Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «ostia», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Ostia

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola ostia è formata da cinque lettere, tre vocali e due consonanti.
Divisione in sillabe: ò-stia. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: astio (scambio di estremi), osati (spostamento di una lettera), staio, tiaso, tosai.
Componendo le lettere di ostia con quelle di un'altra parola si ottiene: +bel = aboliste; +tac = acatisto; +[far, fra] = afrosità; +gin = agonisti; +gin = agostini; +alé = alesatoi; +gnu = angustio; +nel = antisole; +cip = apistico; +tap = apostati; +poe = apoteosi; +pop = apposito; +[tar, tra] = aristato; +ton = asintoto; +poa = aspatoio; +[par, rap] = aspatori; +[par, rap] = aspirato; +[par, rap] = asportai; +[sul, usl] = assoluti; +spa = assopita; +psi = assopiti; +pos = assopito; +sir = assortii; ...
Vedi anche: Anagrammi per ostia
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: ossia, ostie.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: astio.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: stia, osta, osti.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: ostica, ostina.
Parole con "ostia"
Iniziano con "ostia": ostiari, ostiario.
Finiscono con "ostia": sottostia.
Contengono "ostia": costiamo, costiate, postiamo, sostiamo, sostiate, tostiamo, tostiate, scostiamo, scostiate, spostiamo, spostiate, accostiamo, accostiate, appostiamo, appostiate, arrostiamo, arrostiate, impostiamo, impostiate, scrostiamo, scrostiate, discostiamo, discostiate, incrostiamo, incrostiate, sottostiamo, sottostiano, sottostiate, reimpostiamo, reimpostiate, ...
»» Vedi parole che contengono ostia per la lista completa
Parole contenute in "ostia"
osti, stia.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "ostia" si può ottenere dalle seguenti coppie: osta/aia.
Usando "ostia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * tiasi = ossi; * tiaso = osso; beo * = bestia; compost * = compia; * alé = ostile; * ali = ostili; reo * = restia; saros * = sartia; amnio * = amnistia; * alita = ostilità.
Lucchetti Riflessi
Usando "ostia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: naso * = natia; basso * = bastia; * aitante = osante; * aitanti = osanti.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "ostia" si può ottenere dalle seguenti coppie: ossi/tiasi, osso/tiaso.
Usando "ostia" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: sartia * = saros; spa * = sposti; acca * = accosti; arra * = arrosti; compia * = compost; ripa * = riposti; nasca * = nascosti.
Sciarade incatenate
La parola "ostia" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: osti+stia.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "ostia" (*) con un'altra parola si può ottenere: pc * = postica; * tav = ostativa; gira * = giostraia; * pite = ospitiate; bonne * = bostoniane; pruni * = proustiani; pruno * = proustiano; sente * = sosteniate.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "ostia"
»» Vedi anche la pagina frasi con ostia per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per fare buoni tortellini bisogna tirare la sfoglia sottile come un'ostia.
  • Il litorale di Ostia fa parte del comune di Roma ed è bagnato dal mar Tirreno.
  • Ora è possibile ricevere l'ostia in mano e non solo direttamente tra le labbra.
Libri
  • Rossetto sull'ostia (Scritto da: Aidan Mathews; Anno 1995)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Ostia, Vittima - Il primo ha senso sacro solamente, ed ora tanto più che ostia si chiama quella che il sacerdote consacra e consuma nel S.Sacrifizio della messa. Vittime erano quelle sacrificate alle false divinità in adempimento di voto fatto, o per rendersele propizie; ora vittima ha senso traslato: gl'innocenti, i semplici sono vittima troppo sovente de' raggiratori: io sono vittima delle vostre pretese, dice colui che in un contratto resta al dissotto e scapita del proprio interesse. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Ostia - Non è più di due secoli che si adoprano le ostie per sigillar lettere. Si vuole che siano state inventate da un pasticciere di Gand che faceva cialdoni. [immagine]
Dizionario compendiato di antichità del 1821/1822
Ostia pacifica - Era presso gli Ebrei un Sacrifizio istituito per ringraziare Dio dei favori a loro accordati, o per domandargliene altri. In questa specie di Sacrifizio, come in quello per i peccati, una parte della Vittima era bruciata sull'Altare degli Olocausti, una seconda parte gettata fuori del campo o della città, ed una terza mangiata con gran rispetto, sia dai soli Sacerdoti se il Sacrifizio era offerto per i peccati del Popolo, sia dai Sacerdoti e dal Popolo se trattavasi del Sacrifizio d'un'Ostia pacifica. Ma se era poi un Sacerdote, che offerisse un Sacrifizio pe'i suoi proprj peccati, nessuno mangiava della Vittima, che s'era immolata. Tutto ciò, che non restava bruciato sull'Altare degli Olocausti, fuori del campo, e fuori della città si bruciava.
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
† Ostia - S. f. [Fanf.] La bocca di un fiume; onde Ostia città. Tolosani, Sfera, 55. 12. Contra l'ostia del Nilo una isoletta Produce fertil palme nel suo piano.
Ostia - S. f. Aff. al lat. aur. Hostia. Quel che s'offerisce a Dio in sacrificio. Pass. 104. (C) Come si facea per lo sacrificio e per l'offerta dell'ostia per lo peccato, che era uno determinato sacrificio per la legge, che si dovea fare per colui che avea peccato. Segner. Miser. 208. So che quelle ostie legali, da cui fu figurata l'immolazione di Cristo sopra l'altare, non fu il vitello solo.

2. Per Sacrificio. Car. En. 2. 342. (M.) Era Laocoonte a sorte eletto Sacerdote a Nettuno, e quel dì stesso Gli facea d'un gran toro ostia solenne.

3. Del sacrifizio dell'altare. Pass. 137. (C) Quando venne per dire le parole della consecrazione sopra l'ostia, e sopra il calice, innanzichè le profferisse, la colomba bianca venne in sull'altare con tre ostie in bocca. G. V. 6. 77. 1. Apparve in sulla mano al prete, alla vista delle genti, in luogo dell'ostia sacra uno piccolo fanciullo molto bello, e grazioso. Coll. SS. Pad. 4. 1. 44. Sempre, quando l'abbate Panuzio offeriva le spirituali ostie, questi si stette a servir nell'uficio di prima. Fr. Giord. Pred. p. 129. col. 2. (Gh.) Acciocchè noi il potessimo praticare (Dio) e avere tutto in noi, sì si rinchiuse in una piccola ostia, nella quale è tutto interamente il corpo ch'egli trasse della Vergine Maria, e l'anima, e tutta la deitade quant'ella è.[G.M.] Segner. Crist. Instr. 3. 10. 18. Sull'altare fu ritrovata nella pisside l'ostia.

[G.M.] Ostia magna; Quella che si mette nell'ostensorio, e si espone all'adorazione.

4. Fig. Fr. Jac. Tod. 6. 39. 8. (C) Con ardore, e odor ostia vivente, Santa, e soave, s'offre a Dio piacente Dall'alma riposata al suo cospetto. [Cam.] Borgh. Selv. Tert. 68. Di lui son servo (cioè di Dio), lui solo adoro, e per la sua legge sono ucciso: che offro ad esso un'ostia grassa, la vittima maggiore che egli abbia ordinato, cioè l'orazione col corpo pudico, e coll'anima innocente.

5. [Fanf.] Pasta di fior di farina ridotta in sottilissime falde con le stiaccie ben riscaldate, e serve a varii usi, oltre quello della messa e della Comunione, come a sigillar lettere, a involtar pillole. Fag. Rim. 3. 102. (Gh.) S'osserva che materia vi s'attacca Per sigillarla (la lettera); e guai a chi pigliasse L'ostia dove debb'ir la ceralacca! Magal. Lett. fam. 1. 173. Appena sentì (una certa materia) il calore, che, rasciugandosi mutò in vermiglio, ed in vermiglio sì acceso, che pareva un pezzetto d'ostia appiccato su 'l foglio. T. Sigillare non con la ceralacca, ma con l'ostia. – L'ostia non tiene.

[T.] L'uso più com. è di quella che nel sacramento eucaristico diventa il corpo del Redentore per le parole consacranti; giacchè per il Verbo è fatto ogni cosa; e tutte anco le operazioni della natura sono una immutazione continua, e l'assimilazione è una specie mirabile di creazione. T. Vit. SS. Pad. 2. 12. L'ostia consegrata. E 2. 12. [Cors.] Belc. Prat. spir. cap. 151. Offerire l'ostia.

II. Di quelle dell'antica Legge. [Cors.] Bart. Grand. Crist. cap. 5. T. 1. p. 129. Le ostie pacifiche offerte in sacrificio furono ventiduemila buoi

T. Delle vittime umane offerte da certi popoli, o di qualsiasi profano o indegno rito. Ostie nefande.

III. T. Lo stesso animale immolato o da immolarsi. Virg. Spesso, in mezzo ai riti divini, l'ostia, stando innanzi all'altare, mentre che la circondano di bianca benda, moribonda cadde tra i ministri esitanti. Gioven. Petulans quatit hostia funem.

T. Di G. C., in quanto si offre spontaneo al Padre, non si direbbe Vittima, ma in senso men alto: Che L'odio nemico Lui fece sua vittima. – Vittima da Vinco; Ostia da Hostis; non tanto forse perchè nell'invocare l'aiuto celeste innanzi al pericolo, o nel ringraziarlo de' vinti pericoli, sentesi la necessità d'esso aiuto e la gratitudine; quanto perchè le tradizioni e l'istinto del genere umano facevano sentire che la vita ha pericoli e nemici i quali minacciano non il corpo soltanto, e che contro i nemici e i pericoli spirituali e gl'ignoti giova principalmenle avere alla Grazia ricorso. Le distinzioni che facevansi tra Vittima, offerta dallo stesso vincitore, e Ostia, offerta innanzi di muovere contro al nemico, o poi da altri per la vittoria; e tra Vittime, gli animali grossi, come tori e vitelli, e Ostie, pecore e agnelli, negli es. non sempre s'avverano, ma false in tutto non sono.

IV. E nei sensi not. e fig. T. Ostia di propiziazione, Di pace. – Ostia vivente, santa. – Ostia d'amore. Al. Manz. L'ostia viva di pace e d'amor

Per estens. T. Salm. Sacrificare ostia di laude; giacchè e la parola e l'affetto del cuore sono sacrifizii accettabili, ch'anzi senza l'affetto ogni offerta è profana. Salm. S'indirizzi la preghiera mia come incenso nel tuo cospetto; l'innalzarsi delle mie mani sia il sacrifizio vespertino.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: ostetrica, ostetriche, ostetrici, ostetricia, ostetricie, ostetrico, osti « ostia » ostiari, ostiario, ostica, ostiche, ostici, ostico, ostie
Parole di cinque lettere: ossia « ostia » ostie
Vocabolario inverso (per trovare le rime): restia, carestia, eucarestia, sacrestia, sagrestia, amnistia, eucaristia « ostia (aitso) » sottostia, angustia, malattia, saettia, poinsettia, buia, gattabuia
Indice parole che: iniziano con O, con OS, iniziano con OST, finiscono con A

Commenti sulla voce «ostia» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze