Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «umiliare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Umiliare

Verbo
Umiliare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è umiliato. Il gerundio è umiliando. Il participio presente è umiliante. Vedi: coniugazione del verbo umiliare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di umiliare (offendere, ferire, degradare, sminuire, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Verbi psicologici [Temere « * ]
Giochi di Parole
La parola umiliare è formata da otto lettere, cinque vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: u-mi-lià-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: umilierà (scambio di vocali).
umiliare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): uri + [email]; muri + elia; lui + [reami]; urli + maie; [lumi] + [aeri]; rii + [emula]; [miri] + aule; limi + [aure]; emù + [arili]; [leu] + [mirai]; [lume] + riai; [urei] + [lami]; mie + [lauri]; reumi + [ali]; [ile] + murai; [elmi] + uria; [emuli] + [ari]; ieri + mula; miei + urla; ilei + mura.
Componendo le lettere di umiliare con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = umiliassero; +non = umilieranno; +can = unicamerali; +taco = autocalmieri; +atto = autolimitare; +atto = autolimiterà; +otto = autolimiterò; +seno = emulsionerai; +clan = marucelliani; +[fani, fina, naif] = unifamiliare; +otite = autolimiterei; +bongo = emoglobinuria; +stono = emulsionatori; +ometto = autolimiteremo; +[consti, sconti, stinco] = emulsionatrici; +telson = illusoriamente; +trozze = ritualizzeremo; +svezzo = visualizzeremo; +decotto = autodemolitrice; +sostato = autolimitassero; ...
Vedi anche: Anagrammi per umiliare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: umiliate.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: miliare.
Altri scarti con resto non consecutivo: umile, mire, mare, ilare, lire, lare.
Parole contenute in "umiliare"
are, ili, mili, umili, umilia, miliare. Contenute all'inverso: era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "umiliare" si può ottenere dalle seguenti coppie: umici/ciliare, umiliai/ire, umiliamo/more, umiliata/tare, umiliatore/torere.
Usando "umiliare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areno = umilino; * remo = umiliamo; * areata = umiliata; * areate = umiliate; * areati = umiliati; * areato = umiliato; * rendo = umiliando; * evi = umiliarvi; * resse = umiliasse; * ressi = umiliassi; * reste = umiliaste; * resti = umiliasti; * retore = umiliatore; * retori = umiliatori; * ressero = umiliassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "umiliare" si può ottenere dalle seguenti coppie: umilierà/areare, umiliata/atre, umiliato/otre.
Usando "umiliare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erano = umilino; * ermo = umiliamo; * erta = umiliata; * erte = umiliate; * erti = umiliati; * erto = umiliato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "umiliare" si può ottenere dalle seguenti coppie: umilia/area, umiliata/areata, umiliate/areate, umiliati/areati, umiliato/areato, umilino/areno, umiliai/rei, umiliamo/remo, umiliando/rendo, umiliasse/resse, umiliassero/ressero, umiliassi/ressi, umiliaste/reste, umiliasti/resti, umiliate/rete, umiliati/reti, umiliatore/retore, umiliatori/retori.
Usando "umiliare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * more = umiliamo; * mie = umiliarmi; * tiè = umiliarti; * vie = umiliarvi; * torere = umiliatore.
Sciarade e composizione
"umiliare" è formata da: umili+are.
Sciarade incatenate
La parola "umiliare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: umili+miliare, umilia+are, umilia+miliare.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "umiliare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = umiliatrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "umiliare"
»» Vedi anche la pagina frasi con umiliare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • L'intera squadra si fece umiliare con un sonoro sei a zero!
  • E' avvilente vederti umiliare così tuo fratello, facendogli provare un senso di inferiorità non meritata.
  • Non vorrei umiliare Asdrubale, ma la sua relazione è sballata.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Avvilire, Umiliare, Deprimere, Abbassare - Avvilire è il rendere, o intendere di rendere, disprezzabile alcuno, col ricordargli la sua vile origine, mostrare altrui la sua dappocaggine, e simili. - Umiliare è il mostrare al cospetto di più persone la debolezza o i falli altrui, mentre egli fa mostra invece della sua sufficienza. - Deprimere è Sopraffare altrui con male parole, col proposito di nuocergli o renderlo spregevole. - Abbassare è il rappresentare altrui per da meno che non è veramente. [immagine]
Abbassare, Umiliare, Deprimere, Conculcare - Abbassare, dal significato materiale di Rendere più bassa una cosa, passa a significare scemamento di dignità. Umiliare è più forte; e vale far sentire ad un altro la propria debolezza, farlo divenir umile. Deprimere è più, e vale Tener sotto. Conculcare poi è l'ultimo termine della gradazione espressa in questi vocaboli, e significa, oltre tutte le idee contenute in Abbassare, Umiliare e Deprimere, qualche cosa di più violento e acerbo, come sarebbe il calpestare un nemico posto sotto i nostri piedi, già vinto e vilipeso. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Abbassare, Chinare, Avvilire, Umiliare - Abbassare vuol dire ridurre da alto a più basso luogo, o da superiore ad inferior grado. Chinare, che da inchinare deriva, è quell'abbassarsi che si fa piegando.

«Avvilire è gettare in un'abiezione vergognosa, rendere o tentar di rendere più o meno disprezzabile».
Tommaseo.

Umiliare è abbassare a un giusto grado, e far rientrare in sè chi si fosse insuperbito, e ridurlo, se si può, a conoscere il vero suo valore. Umiliare i voti, le preghiere, è frase adulatoria e cortigianesca, e umilia se stesso almeno alcun poco chi se ne vale. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
† Umiliare - V. a. Propriam. Abbassare fino al suolo, e quindi Abbassare in gen., ma inclusavi l'idea di dolore o di sventura. Humiliare, in Tert. V. anco ADUMILIARE e AUMILIARE.

[G.M.] Umiliando la fronte dinanzi a lui, chiedevagli perdono del fallo commesso. La Chiesa: Humiliate capita vestra Deo. G. B. Niccolin. Arnald. Quando Attila volea sino alla polvere L'altezza umilïar Delle tue mura (o Roma), E che tu fossi vasta solitudine, Senza un'orma di gloria e di sventura…

Per segno di rispetto. T. Bart. Dan. Op. mor. 1. 25. A lei (alla nave del Magallianes) abbassavano le antenne, umiliavano le bandiere.

2. Fare umile, nel signif. del § 3, Rintuzzare l'orgoglio, la superbia d'alcuno. Pass. 76. (C) Se non fosse il giudicio per umiliar la sua superbia.E 230. Volendo Dio umiliare la sua superbia. Libr. Ruth, 1. (Man.) La quale hae umiliata Iddio Signore, e afflitta. [G.M.] Segner. Mann. Marz. 9. Così Dio ti umilia, sferzandoti (colle avversità), ma per mano altrui. E Magg. 12. E quando si può affermare per verità che il Signore umilii il tuo spirito, stimatore di se medesimo, della sua virtù, del suo senno, del suo sapere? Quando ti lasci bruttamente cadere in peccati gravi. E 26. Bisogna che tu umilii la tua alterezza. E Giugn. 23. Di qui nasce che Iddio poi lasci di tribolare questi empi, che non si emendano neppur… tra quei disastri, che basterebbero ad umiliare poco meno che un Faraone. E Ag. 7. Come la mano del Signore è potente a umiliarti, se tu ti esalti; così è potente a esaltarti, se tu ti umilii.

T. Vang. Ognun che s'esalta, sarà umiliato. Is. Umilierò l'arroganza dei forti.

3. T. Mortificare l'amor proprio d'alcuno, Deprimere, Avvilire. [G.M.] Chi umilia altrui, sarà umiliato egli stesso. Hanno fatto di tutto per umiliarlo in faccia alla gente. I suoi nemici volevano umiliarlo; ma egli ha saputo rialzarsi sopra di loro.

4. [G.M.] Umiliare una supplica, una domanda; dicono del presentarla al principe, o sim. Ma è modo di troppo smaccata adulazione.

5. Della Incarnazione del Figliuolo di Dio. Segner. Mann. Marz. 25. 5. (M.) Perchè noi fossimo capaci della natura divina, Egli ha umiliata la divina all'umana.

6. Fig. T. Umiliare la carne, gli appetiti; Renderli men prepotenti, Attutirli. Umiliava co' digiuni e altre penitenze la carne ribelle.

7. † Mitigare, Addolcire. Bocc. Vit. Dant. 245. (C) Parve loro che con parole d'alto suono essa fusse da umiliare, e alle loro necessità rendere propizia. [Camp.] E altrove: E sì l'umilia ch'ogni cosa oblia. [Tav.] G. V. 4. 29. Questi, contradicendo il consiglio degli altri, umiliò il re Guielmo, che innocentemente non facesse morire la donna. = E 10. 106. (M.) La moglie che fu di Castruccio, per umiliarlo (il Bavero) contro a' figliuoli, sì venne in Pisa, e donògli il valore di dodici mila fiorini d'oro. Brun. Cic. Cat. 12. E se 'l tuo padre e la tua madre ti temessero e inodiassero, e non li potessi umiliare per alcuna ragione, credo io che tu ti partiresti da loro. [Camp.] Bib. Gen. 32. Scelse doni per donare a Esaù, acciocchè per questi doni umiliasse lui verso di sè. [P. Occell.] Valer. Mass. volg. sec. XIV. lib. 2. c. 2. E dicesi che questa Dea (Placamarito) ebbe questo nome, perchè umiliava li mariti.

8. † Placare, Rendere propizio. [Camp.] Fr. Giord. Imperocchè dicono i Santi che i sacrificii parea che umiliassero Iddio. [Val.] Lanc. Eneid. 6. 198. Descrive li beneficii per umiliare la Dea d'Inferno

9. † Rammorbidire, Ammollire. Pallad. Sett. 11. (C) Vuolsi mischiare una libbra di cera tra le venti o trenta di pece, poichè umilia la pece, e non si schianta poi al tempo del freddo.

10. † Umiliare una donna. Senso bibl., come dall'esempio. Bib. Deut. 21. Non la potrai vendere (la moglie) per denari, nè sforzarla per più potere; imperocchè tu l'hai umiliata (quia humiliasti eam), cioè ti se' giaciuto con lei. [G.M.] Judic. c. XIX. v. 24. Habeo filiam virginem, et hic homo habet concubinam; educam eas ad vos ut humilietis eas, et vestram libidinem compleatis.

11. N. pass. Divenire umile; Deporre ogni sentimento di superbia, d'orgoglio. Petr. Canz. 1. 4. part. I. (C) Che 'l cor s'umilïasse aspro e feroce.Pass. 105. E ciò fa il peccatore umiliandosi a' piè del prete. [Camp.] Bibb. Eccl. 3. Quanto più se' maggiore, tanto più umiliati in tutte cose, e troverai grazia innanzi a Dio. [Pol.] Imit. Cr. 2. 2. 2. Quando l'uomo s'umilia, allora facilmente riconcilia gli altri. [G.M.] Segner. Mann. Febbr. 21. Se il signor lo punisse subito, oh come s'umilierebbe! (l'uomo). E appresso: Compungiti, confonditi, umiliati. E Marz. 2. 4. Non basta che tu con la mente ti umilii, conoscendo speculativamente che, quanto a te, in qualunque stato ti guardi,… sei miserabile;… ma bisogna che di più lo conoschi praticamente. E ivi: Ti umilierai. E appresso: E nondimeno tu stenti tanto a umiliarti. E Ag. 7. Però t'intima qui chiaramente l'Apostolo che ti umilii sotto la mano potentissima del tuo Dio;… perchè, se non vuoi umiliarti a lui con tuo merito, saprà ben egli umiliarti a tua confusione. E Quares. 11. 9. Vi umiliate a chi avete offeso? Mi umilio. E Incred. 1. 13. 7. Conviene che l'uomo superbo si umilii in sì fatte scienze a pigliar lezione dagli animaluzzi più vili. Vang. Chi s'umilia, sarà esaltato.

12. Dell'umiliarsi che fece il Figliuolo di Dio, assumendo la natura umana, e assoggettandosi a tutte le umane miserie. Dant. Par. 7. (C) Se 'l Figliuol di Dio Non fosse umilïato ad incarnarsi. [G.M.] Segner. Crist. instr. 2. 7. 16. Aborrisce tanto il peccato, che, per toglierlo dai cuori umani,… si è umiliato fino alla morte.

13. Di atti e parole, come segni esteriori d'umiltà e anche d'ossequio. Ml. M. Pol. 7. (M.) Giunsero alla gran città ov'era il Gran Cane, andarono al mastro palazzo ov'egli era con molti baroni, e inginocchiaronsi dinanzi da lui, cioè al Gran Cane, e molto si umiliarono. Tratt. Gov. fam. 90. (Man.) Vietandoti (che) tu non visiti padre e madre, o altri parenti tuoi,… umiliati di pregarlo (che) ti dispensi. [Val.] T. Liv. 6. 21. Mandare ambasciadori a Roma per umiliarsi al Senato.

Segner. Pred. Pal. Ap. 1. 12. (M.) Vollero più tosto calunniare la virtù sovrumana del Redentore, che umiliarsele.

14. T. Umiliarsi ha talvolta senso non buono; ma, parmi, men tristo che Abbassarsi. I poveri s'umiliano per un pane; i ricchi s'abbassano per un ciondolo.

15. † Placarsi Mitigarsi, Piegarsi. [Camp.] Bib. Esod. 32. Onde 'l Signore s'è umiliato (placatus est Dominus), acciò che 'l male ch'elli avea detto, non adoperi nè faccia al popolo suo. E Maccab. 1. 13. Molti ne morirono di fame, e chiesero mercede a Simone (et flexus Simon); ed umiliossi a loro, e lasciolli andare.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: umiliandosi, umiliandoti, umiliandovi, umiliano, umiliante, umilianti, umiliarci « umiliare » umiliarlo, umiliarmi, umiliarono, umiliarsi, umiliarti, umiliarvi, umiliasse
Parole di otto lettere: umiducci, umiliamo, umiliano « umiliare » umiliata, umiliate, umiliati
Lista Verbi: umettare, umidificare « umiliare » uncinare, ungere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): miliare, familiare, bifamiliare, unifamiliare, plurifamiliare, confamiliare, monofamiliare « umiliare (erailimu) » esiliare, consiliare, ausiliare, oliare, esfoliare, ampliare, peculiare
Indice parole che: iniziano con U, con UM, parole che iniziano con UMI, finiscono con E

Commenti sulla voce «umiliare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze