Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «rinnovare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Rinnovare

Verbo
Rinnovare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è rinnovato. Il gerundio è rinnovando. Il participio presente è rinnovante. Vedi: coniugazione del verbo rinnovare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di rinnovare (rifare, rimodernare, ammodernare, iterare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola rinnovare è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: nn.
Divisione in sillabe: rin-no-và-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: rinnoverà (scambio di vocali), vireranno.
rinnovare si può ottenere combinando le lettere di: non + [erravi, varrei, verrai, ...]; [rivo, rovi, viro] + renna; noni + verrà; [rover, verro] + [anni, nani]; [nevo, nove] + narri; nervo + iran; norne + [riva, vari, vira]; [rive, veri] + [norna, ranno]; erri + vanno; verri + [anno, nano, nona]; nevi + narro; [nervi, venir] + [arno, orna]; [invero, rovine] + rna; errino + van; venni + raro.
Componendo le lettere di rinnovare con quelle di un'altra parola si ottiene: +[sai, sia] = anniversario; +tav = avvertiranno; +cct = concentrarvi; +ufo = fuorvieranno; +tag = graviteranno; +sii = innervosirai; +tiè = inventarierò; +din = inverdiranno; +[csi, ics, sci, ...] = iscriveranno; +sei = reinserivano; +[avi, iva, vai, ...] = riavvieranno; +toc = riconvertano; +[mou, umo] = rimuoveranno; +sos = rinnovassero; +non = rinnoveranno; +ras = rinserravano; +[nas, san] = rinvaseranno; +cin = rivinceranno; +[gol, log] = rivolgeranno; +sto = rovisteranno; +sta = traviseranno; +tac = trinceravano; +[ciò, coi] = verniciarono; ...
Vedi anche: Anagrammi per rinnovare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: rinnovate.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: innovare.
Altri scarti con resto non consecutivo: riva, rive, rare, nove.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: rinnovarle, rinnovarne.
Parole contenute in "rinnovare"
are, inno, nova, innova, rinnova, innovare. Contenute all'inverso: avo, era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "rinnovare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rii/innovare, rinnovai/ire, rinnovamenti/mentire, rinnovamento/mentore, rinnovata/tare, rinnovatore/torere.
Usando "rinnovare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = rinnovata; * areate = rinnovate; * areati = rinnovati; * areato = rinnovato; * rendo = rinnovando; * evi = rinnovarvi; * resse = rinnovasse; * ressi = rinnovassi; * reste = rinnovaste; * resti = rinnovasti; * egli = rinnovargli; * retore = rinnovatore; * retori = rinnovatori; * ressero = rinnovassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "rinnovare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rinnoverà/areare, rinnovata/atre, rinnovato/otre.
Usando "rinnovare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = rinnovata; * erte = rinnovate; * erti = rinnovati; * erto = rinnovato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "rinnovare" si può ottenere dalle seguenti coppie: rinnova/area, rinnovata/areata, rinnovate/areate, rinnovati/areati, rinnovato/areato, rinnovai/rei, rinnovando/rendo, rinnovasse/resse, rinnovassero/ressero, rinnovassi/ressi, rinnovaste/reste, rinnovasti/resti, rinnovate/rete, rinnovati/reti, rinnovatore/retore, rinnovatori/retori.
Usando "rinnovare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mie = rinnovarmi; * tiè = rinnovarti; * vie = rinnovarvi; * glie = rinnovargli; * torere = rinnovatore; * mentire = rinnovamenti; * mentore = rinnovamento.
Sciarade incatenate
La parola "rinnovare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: rinnova+are, rinnova+innovare.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "rinnovare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = rinnovatrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "rinnovare"
»» Vedi anche la pagina frasi con rinnovare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • In procinto di nuove elezioni, la parola d'ordine è sempre la stessa: rinnovare. Poi tutto rimane come prima.
  • Sarebbe il caso di rinnovare il tuo vecchio guardaroba.
  • Bisogna rinnovare il sistema se vogliamo andare avanti!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Reintegrare, Rintegrare, Rinnovare; Reintegro, Rintegramento, Rintegrazione - Rintegrare, è rimettere in istato cosa danneggiata, o altrimenti rifare il danno occorso; rintegrare ne' diritti anco, cioè ridarli se tolti, o ricostituirli se perenti o altrimenti annullati; reintegrare, ridurre come intera la cosa rotta o dispersa, aggiungendovi ciò che mancava: fra uno e l'altro non trovo gran differenza se non nel suono che questo ha più sonoro: rinnovare è ridurre a nuovo cosa vecchia, il che è difficile, impossibile; e rimetterne altra nuova invece dell'altra: rinnovare è fare di nuovo cosa già fatta; si rinnovano le preghiere, le proteste, un atto qualunque: intransitivamente l'anno rinnuova; alla primavera la natura rinnuova il suo ammanto giovanile come al primo giorno della creazione. Reintegro è aggettivo; reintegramento, l'atto del reintegrare, e reintegrazione, il fatto o l'effetto. [immagine]
Innovare, Rinnovare - Innovare, metter a nuovo, fare variazioni e cambiamenti: rinnovare, ripetere ciò che s'è fatto: s'innova la casa, l'andamento della casa, cambiando l'orario de' pasti, del lavoro, del riposo; si rinnovano le prove finchè non si riesca a dovere nell'impresa. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Rinnovare - † RINOVARE, † RINNUOVARE, e † RINUOVARE. V. a. e rifl. e ass. Tornare a far di nuovo, Ricominciare, Ripigliare a fare. Aurei Novare e Renovare. Bocc. Nov. 7. g. 2. (C) Bocca baciata non perde ventura, anzi rinnova come fa la luna. E nov. g. 6. Intr. De' varii casi recitati in quelle rinnovando le risa. G. V. 10. 17. 4. Si rinnovò la questione mossa in corte, che Cristo non ebbe propio. Dant. Inf. 24. Pistoia in pria di Negri si dimagra (per esilii). Poi Firenze Rinuova genti e modi (cioè piglia e riceve nuova gente e nuovi modi). [Cont.] Bandi Fior.XXXVIII. 4. Le dette leggi si debbino a piena intelligenza di ciascuno rinovare e ribandire, sì come di presente si rinovano e ribandiscono. Matt. Disc. Diosc. I. 12. Quantunque molti semi si ritrovino, che molto più d'un anno si conservano, nondimeno molto meglio e più secura cosa è rinovarli ogni anno, perciocchè pochi ne rimangano che invecchiandosi non s'inramidischino. = Ar. Fur. 19. 96. (Man.) Tocco avean nel cader la terra appena, Che furo in piedi, e rinovâr l'assalto. Tac. Dav. Stor. 4. 36. (M.) Datisi a spendere, e sgavazzare, e far la notte ragunate, rinnuovano contro a Ordeonio l'ira. [Laz.] E 4. 10. Questa causa pareva che rinovasse l'odio delle passate accuse; ma il reo vile e nocente non poteva esser difeso perchè la memoria di Barea era santa. E ann 1. 8. Valerio Messala aggiungeva che ogn'anno si rinnovasse il giuramento a Tiberio.

2. Parlandosi di piante, fiori o sim., vale Farli nuovamente germogliare. [Cont.] Cr. P. Agr. II. 23. La vecchia e antica vite, e che troppo lungamente produce i fruttiferi tralci, si rinnova… per istretta potazione o tagliamento fatto nel luogo dello stipite netto e sugoso. Roseo, Agr. Her. 197. Questo tempo di gennajo e febbrajo, è il miglior di tutti i tempi per porre i rosari nuovi, o renovare i vecchi. = Petr. Son. 114. part.I. (C) Virtù che 'ntorno i fiori apra e rinnove, Delle tenere piante sue par ch'esca. [Tor.] Vett. P. Colt. Uliv. 70. L'ulivo gode d'essere rinnovato e per questo è necessario potarlo. [Laz.] Dav. Colt. c. 55. Lascia loro (ai carcioffi) un cesto per pôsta, senza più, e ogni tre o quattro anni, perochè insalvatichiscono, rinnuovali.

[Cont.] In forza di Sost. Cr. P. Agr. II. 22. Del propagginare e rinnovare le viti e le vigne.

[Cont.] N. ass. Roseo, Agr. Her. 116. v. Si voglion potare (questi alberi) da giovani, che rinuovano più, e se si taglian dal piede periscono.

3. Altri modi.

Rinnovare armi, cavallo ecc. ad alcuno, vale Dargli armi nuove, cavallo ecc. Bocc. Filoc. l. 2. 193. (Gh.) Onde io vi prego carissimamente che a me voi comandiate questo dono della battaglia, rinovandomi armi e cavallo, acciò ch'io possa principalmente colla mia spada il vostro onore e intendimento servare, e appresso vendicare la ricevuta onta.

[Laz.] Anche in gen Rinnovare le munizioni, e sim. per Procacciarsene di nuove, Rifornirsene. Serd. Stor. 3. 198. I barbari mossi dall'insolita grandezza dell'armata, consumarono tutta quella notte in riunovare e accrescere le munizioni.

4. [Cont.] Rinnovare il fuoco. Mettere nuovamente del combustibile ad ardere. Cell. Scul. 3. Rinnoverai il fuoco più volte, perchè non tanto vuole essere asciutta la detta terra, ma vuole essere benissimo cotta.

5. Rinnovare, o Rinnovarsi in uno, vale Tornare a vivere in lui, Racquistar di nuovo in lui la vita. Tass. Rim. 3. 66. (C) E il Cielo a tanto ben gli anni felici Al grand'avo riservi, e s'uom rinova Nella sua stirpe, ella per te fiorisca. Car. En. 3. 561. E qual presagio Ne dà, ch'Enea suo padre, Ettor suo zio Si rinnovino in lui?

6. [Cont.] Rinnovare la guerra. Riprendere le ostilità e combattere nuovamente. Garimb. Cap. g. 523. Far nuove provisioni, procurar nuove amicizie, e mediante la comodità di quella pensar più a rinovare la guerra che a domandare la pace, o condurla dipoi più onoratamente.

E neutr. [G.M.] Cellin. Vit. Era cominciato a rinnovare le diavolerie della guerra fra lo imperadore e lui; di modo che io lo trovai molto confuso.

7. Rinnovare l'anima d'allegrezza, o sim., vale Confortarla, Ricrearla. Cr. 8. 3. 2. (M.) E dalla parte meridiana si faccia palagio bellissimo, nel quale il re ovvero la reina dimorino quando vorranno fuggire gravi pensieri, e la loro anima d'allegrezza e sollazzo rinnovare.

8. [Cont.] Rinnovare l'aria. Togliere da un luogo quella che fu viziata dalla respirazione, dal fuoco, e sim., e introdurne di fresca. Scam. V. Arch. univ. I. 321. 5. È molto meglio che i lumi delle sale e salotti, e de gli appartamenti delle stanze siano abbondanti, che scarsi; affine di poter rinnovar l'aria in tutti i tempi dell'anno.

9. † Rinnovar la vista, o sim., vale Mutar apparenza. Dant. Par. 14. (C) Così si veggion qui diritte e torte, Veloci e tarde, rinovando vista, Le minuzie de' corpi lunghe, e corte, Muoversi per lo raggio (in una camera oscura). But. ivi: Rinnovando vista, cioè mutando apparenzia, imperocchè quello, che prima parea lungo, pare più corto.., e così rinnova la vista in ogni accidente. T. Non già che appaiano più o men lunghe e corte di prima; ma che i corpicciuoli più o meno minuti si veggono nuotare nel raggio muovendosi sempre.

10. Rinnovare nella mente, nel pensiero una cosa ad uno, vale Rinfrescargliene la memoria, Ridurgliela di nuovo alla mente M. V. 6. 2. (C)Questo li rinnovò nella mente certo oltraggio, che la famiglia di messer Galeasso Visconti per maggioranza avea fatto alla sua gente. [Laz.]Dant. Inf. 1. Questa selva selvaggia e aspra e forte, Che nel pensier rinnova la paura.

11. [Cont.] Rinnovare una pittura, Restaurare le parti guaste d'una vecchia pittura per ridurla come era nuova. Vas. V. Pitt. Scul. Arch. I. 58. Dipinse dopo, nel primo chiostro di S. Maria Novella, un san Tomaso d'Aquino allato a una porta; dove fece ancora un Crocifisso il quale è stato poi da altri pittori, per rinovarlo, in mala maniera condotto.

12. Rinnovarsi d'alcuna cosa, o persona, vale Riprovvedersene, Fornirsene nuovamente, ponendola in luogo dell'altra, che si aveva della medesima specie. Non com. G. V. 10. 151. 2. (C) Cassò, e cacciò via le masnade vecchie, e rinnovossi di soldati tedeschi di Lombardia.

[T.] Varii i sensi, da non confondere. Far nuovo. – Fare di nuovo. – Dar l'apparenza di nuovo in tutto o in parte. – Fare o dire di nuovo. – Adoprare di nuovo cosa simile. – Usare per la prima volta cosa nuova.

II. Senso corp. T. La primavera rinnova alle campagne la veste, agli alberi si rinnova la chioma.

T. Ogni tanti anni, per traspirazione, secrezione, e assimilazione si rinnova via via tutta la materia del corpo vivente. In senso sim. fig. D. 2. 6. Quante volte, dal tempo che rimembre (a tua memoria, o Firenze) Legge e moneta e ufficio e costume Hai tu mutato, e rinnovato membre!

III. T. Rinnovare il dolore, il piacere, parlando, pensando, operando. Virg. Aen. 2. 3. Infandum… jubes renovare dolorem. V. in RINNOVELLARE tradotto da D. 1. 33.

T. Rinnovare in sè il sentimento provato o espresso da altri.

T. Rinnovare nei nipoti il nome degli avi. – Rinnovare gli splendidi esempi antichi. – Rinnovare la memoria d'uomo morto.

IV. T. Siccome Rinnovare le forze corporee, così le intellettuali e morali. Quindi Rinnovare l'animo ricreandolo.

T. D. 2. 22. Secol si rinnuova, Torna giustizia, e primo tempo umano, E progenie discende dal ciel nuova. Virg. Aen. Ecl. 4. 5. Magnus ab integro saeculorum nascitur ordo (che Dante co' Padri intende Vaticinio della Redenzione). Ps. 103. 30. Emittes spiritum tuum, et creabuntur, et renovabis faciem terrae.

V. T. Da un numero di persone o di cose toglierne alcune, anco che ci siano da non molto tempo, e altre porre in vece loro. La Dieta si rinnova. – Il consiglio si rinnova per un terzo ogni anno.

VI. T. Fare di nuovo un'operazione, Ripetere un fatto. Rinnovando questo esercizio il giorno seguente. Gal. Comp. Geom. 1. 10. Quando la grandezza di questa linea non s'accomodasse precisamente ad alcuna delle divisioni, dobbiamo rinnovare l'operazione. – Rinnovare nella messa il mistero del Calvario.

T. Rinnovare il disordine. – S'è rinnovato il medesimo inconveniente.

VII. Segnatam. di scritti e detti. T. Rinnovare i patti, Le promesse, I giuri, I voti, La cambiale,

T. Rinnovare l'affermazione, La negazione. – Rinnovare le lodi. – Le richieste. – Rinnovare l'invito.

T. Per ell. Rinnovo i sensi della mia osservanza. – Ai quali rinnovo la mia gratitudine.

VIII. Adoprare di nuovo. T. Si rinnova il rimedio. Cr. 3. 8. Empiastro spesse volte posto e rinnovato. E 9. 22. Ponendovi alcune medicine, e rinnovandole spesso.

T. Rinnovare la ghirlanda, Metterne una nuova, o Metterla a immagine o ad altri.

IX. T. Possonsi rinnovare paramenti o altri ornamenti, e tenerli riposti per insin che il tempo dell'uso ne venga. Ma i Tosc. anche dicono Rinnovare un vestito, farselo di nuovo e metterselo, Cominciare ad usarlo. – Si rinnova non solo un vestito, ma un mobile, quando incomincia a farsene uso.

Fam. alquanto volg. T. Rinnovare ciccia e quattrini, Pigliare un'altra moglie, con dote. E il quattrino è la parte più muscolosa.

Ass. T. Prov. Tosc. 35. Chi non consuma non rinnova (a raccomandare che per grettezza le cose non si lascino inutili).

T. Di fiasco o bottiglia dicesi Manomettere, in altre parti d'It. Metter mano a. Nel Ven. Nezzar, corrotto d'Iniziare, cominciare a servirsi. Onde la liberale sentenza di S. Ambr. Vasa Ecclesiae, etiam initiata, confringere, conflare, vendere licet, per soccorrere a' poveri, per liberare gli schiavi.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: rinnovammo, rinnovando, rinnovandola, rinnovano, rinnovante, rinnovanti, rinnovarci « rinnovare » rinnovargli, rinnovarla, rinnovarle, rinnovarli, rinnovarlo, rinnovarmi, rinnovarne
Parole di nove lettere: rinnovano « rinnovare » rinnovata
Lista Verbi: ringraziare, rinnegare « rinnovare » rinominare, rinotare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): valvare, vulvare, bovare, covare, scovare, giovare, innovare « rinnovare (eravonnir) » provare, riprovare, comprovare, controprovare, approvare, riapprovare, disapprovare
Indice parole che: iniziano con R, con RI, iniziano con RIN, finiscono con E

Commenti sulla voce «rinnovare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze