Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tollerare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tollerare

Verbo
Tollerare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è tollerato. Il gerundio è tollerando. Il participio presente è tollerante. Vedi: coniugazione del verbo tollerare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di tollerare (sopportare, sostenere, accettare, permettere, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola tollerare è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ll.
Divisione in sillabe: tol-le-rà-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: allerterò, tollererà (scambio di vocali).
tollerare si può ottenere combinando le lettere di: troll + aree; [erto, otre, rote] + ralle; [retro, terrò, torre] + [alle, ella]; olé + trarle; oltre + [lare, real]; rollè + [arte, atre, erta, ...]; [erte, rete] + [rallo, rolla]; relè + [altro, latro, tarlo].
Componendo le lettere di tollerare con quelle di un'altra parola si ottiene: +van = arrovellante; +[avi, iva, vai, ...] = arrovelliate; +mat = martellatore; +tan = rallentatore; +[dan, dna] = randellatore; +bum = tamburellerò; +sos = tollerassero; +non = tollereranno; +magi = allergometria; +vere = arrovellerete; +ceca = caracollerete; +cebo = collaborerete; +[dosa, soda] = laterodorsale; +[peti, pite, tipe] = preelettorali; +aids = radiostellare; +gnam = rallegramento; +[ceci, eccì] = ricalcolerete; +scii = risollecitare; ...
Vedi anche: Anagrammi per tollerare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: tollerate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: tolla, torà, torre, terre, trae, tare, olla, orare, lare, erre.
Parole contenute in "tollerare"
are, era, olle, rare, tollera.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "tollerare" si può ottenere dalle seguenti coppie: tolla/aerare, tollerai/ire, tollerata/tare.
Usando "tollerare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = tollerata; * areate = tollerate; * areati = tollerati; * areato = tollerato; * rendo = tollerando; * resse = tollerasse; * ressi = tollerassi; * reste = tolleraste; * resti = tollerasti; * ressero = tollerassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "tollerare" si può ottenere dalle seguenti coppie: tollererà/areare, tollerata/atre, tollerato/otre.
Usando "tollerare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = tollerata; * erte = tollerate; * erti = tollerati; * erto = tollerato.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "tollerare" si può ottenere dalle seguenti coppie: satollerà/resa.
Usando "tollerare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * satollerà = resa; resa * = satollerà.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "tollerare" si può ottenere dalle seguenti coppie: tollera/area, tollerata/areata, tollerate/areate, tollerati/areati, tollerato/areato, tollerai/rei, tollerando/rendo, tollerasse/resse, tollerassero/ressero, tollerassi/ressi, tolleraste/reste, tollerasti/resti, tollerate/rete, tollerati/reti.
Sciarade incatenate
La parola "tollerare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: tollera+are, tollera+rare.
Intarsi e sciarade alterne
"tollerare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: tolla/erre, terre/olla.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "tollerare"
»» Vedi anche la pagina frasi con tollerare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Tollerare la sua stupidità fu davvero un'impresa da giganti!
  • Bisogna avere un self control forte per tollerare le prepotenze quotidiane.
  • Posso riuscire a tollerare tutto, ma non riesco a tollerare l'ipocrisia.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Tollerare, Soffrire, Permettere, Sopportare, Comportare, Patire - Altro è tollerare, altro è permettere; il primo è non opporsi a che una cosa esista, e vada succedendo nelle sue conseguenze; il secondo è un quasi autorizzarla: tollero nella gioventù qualche scappata; non permetterei però che mancasse in nulla alle leggi dell'onore, ai doveri di cittadino. Soffrire è quel non potersi opporre a cosa manifestamente ingiusta e disonesta: l'umile soffre volentieri di vedersi pretermesso a meno degli di lui; ma l'animo dell'uomo probo mal soffre che vi siano al mondo conculcatori e prepotenti. Soffrire ha in certi casi un senso ironico che gli altri affini non esprimono così bene: lo soffro, si dirà d'un bonuomo, perchè conosco la sua ignoranza, e vale, lo compatisco. Il sopportare è atto di lunganime pazienza; il comportare è conseguenza di un certo calcolo per cui pesati i pregi e i difetti, si vede che questi almeno non eccedono: il povero se sopporta in pace le privazioni e i patimenti avrà in fine molto meritato; si comportano nella vita que' mali che sono retaggio dell'umanità, purchè un qualche bene li compensi, purchè l'onore sia salvo. Patire è un tollerare, anzi un soffrire per forza: v'ha chi patisce proprio a veder commettere ingiustizie e non potervisi opporre; v'ha chi le soffre purchè non lo tocchino direttamente; v'ha infine chi le tollera perchè spera gli tornino in qualche vantaggio: questa tolleranza è allora un'ingiustizia, per poco non dissi un delitto; quella sofferenza, una debolezza; quel patire invece è un atto almeno virtuoso e meritorio. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Tollerare - V. a. e N. ass. Comportare con pazienza o senza rammarico cose spiacevoli o dolorose, Sopportare. Aureo. Bocc. Lett. Pin. Ross. 280. (C) Affermerò…, che dove buona e valorosa donna non sia, essere molto più grave nelle felicità che nelle miserie a tollerare. Sen. ben. Varch. 7. 26. Tu domandi… con che animo si debbiano tollerare gl'ingrati. Segner. Sent. Oraz. 36. (M.) In due cose consiste l'amarezza di questo calice, in tollerar disprezzi, e in patire dolori.

[Pol.] Machiav. Istor. fior. 2. 3. Questa ingiuria non si poteva senza vergogna tollerare. Varch. Boez. 2. pr. 2. Quello è cagione che tu non possa tollerarmi. Porz. Cong. Bar. l. 2. Apparate oggimai a tollerare gl'incomodi che naturalmente soprastanno. [G.M.] Segner. Mann. Marz. 8. Perchè Iddio ti tolleri tanto pazientemente nel tuo peccato. E Magg. 28. Questa è la regola che ha da usare chi si trova in travagli, per animarsi a tollerarli con pazienza più invitta; pensar che presto terminerà la milizia (la milizia della vita).

In senso aff. a Permettere. [Cors.] Pallav Stor. Conc. 15. 13. 5. I legati avevano fresca commissione di non tollerar ciò a verun de' vescovi.

2. Vale anche Reggere, Sostenere [Cont.] Matt. Disc. Diosc. VI. 77. Mettere i pazienti in un forno tanto caldo quanto si possa tollerare, ovvero in un sudatorio artificiale, come si costuma fare con alcuni idropici. Agr. Geol Min. Metall. 194. v. Si facevano anco in Ispagna questi vasetti di tasconio; che è (come dice Plinio) una terra bianca simile a la argilla, che più che altra tollerava il fuoco accesissimo, ed una materia ardente dentro. = Guicc. Stor. 12. 570. (M.) Nè si dubita che l'aver tollerato l'assedio da cinquanta giorni fu cosa molto salutifera al re di Francia. T. Salvin. En volg. 8. 625. Come la donna, Cui abbisogna tollerar la vita Colla conocchia,… Dal cener l'addormito fuoco sveglia.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tollerammo, tollerando, tollerano, tollerante, tolleranti, tolleranza, tolleranze « tollerare » tollerarono, tollerasse, tollerassero, tollerassi, tollerassimo, tolleraste, tollerasti
Parole di nove lettere: tollatura, tollature, tollerano « tollerare » tollerata, tollerate, tollerati
Lista Verbi: toccare, togliere « tollerare » tombolare, tonificare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): incernierare, rasierare, acquartierare, shakerare, bunkerare, accelerare, decelerare « tollerare (erarellot) » incamerare, agglomerare, conglomerare, numerare, enumerare, rinumerare, generare
Indice parole che: iniziano con T, con TO, parole che iniziano con TOL, finiscono con E

Commenti sulla voce «tollerare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze