Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «infedele», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Infedele

Aggettivo
Infedele è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: infedele (femminile singolare); infedeli (maschile plurale); infedeli (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di infedele (fedifrago, adultero, traditore, miscredente, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola infedele è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti. Lettera maggiormente presente: e (tre).
Divisione in sillabe: in-fe-dé-le. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
infedele si può ottenere combinando le lettere di: [ile, lei] + fende; fen + [edile, elide]; fine + lede; [elfi, file] + eden; linfe + dee; lene + [fedi, fide].
Componendo le lettere di infedele con quelle di un'altra parola si ottiene: +don = definendole; +oca = encefaloide; +cachi = diencefaliche; +bitti = indefettibile; +tirar = interfederali; +[ovocita, vociato] = videotelefonica; +ovociti = videotelefonici; +ovocito = videotelefonico; +[conterrà, trancerò, troncare] = interconfederale; +[contrari, ritronca, tornarci] = interconfederali; +[ritratto, trattori] = radioriflettente.
Vedi anche: Anagrammi per infedele
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: infedeli.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: idee.
Parole contenute in "infedele"
del, fede, fedele. Contenute all'inverso: led, lede.
Lucchetti
Usando "infedele" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * eta = infedeltà.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "infedele" (*) con un'altra parola si può ottenere: * terra = interfederale.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "infedele"
»» Vedi anche la pagina frasi con infedele per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Spesso la moglie è infedele perché anche il marito lo è.
  • Il marito di Carla è un infedele cronico, ma lei gli vuole bene lo stesso.
  • Confessò alla moglie che aveva avuto un'avventura e che le era stato infedele.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Fellone, Fello, Perfido, Infedele, Infido, Disleale, Traditore - Fello è sempre aggettivo; fellone può usarsi sostantivamente: fellone, chi tradisce la patria, la bandiera, il governo, il monarca, quando l’uffizio, la divisa, o uno speciale giuramento lo stringono a difenderlo, a tutelarne gl'interessi: fellone era il vassallo spergiuro, o colpevole di grave irriverenza o ingiuria verso il suo signore. Perfido, chi viola la fede data con fina ribalderia; chi ha già rotto il giuramento, la promessa, e ostenta amicizia verso chi ha già tradito, se costui non se n’è ancora avveduto. Infedele, chi manca alla fede data, alla promessa, per debolezza talvolta o per ignoranza: infedele chi non ha la fede, chi è fuori del grembo della Chiesa di Cristo, della fede cattolica: infedele chi non ha fedelmente conservato il deposito affidatogli; ma lo ha manomesso, malversato: infido, chi ha rallentato l’affetto dimostrato, chi lascia derelitta e sola la persona a cui avea giurato costante benevolenza. Disleale chi manca a particolare promessa, a speciale dovere o obbligo assuntosi; disleale chi promette sull’onore e non attende alla promessa; chi si protesta amico colle labbra, ingannando chi gli crede. Traditore è chi abusa della fede che altri ha in lui, chi vibra colpi nell’ombra, e nelle spalle a chi lo crede capace di tutt’altro, e ciò tanto nel figurato quanto nel proprio: ma traditore è generico: il fellone tradisce a un dovere o mandato speciale; il perfido tradisce la verità, l’amicizia; l’infedele tradisce la confidenza, la buona fede; l’infido tradisce l’affezione, la costanza promessa; il disleale tradisce, mente all’onore: quanti son dunque al mondo i traditori! [immagine]
Gentile, Etnico, Pagano, Idolatra, Miscredente, Infedele; Gentilità, Gentilesimo, Paganesimo, Paganeggiare, Paganizzare - Etnico è lo stesso che gentile, è più di questo forse, vale abitante di un paese ove si professa il gentilesimo. Gentili erano i popoli tutti dell'universo, rispetto agli Ebrei, perchè essi soli adoravano il vero Dio: essi, veri credenti, obbligati a vivere in mezzo ad altre nazioni, che sacrificavano a Moloc, a Dagon, le dicevano gentes, da dove gentili. Pagano venne a significare adoratore de' falsi numi, quando, sparsasi la luce dell'Evangelio nelle città, quelli avevano ancora tempii e adoratori ne' più rimoti villaggi, ne' pagi. Idolatra, generico, chi adora idoli, simulacri di falsi iddii. Paganesimo, lo direi proprio significare la religione degli dei della mitologia greca e romana, perchè gli ultimi suoi cultori, detti pagani, sacrificavano ancora a Giove, ad Apollo, a Venere, a Mercurio, ecc. Il gentilesimo abbraccia questa e altra falsa religione eziandio più antica. La gentilità abbracciava le genti tutte che non conoscevano il vero Dio. Paganeggiare sarebbe, a vero dire, peccare di paganesimo; ma questa significazione rigorosa non può più esistere, dacchè i dei della mitologia son morti, e ben morti, ma diremo ancora paganeggiare in poesia, nel mostrare troppa parzialità per que' miti, per quelle figure che alla mitologia appartengono; nell'invocare o imprecare con troppo apparente convincimento al fato, alla fortuna, ai destini immutabili: paganeggiare è nutro. Paganizzare è volgere quasi al paganesimo, far pagana cosa che non lo è, nè certe volte lo può essere. Miscredente, chi nato nella cristiana religione, mal crede, o non crede per affettata fortezza di spirito od orgoglio. Infedele chi nacque e vive fuori della cristiana religione. È egli più reo dinanzi a Dio un miscredente, o un infedele? Dio solo lo sa, egli cui solo spetta il giudicare. [immagine]
Empio, Ateo, Miscredente, Infedele, Irreligioso, Incredulo, Scellerato, Sacrilego, Profano - Empio, chi commette delitti gravi, ma più specialmente chi insulta a cose degne di rispetto e di riverenza, come sarebbero gli affetti di famiglia, la religione: empio vale quasi non pio verso Dio, non pietoso verso i parenti e l'uomo in genere. Ateo, chi professa di non credere in Dio, o lo dimostra appositamente co' discorsi, colle opere: veri atei però, bisogna dirlo a gloria dell'umanità, non si danno; chi presume esserlo, dice più del vero. Miscredente, chi non crede totalmente alle verità della religione, e vuol credere a suo modo, dietro sue restrizioni, interpretazioni o altro. Irreligioso, chi non ha religione o chi avendola la mette in non cale, la deride, la sprezza, o non la cura. Incredulo, chi professa di non credere, e opera e vive indipendentemente affatto dalle prescrizioni della legge divina e della Chiesa. Infedele, chi è nato fuori della vera religione. Sacrilego, chi abusa delle cose sacre, o le deride di proposito, o vi porta sopra mano irriverente o empia. Profano, veramente è l'opposto di sacro: storia sacra, storia profana: profano, poi, parlando d'uomo, è chi non è in condizioni tali da essere ammesso alla partecipazione di certe pratiche religiose e sacre. Scellerato, non è voce necessariamente affine alle precedenti in quanto hanno relazione diretta colle cose della religione: bensì lo scellerato può essere miscredente, incredulo, sacrilego; ma può esserlo anche senza di questo, e le sue scelleraggini possono aver di mira l'uomo soltanto per danneggiarlo nella roba, nell'onore, nelle affezioni, e godersi spietatamente del male commesso: empio e scellerato è gradazione adottata dall'uso. L'ateo è cieco o pazzo; il miscredente vaneggia; l'irreligioso brancola nel vuoto, o in un'oscurità volontaria; l'incredulo nega o dubita. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: infausti, infausto, infeconda, infeconde, infecondi, infecondità, infecondo « infedele » infedeli, infedelmente, infedeltà, infelice, infelicemente, infelici, infelicissima
Parole di otto lettere: infauste, infausti, infausto « infedele » infedeli, infelice, infelici
Lista Aggettivi: infatuato, infausto « infedele » infelice, inferiore
Vocabolario inverso (per trovare le rime): blastocele, rettocele, farcele, avercele, miscele, isoscele, fedele « infedele (eledefni) » candele, cicindele, tordele, crudele, anofele, esanofele, chele
Indice parole che: iniziano con I, con IN, parole che iniziano con INF, finiscono con E

Commenti sulla voce «infedele» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze