Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «del», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Del

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Crescenti Alfabeticamente [Dei « * » Dello]
Parole bifronti [De « * » ]
Parole Monovocaliche [Degnerete « * » Deleghe]
Parole che finiscono per consonante [Deficit « * » Delicious]
Giochi di Parole
La parola del è formata da tre lettere, una vocale e due consonanti.
È una parola bifronte, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (led), un bifronte senza capo (le), un bifronte senza coda (ed).
Divisione in sillabe: dél. È un monosillabo.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: led (rovesciamento).
Componendo le lettere di del con quelle di un'altra parola si ottiene: +[tau, tua] = adulte; +[agi, gai, già] = algide; +ben = blende; +bio = bolide; +ace = caldee; +oca = caldeo; +oca = cedola; +eco = cedole; +oca = codale; +bio = deboli; +oda = dedalo; +fai = defila; +mio = demolì; +sei = diesel; +[pio, poi] = diploe; +tai = ditale; +[ciò, coi] = docile; +ago = dogale; +[ero, ore, reo] = dolere; +avo = doleva; +voi = dolevi; ...
Vedi anche: Anagrammi per del
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bel, dal, dea, dee, dei, gel, nel.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bea, beh, bei, ben, beo, beò, fen, fez, hei, hem, jet, led, lei, lek, leu, lev, nei, neo, per, pet, rea, ree, rei, reo, sei, set, sex, tea, tee, tek, ter, web, yen, zen.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: alé, ile, olé.
Parole con "del"
Iniziano con "del": della, delle, dello, delta, delega, delego, delegò, delira, deliri, deliro, delirò, delizi, deluda, delude, deludi, deludo, delusa, deluse, delusi, deluso, delegai, deleghe, deleghi, delfini, delfino, delinea, delinei, delineo, delineò, delirai, ...
Finiscono con "del": strudel.
Contengono "del": fedele, fedeli, bidella, bidelle, bidelli, bidello, budella, budello, candela, candele, crudele, crudeli, fedeltà, modella, modelle, modelli, modello, modellò, nodelli, nodello, padella, padelle, tordela, tordele, urodeli, urodelo, asfodeli, asfodelo, bandella, bandelle, ...
»» Vedi parole che contengono del per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola bile dà BIdelLE; in bili dà BIdelLI; in cane dà CANdelE; in feta dà FEdelTA (fedeltà); in mola dà MOdelLA; in mole dà MOdelLE; in moli dà MOdelLI; in molo dà MOdelLO; in nolo dà NOdelLO; in pala dà PAdelLA; in pale dà PAdelLE; in torà dà TORdelA; in canai dà CANdelAI; in falla dà FALdelLA; in farli dà FARdelLI; in farlo dà FARdelLO; in scola dà SCOdelLA; in scoli dà SCOdelLI; in scolo dà SCOdelLO; in bulini dà BUdelLINI; ...
Lucchetti
Usando "del" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * lista = deista; * liste = deiste; * listi = deisti.
Cerniere
Usando "del" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * led = elle; lami * = amide; lari * = aride; lavi * = avide; leva * = evade; lofi * = ofide; lumi * = umide; lacca * = accade; lecce * = eccede; libri * = ibride; lince * = incede; linci * = incide; lucci * = uccide; languì * = anguide.
Lucchetti Alterni
Usando "del" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: col * = code; * dea = elea; * dee = elee; * dei = elei; gol * = gode; sol * = sode; * devi = elevi; * devo = elevo; gill * = gilde; * desse = elesse; * dessi = elessi; * detta = eletta; * dette = elette; * detti = eletti; * detto = eletto; trial * = triade; * devino = elevino; * liberal = delibera; * dementi = elementi; * dessero = elessero; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "del" (*) con un'altra parola si può ottenere: * boe = debole; * dai = dedali; * fui = defluì; * pia = depila; * pii = depili; * pio = depilo; * ito = ditelo; cera * = cederla; cere * = cederle; ceri * = cederli; cero * = cederlo; * acca = daccela; * arma = darmela; * armi = darmeli; * armo = darmelo; * arti = darteli; * arto = dartelo; * bela = debella; * beli = debelli; * belo = debello; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: hip.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "del"
»» Vedi anche la pagina frasi con del per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Con del buon vino tutti i commensali diventano allegri e simpatici.
  • Il rimprovero ingiusto del nonno mi ferì nell'animo e, quando ci penso, ancora oggi mi fa male.
  • La Lazio passa in vantaggio con un gol del numero 19 Lulic!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Del - Segno del secondo caso di maschio, nel minor numero, dinanzi a consonante, se non sia S che altra consonante preceda; ed è quasi Di el, che invece di Il fu usato da' più antichi, onde si formano le particelle Dello, Della, Delle, Delli e Degli, che nell'usarle con apostrofo, o accorciate, seguono la regola e forma che si è detta in DALLO. Franc. Sacch. Nov. 2. (C) Pervenne alla porta del palazzo del Re.

[Cont.] Barbaro, Arch. Vitr. 11. Sonovi alcune (arti) che dietro a sè lasciano alcuna opera, o lavoro, come è l'arte fabrile, e l'arte del fabricare.

2. Usato anche come Preposizione, ed ha diversi significati, in luogo di A, ecc. V. DE', § 4.

3. In luogo di Al. Dant. Inf. 2. (Mt.) Perchè, se del venire io m'abbandono (cioè, s'io m'abbandono, me committo, al venire, al viaggio cui tu mi chiami). E ivi. Poscia che m'ebbe ragionato questo, Gli occhi lucenti lagrimando volse; Per che mi fece del venir più presto.

4. In luogo di Col, o Con. Amet. (Mt.) Quale Pegaseo fece nelli alti monti, cotale in terra dando del destro piede, e la terra cavando,… Pass. 28. (M.) Cristiano del sangue di Cristo ricomperato e mondato. [Val.] Tesorett. 18. 111. Però cortesemente Del nemico ti porta. [Camp.] Avv. Cic. III. 18. Molti Messi con lettere, suggellate del segreto suggello del Re, manda a tutti i principi… Bib. Salm. 59. Mac. Vit. S. Cat. II. 7. Ahi! clementissimo Signore, come puoi tu sostenere che la tua creatura fatta all'immagine e similitudine tua, e ricomperata del tuo prezioso sangue, oltre…

5. In luogo di Dal. Bocc. g. 4. in fin. (M.) In piè si levò, e della testa si tolse la laurea. E nov. 15. 24. (Mt.) Come se del letto o da alto sonno si levasse sbadigliava e stropicciavasi gli occhi. Petr. p. 1. canz. 4. Che pur la sua dolce ombra Ogni men bel piacer del cor mi sgombra. Salv. Avvert. 1. 3. 2. 17. (M.) Tintillani, che del suo nascimento ha perduto le sue ragioni, ed è divenuto un vocabolo…

6. Per Di. Cavalc. Att. Apost. 163. (M.) Temendo li marinai pure di perire procurarono pure del fuggire. [Camp.] Avv. Cic. II. 28. L'Aurora levandosi con gli sprendori rosati, e il Sole dell'oro con poca luce alluminando la sommità de' monti. Mac. Vit. S. Cat. I. 7. Lo corpo più affliggeva che quando riceveva la catena del ferro. E ivi, II. 3. Fr. Jac. Tratt. E Art. am. II. [Val.] Pucc. Centil. 47. 6. Fue incoronato Della seconda corona del ferro.

7. (Tom.) Affine a Nel. Modo a' Gr. e agl'It. familiariss. Vannoz. 2. 4. Purificato sì dello intelletto. D. 2. 10. Che della vista della mente infermi.

8. [Camp.] Del, invece di Nel. D. Par. 13. O se del mezzo cerchio far si puote Trïangol sì che un retto non avesse. (Di mezzo cerchio, il testo parigino di Benvenuto, ed altri.) Avv. Cic. 1. 7. Da voi intendo di avere consolazione delle mie necessitadi. Mac. Vit. S. Cat. II. 6. E ivi cap. 7.

9. In luogo di Nel. Bocc. g. 10. n. 5. (M.) Io voglio del mese di gennajo, che viene, appresso di questa terra un giardino pieno di verdi erbe. Cr. 2. 13. Ovvero che si seminino i lupini ne' campi lavorati e nelle vigne del mese d'agosto. E appresso: Poi del mese di ottobre con le zappe gli tagliano, e pongongli ne' solchi.

10. In luogo di Per. Petr. 1. canz. (Mt.) 31. Simil fortuna stampa Mia vita, che morir poria ridendo Del gran piacer ch'io prendo.

11. [Camp.] Per Intorno a. D. Purg. 3. E mentre ch'el tenea 'l viso basso Esaminando del cammin la mente. (E vuol dire: Esaminando la mente intorno al cammino da prendersi.) [Val.] Vit. S. Giov. Etrur. 1. 629. Udio predicare del grande amore, che Iddio avea mostrato all'umana natura.

12. [Val.] Pleonasmo. Ant. Com. Dant. Etrur. 2. 113. Miselo nel fiume del Nilo. Lanc. Eneid. 6. 304. Di sopra si volge il fiume del Po.

13. Unito a' v. Avere, Tenere, e sim., esprime qualità inerente al soggetto di cui si parla. Dant. Inf. 15. (Mt.) E tiene ancor del monte e del macigno. Petr. p. 2. canz. 7. Quanto ha del pellegrino e del gentile, Da lei tiene e da me, di cui si biasma. Car. Lett. t. 1. l. 30. Tiene insieme del ritirato e del venerando. Fir. Luc. 1. 1. E' m'è giovato a dargli ad intendere ch'i' abbia del poeta anch'io.

14. Unito al v. Fare, serve ad esprimere qualità simulata. Bern. Orl. 26. 57. (M.) Tu fai dell'animoso ora e del fiero. E 61. Pur or facevi tanto del virile. Morg. 5. 23. E del tristo facea.

15. Usato per esprimere differenza o mutamento. Nov. Grass. Legn. (Mt.) Che debbo io fare, se del Grasso io sono diventato Matteo?

16. T. Premesso al titolo del casato o altro.

Ar. Fur. 3. 10. (M.) Dove ingannollo la donna del Lago. E 14. 38. Quel giorno e mezzo l'altro segue incerto Il cavalier del negro, e ne domanda.

17. Per modo ellitt. G. V. 9. 82. (Mt.) La detta spia, scoperse al conte e agli anziani del detto corriere. (Cioè, il detto corriere, o meglio, la faccenda, il fatto, o simile del detto corriere.)

18. Usato talvolta per significare parte o porzione di alcuna cosa. Dant. Purg. 32. (Mt.) E come vespa che ritragge l'ago, A sè traendo la coda maligna, Trasse del fondo, e gissen vago vago. (Cioè, si tirò dietro parte del fondo schiantato.)

19. Posto fra due nomi, come si usò anche per rispetto a Di e Della, e in sì fatte frasi il primo de' due nomi fa le veci di Agg., e serve ad esprimere la qualità del secondo. Sold. Sat. 3. (M.) Ma quel frugol del figlio di Laerte. Cas. Lett. Non ho pur mai guardato a questa maledizione del duello. Dav. Scism. Abbracciavano per iscampo questa favola del nuovo Vangelo.

20. Nota usi. Bocc. g. 7. n. 2. (Mt.) E tutto questo è del dolor mio. E nov. 3. Acciocchè noi possiamo insieme, all'onore di Dio e del vostro, vivere, e ultimamente morire. E n. 95. Quello ti concederò, che forse alcun altro non farebbe, inducendomi ancora la paura del nigromante. (Cioè, la paura che aveva del nigromante.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: deiste, deisti, deistica, deistiche, deistici, deistico, deità « del » delatore, delatori, delatoria, delatorie, delatorio, delatrice, delatrici
Parole di tre lettere: dei « del » dia
Vocabolario inverso (per trovare le rime): revival, quetzal, bel, ecolabel, gebel, decibel, nobel « del (led) » strudel, chifel, gel, aerogel, nichel, spaniel, riel
Indice parole che: iniziano con D, con DE, iniziano con DEL, finiscono con L

Commenti sulla voce «del» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze