Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ristorare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ristorare

Verbo
Ristorare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è ristorato. Il gerundio è ristorando. Il participio presente è ristorante. Vedi: coniugazione del verbo ristorare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di ristorare (rinvigorire, rifocillare, ritemprare, corroborare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola ristorare è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti. Lettera maggiormente presente: erre (tre).
Divisione in sillabe: ri-sto-rà-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: arrostire, irroraste, ristorerà (scambio di vocali).
ristorare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): tir + [arreso]; sir + [errato]; tris + arerò; osi + trarre; [ori] + raster; [irto] + serra; [orsi] + terra; [sorti] + [arre]; torri + [arse]; rostri + [era]; [est] + irrora; [ter] + [arriso]; [ero] + trarsi; [eros] + tirar; [estro] + [arri]; erro + [astri]; [retro] + [arsi]; serro + [arti]; [resort] + [ari]; [estri] + [raro]; erri + [astro]; serri + [arto]; sterri + aro; [retori] + ras; risero + [tar]; errori + sta.
Componendo le lettere di ristorare con quelle di un'altra parola si ottiene: +abs = arbitrassero; +mas = arretrassimo; +set = arrostireste; +sos = arrostissero; +van = arroventarsi; +[leu, lue] = arruoleresti; +[est, set] = atterrissero; +dei = deteriorarsi; +bei = erboristeria; +nei = eritroresina; +fan = frastornerai; +fen = frastornerei; +gag = gastrorragie; +gin = interrogarsi; +pet = partorireste; +[ops, pos] = partorissero; +ong = registrarono; +[api, pia] = respiratoria; +pie = respiratorie; +[pio, poi] = respiratorio; +tua = restauratori; +tav = riattraverso; +pie = riesporterai; ...
Vedi anche: Anagrammi per ristorare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: ristorate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: ristare, riso, risa, rise, rito, ritrae, rita, roar, store, stare, star, torre, trae, tare.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: ristornare.
Parole contenute in "ristorare"
are, ora, sto, rare, torà, orare, ristora. Contenute all'inverso: aro, era, sir, raro.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ristorare" si può ottenere dalle seguenti coppie: ristorai/ire, ristorata/tare, ristoratore/torere.
Usando "ristorare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = ristorata; * areate = ristorate; * areati = ristorati; * areato = ristorato; * rendo = ristorando; * evi = ristorarvi; * resse = ristorasse; * ressi = ristorassi; * reste = ristoraste; * resti = ristorasti; * arenare = ristornare; * arenata = ristornata; * arenate = ristornate; * arenati = ristornati; * arenato = ristornato; * retore = ristoratore; * retori = ristoratori; * arenante = ristornante; * arenanti = ristornanti; * ressero = ristorassero; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "ristorare" si può ottenere dalle seguenti coppie: ristorerà/areare, ristorata/atre, ristorato/otre.
Usando "ristorare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = ristorata; * erte = ristorate; * erti = ristorati; * erto = ristorato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ristorare" si può ottenere dalle seguenti coppie: ristora/area, ristorata/areata, ristorate/areate, ristorati/areati, ristorato/areato, ristornante/arenante, ristornanti/arenanti, ristornare/arenare, ristornata/arenata, ristornate/arenate, ristornati/arenati, ristornato/arenato, ristorai/rei, ristorando/rendo, ristorasse/resse, ristorassero/ressero, ristorassi/ressi, ristoraste/reste, ristorasti/resti, ristorate/rete, ristorati/reti...
Usando "ristorare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mie = ristorarmi; * tiè = ristorarti; * vie = ristorarvi; * torere = ristoratore.
Sciarade incatenate
La parola "ristorare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: ristora+are, ristora+rare, ristora+orare.
Intarsi e sciarade alterne
"ristorare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: risa/torre.
Intrecciando le lettere di "ristorare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = ristoratrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "ristorare"
»» Vedi anche la pagina frasi con ristorare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ammirare queste opere d'arte è il miglior modo di ristorare l'animo.
  • Un bagno caldo prima prima di dormire può ristorare dalle fatiche del giorno e conciliare il sonno.
  • Lungo il tragitto troverete un'oasi, dove vi potrete ristorare, prima di ripartire!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Ristaurare, Ristorare, Riparare, Risarcire, Ristabilire - Ristaurare è de' monumenti, delle case e simili, quando si rassodano con nuova costruzione le parti che accennavano di rovinare; in politica, ristaurare si ha per ristabilire governo o dinastia, decaduti per rivoluzioni o guerre; ma queste ristaurazioni non sono durature se non si appoggiano su più larga base, con coscienza e lealtà; e questa più larga base è l'interesse e perciò l'amore de' popoli: su di ciò la storia contemporanea parla chiaro abbastanza. Ristorare è riparare le forze del corpo, e con esse quelle dell'animo, per il trito proverbio che stomaco digiuno non sente ragione. Riparare è mettere rimedio a male avvenuto, e fare sì che più non succeda ulteriormente; riparo, come si vede, è affine ad argine: nel senso di riparare le forze è affine a ristorare: ma il riparare è più completo; rimette l'uomo nel suo stato normale: ristorare si può anco un ammalato con un buon brodo, con un dito di vino, ma ciò non gli fa riparare le forze perdute colla salute. Risarcire è rifare la persona del danno sofferto per cagione nostra: ma come il risarcimento non equipara mai totalmente il danno fatto, ad esempio quello nell'onore, asteniamoci dal far male, che è massima e principio molto più sicuro. [immagine]
Ricreare, Ristorare, Riconfortare - Ristorare è del corpo; ricreare, dello spirito; riconfortare, e dell'uno e dell'altro: i conforti della religione, dell'amicizia e simili infondono nuovo coraggio nell'animo, per cui le stesse forze del corpo tornano rinvigorite. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Ristorare - V. a. Contraccambiare, Ricompensare, Rimeritare, Guiderdonare. Bocc. Nov. 9. g. 5. (C) Io son venuta a ristorarti de' danni, li quali tu hai già avuti per me. Amet. 38. Nobiltà non ha luogo ove ricchezza I suoi difetti puote ristorare. Nov. ant. 78. 3. Ben fu ristorato di quello ch'ebbe da lui. Dittam. 1. 1. Parea dir: non giacere, anzi sta' suso, E 'l tempo c'hai perduto si ristori. Morg. 21. 85. Lasciagli andar; chè saran ben pagati De' lor peccati, e d'ogni colpa ria Da quel Signor, ch'eterno ha stabilito Che 'l ben sia ristorato, e 'l mal punito. Cas. Lett. 54. E perciò la prego, che le piaccia di ristorarmi questa mia perdita. Morg. 1. 76. (Man.) E dice: Io intendo ristorare e presto I persi giorni del tempo preterito.

2. † Per Ristaurare, Rinnovare. G. V. 2. 18. 4. (C) La nostra città di Firenze fu rifatta, e ristorata al tempo del buono re Carlo Magno. E 8. 97. 1. E la detta chiesa fece ristorare, e rifare più bella e ricca, che non era prima. [Laz.] Mor. S. Greg. 9. 8. Elia deve venire, e ristorerà ogni cosa. T. Il più com. senso di Ristorare è quello di Far più vive le forze e i sentimenti del corpo; di che ved. il neut. pass. al § 7; e l'Appendice.

3. Compensare. Petr. Son. 2. part. II. (C) E ristorar nol può terra, nè impero, Nè gemma orïental, nè forza d'auro. S. Gio. Grisost. 130. Ecco lo figliuol prodigo è ristorato allo stato della prima gloria (cioè, rimesso nello stato ecc.). Dant. Purg. 28. L'acqua che vedi, non surge di vena, Che ristori vapor, che giel converta, Come fiume che acquista o perde lena; Ma esce di fontana salda e certa Che tanto del voler di Dio riprende Quant'ella versa. M. V. Lib. 1. cap. 38. (M.) Intese a sollecitare il Re, tanto che gli mandò una quantità di danari per ristorare la gente che per la mortalità gli era mancata. [Laz.] Coll. SS. PP. 19. 5. Quello che m'è tolto di quell'altezza della contemplazione, mi sia ristorato da questa suggezione dell'obbedienza. E 19. 6. Ponete mente se quelli guadagni della solitudine si possono ristorare per questi beneficii.

[Cont.] Rimettere ciò che manca. G. G. Mec. XI. 90. Non sarà fuor di ragione che quello possa, calando tardamente in A, alzare velocemente l'altro in B, ristorando colla sua gravità quello che per la tardità del moto viene a perdersi. Ord. Giust. Fir. 45. Ciascuno anno, una volta o più, quando e sì come piacerà a' segnori priori e gonfaloniere; cercare si debbia se il novero de' pedoni de la giustizia sia pieno; e riempiere e ristorare si debbia il novero de' morti per rimessa d'altri. Leo. da Vinci, Moto acque, VIII. 2. Ma fa che altr'acqua ristori il vaso che versa… e che esso vaso abbia sempre il medesimo peso d'acqua. [Camp.] M. Pol. Mil. Togli del suo sangue tanto che tu ristori quel ch'ei fece.[Cont.] Ric. Fam. Sen. Arch. St. It. App. 20. 67. Si contiò (contò) l'orzo due moggia e uno staio di grano, e la spelda si contiò in trenta e nove staia di grano: e di chesto sì avemo fatta ragione, che cadeva a ristorare Viviani a Matasala vinti e tre staia di grano; e questa ragione si fece da cinque anni indrieto.

4. [Camp.] † Per Risarcire, fig. D. 2. 23. Come se' tu di qua venuto ancora? Io ti credea trovar laggiù di sotto Ove tempo per tempo si ristora (del tempo perduto in vita pagasi il fio, attendendo altrettanto tempo per cominciare in purg. l'espiazione).

[Camp.] Metam. X. Quella ristora col veloce corso la dimoranza (corrigit moram).

5. Parlando di battaglia e sim., vale Rinvigorirla con nuove genti con nuovi ajuti. Liv. Dec. 3. (C) Se egli è vinto, incontanente ristora la battaglia co' vincitori.

6. [Camp.] † Far tornare in usanza, in vigore ecc. Bib. Paral. II. 35. Rubr. Come Josìa fa la pasqua, e ristora ogni solennità lasciata…

Vit. SS. Pad. 2. 389. (M.) Habbo udito il tuo comandamento, e habbo veduto la codardía del mio compagno; ma io ristorerò per lui, e compierò la tua volontà.

7. N. pass. Ricrearsi, Ripigliar conforto, Rifocillarsi. Bocc. Nov. 7. g. 8. (C) Aspettando di ristorarsi, pur pazientemente il sosteneva. Ambr. Furt. 1. 1. (M.) Per ristorarmi un poco, io ho cercata questa consolazione d'avere chi mi governi bene. Segner. Sent. Oraz. 32. Di sabato andavano svellendo le spiche per ristorarsi. [Val.] Fortig. Ricciard. 2. 33. De' passati affanni Ristorerassi l'isolano afflitto.

8. Ristorarsi, d'alberi, rale Non fruttificare. Cr. 2. 10. 1. (Man.) Alcuni arbori, sono che l'uno anno fruttificano, e l'altro si ristorano.

9. [Camp.] Ristorarsi, per Riprodursi, Rinnovellarsi. D. 1. 29. Non credo che, a veder, maggior tristizia Fosse in Egina il popol tutto infermo, Quando fu l'aer sì pien di malizia Che gli animali, insino al picciol vermo, Cascaron tutti; e poi le genti antiche, Siccome li poeti hanno per fermo, Si ristorar di seme di formiche.

10. Ristorarsi, per Riemendarsi. Dant. Purg. 17. (C) L'amor del bene scemo Di suo dover qui ritta si ristora. But. ivi: Si ristora, cioè si rammenda, imperciocchè quine si purga lo peccato dell'accidia.

[T.] Avvertite le cose dette a Ristaurare, discernonsi più netti gli usi di quest'altro, che dice più specialm. il sentimento del ben essere, effetto della forza ripresa. T. Cibo, Vino che ristora. [Pol.] Chiabr. Serm. 27. Ricerca di Nettun nell'auree stalle Nettarea biada a ristorar Piroo.

T. Cibo che sazia, che tien ritto il corpo, ma non ristora; Non dà il sentimento nè il piacer del vigore.

T. Un po' d'acqua fresca ristora l'assetato. – Si gode lassù un fresco che ci ristora.

II. T. Talvolta non dice l'effetto, ma il fine e il mezzo. Ristorare l'infermo con cibo o bevanda, Porgerli per vedere se si ristora, senza ottenere l'effetto. – In questo senso, Ristorarsi vale semplicem. Mangiare o bere, acciocchè ne venga ristoro quanto e come si può. Per cel. Mi son ristorato bene, se si è ristorato un tantino; di chi ha mangiato o bevuto dimolto.

III. Senso spirit. T. Ristorare l'infermo de' SS. Sacramenti. – Ristorarsi del pane eucaristico. – Ristorarsi colla orazione, che consola e corrobora l'anima.

T. Ristorare il cuore nei conforti dell'amicizia.

IV. T. Col Di. Senso specialm. mor. e intell. Vit. S. Aless. 4. 263. Venite a me tutti voi che affaticati e aggravati siete, e io vi ristorerò. Salvin.Que' divertimenti che vedeva necessarii per ristorare la mente dalle continue fatiche.

V. T. Ristorare il coraggio. Virg. Instaurati animi. – Ristorare le forze dell'animo, della mente.

T. Ass. Siccome nel pr. dicesi Mi sento ristorato; Mi sento ristorare; in quest'altro Ritornare ristorati alle prove della vita, agli studii, ai lavori di mano, di mente.

VI. Col Di. Idea di compenso. T. Ristorarsi del lungo aspettare, coll'ottenimento della cosa bramata. – Di rado i piaceri ristorano dei patiti dolori. Alf. Orest, 2. 1. Pur sorge il dì ch'io ristorar ti possa De' lunghi tuoi per me sofferti affanni. T. Petr. Sest. 1. 5. part. I. Che in un sol giorno Può ristorar molt'anni (senza il Di, men com.).

VII. Più specialm. compenso di danno. Non com. T. Legg. Fr. Ginepr. 1. Promettendogli di ristorarlo d'ogni danno.

VIII. T. Non compenso di dolori o di danni, ma di bene fatto; aff. a Ricompensare, Rimeritare. [Pol.] Car. En. 11. 810. O de l'Italia Ornamento e sostegno, e di che lode, E di che premio al tuo gran merto eguale Ristorar ti poss'io? (Quas dicere grates, quasve referre parem?)

IX. T. Siccome Riparare ha il senso e di Ristaurare e di Ammendare; così Ristaurare ha il primo, e Ristorare il secondo. Qui cade il cit. più sopra. D. 2. 17., inusit. oggidì.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: ristorano, ristorante, ristoranti, ristorantino, ristorantucci, ristorantuccio, ristorarci « ristorare » ristorarmi, ristorarono, ristorarsi, ristorarti, ristorarvi, ristorasse, ristorassero
Parole di nove lettere: ristimati, ristimato, ristorano « ristorare » ristorata, ristorate, ristorati
Lista Verbi: ristagnare, ristampare « ristorare » ristrutturare, ristuccare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): svaporare, incorporare, scorporare, imporporare, perorare, irrorare, monitorare « ristorare (erarotsir) » espettorare, addottorare, esautorare, rincuorare, lavorare, rilavorare, divorare
Indice parole che: iniziano con R, con RI, parole che iniziano con RIS, finiscono con E

Commenti sulla voce «ristorare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze