Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «variabile», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Variabile

Aggettivo
Variabile è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: variabile (femminile singolare); variabili (maschile plurale); variabili (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di variabile (discontinuo, instabile, variante, incostante, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola variabile è formata da nove lettere, cinque vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: va-rià-bi-le. È un quadrisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
variabile si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): ivi + balera; rii + belava; ili + bavare; vili + arabe; [evi] + labari; [eri] + lavabi; [rive] + balia; lei + [baravi]; [levi] + [barai]; eviri + alba; ilei + brava; lievi + bara; bivi + alare; vibri + alea; bili + avare; bel + [aviari]; bei + [arvali]; bevi + alari; beli + [aravi]; ribevi + ala; [bilie] + [avrà]; liberi + ava; [avi] + [alberi]; ira + belavi; [riva] + [balie]; [ali] + [baveri]; [alvi] + [barie]; [lari] + beavi; riai + belva; ...
Componendo le lettere di variabile con quelle di un'altra parola si ottiene: +non = annoverabili; +ogm = imbavaglierò; +toc = revocabilità; +magi = imbavaglierai; +gemi = imbavaglierei; +itti = riabilitative; +[atti, tait] = riabilitavate; +[gemmo, gomme] = imbavaglieremo; +[corti, torci] = irrevocabilità; +litri = irrivelabilità; +cotto = vocabolarietti; +[immota, mimato, timoma] = riammobiliavate.
Vedi anche: Anagrammi per variabile
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: varcabile, variabili.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: variai, varie, varai, vara, vale, viabile, viale, vile, arile, arie, arabile, arabi, arabe, arai, riai, rial.
Parole con "variabile"
Finiscono con "variabile": invariabile.
Parole contenute in "variabile"
ari, ile, ria, aria, bile, vari, abile, varia. Contenute all'inverso: ira.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "variabile" si può ottenere dalle seguenti coppie: variamo/mobile, variano/nobile.
Lucchetti Alterni
Usando "variabile" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mobile = variamo; * nobile = variano.
Sciarade e composizione
"variabile" è formata da: vari+abile, varia+bile.
Sciarade incatenate
La parola "variabile" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: varia+abile.
Intarsi e sciarade alterne
"variabile" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: vile/arabi, vi/arabile.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "variabile"
»» Vedi anche la pagina frasi con variabile per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La sposa sta in ansia quando le previsioni danno variabile.
  • Il tempo era talmente variabile che non poterono decidere sull'escursione.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Leggero, Incostante, Instabile, Variabile, Mutabile, Volubile - Leggero ciò che non è pesante o posato; incostante, che non ha fermezza; instabile, che non ha stabilità, chi non dura uguale a se stesso; variabile, che è di sua natura cambiar d'aspetto, di apparenze; mutabile, che è sul punto di cambiare, che può cambiare affatto da un momento all'altro; volubile, che gira, che non ha forza di resistenza o di volontà, che volentieri cambia e vola d'oggetto a oggetto. Leggero l'uomo di poco cervello, di poca mente, di poco merito; leggero il male che facile si porta; leggera la piuma che lieve alito di vento estolle e trasporta. Incostante l'uomo che non serba la fede data, l'affetto posto a cose e a persone, che non è fermo ne' propositi, nel sentire, nel giudicare, nel volere; l'uomo, dice la Bruyère, è incostante di sua natura, e non è costante che nell'incostanza. Instabile la fortuna, il tempo, le circostanze dipendenti dalla volontà dell'uomo; instabile ciò che non può fermarsi. Variabile il tempo atmosferico: mutabile è più; nel variare è più gradazione; nel variare, nella variazione è amenità, diletto: variata placent: mutare è più brusco, più assoluto: variare una circostanza, una condizione non è mutare affatto di proposito. Volubile è la cosa che posa su di un punto e che, urtata o spinta, facilmente su di se stessa gira: volubile è la banderuola che al minimo soffio di vento cede e gira, e ogni cosa cha a banderuola somigli. La volubilità nell'uomo mi par volontaria (volo), o perchè non è contento d'un primo giudizio ed esperimento, o perchè crede trovar meglio passando da cosa a cosa, o perchè le cose di quaggiù non possono appagare totalmente, e trova presto presto in esse e per esse quella sazietà e quel disgusto che è da loro inseparabile, se non si vedono quai mezzi, ma sibbene come fine si ricercano. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Variabile - Agg. Che è sottoposto a variare, Mutabile. Variabilis, in Apul. – Mor. S. Greg. (C) Abbandonando la fermezza della eternitade, cade in istato variabile. Esp. Pat. Nostr. 7. Tutte altre cose sono mutabili e variabili. Boez. Varch. 1. pros. 1. La sua statura, per lo essere ella variabile, non si poteva determinatamente giudicare quanta fosse. [Camp.] Lam. Trojan. 14. Era lo rumor grande e lo tumulto Del varïabil popol senza legge. T. Buonarr. Fier. 96. 2. Quell'era, come appunto ora io diceva, Un elisire ed una quinta essenza Di titoli, di titoli adiettivi, Variabili, amovibili, alterabili. Pallav. Ben. 4. 47. Circostanze variabili.

2. Del tempo. T. Tempo diciamo instabile, se non dura assai; variabile, se passa dalla pioggia al sereno, dal sereno alla pioggia.

Del vento. [Cont.] Dudleo, Arc. mare, I. 9. Quando si sarà per accostarsi alla costa, o a isole che sieno di terra alta, come Canarie, si sentirà più frequentemente delle burrasche, e i venti quivi intorno saranno più variabili, e si sarà ancora più sottoposti alle calme.

[Rig. e Fanf.] E del segno corrispondente nei barometri; nel qual senso usasi anche in forza di sost. Il barometro è al variabile.

3. (T. gramm.) [G.M.] Delle parole soggette a cambiare di desinenza. T. Delle parti del discorso alcune sono variabili, altre invariabili.

4. (T. mat.) [Luv.] Variabile, dicesi delle quantità, espresse per lo più con lettere dell'alfabeto, le quali possono ricevere qualunque valore. Una variabile dicesi indipendente, quando possiamo dare ad essa qualunque valore arbitrario; dipendente, se il suo valore dipende da quello attribuito ad altre variabili.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: varesino, varesotta, varesotte, varesotti, varesotto, vari, varia « variabile » variabili, variabilità, variabilmente, variai, variamente, variammo, variamo
Parole di nove lettere: varesotto « variabile » variabili
Lista Aggettivi: varesino, varesotto « variabile » variato, varicoso
Vocabolario inverso (per trovare le rime): encomiabile, calunniabile, matrimoniabile, fotocopiabile, accoppiabile, espiabile, inespiabile « variabile (elibairav) » invariabile, friabile, accessoriabile, appropriabile, viabile, deviabile, abbreviabile
Indice parole che: iniziano con V, con VA, iniziano con VAR, finiscono con E

Commenti sulla voce «variabile» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze