Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «braca», il significato, curiosità, anagrammi, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Braca

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Bra « * » Bracata]
Giochi di Parole
La parola braca è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti.
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: barca (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di braca con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ehi, hei] = abariche; +dei = abdicare; +[ere, ree] = acerbare; +nei = acerbina; +tao = acrobata; +ito = acrobati; +osé = arabesco; +[ehi, hei] = arabiche; +tac = baccarat; +[ali, ila, lai] = baciarla; +[ile, lei] = baciarle; +ili = baciarli; +[ilo, oli] = baciarlo; +sii = baciarsi; +ivi = baciarvi; +gin = bagnarci; +ani = bancaria; +nei = bancarie; ...
Vedi anche: Anagrammi per braca
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: brace, braci, braga, brama, brava, bruca.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: crack, traci.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: bracca, branca.
Parole con "braca"
Iniziano con "braca": bracare, bracata, bracate, bracati, bracato, bracalona, bracalone, bracaloni.
Finiscono con "braca": calzabraca, falsabraca.
Contengono "braca": sbracare, sbracata, sbracate, sbracati, sbracato, imbracata, imbracate, imbracati, imbracato, sbracante, sbracanti, sbracarci, sbracarmi, sbracarsi, sbracarti, sbracarvi, imbracante, imbracanti, abracadabra, imbracatore, imbracatori, imbracatura, sbracamenti, sbracamento, imbracatrice, imbracatrici.
»» Vedi parole che contengono braca per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola sta dà SbracaTA; in sto dà SbracaTO; in smentì dà SbracaMENTI.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "braca" si può ottenere dalle seguenti coppie: bramante/manteca, bramasti/mastica, brami/mica, bramisti/mistica, bramo/moca.
Usando "braca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cobra * = coca; * cado = brado; * cani = brani; * cava = brava; * cave = brave; * cavi = bravi; * cavo = bravo; * cacca = bracca; * cacci = bracci; * cache = brache; * candì = brandi; * candì = brandì; * cacchi = bracchi; * caccia = braccia; * caccio = braccio; * camera = bramerà; * camino = bramino; * camite = bramite; * candii = brandii; * casare = brasare; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "braca" si può ottenere dalle seguenti coppie: brani/inca.
Usando "braca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * acme = brame; * acmi = brami; * acni = brani.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "braca" si può ottenere dalle seguenti coppie: cobra/caco, libra/cali, tenebra/catene, vibra/cavi.
Usando "braca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * cobra = caco; * libra = cali; * vibra = cavi; caco * = cobra; cali * = libra; cavi * = vibra; * tenebra = catene; casca * = scabra; catene * = tenebra.
Lucchetti Alterni
Usando "braca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mica = brami; * moca = bramo; * bracca = cacca; * bracci = cacci; * brache = cache; coca * = cobra; * bracchi = cacchi; * braccia = caccia; * braccio = caccio; * braccio = cacciò; * area = bracare; * atea = bracate; * caia = braccai; * braccino = caccino; * canoa = braccano; * cavia = braccavi; * manteca = bramante; * mastica = bramasti; * mistica = bramisti; * bracciata = cacciata; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "braca" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ci = braccai; ei * = ebraica; * acni = baraccani; * alci = barlaccia; * arno = barracano; * orci = borraccia; * cile = bracciale; * cita = bracciata; * chimo = bracchiamo; * cinte = bracciante; * cinti = braccianti; * stura = brascatura; sacre * = sbaraccare; * omelie = bromeliacea; sonici * = sborniaccia.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Braca - S. f. (Mar.) Corda che, avvolta a checchessia, fa forza con ambedue le sue estremità, e serve a alzare, o tener sollevati corpi pesanti. (Fanf.) [G.M.] Parrebbe da Βραχίων, Braccio, quasi la braca rappresentasse le due braccia del corpo che fa forza. T. O suono imit. sim. a Briglia. = Vasar. (M.) Due grossi canapi tirati dal ponte, ai quali erano infunate per ciascun capo da una braca, come si dice, due piccole taglie di bronzo. [Cont.] Bart. C. Arch. Alb. 134. 45. Con certi conietti sottili e lunghi dandoli col martello leggiermente, l'ho serrata e ferma, dipoi ho aggiunto a detta cintura una legatura di fune come una braca. Cit. Tipocosm. 520. La pietra, il timpano, la fraschetta, il letto, il molinello, le brache, i piedi.

[Cont.] Della sella. Cit. Tipocosm. 428. Le parti e le maniere de le selle, cioè il fusto, le bracciature, l'arcione…, il pettorale, la groppiera, il sottocoda, i pendenti, le brache.

[Cont.] Degli affusti di marina. Fal. Vas. quadri. I. 19. Tenere i pezzi arizzati forti con le brache, e non li lassar tornare dentro perchè tirano più lontano.

2. (Archi.) Falsa braca. Recinto basso che si faceva al piede del recinto primario di fortificazioni per maggior difesa. Buonar. Fier. g. 4. a. 3. s. 9. p. 223. col. 2. (Gh.) Là ponea baluardi, Stendeva rivellini, Piantava false brache (ohimè! che stra Nomi gli udiva io dire). Là alzava 'l mastio, qua mettea cannoni.

3. (Ar. Mes.) Presso i Legatori di libri dicesi d'una Striscia di carta, che s'impasta sopra un foglio stracciato. (Fanf.)

4. Quella parte di vestimento che cuopre dalla cintura infino al ginocchio, e che s'indossa infilandovi dentro le gambe. Più com. nel pl. – Celt. Braca. Altri gli dá orig. gr. È negli aurei Lat. [G.M.] Βράκος e Βράκα, il Panno da coprire le parti vergognose. E Brache e Bracucce chiamansi tuttora quelle con che si cuoprono i bagnanti. Altri da Βραχὺς, Corto, essendo la Braca come un calzone corto. = Bocc. Nov. 75. tit. (C) Tre giovani traggon le brache a un giudice marchigiano in Firenze, mentre che egli, essendo a banco, tenea ragione. E num. 5. Io voglio che noi gli trajam quelle brache. G. V. 6. 79. 5. Villanamente il riprese dicendo, che si cercasse le brache se avea paura. Stat. S. Jac. p. 29. (Gh.) Una camicia, e una braca, e due veste che ci lasciò lo 'mperadore Otto. [Val.] Fag. Rim. 6. 174. E pel saggio non c'è mantel nè braca.

5. Brache si chiamano altresì le Mutande. (Fanf.)

6. Aver le brache alle ginocchia o fino al ginocchio si dice di Chi si truova, abbondando in faccende, impacciato, nè sa prestamente spacciarsene. Malm. 6. 20. (C) La strega fra quell'anime si pone, Quai colle brache son fino al ginocchio.

7. Cascar le brache, fig., vale Perdersi d'animo, Avvilirsi. Modo volg. Malm. 2. 24. (C) Sicchè se innanzi fecero il fantino, Le brache infatti gli eran poi cascate.

8. Calar le brache, fig., vale Darsi per vinto. Salv. Granch. 3. 13. (C) Quando io Non porrò più, io calerò le brache E mi getterò in terra.

9. Portar le brache, o i calzoni, parlandosi di donne dinota Padronanza, quasi che elleno si usurpino quello che è proprio degli uomini. Cecch. Incant. 2. 4. (C) Ella porta le brache, ed egli il brachiere. Buon. Fier. 1. 5. 6. Io per me intendo farmi un tratto il covo, Dove regnan le donne, ove le donne Han la bacchetta in man, portan le brache.

Onde i proverbi seguenti. T. Dar le brache alla moglie, Cederle l'autorità in cose che sono da più di lei. Moglie che si mette o porta i calzoni, dice con un po' di men biasimo l'assumere che fa la donna certi uffizi dell'uomo, ma prendendone coi diritti i doveri.

10. Favorire e ajutare alcuno a brache calate. Modo di dire plebeo, che vale Favorire e ajutare alcuno a tutto potere. Varch. Ercol. 1. 168. (Gh.) Quando (i republiconi) presentati o senza presenti si spogliavano in farsetto (cioè, si sforzavano), per favorire e ajutar alcuno, come dice la plebe, a brache calate, si chiamavano Vendere i merli di Firenze.

11. [Val.] Trarsi, Levarsi le brache. Provvedere a' fatti suoi, Non porsi alle occasioni difficili, imperciocchè, levandosi le brache, s'impedisce che si sporchino per eccesso di paura. Non com. Ant. Pucc. Centil. 11. 25. Disse: tratti le brache, se hai temenza.

12. A braca o A brache. Post. avverb. Dicesi de' calzoni che ricascano sulle cosce o sulle gambe. (Fanf.)

13. T. Brache. Modo fam. anzi volg. Minute notizie e interessi altrui di che non s'entra a cercare se non importunamente. (Forse dall'essere già quello un vestito di sotto, da non si mostrare nè cercare di vederlo.) [G.M.] Stare sulle brache. – E' vuol sapere tutte le brache. – Ridire tutte le brache. Giusti, Poes. Fa' di tenerlo in giorno, e raccapezza La chiacchiera, la braca, il fatterello.

14. Altre locuz. proverb.

T. Prov. Tosc. 45. A' sottili cascan le brache. (Prende per cel. l'imagine di sottigliezza in senso trasl.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: bozzone, bozzoni, bra, brabantina, brabantine, brabantini, brabantino « braca » bracalona, bracalone, bracaloni, bracare, bracata, bracate, bracati
Parole di cinque lettere: bozzo « braca » brace
Vocabolario inverso (per trovare le rime): tonaca, cloaca, alpaca, opaca, radiopaca, semiopaca, maraca « braca (acarb) » falsabraca, calzabraca, acca, bacca, trabacca, cacca, biacca
Indice parole che: iniziano con B, con BR, iniziano con BRA, finiscono con A

Commenti sulla voce «braca» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze