Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «i», il significato, curiosità, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


I

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia
Articoli interessanti e pagine web
Liste Parole: Terminanti con la i accentata
Liste a cui appartiene
Alfabeto italiano [Acca « * » Elle]
Lettere alfabeto [H « * » J]
Parole Monovocaliche [Hutu « * » Ibis]
Giochi di Parole
La parola i è formata da una lettera, una vocale e zero consonanti.
Parole con "i"
Iniziano con "i": ih, il, in, io, ics, idi, ifa, ife, ila, ile, ili, ilo, ira, ire, ito, iva, ivi, iati, iato, ibis, idea, idee, idei, idem, ideo, ideò, idra, idre, iena, iene, ...
Finiscono con "i": ai, bi, ci, di, di', dì, ei, gi, hi, li, lì, mi, ni, pi, si, sì, ti, vi, xi, adì, agi, agì, ahi, ali, ami, ani, api, ari, avi, bai, ...
»» Vedi parole che contengono i per la lista completa
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "i"
»» Vedi anche la pagina frasi con i per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • I primi esploratori a scalare il K2 erano di origine italiana.
  • I miei bambini sono la cosa più bella che io abbia mai avuto!
  • Se i figli criticano i genitori per averli messi al mondo, i genitori non possono far altro che dar loro ragione.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario grammaticale della lingua italiana del 1869
I - Nona lettera dell'alfabeto e terza delle vocali. Rappresenta il più acuto de' suoni vocali. Scambiasi talvolta con la e, e tal altra con l'j di suono affine ed anche con la l.

I è forma plurale dell'articolo Il, la quale, quando occorra di far uso dell'articolo determinativo, si premette a tutti quei vocaboli del numero plurale che non cominciano con vocale, o con s impura - I padri, i cavalli, i sassi.

I con l'apostrofo (l') è nome personale - Io.

L'I viene talvolta inserito nella radice d'un vocabolo della quale non fa parte, per darle più nerbo, come in viene, tiene, fiene. In tali casi questa lettera scompare quasi sempre nelle forme di questi vocaboli, nelle quali l'accento passa dalla radice ad una delle sillabe seguenti, come: Venire, Tenere, Fenile.

Le sillabe cia, cio ciu, scia, sciu, e gia, gio, giu, hanno l'I: ma ce, sce, ge, ne, ne van senza; perciò si scriverà faccia e facce, fascia e fasce, pioggia e piogge, comincio e comincerò, gareggio e gareggerò.

Le sillabe gna, gne, gno, gnu, si scrivono sempre senza I come: degno, insigne, regno, ignudo. [immagine]
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
I, I’, J - I, è l'articolo plurale mascolino; quando ha l'apostrofo, I', è accorciatura del pronome Io. - La J è la così detta I lunga, che è consonante; la quale, accettata per tale da tutti i migliori, che al fatto non sanno contradire, è però ostinatamente rifiutata dalla Crusca. C'è tra la I e la J lo stesso divario che tra la V e la U; le quali, per cagione della Crusca, furono confuse nella compilazione de' Vocabolarii, come si è veduto continuare a fare dai pedanti, alla Crusca devoti, fino agli ultimi tempi. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
I, Il, La, Le - Il e la indicano l'astrazione assoluta, per cui di tutti gl'individui di una specie o genere si forma come un ente morale a cui convengono le qualità sue caratteristiche ed essenziali: pertanto questa specie di singolare che costringe l'universalità in uno è più significativa del plurale i, le, i quali comportano talvolta innumerevoli e variate eccezioni: così dicendo: l'uomo è ragionevole, il cane è fedele, la poesia è un sublime linguaggio, vengo a significare la caratteristica proprietà di queste tre cose, la quale è verità assoluta e perciò innegabile, e non sarebbe più tale quando dicessi: gli uomini sono ragionevoli, i cani fedeli, le poesie sublimi; poichè naturali mi si affacciano allora alla mente le molteplici eccezioni. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
I - La vocale I, terza delle nostre, chiamata jota presso i Greci, traeva il nome dalla jod degli Ebrei. Per alcuni autori significava cento. Sulle monete romane era il segno della lira e della libbra; sulle medaglie era l'abbreviatura delle parole idoea, imperatore, invictus. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: huroniana, huroniane, huroniani, huroniano, hurrà, hutu, hydrospeed « i » iacea, iacee, iaculatore, iaculatori, iafetica, iafetiche, iafetici
Parole di una lettera: h « i » j
Vocabolario inverso (per trovare le rime): shatush, shabbath, shibboleth, hadith, bluetooth, vermouth, puh « i (i) » bai, sillabai, abbai, gabbai, riabbai, addobbai, sgobbai
Indice parole che: iniziano con I, finiscono con I

Commenti sulla voce «i» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2020 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze