Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «congiunzione», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Congiunzione

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola congiunzione è formata da dodici lettere, sei vocali e sei consonanti. Lettera maggiormente presente: enne (tre).
Divisione in sillabe: con-giun-zió-ne. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
congiunzione si può ottenere combinando le lettere di: nunzio + genico; nozioni + cugne; gonzo + incunei; giù + innocenzo; gonzi + [enuncio, incuneo, innocue]; zen + giunonico; gonze + innocui; negozi + uncino; [genuino, giunone, ingenuo] + zinco.
Componendo le lettere di congiunzione con quelle di un'altra parola si ottiene: +alt = conglutinazione.
Vedi anche: Anagrammi per congiunzione
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: congiunzioni.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: congo, conino, conio, coni, cono, cine, cioè, cunzie, ogni, ouzo, ozio, niuno, ninne, nunzio, nunzie, nunzi, none, giunone, gino, inie, unione, unne, zone.
Parole con "congiunzione"
Finiscono con "congiunzione": ricongiunzione.
Parole contenute in "congiunzione"
con, giù, ong, zio, ione, zione, unzione, giunzione. Contenute all'inverso: noi.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "congiunzione" si può ottenere dalle seguenti coppie: coi/ingiunzione, corico/ricongiunzione, congiunse/sezione.
Lucchetti Alterni
Usando "congiunzione" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * sezione = congiunse.
Sciarade e composizione
"congiunzione" è formata da: con+giunzione.
Frasi con "congiunzione"
»» Vedi anche la pagina frasi con congiunzione per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il cantante Nek a marzo di quest'anno ha pubblicato un nuovo singolo dal titolo congiunzione astrale.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario grammaticale della lingua italiana del 1869
Congiunzione - La Congiunzione è parola invariabile che serve a congiungere, a legare in qualsiasi modo le idee fra loro, sieno queste espresse da una sola parola, o da un'intera proposizione. Es. La rividi più bella e meno altera. La congiunzione e serve a collegare le due distinte idee di bellezza e d'alterigia espresse ciascuna per sè da una sola parola. - Se tu parti, io senza alcun fallo, mi ucciderò. La congiunzione se unisce la prima e la seconda proposizione - tu parti, mi ucciderò.

Come la vocale, osserva il Fulci, riunisce le consonanti, come il verbo accorda i nomi, come la preposizione lega le parole; del pari la congiunzione è l'anello d'un pensiero con un altro, ossia d'una proposizione con un'altra. Così essa abbrevia il discorso cansando ripetizioni; e raggruppando i varii pensieri, ne forma uno.

La congiunzione è semplice o composta - Semplice è quella che costa d'una sola voce, come o, se, che, ma, ne, ec. le quali parole disciolgonsi in un nome ed in un pronome relativo, retti da una preposizione; laddove le composte dimostrano apertamente le loro parti costituenti. Es. Se tu volessi - si spiega nel caso in cui tu volessi - Quando udirete il suono del sacro bronzo, cioè nel tempo in cui; e così Comunque - in qualunque modo. Se mai - nel caso in cui qualche volta - Dovunque in qualunque luogo in cui - Ove nella circostanza in cui ec.

Composta è la congiunzione formata di due o più parole, come: ossia, ovvero, eppure, nemmeno, sebbene, oltrechè, per il che, affinchè ec. Es. Lasciò in guato due mila cavalieri, affinchè se quei di Messina uscisser fuori, uscissero loro addosso.

Le congiunzioni composte possono dividersi in separabili ed inseparabili.

Le separabili sono quelle formate di due parole, di cui l'una sta in una proposizione, e la corrispondente nell'altra: il perchè diconsi correlative. Son chiamate di poi separabili perchè possono stare vicine o lontane - Es. Poichè in quello tanto fur dimorati, quanto di spazio ec. - Tal divenne nel viso, quale un morente - Ove si vede che tanto corrisponde a quanto - e tale a quale, e così per altre di tal natura.

Le inseparabili, sono formate da un nome, o preposizione, o avverbio, o verbo, che s'accoppia con la congiunzione che. Esse van sempre congiunte; ed è per eleganza che qualche volta separansi. Per es. - Allorchè si spiega nell'ora o nel punto in cui - Perciocchè, imperciocchè - per ciò che è - Acciocchè a ciò che è - Qualora, o qualvolta - in ogni volta nella quale... Ognora che - in ogni tempo o circostanza in cui - Affinchè - al fine, il quale è - Con tutto che, o tutto che - con tutto ciò che è.

Le congiunzioni, secondo l'uffizio che fanno nel discorso, sono di più specie o maniere, cioè:

Copulative. (e, ed, che, anche ec.) le quali servono ad unire fra loro le parti o i membri dell'orazione. Es. L'acque parlan d'amore, e l'ora, e i rami, e gli augelletti, e i pesci.

- Era acceso d'altissimo e nobile amore.

- E per terra e per mare ci è sempre pericoli.

Aggiuntive
, son quelle che ad un pensiero già espresso, aggiungono qualche altra idea. Esse sono: inoltre, oltracciò, dippiù, anche, non solo, non pure, eziandio. Es. La temperanza oltrechè salutare, è virtù.

Negative, (nè, nemmeno, neppure, nè anche, nemmeno, nè tampoco
ec.) Queste particelle negando uniscono una proposizione con un'altra. Es. Nè tu, nè altri - Il poverello non rispose, e nemmeno fiatò.

Alternative
, si dicono quelle che congiungono concetti diversi o contrarii; e son queste: o, od, ovvero, oppure, ossia ec. - Es. O andate, o restate - O per amore, ella tacque, o per timore.

Avversative
, chiamansi quelle che indicano opposizione, contrarietà fra le cose dette. Eccone alcune: ma, però, bensì, benchè, sebbene, tuttavolta, tuttorchè ec. Es. Benchè povero, era pur generoso - Ma non voglio perciò, che questo dì più avanti leggere vi spaventi.

Le sostitutive, mettono una proposizione in luogo di un'altra; tali sono: anzi, invece, all'incontro ec. - Es. Egli ha quattrini in buon dato, anzi è ricco molto.

Le Elettive, accennano scelta, elezione d'una cosa in confronto d'un'altra: (piuttosto, più presto, meglio, innanzi che, prima che ec.) Es. Già tanto s'era il mal radicato, che piuttosto sostenere che medicar si potea.

Le Dichiarative, son quelle che l'una spiega il significato dell'altra, e sono: cioè, cioè a dire, ciò vuol dire ec. Es. Io non vi conosco; ciò viene a dire, non so chi voi siate.

Le Eccettuative, uniscono proposizioni delle quali una restringe od esclude ciò che si annunzia nell'altra. Son queste: Eccetto, salvo, fuorchè, se non che, senza che ec. Es. Eccetto se io non fossi già colei che glielo togliessi - Niun Signore d'Italia, salvo che i colleghi, era venuto a lui.

Le comparative uniscono proposizioni o parti simili fra le quali si fa paragone (come, siccome tanto, quanto, così, in modo che, in guisa che) Es. Che sugli altri com'aquila vola.

Le Condizionali mettono insieme due sentenze, una delle quali esprime la condizione per la quale può aver luogo ciò che si dice nell'altra. Esse sono: Se, se pure, se mai, posto che, in caso che, si veramente ec. Es. Se io potessi parlare al re, io gli darei un consiglio.

Le Causali dinotano il fine, la ragione per cui altri opera. Sono: perchè, affinchè, poichè, acciocchè, giacchè, stantechè, conciossiachè. Es.Ed acciocchè egli niuna sospensione prendesse, di oneste cose e di lealtà andavano con lui favellando.

Le Conclusive o Illative servono ad inferire come da una proposizione sia conseguente un'altra che la segue, e sono: dunque, adunque, pertanto, perciò, però, sicchè, talchè Es. Adunque disse la donna debbo io rimaner vedova? - Il perchè i villani impauriti di diedero alla fuga.

Le Finali dinotano lo scopo, il fine di ciò che si afferma in una sentenza. Eccone alcune: affinchè, acciocchè, acciò, perchè ec. Es. L'agricoltore lavora il campo due volte perchè possa cavarne maggior frutto. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Congiunzione - Quando due o più astri sono riuniti in un medesimo luogo apparente del cielo, si dice che v'è congiunzione. Così, per esempio, in un ecclissi del sole, la luna è in congiunzione con quell'astro. Le congiunzioni prossime di alcuni pianeti sono rarissime. Il Padre Martini narra che oltre a due mila cinque cento anni avanti l'era cristiana fu osservata nella China, sotto l'imperatore Teheoun-Hio, una congiunzione di cinque grandi pianeti. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Congiunzione - S. f. Aff. al lat. aureo Conjunctio. Congiugnimento, Unione. V. es. in CONJUNZIONE.
[Cont.] Aleo. Ripar. Somm. 61. I fiumi dal Panaro in giù, convengono alzarsi nell'angolo della loro congiunzione nel Po. Leo. da Vinci, Moto acque, IX. 9. Le braccia della bilancia di eguale lunghezza, che siano in congiunzione angolare con il loro polo, saranno tanto men varie nelle loro potenze, quanto tale angolo sia più ottuso.

T. Punto di congiunzione, di corpi qualsiansi.

(Rosm.) Il sentimento fondamentale della vita animale procede dalla congiunzione del principio senziente con un corpo che diventa suo termine.

2. Congiunzion corporale o Congiunzione del maschio e della femmina, Atto carnale. (Fanf.) Bocc. Lett. Pin. Ross. 275. (C) Il bene della verace amistade non dimora nella corporal congiunzione, anzi nell'anima. Red. Ins. 47. Esser generati gli scorpioni dalla congiunzione de' maschi e delle femmine.

[Cam.] Borgh. Selv. Tert. 177.

3. Per Affinità, Parentela. Car. Lett. Tom. 140. (M.) Non solo per la congiunzione ch'egli ha con la nobilissima persona di V. E., ma ancora per le onoratissime condizioni della sua. [Cors.] Car. Rett. Arist. 2. 8. Le persone alle quali abbiamo misericordia son quelle che noi conosciamo, quando con loro non abbiamo troppo stretta congiunzione; perchè con questi tali è come se avessimo a patir noi medesimi.

4. Per Amicizia, Intima relazione. Segr. Fior. Lett. (Mt.) Aggiungasi a questo… la congiunzione ch'egli ha con Inghilterra. Salvin. Disc. 3. 38. Tutti i più cari nomi, le congiunzioni più strette, gli affetti più naturali e più innocenti…

T. Bart. Dan. Grandezz. Crist. 26. 44. Qual congiunzione di noi con Cristo potea pensarsi di più durevole?

5. (Astr.) Congiunzione de' corpi celesti, delle stelle, dicesi quando due pianeti s'incontrano nel medesimo punto. G. V. 11. 67. 1. (C) Per grandi congiunzioni de' corpi celesti. Dittam. 5. 4. Mal per congiunzïon, ben per aspetto. Guid. G. 2. 3. (M.) Quando il tormento della croce rendè lo spirito, oscurò il sole, non essendo la luna nella sua congiunzione. Fr. Giord. 306. 307. (M.) T. Vill. G. 848. Nell'anno 1345, addì 28 di marzo, poco dopo l'ora di nona…, fue la congiunzione di Saturno e di Giove. =Sassett. Lett. 194. (Man.)

[Gen.] Propriamente gli astronomi dicono esservi congiunzione d'un pianeta col sole quando i centri del sole, del pianeta e della terra sono in uno stesso piano perpendicolare all'eclittica: la congiunzione è superiore se il pianeta è più del sole lontano dalla terra, e inferiore nel caso opposto. Gal. Sist. 3. Nella opposizione al Sole quando è vicino alla terra (Marte) non si mostra nè anco 4 o 5 volte più grande che quando verso la congiunzione viene occultato sotto i raggi del Sole.

[Cont.] Danti, Astrol. II. 106. La congiunzione adunque è quando due pianeti sono nel medesimo segno gr. e min. quanto alla longitudine. G. B. Naut. med. III. 372. Sono le congiunzioni ogni volta che la luna s'interpone al sole centro con centro; l'opposizioni, quando tra il sole e la luna vi sono sei segni. G. G. Sist. I. 73. La Luna seguitasse puntualmente il moto del Sole, e stesse,… sempre linearmente tra esso, e la Terra in quell'aspetto che noi diciamo di congiunzione.

[Cont.] E per sim. di un corpo qualsiasi terrestre riferito alla posizione di un corpo celeste. G. G. Sag. IV. 262. La qual costituzione non può mai accadere se non nella diametrale opposizione, ovvero nella lineal congiunzione dei vapori e del sole.

6. (Gram.) Parte indeclinabile dell'orazione, con la quale si unisce l'un membro coll'altro, o una con altra sentenza. Salv. Avvert. 1. 1. 14. (M.) Ne' seguenti libri, nel proprio capo della Congiunzione, ne fieno esempli assai. E 3. proem. Il dir pronome, participio, congiunzione, meglio s'intende dalla più parte, che se tu dica vicenome, partefice, giuntura, e sì fatti. Buommatt. Congiunzione copulativa, dubitativa, negativa, eccettuativa,…

7. (Archi.) Quell'Unione che si fa di pietre con pietre, e di mattoni con mattoni, serrando nelle fabbriche gli uni agli altri, come si farebbe se, intraprendendo colle dita della mano destra quelle della sinistra, si stringessero insieme. Baldin. Voc. Dis. (Mt.)
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: congiuntiviti, congiuntivo, congiunto, congiuntura, congiunturale, congiunturali, congiunture « congiunzione » congiunzioni, congiura, congiurai, congiurammo, congiurando, congiurano, congiurante
Parole di dodici lettere: congiungiate « congiunzione » congiunzioni
Vocabolario inverso (per trovare le rime): funzione, multifunzione, ipofunzione, iperfunzione, disfunzione, giunzione, ingiunzione « congiunzione (enoiznuignoc) » ricongiunzione, disgiunzione, interpunzione, presunzione, consunzione, assunzione, riassunzione
Indice parole che: iniziano con C, con CO, iniziano con CON, finiscono con E

Commenti sulla voce «congiunzione» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze