Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «compiacere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Compiacere

Verbo
Compiacere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è compiaciuto. Il gerundio è compiacendo. Il participio presente è compiacente. Vedi: coniugazione del verbo compiacere.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola compiacere è formata da dieci lettere, cinque vocali e cinque consonanti.
Divisione in sillabe: com-pia-cé-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
compiacere si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): pro + micacee; mio + peccare; per + micaceo; pero + camice; [ermo] + peccai; [premo] + cieca; [operi] + mecca; mie + procace; [emiro] + pecca; [empio] + cerca; [empori] + ceca; ree + impacco; pere + [comica]; preme + cacio; [emero] + picca; [erompe] + [caci]; [emeri] + pacco; empie + rocca; [permei] + [caco]; ipomee + crac; cip + moracee; copi + camere; eco + [impreca]; [copre] + emica; [come] + [capire]; [cremo] + [apice]; peci + [ceroma]; ...
Componendo le lettere di compiacere con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = compiacessero; +pala = accalappieremo; +chip = appiccicheremo; +thai = chemioterapica; +[anta, nata, tana] = meccanoterapia; +[ante, etna, nate, ...] = meccanoterapie; +[piro, pori] = riaccoppieremo; +palma = accalappieremmo; +[parti, patri, prati, ...] = comparteciperai; +preti = comparteciperei; +patti = compartecipiate; +sonni = copernicanesimo; +[grani, ragni] = riaccompagnerei; +[pormi, primo, rompi] = riaccoppieremmo; +tempro = comparteciperemo; +prette = comparteciperete; +trismi = impiastricceremo; +parlai = riaccalappieremo; +spettri = comparteciperesti; ...
Vedi anche: Anagrammi per compiacere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: compiacerà, compiacerò, compiacete.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: compiere, compie, compire, compare, compere, comare, coma, come, copiare, copia, copie, copi, copre, core, ciac, care, opere, mire, mare, mere, picee, pace, pare, pere, iacee, acre.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: compiacerei.
Parole con "compiacere"
Iniziano con "compiacere": compiacerebbe, compiacerebbero, compiacerei, compiaceremmo, compiaceremo, compiacereste, compiaceresti, compiacerete.
Parole contenute in "compiacere"
ace, ere, pia, cere, compi, piace, compia, piacere, compiace. Contenute all'inverso: reca, recai.
Incastri
Si può ottenere da compire e ace (COMPIaceRE).
Inserendo al suo interno est si ha COMPIACERestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "compiacere" si può ottenere dalle seguenti coppie: compiaciuti/iutiere.
Usando "compiacere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * acereti = compiti; * acereto = compito; * rete = compiacete; * rendo = compiacendo; * evi = compiacervi; * resse = compiacesse; * ressi = compiacessi; * reste = compiaceste; * resti = compiacesti; * ressero = compiacessero.
Lucchetti Riflessi
Usando "compiacere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = compiacete; * errai = compiacerai.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "compiacere" si può ottenere dalle seguenti coppie: compiti/acereti, compito/acereto.
Usando "compiacere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: compiaceremo * = remore; * aie = compiacerai; * mie = compiacermi; * vie = compiacervi; * iutiere = compiaciuti; * remore = compiaceremo.
Sciarade e composizione
"compiacere" è formata da: compia+cere.
Sciarade incatenate
La parola "compiacere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: compi+piacere, compia+piacere, compiace+ere, compiace+cere, compiace+piacere.
Intarsi e sciarade alterne
"compiacere" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: compie/acre.
Frasi con "compiacere"
»» Vedi anche la pagina frasi con compiacere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ti vuoi compiacere di rispondermi quando ti rivolgo una domanda o ciò non ti si addice??
  • Mi piace compiacere i miei genitori quando mi richiedono qualcosa di particolare.
  • Quel direttore di albergo cerca sempre di compiacere i clienti.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Condiscendere, Deferire, Secondare, Permettere, Compiacere, Favorire - Condiscendere è lasciare che altri dica o faccia a sua volontà, benché in parte contraria alla nostra o almeno alla nostra opinione; sovente perciò la condiscendenza è veramente colpevole. Deferire è più dell'opinione e del sentimento; come non si tratta d'atto assoluto e preciso, pare che la deferenza possa essere più innocente; se si trattasse però di principii e di massime fondamentali, allora anche la deferenza diverrebbe inescusabile. Condiscendere è più da superiore a inferiore, deferire è più da questo a quello. Secondare non è soltanto lasciare che altri dica o faccia, ma bensì cooperare, facilitare la cosa; chi seconda, può dirsi alla lettera, è un secondo agente; il merito o il demerito lo toccano in proporzione. Permettere è più di condiscendere, è una condiscendenza formale, un'autorizzazione quasi assoluta. Compiacere è aderire con bontà alle altrui richieste: l'affetto di padre a figlio, o altro siffatto porta la compiacenza più oltre di quello che la prudenza non dovrebbe permettere. Il condiscendere è sovente effetto di bontà; deferire, di rispetto; secondare, di genio e d'inclinazione; compiacere, di affezione, ma talora un po' molle, di bontà, ma qualche volta cieca. Favorire è un secondare moralmente, col peso cioè dell'opinione propria, espressa o tacita, che si mostra favorevole: nel favorire entra d'ordinario un po' di preferenza; di due cose, di due persone, una ci sarà più favorita dell'altra: si è favorevoli quando s'inanima colui al quale si favorisce; l'altro per cui ci dimostriamo freddi si disanima: ecco come il favore dimostrato è un modo di secondare. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Compiacere - V. n. ass. Far la voglia altrui, Far servigio, Far cosa grata. Aureo lat. Bocc. Nov. 92. 5. (C) Perciò piacciavi, per lo migliore, di compiacere a Ghino di questo. Dant. Par. 26. Mi facea trasparer per la coverta Quanto ella a compiacermi venía gaja.

[Cors.] Dial. S. Greg. 1. 4. Avvenne che l'opinione di questo Equizio… venne dinanti al papa; e i chierici del papa volendoli quasi compiacere, incominciaro a mormorare e dire: Chi è quest'uomo?

2. Condiscendere cooperando nel male. Bocc. Nov. 15. 3. (C) E nov. 27. 2. E nov. 29. 27.

3. Uso pass. T. Batt. Montap 19. Della qual cosa fu compiaciuto. = Car. Lett. Tomit. Lett. 73. p. 105. (Gh.) Il quale è tanto buon servitore e tanto antice e benemerito di casa nostra, che siamo tutti obbligati a procurar che sia compiaciuto.

4. [Camp.] † Per Piacere. Com. Boez. II. Vero è che a nullo compiace lo stato suo allo quale manca alcuna buona cosa.

5. N. pass. Per Dilettarsi, e Prender gusto e piacere in una cosa, o di una cosa. Dant. Par. 15. (C) O fronda mia, in che io compiacemmi, Pure aspettando. But.Io compiacemmi, cioè io Cacciaguida ebbi compiacimento e diletto. Pass. 208. I superbi… si compiacciono, secondo la loro propria volontade. Tass. Amin.1. 2. (M.) E morrò volentier pur ch'io sia certo Ch'ella o se ne compiaccia, o se ne doglia. Plut. Adr. Op. mor. 1. 128. I ragionamenti di soggetto biasimevole,…, fanno che gli uomini si compiacciano nelle delicatezze, morbidezze, ed amori disonesti. Bart. Simb. l. 3. 1. (Mt.) Egli stesso, come cosa nella quale singolarmente si compiaceva, andò… Salv. Disc. ac. 2. 167. (Gh.) Regia cosa è il beneficare; nè di niuna cosa si compiaciono tanto i grandi e gentili spiriti quanto di questa. T. Prov. Tosc. 60. Non è malvagio eguale A quel che si compiace del far male.

T. Dio si compiace della coraggiosa pazienza de' giusti. Luc. 3. Vang. Tu sel il figliuol mio diletto, nel quale mi son compiaciuto, o in cui ben si compiacque l'anima mia.

[Camp.] Avv. Cicil. II. 6. Iddio…, come padre nel figliuolo si compiace in lui.

T. Compiacere a se medesimo può avere senso distinto dal Compiacersi, in quanto può valere Secondare troppo alle voglie proprie.

6. E Compiacersi per Essere in piacere ad alcuno il far che che sia, Essere egli contento di farlo. Pros. fior. par. 1. v. 1. p. 49. della Pref. ediz. fior. 1661. (Gh.) Supplico pertanto tutti li amatori della favella toscana a compiacersi di cooperare a questa impresa. Filic. Pellegrin. Ordinò a ciascun pellegrino datosi in nota che dentro la corrente settimana si compiacesse di pagare nelle mani di… la somma di scudi sedici.

7. E per Degnarsi. Red. Lett. 1. 271. (C) Oggi gli ho chiesti a S. A. Sereniss., e si è compiaciuta di dirmi, che non solamente me gli vuol dare, ma… E 359. Si compiaccia V. S. Illustriss. di leggere l'aggiunta copia d'una lettera che mi ha scritta… E appresso: Si compiaccia di avvisarmi come mi devo contenere nel rispondere a questo virtuosissimo cavaliere. T. Compiacersi col Di è sempre meno del Compiacersi coll'In. Il primo può essere semplice cortesia; ond'è forma di cerimonia: Si compiaccia di venire, d'udire.

8. Att. Per Appagare, Soddisfare. Non com. Fav. Esop. 62. (M.) Offende i piccolini, e non li compiace a' suoi bisogni. Vit. glor. V. M. 89. (Gh.) Questo è lo mio figliuolo diletto, lo quale m'ha molto compiaciuto per la sua santitade e virtude. E 92. Cas. Lett. P. Vettor. 157. Io son pronto e desideroso di compiacerla sempre. Machiav. Op. 1. 221. Avendovi di tante e sì gravi domande compiaciuto. Ar. Fur. 27. 98. (M.) E, quand'anche ostinata te lo negli, Se l'abbia, e il suo desio tutto compiaccia. Castigl. Cort. 2. 156. (Mt.) E (il cortegiano) le voglie sue e costumi e modi, tutti indirizzati a compiacerlo (il principe). E 3. 363. Chi ama veramente, tutti i suoi pensieri… indirizza a servire e compiacere la donna amata.

9. † Compiacere una cosa vale Permetterla, Accordarla, Concederla. Dav. Tac. v. 1. p. 38. ediz. Bass. (Gh.) Cominciò ancora la festa augustale a guastarsi per le gare degli strioni. Augusto l'aveva compiaciuta a Mecenate,… [Val.] Cellin. Vit. 2. 55. Quando il Cardinale vidde la buona disposizione del Papa, atta a compiacer grazie, mi chiese… E 2. 172. Pregaro Sua Maestà che mi compiacesse questa cotal grazia.

10. † E Compiacere una cosa ad alcuno vale anche Compiacersi di dargliela, di donargliela. Varch. Sen. Ben. l. 2. c. 14. p. 31. (Gh.) Sì come è cosa egregia liberare o scampare da morte ancora quelli che non vogliono, così compiacere le cose nocevoli a quelli che ti priegano, è un odio dolce e piacevole.

11. Compiacere gli occhi. Dilettarli. Giacomin. Oraz. Mons. Canigiani, p. 84. (Gh.) Vogliono compiacere li occhi di orribili spettacoli.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: compiacenti, compiacenza, compiacenze, compiacerà, compiacerai, compiaceranno, compiacerci « compiacere » compiacerebbe, compiacerebbero, compiacerei, compiaceremmo, compiaceremo, compiacereste, compiaceresti
Parole di dieci lettere: compiacerà « compiacere » compiacerò
Lista Verbi: comperare, competere « compiacere » compiangere, compiere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): burbere, pubere, prepubere, cere, giacere, soggiacere, piacere « compiacere (erecaipmoc) » spiacere, dispiacere, lacere, tacere, sottacere, pasticcere, becere
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con COM, finiscono con E

Commenti sulla voce «compiacere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze