Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «condotta», il significato, curiosità, forma dell'aggettivo «condotto», associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Condotta

Forma di un Aggettivo
"condotta" è il femminile singolare dell'aggettivo qualificativo condotto.
Parole Collegate
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
buona (17%), voto (13%), comportamento (9%), zero (8%), scuola (4%), sette (4%), cattiva (3%), acqua (3%), dieci (3%), tubo (2%), irreprensibile (2%), pessima (2%), esemplare (2%), morale (2%), tubazione (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola condotta è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt.
Divisione in sillabe: con-dót-ta. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
condotta si può ottenere combinando le lettere di: tonto + cad; dotto + can; don + cotta; tondo + tac; toc + tonda; cotto + [dan, dna]; doc + [tanto, tonta].
Componendo le lettere di condotta con quelle di un'altra parola si ottiene: +bio = boicottando; +[eri, ire, rei] = condottiera; +[nas, san] = constatando; +[ile, lei] = denticolato; +emù = documentato; +[ori, rio] = notocordati; +[ori, rio] = ortodontica; +[alce, cale, cela] = accettandolo; +[alca, cala] = attaccandolo; +seni = cointestando; +enti = contadinetto; +[nati, tina] = contadinotta; +enti = contadinotte; +tini = contadinotti; +[noti, tino, toni] = contadinotto; +[arre, erra, rare] = controdatare; +erri = decrittarono; +[ersi, resi, rise, ...] = discettarono; +[mais, siam, sima] = mastodontica; +misi = mastodontici; +somi = mastodontico; +[culi, luci] = occultandoti; +[lupi, pulì] = ottuplicando; ...
Vedi anche: Anagrammi per condotta
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: condotte, condotti, condotto.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: cono, conta, coda, cotta, onda, onta, nota, dota.
Parole con "condotta"
Finiscono con "condotta": ricondotta.
Parole contenute in "condotta"
con, dot, dotta. Contenute all'inverso: atto.
Incastri
Si può ottenere da conta e dot (CONdotTA).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "condotta" si può ottenere dalle seguenti coppie: coi/indotta, corico/ricondotta, contras/trasdotta, condona/natta.
Usando "condotta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: fecondo * = fetta; secondo * = setta; assecondo * = assetta; infecondo * = infetta.
Lucchetti Alterni
Usando "condotta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * natta = condona; * trasdotta = contras; fetta * = fecondo; setta * = secondo; assetta * = assecondo; infetta * = infecondo.
Sciarade e composizione
"condotta" è formata da: con+dotta.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "condotta"
»» Vedi anche la pagina frasi con condotta per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Uno dei voti in pagella a scuola, spesso poco considerato, è quello della condotta.
  • L'allagamento del bagno fu causato dalla rottura del tubo dell'acqua condotta.
  • Anche questa volta l'indagine è stata condotta in modo egregio. Devo proprio fare i complimenti a me stesso!
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Condotta, Portamenti, Costumi, Contegno - Condotta, nell'uso comune, significa il modo come altri si governa nelle cose morali e civili; ma tal voce puzza un poco di francese, e viene ad essere impropria, perchè nella lingua italiana Condotta è di significato objettivo e significa, quando si usa, il modo come altri è governato o guidato. - La parola italiana è Portamenti; e anzi che Uomo di buona condotta, o simili, si dirà Uomo di buoni portamenti. Questi Portamenti si riferiscono alla vita civile; ma se io dico Uomo di buoni costumi, mi riferisco all'uomo privato e alla sua vita morale. - Il Contegno non indica l'abito e la consuetudine naturale; ma significa il modo come l'uomo procede nelle diverse congiunture, e, più che al fare, accenna il non fare. - «In quel tafferuglio tenne un contegno lodevole». [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Condotta - S. f. Verb. di CONDURRE. Conducimento, Scorta, Guida, Capitaneria; ed è il più delle volte termine militare. G. V. 7. 122. 1. (C) Furono capitani messer Guelfo Cavalcanti, e Bernardo da Rieti conestabole, per condotta di Nuccio da Biserno. E 11. 92. 2. Gli ufficiali, notai e messi sopra la condotta dei soldati lire dugencinquanta di piccioli. Bern. Orl. 1. 4. 21. Carlo, quasi piangendo d'allegrezza, Soggiunse: figliuol mio, la tua condotta Cinquantamila fia, gente di pezza.

2. Per Maniera di governarsi nel vivere, Contegno. T. Tuttochè fr., è d'uso nelle città tosc. e in tutte le italiane, nè credo venga di Francia. Condursi, nel prop. è di D. (2. 5.), e il trasl. viene da sè, analogo al Portarsi, che in senso mor. è pure it. antico. Per Condotta gli antichi dicevano Portamenti, Andamenti, Vita, Costumi, e altri, secondo i casi. Ma non so se si possa togliere dall'uso il senso ordinario di buona o cattiva condotta. Se non che, dove non si tratti d'opere abituali, lo direi da evitare. = Dant. Purg. 16. (C) Ben puoi veder, che la mala condotta È la cagion, che 'l mondo ha fatto reo. [Val.] Ner. Sammin. 3. 76. Or gli duol della sua mala condotta. = Segner. Lett. a Cos. III. p. 105. (Vian.) Pretendendo l'ambasciatore di tenere ne' suoi negozii una condotta molto diversa da quella che fu tenuta già dal medesimo cardinale. E p. 144. Mi ha detto quello che ho da fare per mia condotta nelle difficultà propostegli da me sopra le censure della Concordia.

Onde Esser uomo di condotta vale Esser uomo di senno, capace e abile. (C)

3. [Val.] Far mala o buona condotta; Regolarsi, Condursi male o bene. Ant. Pucc. Centil. 90. 84. Non sarebbe di lor testa campata, Perocchè fatto avien mala condotta.

4. T. Di cosa. Vallisn. Op. 3. 495. Loderemo la savia condotta della cura con semplici emollienti.

5. [Val.] Conducimento, Trasporto. Scelt. Lett. Div. Autor. 57. Gli scudi 200… verranno opportuni o per la spesa della stampa, se mi tratterrò qua tanto, o per la condotta mia e delle mie robe. (L'esempio è del Galilei.) = E Op. lett. 6. 306. (Man.) Ricevei i piatti… con pagar di condotta il doppio di quel che si paga per l'ordinario Sassett. Lett. 107. E 'n questa condotta non sentono altra spesa che del nolo. [Cont.] Cart. Art. ined. G. III. 347. Allocare a qualcuno la condutta di questi marmi per detta fontana.

[Cont.] Chin. Scol. bomb. 116. Si conducono l'artiglierie sopra le casse loro, e bene spesso sopra i carri, quando il viaggio fosse lungo, e difficile per conservare così non meno le ruote dell'artiglierie, che per rendere più facile la lor condotta.

6. Per la Mercede che pagasi per la portatura. Sassett. Lett. 109. (Man.) Essendoci gabella, provisioni e condotta.

7. [Val.] Regolare tessitura di un'opera letteraria. Algar. Operett. crit. 125. Non alla condotta del poema, non alle parole badava.

8. [Val.] Direzione. Pomp. Vit. Plut. 4. 241. Date egli avendo condotte di grandi affari, e amministrazioni di città a molti soldati semplici, l'ufficio diede a Leandro…

9. [Val.] Comando. Pomp. Vit. Plut. 4. 247. Alla testa del quale (presidio) se n'andò egli stesso, presa avendone sopra di sè la condotta.

10. Per Mercede o Paga del soldato. Cronichet. 256. (M.) La brigata della Rosa, la quale s'era levata dal soldo di Gabriello Maria, e recatasi al nostro con lance CXX, ed altri soldati assai, con piccole condotte.

11. Quantità di soldati condotti da un capitano. (Fanf.) Conductus, aureo lat.

12. Dicesi anche Una quantità di bestie da soma, che vettureggiano roba e mercanzie in alcun luogo a nolo. (C)

[Val.] Segner. Firm. Strad. 11. Il nemico con facili scorrerie poteva molestar le condotte. E 153. Difendesti i foraggi e le condotte nel nostro campo.

13. Maniera di governare, Reggimento. (Fanf.)

14. T. Condotta (medica). Patto col quale l'opera medica o chirurgica è condotta da uno o più Comuni, o da un certo numero d'abitanti, acciocchè curi gratuitamente i malati di quelli per un annuo stipendio che gli si paga.

T. Concorrere a una condotta, Chiederla, Averla; buona, pingue, magra. [M.F.] Bertini, Falsit. scop. 137. Ma fra le tante condotte in cui con lode sì strepitosa avete fatto da medicante, perchè tacer Samminiato. [Cors.] Pallav. Lett. 3. 101. M'ha richiesto ch'io raccomandi al patrocinio di V. S. Reverendissima il dottor Donato Rasi, il quale intende di concorrere alla condotta di cotesta città.

E il Luogo dove si fa tale esercizio. (Fanf.)

15. [Val.] Guida. T. Liv. Dec. 8. 2. 222. Si ragunò grande oste, e per condotta de' Latini entrò nella terra de' Sanniti.

16. Dicesi anche Il fermare con pubblico salario qualche professore di arte o scienza. (C) [Val.] Varch. Stor. 1. 301. Avendo tirato… i dugento (fiorini)… sotto nome di condotta. Scelt. Lett. div. Autor. 55. Questo poco si ristringe a stabilire e specificare la mia condotta essere durante la mia vita. (L'esempio è del Galilei.) Bentiv. Lett. 1. 117. La condotta del medesimo sig. Paolo Giordano potrebbe ora incontrare delle difficoltà.

[Cont.] Qualche impresario per lavori pubblici. Bandi Fior. VI. 9. Nelle strade appaltate dovrete questo present'anno far gli ordini, non a carico delle Comunità, ma degli appaltatori, che avessero omesso di far gli acconcimi, a' quali erano tenuti secondo gli obblighi, e convenzioni contenute negl'instrumenti delle loro prime condotte.

17. Il fermare i mercenarii a giornata per alcun lavoro. Segner. Mann. Marz. 27. 5. (Mt.) Erano i primi comparsi fin di buon'ora sulla pubblica piazza co' lor badili ad attendere la condotta. (Dal lat. Conducere aliquem.) [Cont.] Stat. Por S. Maria, II. 49. Nelle condotte, che si faranno, debbino intervenire per la parte della persona condotta il padre, o la madre quando viveranno insieme, e vivendo separatamente non possino essere astretti ad intervenire, con li quali il conducente deba convenire di quello che vorrà.

18. [Val.] Far la condotta. Imprendere a fare, Prendere l'impresa. Ant. Pucc. Centil. 11. 19. Il segreto rimesso in poco d'otta Fu in due Maggiorenti de' compagni, Che a lor piacer facesser condotta.

19. [Mor.] Far la condotta; Bastare per fare un' opera, o Aver forze proporzionate al compimento d'un'azione. Questo gomitolo di refe non è tanto da far la condotta per cucire quattro lenzuola. – Tu hai un cavallo così in sulle funi (scadute di forze). che da Montopoli a Firenze non te la può far la condotta; e' ti resta per la via. (Non ti condurrà, Non si condurrà teco insino alla fine.)

20. Il menare alcuno in qualche luogo. Vill. presso i Deput. Decam. 91. (Mt.) Una condotta del traditore (cioè, quando fu condotto e giunse il traditore).

21. Per Condizione, Locazione. Benv. Cell. Vit. 3. 150. (M.) Non volse fare il contratto di tale condotta per più che cinque anni. [Cont.] Stat. Por S. Maria, II. 61. Li quali (botteghe, ed altri luoghi) avesse condotto, o nelli quali stesse alcuno delli sottoposti alla detta arte mentre durerà la detta condotta, o vero per insino che detto sottoposto la terrà, ed arà per se stesso.

22. Per Procaccio Magal. Lett. fam. 1. 30. (M.) Vi metteva più conto mandare il piego per la condotta, che pel corriere.

23. Dicesi Condotta d'acqua per Acquidoccio. Dial. S. Greg. 3. 34. (M.) Gli diede irriguo di sopra e irriguo di sotto, cioè una condotta d'acqua di sopra e di sotto. [Cont.] Barbaro, Arch. Vitr. 20. Da poi bisogna, che egli (l'architetto) abbia notizia della ragion civile, inquanto è necessario ai communi pareti ne gli edificij, allo spazio delle grondi, e de i tetti, e delle chiaviche, e de i lumi, e similmente delle condotte delle acque. E 328. La città di Roma ha di gran lunga superato con l'opra e con le condotte dell'acqua tutto quello che è stato altrove.

24. (Arche.) Condotta delle colonie. Quella che i Latini dicevano Deductio coloniae, ed i Greci Κατοικία, cioè il trasportare od il capitanare la colonia. Borgh. Col. Lat. 402. (C) Non toccasse un motto mai delle prime condotte delle colonie.

25. (Comm.) A condotta co' verbi Spedire, Mandare, ecc., lo usano i mercatanti per indicare la persona a cui è affidato il trasporto della mercanzia, p. es.: Vi mando quel riso a condotta di Antonio vetturale. (Fanf.)

26. (Mus.) [Ross.] Ordine, Connessione e proporzione delle parti, di una melodia o di un pezzo di musica. Mart. Es. 2. 3. 6. L'artificiosa condotta, la inaspettata, varia, ma grata modulazione, il bell' intreccio tenuto dall'Autore, possono servire d'esem pio e di stimolo ai giovani per imitarlo. Paol. 1. 2. 31.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Condotta, Guida - s. f. Conduite, Guide. È il condurre, il guidare una truppa o una squadra di vascelli al suo destino.

Un uffiziale incaricato di simile commissione non deve lasciar di mira i proprî doveri: una marcia ch'è regolata con saggezza gli eviteranno infiniti dissapori e dispiacevolezze, essendo egli responsabile verso i suoi superiori del disordine che può commettere una truppa sotto la sua direzione.

Il marciar con un passo giusto e misurato gli procurerà l'assieme della truppa senza stancarla e senza lasciare addietro alcuno. Egli deve evitare di fermarsi in luoghi, ove i soldati possano far danno o nei vigneti o in altri luoghi fruttiferi, poichè in tal momento poco si sente la disciplina. Procurerà di non giungere mai di notte al luogo della stazione per evitare disordini, sì per alloggiar meglio la sua truppa, come pure per procurarle la sussistenza. Alla prima lagnanza di un cittadino per danni cagionatigli da un militare, dee rendere egli all'istante la dovuta giustizia, e punire severamente il colpevole. Una volta dato l'ordine di partenza, e prefissa l'ora, non deve il comandante nè lasciarsi attendere, nè rendersi prima del tempo sul terreno, producendo o l'uno o l'altro inconvenienti non lievi. Chi conduce una truppa bisogna che dimentichi i proprî comodi, onde procurare quelli della truppa stessa, dai quali dipende la conservazione e disciplina di essa. Bal. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: condoni, condoniamo, condoniate, condonino, condonò, condono, condor « condotta » condotte, condotti, condottiera, condottiere, condottieri, condottiero, condotto
Parole di otto lettere: condonai « condotta » condotte
Vocabolario inverso (per trovare le rime): stupidotta, ridotta, ultraridotta, malridotta, autoridotta, indotta, autoindotta « condotta (attodnoc) » ricondotta, prodotta, riprodotta, introdotta, bardotta, trasdotta, galeotta
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con CON, finiscono con A

Commenti sulla voce «condotta» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze