Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ricattare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ricattare

Verbo
Ricattare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è ricattato. Il gerundio è ricattando. Il participio presente è ricattante. Vedi: coniugazione del verbo ricattare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola ricattare è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt.
Divisione in sillabe: ri-cat-tà-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: caratteri, carrettai, ricatterà (scambio di vocali), taratrice.
ricattare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): tir + [arcate]; [ter] + [arcati]; [erti] + carta; [retti] + [arca]; tic + [errata]; cri + [attera]; [ceri] + ratta; certi + [atra]; cerri + tata; tra + [cerati]; tai + carter; [atti] + racer; [arti] + [carte]; [ratti] + [acre]; rari + catte; tirar + [tace]; trarti + ace; [eta] + trarci; [atte] + carri; [arte] + traci; [ratte] + [acri]; [arre] + città; terra + [cita]; [irate] + trac; [atteri] + cra; [errati] + tac.
Componendo le lettere di ricattare con quelle di un'altra parola si ottiene: +con = accentratori; +noi = antiretorica; +pop = apportatrice; +the = architettare; +the = architetterà; +gin = argentatrici; +hac = attraccherai; +alé = caratteriale; +[ila, lai] = caratteriali; +[est, set] = caratteriste; +non = contrariante; +ton = contratterai; +cin = incartatrice; +sol = lastricatore; +[sul, usl] = lastricature; +col = recalcitrato; +can = riaccentrata; +cin = riaccentrati; +con = riaccentrato; +hac = riattaccherà; +sos = ricattassero; +ito = ricattatorie; +non = ricatteranno; +sei = riesercitata; ...
Vedi anche: Anagrammi per ricattare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ricantare, ricattate, ricettare.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: riattare.
Altri scarti con resto non consecutivo: ritta, ritte, rita, ratta, ratte, rata, rate, rare, catte, catare, care, atte, atre.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: riscattare.
Parole contenute in "ricattare"
are, tar, atta, tare, catta, ricatta. Contenute all'inverso: era, tac, taci, ratta.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ricattare" si può ottenere dalle seguenti coppie: ricade/dettare, ricalo/lottare, ricama/mattare, ricasca/scattare, ricasco/scottare, ricatta/tatare, ricattai/ire, ricattata/tare, ricattatore/torere.
Usando "ricattare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: lorica * = lottare; ovarica * = ovattare; scarica * = scattare; acri * = accattare; * areata = ricattata; * areate = ricattate; * areati = ricattati; * areato = ricattato; * rendo = ricattando; * evi = ricattarvi; * resse = ricattasse; * ressi = ricattassi; * reste = ricattaste; * resti = ricattasti; riscarica * = riscattare; * retore = ricattatore; * retori = ricattatori; * ressero = ricattassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "ricattare" si può ottenere dalle seguenti coppie: ricatterà/areare, ricattata/atre, ricattato/otre.
Usando "ricattare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = ricattata; * erte = ricattate; * erti = ricattati; * erto = ricattato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ricattare" si può ottenere dalle seguenti coppie: ricatta/area, ricattata/areata, ricattate/areate, ricattati/areati, ricattato/areato, ricattai/rei, ricattando/rendo, ricattasse/resse, ricattassero/ressero, ricattassi/ressi, ricattaste/reste, ricattasti/resti, ricattate/rete, ricattati/reti, ricattatore/retore, ricattatori/retori.
Usando "ricattare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: accattare * = acri; lottare * = lorica; * dettare = ricade; * lottare = ricalo; * mie = ricattarmi; * tiè = ricattarti; * vie = ricattarvi; * torere = ricattatore.
Sciarade incatenate
La parola "ricattare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: ricatta+are, ricatta+tare.
Intarsi e sciarade alterne
"ricattare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: ritta/care.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "ricattare"
»» Vedi anche la pagina frasi con ricattare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non sono solito ricattare i miei nemici, ma questa volta...
  • I ragazzini di un paese decisero di ricattare, con richieste di denaro, un loro compagno che, all'insaputa del padre, aveva fumato una sigaretta.
  • Sono arrivati a ricattare Giacomo e la sua famiglia.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Ricattare - V. a. Riscattare, ch'è più com. Tac. Dav. ann. 2. 24. (C) E ne ricattarono gli Angrivari nuovi fedeli. Segner. Mann. Sett. 12. 3. Colui che con danaro ricompera la sua vita dagli assassini, che già stanno col ferro in mano per togliergliela, si dice, che la ricattano. Reg. Spir. 6. (M.) O anima divota, quanto saresti obbligata a una persona che ti ricattasse dalle mani de' Mori e Turchi… non potendo te medesima ricattare?

2. Per Ricevere, Prendere. Più com. Riscuotere. [Tor.] Red. Lett. 1. 166. Scrivo breve, perchè credo, che oggi si sia scatenato il vero demonio postiglione contro di me. Dodici lire, e non so che crazie spesi ieri per ricattare le lettere dalla posta, e a tutte debbo rispondere. Oh misericordia!

3. [Camp.] † Fig. Per Riavere. G. Giud. Lib. 22. E certamente nullo di quelli cittadini foria stato intra loro che volontieri non avesse cangiato lo suo figlio per ricattare Hector (morto).

4. Fig., Ricuperare. Segner. Mann. Sett. 12. 2. (C) Ma se è perduto il tempo, come lo puoi ricattare?

5. N. pass. Per Vendicarsi, Rendere il contraccambio dell'ingiuria ricevuta. Salvin. Disc. 1. 91. (C) Quantunque egli avesse da lui ricevuta onta, e villania, non si vuol perciò rendergli la pariglia, nè, come si suol dire, ricattarsi, ma generosamente rimettergli ciò che ha fatto. Segner. Mann. Ag. 18. 1. (Man.) L'uomo a trovar quiete naturalmente che fa? Procura di sfuggir tutto ciò che può disturbarlo, sgridando chi n'è cagione, risentendosi, ricattandosi, il che non è altro che il voler ottener dall'onde del mare che non lo assaltino. Dat. Lepid. 49. Il Prete vecchio, che si vede arrivato, pensò al modo di ricattarsi, e sfidò a fare alle pugna al bujo Giuliano Ricasoli. [G.M.] Segner. Crist. instr. 1. 22. 31. Facciamo come il buon Davidde, che, stando sul procinto di ricattarsi del re Saule, suo persecutore arrabbiato, frenò l'appetito della vendetta. E Quaresim. 5. 8. Nè dubitate precipitosi di correre al ferro, al sangue…, per ricattarvi d'un affronto a voi fatto, benchè leggiero. [Val.] Fag. Comm. 5. 24. Andava co' suoi figliuoli a ricattarsi con Federigo. [G.M.] E Rim. Son gli altri offesi, e io m'ho a ricattare!

6. Vale anche Rifarsi d'un danno, d'una perdita. Salvin. Annot. Buon. Fier. 397. (Man.) I giocatori… quando hanno perduta quasi tutta la somma del denaro…, colla speranza di cominciar a ricattarsi in quella posta, dicono: vale del resto. [Val.] Fag. Rim. 7. 228. Sul giocator posando altri le va, Che ha perso tutto, e 'l capo invan si gratta, Perchè da ricattarsi egli non ha. [G.M.] E altrove; … Mi ricatto quando vado a mensa, E mangio senza fine. (Mangio anche per quel tanto che non ho mangiato innanzi tavola). Sull'anal. dell'aureo lat. s. m. Receptus.

7. Per Risarcirsi d'una molestia, e sim. Fag. Rim. 2. 286. (Gh.) Ma mi ricatto quando vado a mensa, E mangio sine fine, giacchè a questo Ci bada del padron l'ampia dispensa.

[T.] Ricattare, Avere il compenso di spesa o di danno. Quasi Re captare, Re capere; onde anco Reciperare. Ricattare la pigione, quando dalla casa presa a pigione se ne cava tanto che quella ne rimanga pagata. T. Ricattare qualche cosa della pigione.

Più in gen. T. Per ricattare qualcosa. Sono in discorso di cento scudi; e non li ho ricattati. – Riavere il dato, lo speso. Ricattare la spesa, il danaro.

II. Fig. T. Vantaggio ricattato da inconvenienti. O piuttosto: Piccoli inconvenienti ricattati da un grande vantaggio.

III. T. Ricattarsi, sull'anal. di Riaversi, Rifarsi. V. Redhostio, De Vit. La persona si ricatta compensando se stessa di spesa o danno. Ricattarsi col Di e ass. Anco d'offesa; onde il Prov. Tosc. 165. Chi si adira non si ricatta; perchè l'ira toglie il senno non già a vendicarsi (che sarebbe brutta sentenza), ma a respingere l'ingiusta offesa, e rifarsi del danno ingiusto.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: ricattai, ricattammo, ricattando, ricattano, ricattante, ricattanti, ricattarci « ricattare » ricattarmi, ricattarono, ricattarti, ricattarvi, ricattasse, ricattassero, ricattassi
Parole di nove lettere: ricattano « ricattare » ricattata
Lista Verbi: ricaricare, ricascare « ricattare » ricavalcare, ricavare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): aggiustare, riaggiustare, frustare, rifrustare, acciabattare, accattare, raccattare « ricattare (erattacir) » scattare, riscattare, adattare, riadattare, disadattare, chattare, sciattare
Indice parole che: iniziano con R, con RI, iniziano con RIC, finiscono con E

Commenti sulla voce «ricattare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze