Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cauzione», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cauzione

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Parole con tutte le vocali (non ripetute) [Cauterizzò « * » Cellulosica]
Giochi di Parole
La parola cauzione è formata da otto lettere, cinque vocali e tre consonanti.
Divisione in sillabe: cau-zió-ne. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
cauzione si può ottenere combinando le lettere di: zen + cuoia; [enzo, zone] + acuì; ezio + nuca; cui + ozena; cuoi + zane; [cuneo, nuoce] + zia.
Componendo le lettere di cauzione con quelle di un'altra parola si ottiene: +ave = evacuazione; +[avi, iva, vai, ...] = evacuazioni; +nel = nucleazione; +sir = ricusazione; +iran = cianurazione; +[goal, gola, lago, ...] = coagulazione; +font = confutazione; +[gino, ogni] = coniugazione; +[erti, irte, iter, ...] = cutireazione; +[irti, riti, tiri, ...] = cutireazioni; +[dire, idre, ride] = decuriazione; +ridi = decuriazioni; +elia = eiaculazione; +lene = enucleazione; +lenì = enucleazioni; +inni = enunciazioni; +dine = ineducazione; +[indi, nidi] = ineducazioni; +[lino, nilo, noli] = inoculazione; +colt = occultazione; ...
Vedi anche: Anagrammi per cauzione
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: cauzioni.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: caio, caie, cane, cioè, cine, aune, azione, aione, zone.
Parole con "cauzione"
Finiscono con "cauzione": precauzione.
Parole contenute in "cauzione"
zio, ione, zione. Contenute all'inverso: noi.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "cauzione" si può ottenere dalle seguenti coppie: caudata/datazione, caule/lezione, cause/sezione.
Usando "cauzione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: solca * = soluzione; allocca * = allocuzione.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "cauzione" si può ottenere dalle seguenti coppie: cade/eduzione, cale/eluzione, care/eruzione, carri/irruzione.
Lucchetti Alterni
Usando "cauzione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * lezione = caule; * sezione = cause; soluzione * = solca; allocuzione * = allocca; * datazione = caudata; * alee = cauzionale; * aree = cauzionare.
Intarsi e sciarade alterne
"cauzione" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: cu/azione.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "cauzione"
»» Vedi anche la pagina frasi con cauzione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • L'imputato ottenne la libertà provvisoria, dopo il pagamento della prevista cauzione.
  • La cauzione per il rilascio del fermato è stata pagata da anonimi.
  • Quando si affitta un appartamento bisogna versare una cauzione pari a 2/3 mensilità.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Guarentigia, Mallevadoria, Cauzione - Guarentigia, che plebeamente si dice Garanzia, è sicurtà data, o per via di giuramento, o di pegno, o di documento scritto; e si usa più specialmente in cose di interesse pubblico. - Mallevadoria è propriamente il farsi assicuratore di una somma di denaro tra il debitore e il creditore, sicchè se il debitore manca, il mallevadore paga esso. - La Cauzione è un modo qualunque di assicurare il creditore, che alla scadenza sarà pagato. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Cautela, Precauzione, Cauzione - La cautela è un atto di prudenza forse un poco diffidente: andar con cautela è fare in modo da non volere aver male, nè farne; precauzione è cautela anticipata, è atto di prudenza lodevole: la necessaria precauzione accerta l'esito molte volte: le troppe cautele lo impediscono. La cauzione si dà, si presta, si domanda per guarentigia di un interesse che non si creda abbastanza tutelato senza di essa: cauzione è l'uomo che la presta, o il mobile, il fondo, il titolo che si ipoteca a tal fine. [immagine]
Caparra, Mallevadoria, Pegno, Sicurtà, Cauzione, Malleveria, Arra - La caparra si dà per lo più in danari; la mallevadorìa si presta a favore altrui impegnando la propria parola d'onore, o gli averi, in voce o in iscritto, se la cosa è di molto rilievo. Cauzione si sta; questa, parlando d'interessi, pare meno seria o di minore importanza che la mallevadorìa; ma cauzione si sta eziandio uomo per uomo, e allora è più seria dell'altra. Un giovane che sia ancora soggetto alla leva, o ad esser richiamato sotto le armi, se ha da andar fuori paese, deve presentare un altr'uomo che gli stia cauzione dinanzi al governo. Il pegno ordinariamente è un qualche oggetto di valore dato o per garanzia d'un debito, o per avere contro lo stesso qualche somma in imprestito. La caparra si perde se non ha luogo il contratto per colpa di chi l'ha data; il mallevadore paga egli del suo se il contraente o non vuole o non può pagare; il pegno si perde quasi sempre se non si ricupera restituendo la somma avuta, o pagando quella dovuta. Malleveria e arra sono le forme poetiche di caparra e di mallevadorìa; e quest'ultima con voce più popolare dicesi anche sicurtà. Queste voci hanno tutte qualche senso traslato. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Cauzione - S. f. Aff. al lat. aureo Cautio. Propriamente è termine legale, e vale Cautela, Sicurtà. Maestruzz. 2. 46. (C) Ma se egli non può mendare il danno, deesi assolvere, ricevendo imprima da lui idonea cauzione, che soddisfarà, se mai egli avrà donde; e questa cauzione sarà sufficiente pegno, o buoni mallevadori, imperocchè qui si dice idonea… Varch. Stor. 20. 294. Messer Galeotto Giugni… vedesse per ogni modo di doverlo disporre a tornare, promettendogli sopra la fede loro tutte quelle cauzioni e sicurtà ch'egli medesimo sapesse chiedere.

[Cont.] Stat. Sen. Lan. I. 206. Non si possa… dare copia di quella carta… se prima quel cotale convento non darà e prestarà idonee e sufficienti cauzioni e sicurtà di stare a ragione e di pagare el devito.

2. Cauzione, per Mallevadore, Colui che si rende sicurtà per altrui. Band. Ant. (M.)

3. T. Il valore dato in cauzione. Perdere la cauzione.

T. Dare la cauzione (de' giornali).

4. Cauzione giuratoria, o del giuramento, è Quella che si á con giuramento di osservar la promessa. Maestruzz. 2. 46. (M.) Sarà assoluto con giuratoria cauzione, salvo,… E 46. La qual cauzione (idonea) se non la può dare, dia la cauzione del giuramento.

5. [Val.] A cauzione, modo avv. Per cautela, Per guarentigia, Per sicurtà. Pomp. Vit. Plut. 9. 195. D'uopo era che i sessanta talenti depositati fossero presso Egia a cauzione di Ergino.

6. Cauzione per Accortezza, Sagacità. Albert. 2. 6. (C) Cauzione è discernimento di vizii dalle virtù, preponendo le specie delle virtù.

7. † Per Prudenza, Precauzione, Cautela. [Val.] Mach. Dech. 3. 9. 106. E' si vede che gli uomini nelle opere loro procedono alcuni con impeto, alcuni con rispetto e con cauzione. = Segn. Stor. Lib. 5. (M.) L'ammoniva continuamente a vivere con più riservo, e con maggiore cauzione. T. Cell. Benv. Oref. 138.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: cauterizzò, cauterizzo, cauti, cauto, cauzionale, cauzionali, cauzionare « cauzione » cauzioni, cava, cavaborra, cavadenti, cavafanghi, cavafango, cavagnola
Parole di otto lettere: cautelai « cauzione » cauzioni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): inserzione, disinserzione, asserzione, porzione, monoporzione, proporzione, sproporzione « cauzione (enoizuac) » precauzione, retribuzione, contribuzione, decontribuzione, distribuzione, teledistribuzione, redistribuzione
Indice parole che: iniziano con C, con CA, iniziano con CAU, finiscono con E

Commenti sulla voce «cauzione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze