Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «schiavitù», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Schiavitù

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Almanacco: Abolita la schiavitù in America
Liste a cui appartiene
Terminanti con "u" accentata [Sartù « * » Servitù]
Giochi di Parole
La parola schiavitù è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: schia-vi-tù. È un trisillabo tronco (accento sull'ultima sillaba).
Anagrammi
schiavitù si può ottenere combinando le lettere di: tivù + aschi; tsh + acuivi; hiv + [uscita, ustica]; hit + usciva; chiù + [stavi, stiva, svita, ...]; schivi + [tau, tua]; chiusi + tav.
Componendo le lettere di schiavitù con quelle di un'altra parola si ottiene: +cap = sputacchiavi; +[acre, care, cera, ...] = risucchiavate; +[cada, daca] = studiacchiava; +[cadi, caid, ciad, ...] = studiacchiavi; +[cado, coda, daco] = studiacchiavo; +faine = avifaunistiche; +ventre = avventuristiche; +cadano = studiacchiavano.
Vedi anche: Anagrammi per schiavitù
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: schivi, sciavi, sciai, scia, scii, scavi, savi, chiù, chat, cavi.
Parole contenute in "schiavitu"
avi, chi, chiavi, schiavi. Contenute all'inverso: iva, vai.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "schiavitù" si può ottenere dalle seguenti coppie: fischiavi/tufi, raschiavi/tura, rischiavi/turi.
Usando "schiavitù" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * fischiavi = tufi; * raschiavi = tura; * rischiavi = turi; tufi * = fischiavi; tura * = raschiavi; turi * = rischiavi.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "schiavitù"
»» Vedi anche la pagina frasi con schiavitù per una lista di esempi.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Schiavitù, Servitù - La Servitù è la condizione di chi serve altrui, ma non esclude in tutto la libertà. - La Schiavitù è sempre dura e non comporta alcuna specie di libertà. Il vero schiavo è assoluta proprietà del padrone. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Schiavitù, Prigionia, Cattività, Servitù, Servaggio, Servizio; Cattivo, Schiavo, Servo, Prigioniero, Prigione - La schiavitù comportava il barbaro diritto di vita e di morte dato al padrone sullo schiavo: questi era poco più che una bestia da soma e da macello: da macello, dico, perchè vediamo nella storia gli antichi Spartani decretare a più riprese la morte di migliaia di Iloti: vediamo i Romani farne a centinaia segno ne' circhi delle loro frecce, e pasto degli animali feroci. Schiavitù così fatta più non esiste ne' paesi civilizzati. Servi furono gli uomini della gleba nel medio evo; ma anco questo servaggio è quasi ovunque abolito: nella Russia alcuni padroni hanno dato il nobile, l'umano esempio di proclamare liberi i loro servi; ed ora, 1859, dall'imperatore Alessandro II la liberazione de' servi è altamente proclamata e promossa. Servitù ora non dice che il complesso de' servitori di una casa: la mia servitù, dice ancora il nobile con una certa ostentazione, ed è residuo di altre idee, di altri tempi. V'offro la mia servitù, si dice, per i miei servizii, cioè i miei buoni uffizii e l'opera o per amicizia, o per mercede. Cattività, cattivo, da captus; prigionia, prigioniero, prigione, da preso. Ma in italiano v'è in cattivo la complicazione dell'altro senso, cioè non buono, la quale può modificare in certa maniera il primo significato: e perciò cattivi direbbesi bene ai rei detenuti in prigione; quei di guerra, prigionieri, che è anche sostantivo. Prigione, si sa, è il luogo; prigionia, il tempo che dura la detenzione, e la pena stessa; onde si dice, condannato a tanti anni di prigionia. Cattività, direi la stretta prigionia. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Schiavitù - Noi chiamiamo schiavi coloro che i Romani chiamavano servi ed i Greci douloi. Il più vecchio monumento che si abbia del vocabolo schiavo è il testamento di Ermangaut arcivescovo di Narbona, che lascia al vescovo Fredelon il suo schiavo Anaph, Anaphum slavorium. L'Iliade è uno dei più antichi libri in cui si parli di schiavi. (Vedasi Tratta dei Negri.) [immagine]
Dizionario compendiato di antichità del 1821/1822
Schiavitù - La Schiavitù procedeva dal Diritto di guerra allorchè in vece d'uccidere i nemici si facea molto meglio rilasciando ad essi la vita per occuparli. Di qui nacque il Diritto di vita e di morte, che i Padroni avevano sopra i suoi Schiavi. Si supponeva che il Vincitore conservasse sempre il Diritto di toglier loro la vita quando se ne fossero resi indegni; che acquistava egual diritto sopra i di lui Figli, poichè non sarebbero nati se non avesse conservato il lor Padre, e che trasmetteva all'Alienatario questo diritto alienando i suoi Schiavi. Ecco il fondamento dell'assoluto poter de' Padroni, ma era ben raro che n'abusassero; imperocchè il loro interesse gli obbligava alla conservazione dei propri Schiavi, i quali facevano parte de' loro beni. È questa appunto la ragione della Legge Divina di non punir quello, che aveva battuto il suo schiavo in tal modo che dopo pochi giorni venisse a morire. È il suo denaro, dice la Legge, a fin di mostrare che la sua perdita lo puniva abbastanza; ed oltracciò si poteva presumere in questo caso che il Padrone avesse avuto soltanto intenzion di correggerlo. Ma se lo schiavo moriva sotto la battitura si poteva credere allora che il Padrone lo avesse effettivamente voluto uccidere, e la Legge di Dio lo chiamava colpevole; nel che era molto più umana delle Leggi degli altri popoli, che non facevano tal distinzione importante. I Romani ebbero il Diritto per un lunghissimo tempo di far morire i loro schiavi, ma gl'Imperatori moderarono questo Diritto (V. Schiavi).
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: schiavista, schiaviste, schiavisti, schiavistica, schiavistiche, schiavistici, schiavistico « schiavitù » schiavizza, schiavizzai, schiavizzammo, schiavizzando, schiavizzano, schiavizzante, schiavizzanti
Parole di nove lettere: schiattai « schiavitù » schienale
Vocabolario inverso (per trovare le rime): lassù, quassù, shiatsu, watsu, jujitsu, jujutsu, manitù « schiavitù (utivaihcs) » servitù, bantu, bantù, gioventù, artù, sartù, virtù
Indice parole che: iniziano con S, con SC, parole che iniziano con SCH, finiscono con U

Commenti sulla voce «schiavitù» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze