Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «laido», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Laido

Aggettivo
Laido è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: laida (femminile singolare); laidi (maschile plurale); laide (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di laido (lordo, sporco, lercio, lurido, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Liste a cui appartiene
Parole con un dittongo [Infuocato « * » Laurea]
Giochi di Parole
La parola laido è formata da cinque lettere, tre vocali e due consonanti.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (odia), un bifronte senza capo né coda (dia).
Divisione in sillabe: lài-do. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: idola, lodai.
Componendo le lettere di laido con quelle di un'altra parola si ottiene: +tiè = aliotide; +[api, pia] = aploidia; +pie = aploidie; +[api, pia] = apolidia; +pie = apolidie; +cra = araldico; +[bar, bra] = baldoria; +cin = cialdino; +cin = cialdoni; +doc = cladodio; +cri = cordiali; +tic = cotidali; +din = dadolini; +don = dadolino; +ben = debolina; +fen = defilano; +[ter, tre] = delatori; +[ter, tre] = delirato; +rem = demolirà; +pet = depilato; +per = deplorai; +[est, set] = desolati; ...
Vedi anche: Anagrammi per laido
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: laico, laida, laide, laidi, lardo, laudo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: faida, faide.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: lido.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: lapido.
Antipodi (con o senza cambio)
Antipodi inversi: se si sposta l'ultima lettera all'inizio (con eventuale cambio) e si inverte il tutto si possono ottenere: diale, diali.
Parole contenute in "laido"
lai. Contenute all'inverso: dia, odi, odia.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "laido" si può ottenere dalle seguenti coppie: laica/cado, laicato/catodo.
Usando "laido" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: calai * = cado; celai * = cedo; filai * = fido; solai * = sodo; velai * = vedo; ballai * = baldo; bollai * = boldo; ella * = elido; perlai * = perdo; scalai * = scado; scolai * = scodo; sfilai * = sfido; tarlai * = tardo; affilai * = affido; infilai * = infido; parolai * = parodo; ricalai * = ricado; rivelai * = rivedo; congelai * = congedo; correlai * = corredo; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "laido" si può ottenere dalle seguenti coppie: lama/amido, lari/irido, lasso/ossido, lava/avido.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "laido" si può ottenere dalle seguenti coppie: leggiamola/idoleggiamo, gelai/doge, ricalai/dorica, ricolai/dorico, salai/dosa, solai/doso, telai/dote, velai/dove.
Usando "laido" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * gelai = doge; * salai = dosa; * solai = doso; * telai = dote; * velai = dove; doge * = gelai; dosa * = salai; doso * = solai; dote * = telai; dove * = velai; * nel = aidone; * ricalai = dorica; * ricolai = dorico; dorica * = ricalai; dorico * = ricolai; idoleggiamo * = leggiamola; * leggiamola = idoleggiamo.
Lucchetti Alterni
Usando "laido" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: elido * = ella; cado * = calai; cedo * = celai; * cado = laica; sodo * = solai; vedo * = velai; baldo * = ballai; boldo * = bollai; perdo * = perlai; scado * = scalai; scodo * = scolai; tardo * = tarlai; * catodo = laicato; parodo * = parolai; ricado * = ricalai; rivedo * = rivelai; congedo * = congelai; corredo * = correlai; pentodo * = pentolai; ribaldo * = riballai; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "laido" (*) con un'altra parola si può ottenere: pc * = placido; * per = lapiderò; * pin = lapidino; * pari = lapidario; * patri = lapidatori; * passim = lapidassimo; * scansi = lasciandosi.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "laido"
»» Vedi anche la pagina frasi con laido per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Hanno messo in scena uno spettacolo davvero laido.
  • Le coscienze sono anestetizzate: molte volte non si percepisce quanto fare laido ci sia nella politica italiana.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Laido, Lordo, Sudicio - Sudicio è tutto ciò che non è pulito o netto, ridotto tale per uso, per macchie di vino, di olio o simili. - Lordo è ciò che non pure ha perduto la nettezza, ma che è imbrattato di materie untuose o puzzolenti. - Laido è complessivo di sudicio e lordo, compresa l'idea di grave disgusto in chi vede. Tutte queste voci si trasportano al morale, parlandosi di costumi, e serbano la stessa gradazione. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Brutto, Deforme, Laido, Turpe, Contrafatto, Scontrafatto, Storpiato - Il brutto non è bello: il deforme non ha forma regolare, e l'ha anzi tale da offendere quel senso euritmico che ognuno che non sia depravato nel gusto porta in sè. Turpe, per indicare bruttezza corporea, è poco usato; io nol vidi mai: potrebbe forse significar bene quella bruttezza che dall'animo corrotto all'ultimo grado traspare finalmente sul volto, o che sconcia la persona. Turpe dicesi di bruttura morale, vergognosa: di vizii turpi ci son tanti, che troppo lunga ne sarebbe la lista. Contrafatto indica o alterazione essenziale delle forme primitive, o sviamento straordinario dalle forme naturali e regolari: uomo contrafatto può esserlo per nascita o per accidente che lo abbia sformato; il viso può essere contrafatto da malattia, dal vaiuolo, e anche da violenta passione; quest'ultimo è fenomeno passeggiero.

«Scontrafatto (che dice un po' più di contrafatto, ha senso di bruttezza avvenuta nel corpo in modo più o meno violento: laddove contrafatto può averne altri ancora), riguarda le fattezze deformi delle parti principali del corpo; storpiato riguarda la contorsione, mutilazione, alterazione grave delle membra più abili al moto». Tommaseo.

Laido esprime quasi unicamente bruttezza o, a meglio dire, bruttura morale. Laidi pensieri, parole, azioni. Questo vocabolo, e il peculiare suo significato, non discenderebbero per avventura in retta linea dalla troppo famosa cortigiana di Corinto portante un tal nome? [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Laido - Agg. Sozzo, Deforme, Brutto, Sporco non solamente di bruttura materiale, ma di bruttura e oscenità di vizi. E quest'ult. è il signif. odierno. Dial. moden. Led. Fr. Laid. Non da Illautus. Teut. Lad, Leid, Detestabile. Germ. Leidig, Cosa brutta e spiacevole. Rab. Maur. Abominatur, Laidizat. T. Anche Brutto, Sozzo, Turpe, Deforme, Osceno, hanno sensi e corp. e mor. = Amm. Ant. 3. 7. 2. (C) E che nessuna cosa laida suoni nel tuo dire. Dant. Inf. 19. Che dopo lui verrà di più laid'opra, Di vêr Ponente un Pastor senza legge. E Purg. 32. Ma, riprendendo lei di laide colpe La donna mia, la volse in tanta futa. G. V. 7. 40. 2. Avvenne una laida e abbominevol cosa sotto la guardia del re Carlo. Nov. ant. 25. 2. A cotale festa l'altre donne, che non sono così belle, come io, erano sguardate, e io no, per mia laida cotta. E nov. 44. 1. Il vostro marito è così laido, come voi sapete, E nov. 70. 2. Ed assai è laida cosa piangere altri se stesso. [F.T-s.] Nard. Liv. 1. 1. Nacque una molto laida contenzione. (Foedum certamen.)

T. Laido scrittore. – Pittura laida.

2. † Per Guasto, Corrotto. Nov. ant. 18. 2. (C) Ma tanto m'è rimaso ancora, ch'io abbo un laido dente.

3. † Per Pessimo, Malvagio. Nov. ant. 61. 4. (C) E li donzelli li presero a contare come vi aveva laide novelle.

4. † Sconvenevole, Sconcio; non di sconcezza materiale nè morale. Amm. Ant. 149. (M.) Laida è ogni parte che al suo tutto non si conviene. Fior. S. Franc. 165. Questa laida inconvenienza procede dalla ignoranzia…

5. [Camp.] Per Disonesto, Sconveniente, e sim. D. Conv. IV. 25. Nullo atto è laido, che non sia laido quello nominare.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: laicizzino, laicizzò, laicizzo, laico, laida, laide, laidi « laido » lallazione, lallazioni, lalofobia, lalofobie, lalopatia, lalopatie, laloplegia
Parole di cinque lettere: laida, laide, laidi « laido » lambì, lamia, lamio
Lista Aggettivi: lagunare, laico « laido » lamentoso, lampante
Vocabolario inverso (per trovare le rime): flavedo, intravedo, stravedo, prevedo, rivedo, ravvedo, provvedo « laido (odial) » libido, morbido, torbido, acido, subacido, ossiacido, perossiacido
Indice parole che: iniziano con L, con LA, parole che iniziano con LAI, finiscono con O

Commenti sulla voce «laido» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze