Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «celebrare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Celebrare

Verbo
Celebrare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è celebrato. Il gerundio è celebrando. Il participio presente è celebrante. Vedi: coniugazione del verbo celebrare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di celebrare (commemorare, festeggiare, glorificare, magnificare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola celebrare è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti. Lettera maggiormente presente: e (tre).
Divisione in sillabe: ce-le-brà-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: celebrerà (scambio di vocali), cerebrale (scambio di consonanti).
celebrare si può ottenere combinando le lettere di: relè + brace; cere + berla; elce + [barre, berrà]; lerce + [bare, erba]; bel + [cerare, creare, creerà, ...]; berle + [acre, care, cera, ...].
Componendo le lettere di celebrare con quelle di un'altra parola si ottiene: +[abc, cab] = acclarerebbe; +ton = brancolerete; +bob = cablerebbero; +sos = celebrassero; +non = celebreranno; +sob = lascerebbero; +più = recuperabile; +rii = ricelebrerai; +bis = rilascerebbe; +sob = scalerebbero; +baco = accalorerebbe; +slot = barcollereste; +bigo = caglierebbero; +[mota, toma] = carambolerete; +pigo = cerebroplegia; +cibo = cicalerebbero; +loto = collaborerete; +[coni, noci] = concelebrerai; +diti = deliberatrice; +[ebro, orbe, robe] = lacererebbero; +[irti, riti, tiri, ...] = ricalibrerete; +vita = ricelebravate; ...
Vedi anche: Anagrammi per celebrare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: celebrate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: celebre, celerà, celere, celare, cela, cerare, cera, cere, care, elea, elee, elba, erre, lare, bare.
Parole con "celebrare"
Finiscono con "celebrare": ricelebrare, concelebrare.
Parole contenute in "celebrare"
are, bra, rare, celebra. Contenute all'inverso: bel, era.
Incastri
Si può ottenere da celere e bra (CELEbraRE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "celebrare" si può ottenere dalle seguenti coppie: celebrai/ire, celebrata/tare, celebratore/torere.
Usando "celebrare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = celebrata; * areate = celebrate; * areati = celebrati; * areato = celebrato; * rendo = celebrando; * resse = celebrasse; * ressi = celebrassi; * reste = celebraste; * resti = celebrasti; * retore = celebratore; * retori = celebratori; * ressero = celebrassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "celebrare" si può ottenere dalle seguenti coppie: celebre/errare, celebrerà/areare, celebrata/atre, celebrato/otre.
Usando "celebrare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = celebrata; * erte = celebrate; * erti = celebrati; * erto = celebrato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "celebrare" si può ottenere dalle seguenti coppie: celebra/area, celebrata/areata, celebrate/areate, celebrati/areati, celebrato/areato, celebre/aree, celebrai/rei, celebrando/rendo, celebrasse/resse, celebrassero/ressero, celebrassi/ressi, celebraste/reste, celebrasti/resti, celebrate/rete, celebrati/reti, celebratore/retore, celebratori/retori.
Usando "celebrare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * torere = celebratore.
Sciarade incatenate
La parola "celebrare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: celebra+are, celebra+rare.
Intarsi e sciarade alterne
"celebrare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: celere/bar.
Intrecciando le lettere di "celebrare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = celebratrice.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "celebrare"
»» Vedi anche la pagina frasi con celebrare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Stasera tutti in piazza a celebrare la vittoria del campionato di serie B.
  • Gli sposi non hanno ancora scelto la location dove celebrare il matrimonio.
  • Per celebrare degnamente il Natale non può mancare il tradizionale panettone in tavola!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Ufiziare, Celebrare - Ufiziare si dice dei sacerdoti che fanno gli uffizii sacri in un data chiesa. - « Le chiese dei soppressi conventi sono ufiziate da sacerdoti laici.» - Quando si dice Celebrare, si dice specialmente del prete che dice la messa. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Celebrare, Dir messa, Cantar messa - Si celebra una messa solenne, e anche si canta: si celebra anco dicendo la messa bassa; e del prete che sia a dir messa, può dirsi semplicemente, ei celebra, il celebrante. [immagine]
Celebrare la festa, Far festa, Festeggiare - Celebrare la festa vale solennizzarla con pompa, evviva ed allegria, secondo l'indole della festa celebrata. Far festa è propriamente non lavorare; vale anche far lieto viso e buona accoglienza a chi giunge: festeggiare è più che far festa; è un po' meno solenne di celebrare la festa: si festeggia anche con semplici atti d'allegria, dimostrazioni di gioia l'arrivo di persona cara, il ricevimento di notizia favorevole e via. [immagine]
Celebrare, Glorificare - Glorificare è dare, render gloria; ha senso tutto ascetico, poichè è tributo che ad uomo, per grande che sia, sarebbe ancora troppo sproporzionato e sconveniente: chi si gloria (e gloriarsi è meno di glorificarsi) invero è fatuo; e l'uomo grande veramente, non solo rifugge da ciò, ma eziandio dall'essere direttamente glorificato. Si celebrano e fatti e uomini, e il celebrare chi lo merita è causa di celebrità. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Celebrare - V. a. Aff. al lat. aureo. Celebrare. Illustrare, Esaltare, Magnificar con parole. Petr. Son. 116. (C) Coll'arboscel che 'n rime orno e celébro. Fir. Asin. 169. (M.) Degno d'esser celebrato fra le antiche memorie. Vasar. Vit. Dedic. Non solamente ho avuto un desiderio ardente d'esaltarla e celebrarla (l'arte del disegno) e in tutti i modi a me possibili onorarla; ma ancora…

2. Per Lodare in iscritto. Car. Lett. 2. 79. (M.) Oltre al dolor che ne sento, son combattuto da più diversi affetti: vedete se io sono atto a consolarvene, e se mi trovo in disposizione di celebrare la memoria sua.

T. Salvin. Casaub. volg. 27. Satiro chiamò… (Bacco) un… poeta, che con acrostichide lo celebrò. Oraz. Celebrare i fatti patrii (cantarli poeticamente).

3. Celebrare a cielo e infino al cielo. Esaltare con grandissime lodi, Lodare grandissimamente. Car. Lett. 1. 6. (Mt.) Ludovico è tutto vostro, e vi celebra a cielo. Salvin. Disc. 2. 119. Niccolò Heinsio e Egidio Menagio… hanno celebrato a cielo il nostro gran fondatore Agostino Coltellini. [Val.] Mach. Stor. 8. 174. Celebravasi Lorenzo infino al cielo.

4. † Celebrare balli. Dal lat. T. Ar. Fur. 17. 21. Celebrar… In molti luoghi sollazzevol' balli.

5. [Val.] Celebrare il battesimo. Amministrarlo secondo il rito prescritto dalla Chiesa. Bart. Cin. 1. 154. Raunar quegli che ivi si acquistano, e celebrarne i battesimi. T. Le esequie.

6. T. Celebrare il dì festivo, la solennità, il dì natalizio; il martirio, il centenario della beatificazione, una commemorazione qualsiasi. – Celebrare le vittorie, commemorandole.

Salvin. Senof. 1. 11. (M.) Celebravasi la festa di Diana, solennità del paese, andandosi dalla città al tempio per lo spazio di sette ottavi di miglio.

Celebrare uno, ass., vale Farne la festa solenne. Morg. 1. 9. (M.) Fannosi cose e feste trïonfali, E molto celebravan San Dionigi.

7. Celebrare il sacrifizio vale Sacrificare. E della Messa. G. V. 7. 40. 2. (C) Essendo Arrigo fratello d'Adoardo, figliuolo del Re d'Inghilterra, in una chiesa alla messa, e celebrandosi il sacrificio del Corpo di Cristo,… (Così nei buoni testi a penna.)

T. Celebrare le sacre funzioni.

8. Celebrare le ferie dicesi del Cessare che fanno le Corti, i Tribunali, o sim., dai loro ufficii, o per legge, o per qualche straordinario avvenimento. Bocc. Nov. 55. 4. (C) In quegli tempi di state che le ferie si celebran per le corti.

9. Celebrare le feste vale Astenersi ne' dì festivi dagli esercizi meccanici, e Fare quelle cose che dalla Santa Chiesa comandate ci sono per onorare le festività. Maestruzz. 2. 27. (C) Della festa della Concezione della beata Vergine Maria è da dire, secondo Tommaso, che avvegnachè la Romana Chiesa non la celebri, nondimeno sostiene l'usanza di alquante Chiese che celebrano questa festa. Bocc. Nov. 20. 17. Dico che quelle feste che voi… cotanto celebravate.

10. Celebrare le nozze. Farle colle debite solennità o cerimonie. Bocc. Nov. 13. 25. (C) E quivi da capo il Papa fece solennemente le sponsalizie celebrare. Segn. Stor. 7. 198. Erano allora gli sposi a mensa, dove le ricchissime e sontuosissime nozze si celebravano con tanta frequenza di giovani nobili dell'uno e dell'altro sesso, che era una meraviglia a vedere.

[G.M.] Non celebrar nozze ne' tempi proibiti: è uno dei comandamenti della Chiesa.

11. Celebrare l'uficio. Cantare e recitare l'uficio secondo i riti che sono ordinati. Fiamm. 1. 23. (C) T. G. Vill. Si celebrasse solenne ufficio, e grande offerta per lo Comune e per tutte l'Arti di Firenze.

E detto dell'Uficio in suffragio de' morti. [Val.] Firenz. Nov. 10. 118. Ogni lunedì celebrare un officio per l'anima di tutti i suoi.

12. [Cors.] Celebrare un concilio. vale Farlo, Tenerlo. Pallav. Stor. Conc. 3. 13. 2. Che il Concilio sia libero, e si celebri nel modo usato dalla Chiesa. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 14. Si celebrava in Francia non so qual sinodo.

13. Celebrare un contratto, un istrumento, e sim. Rogarlo colle formalità prescritte dalla legge. T. Varch. Stor. Fir. III. = Band. ant. (Mt.) E quel magistrato, dinanzi al quale sarà celebrato il contratto, interponendovi il suo assenso e decreto, supplisca…; ma li contratti che si celebreranno nel contado… Instr. Canc. 15. (M.) E di tutte le soprascritte concessioni… se ne celebri pubblico instrumento. È 86. Se di tutto si celebri nell'istesso tempo instrumento per rogito del medesimo cancelliere.

14. E ass. usasi per Dir la messa, ed Offerire il sacrificio all'altare. Maestruzz. 2. 6. (C) Avvegnachè la persona sia contrita, non si può comunicare, se ella non si confessa, se puote avere il prete; ma se egli nol puote avere, allora, se di necessità è di comunicare o di celebrare, per lo scandalo del popolo…, s'egli ha proponimento di confessarsi più tosto che potrà, non pecca se si comunica, o dice messa. E 2. 35. Che si farà de' frutti della chiesa del cherico scomunicato? Rispose san Vincenzo: debbono essere assegnati ad alcuno, il quale celebri per lui. Bocc. g. 4. n. 2. (Mt.) Oltre a ciò fattosi prete, sempre all'altare, quando celebrava, se da molti era veduto, piangeva la passione del Salvatore.

T. Segner. Op. 4. 555. Il sacerdote non muovasi a celebrare principalmente per lo stipendio. Domin. Gov. fam. 52. E 117. E 119.

T. Guasti, Quad. 37. Saranno obbligati a pregare sempre Dio per questa Comunità, quando celebreranno innanzi alla detta tavola. = Vit. SS. PP. 1. 180. (Mt.) Perciocchè essendo polluto di fornicazione, avea in uso di celebrare.

In questo signif. dicesi anche Celebrar messa, o la messa. [Val.] Ricciard. Fortig. 20. 125. Gli andaro molte messe celebrando. [G.M.] Segner. Crist. Instr. 1. 12. Un santo sacerdote… celebrando la santa messa. (Tom.) Un prelato dice la messa nel suo oratorio; la celebrapubblicamente la festa.

E se al Celebrar messa si aggiunge cantata, significa il Celebrarla con li assistenti diaconali e cantando. Buonar. Descr. Nozz. 6. (Gh.) Celebrò dunque il Legato in pontificale messa cantata, assistente monsignor Matteucci, diacono monsignor Meliini, e l'abbate Bellardito suddiacono.

15. Celebrare pure ass. [Camp.] Per Ministrare in luogo santo. Bibb. Ezech. 44. E nel die del suo introito al Santuario al cammino dentro per celebrare a me nel Santuario offerrà a me per lo peccato suo (ut ministret mihi in sanctuario).

16. T. † Nel verso, segnatam. per la rima, facevasi Io celébro e sim., sull'anal. di Funébre, come la prosodia lat. comporta.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: celebrandola, celebrandole, celebrandoli, celebrandolo, celebrano, celebrante, celebranti « celebrare » celebrarono, celebrasse, celebrassero, celebrassi, celebrassimo, celebraste, celebrasti
Parole di nove lettere: celassero, celassimo, celebrano « celebrare » celebrata, celebrate, celebrati
Lista Verbi: cedere, celare « celebrare » cellofanare, cementare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sparare, tarare, starare, varare, cabrare, slabbrare, sfebbrare « celebrare (erarbelec) » ricelebrare, concelebrare, ottenebrare, decerebrare, sfibrare, calibrare, ricalibrare
Indice parole che: iniziano con C, con CE, parole che iniziano con CEL, finiscono con E

Commenti sulla voce «celebrare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze