Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tristezza», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tristezza

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Sentimenti [Stima « * » Vergogna]
Giochi di Parole
La parola tristezza è formata da nove lettere, tre vocali e sei consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: zz.
Divisione in sillabe: tri-stéz-za. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: strizzate.
tristezza si può ottenere combinando le lettere di: tir + stazze; test + [razzi, rizza]; [ter, tre] + [stazzi, stizza]; stizze + [tar, tra].
Componendo le lettere di tristezza con quelle di un'altra parola si ottiene: +ani = antirazziste; +osa = attizzassero; +tee = attizzereste; +tiè = attizzeresti; +[adì, dai, dia] = disattrezzai; +mie = estremizzati; +emo = estremizzato; +nei = eternizzasti; +ama = masterizzata; +[ami, mai, mia] = masterizzati; +[amo, moa] = masterizzato; +poa = pastorizzate; +[are, era, rea] = rasterizzate; +[aro, ora] = rasterizzato; +ter = ristrettezza; +cui = ristuzzicate; +che = schizzettare; +che = schizzetterà; +nei = sintetizzare; +nei = sintetizzerà; +[ilo, oli] = sottilizzare; +[ilo, oli] = sottilizzerà; +pet = spezzettarti; ...
Vedi anche: Anagrammi per tristezza
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: tristezze.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: trista, trite, trita, rise, risa, rita, rizza.
Parole contenute in "tristezza"
tris, triste. Contenute all'inverso: sir, azze.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "tristezza" si può ottenere dalle seguenti coppie: trismi/mitezza.
Lucchetti Alterni
Usando "tristezza" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mitezza = trismi.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "tristezza"
»» Vedi anche le pagine frasi con tristezza e canzoni con tristezza per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Che tristezza vedere tutti quei pesci moribondi a causa dell'inquinamento ambientale.
  • La tristezza evocata da quel quadro era insopportabile.
  • Queste giornate piovose e nuvolose, fan sentire la fine dell'estate, e questo porta tristezza.
Canzoni
  • Buongiorno tristezza (Cantata da: Claudio Villa e Tullio Pane; Anno 1955)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Malinconia, Tristezza, Ipocondria - La Malinconia è quasi sempre abituale; si pasce di pensieri non lieti; e da ogni piccola cagione piglia materia a piangere, a intenerirsi. - La Tristezza nasce spesso da cagione nota; fugge gli spettacoli di gioja; e niente è capace a rimuoverla. - La Ipocondria è tristezza e malinconia ad un'ora: è più profonda, più quieta; nasce da malattia, ed è malattia essa stessa, che ha sede negli ipocondrii. [immagine]
Tristo, Triste, Tristezza, Tristizia - Secondo la stretta proprietà e l'uso più accettato, Tristo accenna a malizia e pravità, Triste a dolore e melanconia e afflizione d'animo, e così Tristizia è l'astratto di Tristo e Tristezza di Triste. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Lutto, Mestizia, Tristezza, Malinconia, Ipocondria - Lutto è segno tutto esterno di tristezza; quando è vero si manifesta eziandio col pianto e colle lacrime: luctus da lugere, piangere. Mestizia è la tristezza particolarmente espressa dal volto. Tristezza è dolor vero che stringe il cuore acerbamente: tristis est anima mea usque ad mortem, disse l'Uom Dio, e, fenomeno unico, in quel punto sudava sangue! Malinconia è dolce tristezza; è una tristezza vaporosa, dirò così, e sentimentale: v'ha chi prova nelle idee malinconiche una certa dolcezza lor propria, per cui ama pascersi di letture che ad essa soavemente lo convitino: chacun prend son plaisir où il le trouve. L'ipocondria è tristezza morbosa proveniente da affezione degli organi situati negli ipocondrii: altri la credono un'affezione cronica del cervello determinata da irritazione gastrica del medesimo tipo: altri finalmente crede che abbia ad un tempo due diverse sedi, e nell'abdome e nella testa: è lo spleen degl'Inglesi. [immagine]
Afflizione, Cordoglio, Pena, Disturbo, Croce, Dispiacere, Mortificazione, Tristezza - « Pena, in senso retto, è castigo, punizione; in senso traslato, sta per afflizione, angustia d'animo ». Cioni.

Afflizione è meno di cordoglio; questo è più intimo, e suona proprio doglia del cuore; disturbo è meno ancora: può essere del corpo o della mente. Croce, per afflizione, è parola di senso stretto cristiano: ognuno ha la sua croce; beato chi la porta con rassegnazione. Dispiacere, afflizione, tristezza sono sentimenti dolorosi dell'animo che gradatamente così appunto vanno crescendo; con questa differenza però tra i due primi, che può uno avere un dispiacere ma non essere sempre afflitto; lo è quando vi pensa o che qualche circostanza glielo richiama alla mente. L'afflizione è più profonda, più diuturna, può venire da una serie di dispiaceri. La tristezza nasce in noi quando l'afflizione è divenuta abituale, quando uno si compiace in certo qual modo nel ruminare i proprii dispiaceri e nel pascersi in quelli. Nella mortificazione è dispiacere e vergogna di qualche nostro fallo; o provati da noi per riflessione spontanea, o perché messi in avvertenza da altri. [immagine]
Dolore, Cura, Tristezza, Mestizia, Afflizione, Desolazione - «Dolore e del corpo e dell'animo; gli altri, dell'animo. La cura può essere tutta interna: la tristezza si vede di fuori, più o meno. La tristezza può essere nel temperamento, o comechessia, può essere abito; la cura è pensiero grave che sempre non dura. Afflizione è più di tristezza; desolazione ancor più. Parlando di un popolo o di una moltitudine d'uomini, non si dice tristezza d'ordinario, nè cura». A.

Mestizia è meno di tristezza; si è mesti anco per reminiscenze dolorose che certo afflizioni vive non sono più. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Tristezza - S. f. Malinconia, Dolore. Tristitia, aureo; Tristities, in Apul. – Cr. 4. 48. 17. (C) Il vino odorifero… la tristezza e angoscia caccia, imperocchè mondifica il sangue da cosa putrida, la quale sia nel cuore. Cas. Uff. Com. 103. Fuggasi la tristezza e taciturnità, le quali non meritano punto di amore. Alam. Rim. 1. 383. (M.) Del nostro ben oprar sotto la luna Eterna povertà, tristezza e scherno Sol si riceve, senza grazia alcuna.

T. Dolore, e del corpo e dell'animo; Tristezza, dell'animo. La Tristezza vedesi di fuori più o meno: può essere nel temperamento, o, comecchessia, può esser abito.

T. La Tristezza non sente diletti; la Malinconia si diletta in pensieri non lieti. La Tristezza fugge lo spettacolo della gioja; la Malinconia trova in ogni cosa sorgente di lagrime o di tenerezza.

[Pol.] S. Bern. Op. Penit. p. 39. Veggendo le mani del suo penato figliuolo, ella ricevette sì grande tristezza, che cadde in terra trangosciata per morta. [G.M.] Segner. Mann. Febbr. 2. In cotesto stato di desolazione, di tristezza, di tedio. E Lugl. 20 Vita felice si stima passare í giorni senz'alcun nembo di tristezza o di tedio, che offuschi il loro sereno.
T. Un velo di tristezza le adombra il viso.

T. Vang. La vostra tristezza si cangerà in gaudio.

T. Prov. Tosc. 245. Grave è la tristezza che segue l'allegrezza.

2. Per Malizia, Cattività, Furberia, nel peggior significato della parola. Oggidì più com. Tristizia. Bocc. Nov. 8. g. 1. (C) Rimproverare i mali, le vergogne e le tristezze vere e non vere. E nov. 10. g. 5. tit. Cognosce lo 'nganno della moglie, con la quale ultimamente rimane in concordia per la sua tristezza. Alam. Rim. 1. 384. (M.) Il vero saggio e buon terrà più care Le nostre povertà, ch'oro e terreno Pien di tristezza, sebben lieto appare.

3. Dell'aria cattiva. [Cont.] Cat. P. Arch. I. 18. Si vede nondimeno, che il mare non porge alla città tristezza d'aria; come si può considerare di Venezia, Napoli, Genova, Costantinopoli, ed altri assai, che sono di buona e perfetta aria.

4. Talora si disse per grave biasimo, in luogo di Tristo. Franc. Sacch. Nov. 147. (C) Io fui data a una gran ricchezza, Ma e' si potea dire a una gran tristezza.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tristarello, triste, tristemente, tristerella, tristerelle, tristerelli, tristerello « tristezza » tristezze, tristi, tristici, tristico, tristissima, tristissime, tristissimi
Parole di nove lettere: trisomico « tristezza » tristezze
Vocabolario inverso (per trovare le rime): malaccortezza, fortezza, stratofortezza, superfortezza, smortezza, stortezza, lestezza « tristezza (azzetsirt) » compostezza, incompostezza, scompostezza, robustezza, giustezza, battezza, ribattezza
Indice parole che: iniziano con T, con TR, iniziano con TRI, finiscono con A

Commenti sulla voce «tristezza» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze