricali/moli, ricalo/molo, ricanta/monta, ricantai/montai, ricantammo/montammo, ricantando/montando...
Usando "ricamo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ricami * = mimo; ricadi * = adiamo; ricami * = amiamo; como * = corica; domo * = dorica; limo * = lirica; ricamini * = minimo; mimo * = mirica; * demo = ricade; * adiamo = ricadi; * domo = ricado; * limo = ricali; * chiamo = ricchi; * oliamo = ricoli; * usiamo = ricusi; tomo * = torica; ricalzi * = alziamo; ricambi * = ambiamo; ricamassi * = massimo; * alziamo = ricalzi; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "ricamo" (*) con un'altra parola si può ottenere: * bai = ribaciamo; * bum = ribucammo; * rem = ricreammo; * cui = ricuciamo; * usi = riusciamo; cova * = coricavamo; * caci = ricacciamo; * arno = ricamarono; * atre = ricamatore; * atri = ricamatori; * coni = riconciamo; * nasi = rinasciamo; * nasi = rincasiamo; * sari = risarciamo; * tori = ritorciamo; * vini = rivinciamo; archi * = arricchiamo; cossi * = coricassimo; * bussi = ribucassimo; * calva = ricalcavamo; ...
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "ricamo"
»» Vedi anche la pagina frasi con ricamo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il ricamo a mano è un'attività che richiede moltissima pazienza.
  • La mia nonna di Bari era così brava a ricamare che la scelsero per insegnare nella scuola di ricamo del proprio paese!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Trina, Ricamo, Gala - Trina è generalmente Lavoro di refe o di fil di seta artificiosamente intrecciato, per modo che formi vago disegno. Serve, più che altro, per guarnizione. - Il Ricamo è Lavoro fatto con l'ago, e a disegno, su panni, drappi, e simili materie, come fazzoletti, camicini, ecc. Sopra alcuni abiti di cerimonia si fanno anche ricami d'oro. - [La Gala è Trina piuttosto larga, o, come suol dirsi, alta, impiegata per ornamente di vestiti e specialmente intorno al collo, o dappiedi, o sul petto delle camicie da uomo. La Trina può essere di seta, d'oro, di cotone o di lino. - La Gala non è tale che quando s'adopra per ornamento dei vestiti o è foggiata in modo da mettersi al collo: la Trina è sempre Trina anche quando è in pezza. G. F.] [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Ricamo - E' antichissima l'invenzione del ricamo; si attribuisce ai Frigj. Mosè parla di lavori di ricamo tessuti di varj colori. Omero dice ch' Elena lavorava ad un capo di ricamo, il quale rappresentava i combattimenti avvenuti fra i Greci ed i Trojani. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Ricamo - S. m. L'opera ricamata. T. Lo derivano dall'arabo o dal siriaco. V. anche Rechamus nel De Vit, che lo deduce dalla similitudine delle minute aperture. E in senso sim. Spacchi è voce pr. degl'incisori. = Agn. Pand. 41. (C) Questi frastagli, questi ricami a me non piacciono, a' maschi, alle femmine sì. Sannaz. Arcad. Pros. 12. Trovai per sorte, che tra li molti ricami tenevano allora in mano i miserabili casi della deplorata Euridice. Ar. Fur. 39. 17. E hanno i Paladin sparsi tra loro, Come le gemme in un ricamo d'oro. E Cass. prol. Non meno sfoggiano Con frappe e con ricami. [Cont.] Doc. Arte San. M. II. 181. Detto maestro Matteio sia tenuto e debba fare le dette figure, con tutto il lavoro d'attorno di raccamo, a tutte sue spese di seta e d'oro di buono e fino oro, e con buone sete e bene colorate come a tale lavoro si confanno: facendo quelle figure li saranno nominate, ben puntate e lavorate, a senno di buono maestro e sotto buono disegno. [Pol.] Chiabr. serm. 27. La nobiltà pelata, Già lampeggiante di ricami e d'ostro.

2. [A.Con.] Ricamo a impuntura si fa quando si ricama sulla mussolina rificcando l'ago dove s'è levato. – Ricamo a rammendo, si fa riempiendo i bucolini del velo per figurarvi cose diverse. – Ricamo a rapporto; si fa quando sono due pezzi, l'uno di velo e l'altro di mussolina, e si richiamano insieme a disegno, e poi fatto il disegno, si taglia il di sopra, che può essere il velo o la mussolina, e resta il campo dell'uno o dell'altro senza tagliare, come uno gradisce. Si cuce anco a rapporto il ricamo, quando il fondo che è scolorito o sudicio o lacero vien tagliato, e il ricamo restato bello si rimette sopra un fondo nuovo. T. Lavori di cucito e di ricamo.

T. Lavoro qualsiasi gentile e fine: Pare un ricamo.

T. Per estens. Ricamo di naturali colori.

3. T. Trasl Nello stile, nella narrazione, Ricamo d'ornamenti, di particolarità, talvolta a velare il vero o sfregiarlo.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: ricamminerò, ricammini, ricamminiamo, ricamminiate, ricamminino, ricamminò, ricammino « ricamo » ricanalizza, ricanalizzai, ricanalizzammo, ricanalizzando, ricanalizzano, ricanalizzante, ricanalizzanti
Parole di sei lettere: ricami « ricamo » ricava
Vocabolario inverso (per trovare le rime): congratulo, postulò, postulo, mutulo, ovulo, amò, amo « ricamo (omacir) » damo, adamo, affamo, affamò, diffamo, diffamò, infamo
Indice parole che: iniziano con R, con RI, iniziano con RIC, finiscono con O

Commenti sulla voce «ricamo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze