Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «guado», il significato, curiosità, forma del verbo «guadare» sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Guado

Forma verbale
Guado è una forma del verbo guadare (prima persona singolare dell'indicativo presente). Vedi anche: Coniugazione di guadare.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole con un dittongo [Fuoco « * » Guanto]
Giochi di Parole
La parola guado è formata da cinque lettere, tre vocali e due consonanti.
Divisione in sillabe: guà-do. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: guadò.
Anagrammi
Componendo le lettere di guado con quelle di un'altra parola si ottiene: +[eta, tea] = adeguato; +[ave, eva] = adeguavo; +[ere, ree] = adeguerò; +nei = adeguino; +rna = graduano; +[tar, tra] = graduato; +dna = guadando; +[ami, mai, mia] = guadiamo; +rna = guardano; +[tar, tra] = guardato; +din = guidando; +emma = adeguammo; +[lare, real] = adeguarlo; +maie = adeguiamo; +olia = audiologa; +[ilio, ioli, olii] = audiologi; +olio = audiologo; +[runa, urna] = augurando; +[iuta, tuia] = autoguida; ...
Vedi anche: Anagrammi per guado
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: grado, guada, guadi, guaio, guano, guido.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: guardo.
Parole con "guado"
Iniziano con "guado": guadosa, guadose, guadosi, guadoso.
Parole contenute in "guado"
Contenute all'inverso: oda.
Incastri
Inserendo al suo interno dan si ha GUAdanDO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "guado" si può ottenere dalle seguenti coppie: guano/nodo, guarì/rido, guariva/rivado, guava/vado, guave/vedo.
Usando "guado" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: segua * = sedo; * dono = guano; * dori = guarì; * dove = guave; lingua * = lindo; * doppi = guappi; irrigua * = irrido; * doriamo = guariamo; * doriate = guariate.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "guado" si può ottenere dalle seguenti coppie: guairà/arido, guaiva/avido.
Usando "guado" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * odio = guaio; * odiamo = guaiamo; * odiate = guaiate.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "guado" si può ottenere dalle seguenti coppie: ragù/adora, segua/dose.
Usando "guado" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * segua = dose; adora * = ragù; * ragù = adora; dose * = segua.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "guado" si può ottenere dalle seguenti coppie: guano/dono, guappi/doppi, guarì/dori, guariamo/doriamo, guariate/doriate, guave/dove.
Usando "guado" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: guada * = dado; * guadi = dodi; * nodo = guano; * rido = guarì; * vedo = guave; sedo * = segua; lindo * = lingua; * ateo = guadate; * avio = guadavi; irrido * = irrigua; * astio = guadasti.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "guado" (*) con un'altra parola si può ottenere: * rna = guardona; * arno = guadarono; * rand = guardando; * ring = guardingo.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "guado"
»» Vedi anche la pagina frasi con guado per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Credo sia impossibile passare quel guado con la mountain bike.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Guado - S. m. Luogo nel fiume, o sim., dove si può passare senza barca, senza nuotare, ecc., a piedi, o a cavallo. Vadum, aureo lat. G. V. 11. 139. 6. (C) Per li guadi de' rami del Serchio, onde eran venuti, ripassaro il fiume. Petr. son. 194. Che non pur ponte, o guado, o remi, o vela, Ma scampar non potiemmi ale nè piume. Tac. Dav. Vit. Agr. 393. Sceglieva esso i luoghi dell'accampare, tastava i guadi, riconosceva i boschi. Serd. Stor. 2. 88. (Man.) Si fece di nuovo forte con ripari sul passo de' guadi di Repellino. E appresso: Tentò primieramente di varcare Repellino e a' guadi per terra e sopra barche messe insieme in lunga schiera. E 89. Calò a' luoghi dove non erano tanti guadi.

2. Talora si piglia anche per Fondo. Serd. Stor. 16. 628. (Man.) Esser dall'onde inghiottiti; o più tosto percuotere ne' ciechi guadi o nelle secche.

3. Trasl. Dant. Purg. 8. (M.) Colui che si nasconde Lo suo primo perchè, che non gli è guado. But. Par. 2. 2. Guado propriamente è lo passo sicuro del fiume, lo quale s'appiatta sotto l'acqua; e così la verità nascosa sotto alcuno velame, degnamente si può chiamare guado. Petr. cap. 12. Oh felice colui che trova il guado Di questo alpestro e rapido torrente.

Dant. Par. 2. (M.) Sì che poi sappi sol tener lo guado. But. ivi: Tener lo guado, cioè lo passo sicuro per li dubbiosi pensamenti che possono nascere intorno alla presente materia. Dant. Par. 7. Senza passar per un di questi guadi. Petr. canz. 49. 10. Scorgimi al miglior guado (cioè, mostrami il modo migliore).

T. Prov. Tosc. 278. A danno fatto, guado chiuso. (Il guado, il varco al rimedio.)

4. [Cont.] Aver buon guado. Roseo, Disci. mil. Lang. 131. v. Al passar de i fiumi che hanno assai buon guado, ma son maravigliosamente rapidi,… non bisogna di farvi altro che collocar una parte della cavalleria,… contra il filo dell'acqua, per sostener e rompere la sua rapidezza.

5. Entrar nel guado vale Cominciare a passarlo; e fig. Investigare. Ar. Fur. 2. 73. (M.) E per saper la condizion di questa, Ch'avea già cominciato a entrar nel guado.

6. [Cont.] Far guado. Alzare il letto d'un corso d'acqua per poterlo guadare. Tard. Macch. Ord. Quart. 31. Cesti rotondi o corbette piene di terra, come Cesare una volta se ne servì in farsi guado in un fiume, ed appoggiar sopra il ponte.

7. [Val.] Non guardare o riguardare a guado. Non por mente, Non fare attenzione a una cosa. Tesorett. 21. 42. E per far l'altrui danno, Sovente pigne il dado, E non riguarda a guado.

8. Pigliare il guado vale Passare a guazzo. Dittam. 4. 5. (M.) Ed io: Deh! dimmi, il guado ove si piglia?

9. Rompere il guado vale Essere il primo a fare o tentare di fare alcuna cosa; tolta la metaf. da colui che tenta di passare il fiume prima d'ogni altro. V. Flos. 211. Malm. 9. 25. (C) E tra i nimici al fine a lor malgrado Mette su il piede, e agli altri rompe il guado.

10. [Cont.] Spiare il guado. Giamb. Arte guerra Veg. III. 7. Spiato il guado, due schiere di cavalieri con istangoni s'ordinano, sceverate con convenevoli spazi, che per lo mezzo delle dette schiere passino tutta la salmeria, e pedoni, perchè la schiera di sopra il corso dell'acqua rompe; e quella di sotto quegli che sono nell'acqua caduti, ed attuffati ricoglie, ed oltre gli passa.

11. Tastare il guado. [Val.] Fig., Tentare, Indagare gli animi. Pucc. Centil. 18. 56. Non bisognò di più tastare il guado, Quando per la Cicilia sì s'intese, Che mort'era il signor Messer Currado. E 46. 86. Nel detto tempo, per tastare il guado, Lo 'mperador venne in quel di Savoja, Con que' Baron, che pur gli furo a grado.

12. Tentare il guado, fig., vale Esplorare con diligenza e accortezza l'animo altrui. Amet. 12. (C) Volle con pietose parole… tentare il nuovo guado. Varch. Stor. lib. 3. (M.) Deliberò… di mandare innanzi a tentare il guado Madonna Clarice.
Guado - S. m. (Bot.) Isatis tinctoria, Linn. Pianta che ha la radice a fittone, lo stelo diritto, le foglie alterne, i fiori gialli, i semi violetti quasi neri; e l'usano i tintori per tignere in azzurro. (Fanf.) T. Germ. Weyd; fr. Guède; spagn. Gualda. Plin. Glastum o Guastum. In Gallia le donne britanne se ne tingevano. [Cont.] Spet. nat. IV. 74. Il guado che è una spezie di glasto, o guadone, è una pianta, che facilmente promuovesi nelle terre solute. Cit. Tipocosm. 195. Si veggono per i campi, e per le vigne, e chiamansi erbe di coltura, le quali sono… la scandice, il guado salvatico. E 197. Il guado domestico. = Segner. Incred. 1. 21. 4. (M.) Alcune (fila) sian tinte col sangue della porpora, altre col sugo di guado.

[Garg.] Per fare la tinta col guado, si tagliano le sue foglie appena cominciano ad essere colorate di paonazzo sui margini. Lavate bene, si mettono a fermentare nell'acqua pura. [Palm.] Si coltiva anche per foraggio.

[Palm.] Guado salvatico, o bastardo; altra specie di guado, la Genista tinctoria, che serve per tingere di giallo.

2. [Cont.] Si fa in pastelli per uso de' tintori. Spet. nat. IV. 74. L'indaco non è, come il guado, un pastello formato di foglie spolverizzate; ma bensì un sugo appreso, col qual si tigne di colore tra turchino ed azzurro; ed estraesi da un'erba detta anil, che nasce nell'Indie.

3. [Cont.] Tintore o Appannatore di guado. Bandi Fior. XXVII. 73. 4. Tutti i tintori di guado facciano d'avere avanti che tinghino cosa alcuna, e che comincino adoprare il vagello, fatto notare, marchiare, e scrivere tutti detti capi di lavori, pannine lane, e ogn'altro scampolo che averanno per tignere. = Fav. Esop. (C) Il color del tuo abito dá che sii fornajo, o carbonajo, o appanatore di guado, o maestro d'inchiostro.

4. [Cont.] Dare il guado. Tingere col guado. Garz. T. Piazza univ. 227. v. I lavori di lana si tingono con dargli il guado, e dipoi sopra il guado darvi la rubbia, e questa tintura sarà colore negro finissimo.

5. [Cont.] Tingere di tutto guado, di mezzo guado. Bandi Fior. XXVII. 75. 2. Con quali marchi si dovessero marchiare tanto quelle (pannine) tinte di tutto guado, quanto quelle tinte di mezzo guado per nero. E 73. 5. Fatti quelli non ne possino fare altri (celesti) in detto vagello per neri; ma… sia lor lecito porre nel detto vagello fino in libbre otto, o dieci al più d'indaco per fare i colorati, mezzi guadi per colore.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: guaderesti, guaderete, guaderò, guadi, guadiamo, guadiate, guadino « guado » guadosa, guadose, guadosi, guadoso, guaendo, guaente, guai
Parole di cinque lettere: guadi « guado » guaii
Vocabolario inverso (per trovare le rime): estradò, estrado, instradò, instrado, parentado, contado, viscontado « guado (odaug) » persuado, dissuado, vado, evado, rivado, invado, vescovado
Indice parole che: iniziano con G, con GU, iniziano con GUA, finiscono con O

Commenti sulla voce «guado» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze