Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «dramma», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Dramma

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: drammetto. Accrescitivi: drammone. Vezzeggiativi: drammuccio. Dispregiativi: drammaccio.
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
tragedia (19%), teatro (17%), commedia (11%), familiare (7%), teatrale (6%), gelosia (3%), famigliare (2%), film (2%)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Drakar « * » Drenerebbe]
Giochi di Parole
La parola dramma è formata da sei lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: mm.
Divisione in sillabe: dràm-ma. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di dramma con quelle di un'altra parola si ottiene: +noi = ammirando; +[neo, noè] = ammoderna; +[est, set] = amsterdam; +noi = armandomi; +[ero, ore, reo] = arredammo; +[ciò, coi] = cardamomi; +[fai, ifa] = diaframma; +[agi, gai, già] = diagramma; +[dio, odi] = diradammo; +mio = diramammo; +ugo = graduammo; +ugo = guardammo; +ito = idratammo; +[ali, ila, lai] = maramaldi; +[lao, ola] = maramaldo; +[ciò, coi] = radicammo; +uno = radunammo; +nei = rammendai; +noi = riandammo; +osi = sdraiammo; +egeo = adageremmo; ...
Vedi anche: Anagrammi per dramma
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: dracma, drammi.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: arammo, grammi, grammo.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: dama.
Parole con "dramma"
Iniziano con "dramma": drammacci, drammaccio, drammatica, drammatici, drammatico, drammatiche, drammatizza, drammatizzi, drammatizzo, drammatizzò, drammaturga, drammaturgo, drammaticità, drammatizzai, drammaturghe, drammaturghi, drammaturgia, drammaturgie, drammatizzano, drammatizzare, drammatizzata, drammatizzate, drammatizzati, drammatizzato, drammatizzava, drammatizzavi, drammatizzavo, drammatizzerà, drammatizzerò, drammatizzino, ...
Finiscono con "dramma": didramma, emidramma, decadramma, docudramma, melodramma, teledramma, psicodramma, radiodramma, sociodramma, tetradramma.
Contengono "dramma": sdrammatizza, sdrammatizzi, sdrammatizzo, sdrammatizzò, sdrammatizzai, filodrammatica, filodrammatici, filodrammatico, melodrammatica, melodrammatici, melodrammatico, sdrammatizzano, sdrammatizzare, sdrammatizzate, sdrammatizzato, sdrammatizzava, sdrammatizzavi, sdrammatizzavo, sdrammatizzerà, sdrammatizzerò, sdrammatizzino, filodrammatiche, melodrammatiche, sdrammatizzammo, sdrammatizzando, sdrammatizzante, sdrammatizzasse, sdrammatizzassi, sdrammatizzaste, sdrammatizzasti, ...
»» Vedi parole che contengono dramma per la lista completa
Parole contenute in "dramma"
ram.
Incastri
Inserito nella parola stizza dà SdrammaTIZZA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "dramma" si può ottenere dalle seguenti coppie: draga/gamma, drago/gomma.
Usando "dramma" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cadrà * = camma; godrà * = gomma; * aoni = drammoni.
Lucchetti Alterni
Usando "dramma" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * gomma = drago; gomma * = godrà; drammone * = monema; * monema = drammone.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "dramma"
»» Vedi anche la pagina frasi con dramma per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Rinunciare una volta tanto alle vacanze non deve essere un dramma per nessuno.
  • La situazione si fece tanto grave da sfiorare il dramma.
  • La prematura morte di mia madre è stato il vero dramma della mia vita.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Dramma - Poema composto pel teatro, e che rappresenta un'azione o comica o tragica. L'unità di azione, di tempo e di luogo, sono le principali sue regole, e si chiamano le tre unità. (Vedi Tragedia, Commedia, Melodramma.) In senso meno esteso e più moderno, si chiama così una specie particolare di produzioni teatrali che non è nè tragedia, nè commedia, nè tragi-commedia. Un dramma perfetto è per la scena ciò ch'è in pittura un quadro eccellente, comparativamente alli storici, alle statue monumentali le di cui figure somigliano agli attori di Melpomene. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Dramma - S. f. Gr. Δραχυή. L'ottava parte d'un'oncia. (Fanf.) Drachma, aureo lat. Dant. Purg. 21. (C) Sanz'essa non fêr mai peso di dramma. But. Purg. 21. 2. Dramma è l'ottava parte d'un'oncia. Bocc. Nov. 79. 42. Avendone alquante dramme ingozzate, pur ne uscì fuori.

[Cont.] Giorgi, Spir. Er. 31. Dramma è nome di peso, ed anco di moneta, che secondo Georgio Agricola pesa l'ottava parte d'un'oncia, talchè una moneta, che valesse cinque dramme d'argento, potria importare da mezzo scudo d'oro in circa.

2. Per minima particella. Petr. canz. 26. 1. (C) E non lassa in me dramma, che non sia fuoco e fiamma. Dittam. 1. 19. Al qual fanciul fu visto una gran fiamma Sopra la testa, stando nella cuna: Arder pareva, e non l'offese dramma (cioè, nè pure un minimo che). Dant. Purg. 30. Men che dramma Di sangue m'è rimaso, che non tremi. Alam. Gir. 4. 42. Gemme, oro, regni, e ciò che 'l mondo chiude, Non cangeria per dramma di virtude.

3. [Camp.] † Peso di dramma, fig., per Menoma cosa. D. Purg. 21. Dell'Eneide dico, la qual mamma Fummi, e fummi nutrice poetando: Senz'essa non fermai peso di dramma.

4. [Val.] A dramma, avv. fig. Cozz. Serm. 14. Non è picciolo male ad oncia ad oncia Metter l'alme in bilance, ed il cervello Vendere a dramme.

5. † Presso a una dramma, posto avverb., vale Vicinissimo, A un pelo. Franc. Sacch. Nov. 122. (Man.) Io avea perduto a giuoco ciò che io avea, e fui presso a una dramma per uccidermi.

6. A dramma a dramma, post. avverb.. per A poco a poco. Non com. Alam. Rim. 291. (Man.) Quante matrone… Si sentivan cangiare a dramma a dramma, Finch'eran tutte in amorosa fiamma. [Val.] Fortig. Ricciard. 5. 13. Ma come in legno verde a dramma a dramma Entra il fuoco.
Dramma - [T.] S. m. Componimento ove più pers., operando e parlando, conducono una vicenda di fatti al suo svolgimento, o patiscono il male o il bene d'essa vicenda. Gr. Δράω, Operare; onde Diom. fa corrispondere a Drammatico, Attivo. Ma Δράω, in Omero vale anche Servire, Offrire agli Dei; il che congiunge le idee di servigio divino e d'offerta, di servigio e di sacrifizio; e conferma l'orig. sacra del Dramma. E forse Δράω, ha attenenza con Δραμεῖν, forma in fin. di Τρέχω, siccome Θίω, Correre, con Θεός. – Ciò spiegherebbe altresì come nel dramma non tutto è azione, ma anco passione. Salvin. Annot. Murat. Perf. poes. 3. 247. (Gh.) Drami sarebbe, secondo la sua origine greca, a dire con una m sola; ma secondo l'uso toscano diciam drammi. Alterare questa pronunzia non si può senza mutar l'indole della lingua, e dire Mezo, Viagio, Aco per Ago, e sim.

2. L'orig. dimostra l'ampiezza del senso. Salv. Inf. Sec. 80. (Man.) Ne' Drami… (cioè ne' rappresentativi poemi) gli episodi corti; ma l'Epopeia, per questi, s'allunga. – Dramma dunque e il tragico e il comico. – Salvin. Pros. tos. 2. 106. (Gh.) D'Aristofane il Pluto primo e il Pluto secondo si citano, e d'altri Drammatici il primo e 'l secondo dramma co' lo stesso titolo intitolato. T. Dramma misto di tragico e comico. = Segn. Aless. Mem. e Fest. p. 28. (Gh.) Dramma musicale. T. Dramma per musica. [Ross.] Alg. 3. 26. Ma oggidì viene considerata la sinfonia come parte distaccata in tutto, e diversa dal dramma. E 4. 45. Disordini che si verrebbono a tôr via… quando il recitativo, parte essenzialissima del dramma, non fosse… T. Dramma lirico. Diom. Mimico. – Satirico. – Drammi boscherecci dell'Andreini; Dramma pastorale del Guarini, del Tasso.

T. Oggidì specialm. Dramma in versi e in prosa, più comunem. in prosa, che versa sopra soggetto più serio che faceto, ma più della vita priv. che della pubbl.; o, se della pubbl., non propriam. della polit., come suol la tragedia. Il dramma storico però s'approssima alla tragedia, e, sia in versi o in prosa, potrebb'essere più poesia di quel che lo facciano tanti mod.

3. T. Comporre, Scrivere un dramma. – Musicarlo. – Ordito del dramma; Nodo, Scioglimento del… – Dramma in uno, in sei atti. – Azione del dramma, più o men verisimile, più o men viva. E la voce Atto insegna che Dramma senza moto d'azione non è Dramma.

T. Ma potrebbesi dire che c'è drammi senza dramma (cioè la minima parte d'un'oncia) di dramma. E così di quella parte dove l'azione languisce: Non c'è dramma. O di quella che è la più importante e efficace: Il dramma era qui. L'autore non lo seppe cogliere.

T. Mettere in scena un dramma. – Personaggi del… Attori del… – Rappresentare, Recitare, Cantare. – Stampare. – Raccolta di drammi.

4. Per estens. T. Drammi buccolici di Mosco (Suida). Auson. Dramata fabellarum. – Il dramma dantesco.

5. Ancora più per estens., ma secondo l'orig. T. Il gran dramma della storia. – Vicende pubbliche e anco private che fanno un dramma.

T. Di caso dove due o più abbiano parte vivamente appassionata, o affettuosa potentemente: Fu un dramma. E anco per iron. Era una scena di dramma. = Da farci un dramma. Di chi affetta quel che non sente e piglia a sproposito un fare appassionato: Ora vuol fare un dramma. – Che dramma m'andate voi ora drammatizzando?

In questo senso. T. Attore nel dramma, che prese parte viva in un'azione o serie d'azioni. Altro da Attore del dramma, cioè che lo recita. E anco in questo senso: Nodo, Scioglimento, Principio, Fine del dramma.
Dramma - S. f. Antica moneta d'argento che pesava l'ottavo d'un'oncia. [Camp.] Pist. S. Gir. 58. L'altra fu la parabola della dramma perduta delle dieci, per la quale la donna accese la lucerna a letizia dicendo: rallegratevi con meco, la quale ho ritrovata la dramma che io aveva perduta. = Segner. Pred. 40. (M.) Se costei per una semplice dramma tanto gioì, cioè per una ignobil moneta di pochi soldi, che avrebbe fatto…? [Camp.] Diz. mar. mil. L'obulo greco valeva il sesto di una dramma, che ora è un giulio romano o un marcello a Venezia. [Tor.] Giacomin. Nob. Lett. 44. Un dono di cento dramme semplicemente è maggior dono, che il dono di dieci, ma ad uno estremamente mendico è maggior dono questo di dieci, che quello di cento a chi non patisce bisogno.

T. Moneta greca mod. di poco meno d'una lira it.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: dragonessa, dragonesse, dragoni, dragster, draisina, draisine, drakar « dramma » drammacci, drammaccio, drammatica, drammaticamente, drammatiche, drammatici, drammaticità
Parole di sei lettere: draghe, draghi, drakar « dramma » drammi, drappi, drappo
Vocabolario inverso (per trovare le rime): orifiamma, coprifiamma, antifiamma, spartifiamma, infiamma, mamma, neomamma « dramma (ammard) » decadramma, tetradramma, teledramma, didramma, emidramma, psicodramma, sociodramma
Indice parole che: iniziano con D, con DR, parole che iniziano con DRA, finiscono con A

Commenti sulla voce «dramma» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze