Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «nativo», il significato, curiosità, aggettivo qualificativo, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Nativo

Aggettivo
Nativo è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: nativa (femminile singolare); nativi (maschile plurale); native (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di nativo (natio, natale, d’origine, originario, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola nativo è formata da sei lettere, tre vocali e tre consonanti.
È una parola bifronte senza capo né coda, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (vita).
Divisione in sillabe: na-tì-vo. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: notavi, novità, vinato.
nativo si può ottenere combinando le lettere di: ton + [avi, iva, vai, ...]; voi + tan; ito + van; noi + tav.
Componendo le lettere di nativo con quelle di un'altra parola si ottiene: +agà = agitavano; +ala = alitavano; +ras = astronavi; +tan = avannotti; +abs = bastonavi; +tac = cattivona; +tic = cattivoni; +can = cintavano; +col = coinvolta; +ace = coniavate; +tac = convitata; +tic = convitati; +toc = convitato; +col = convolati; +[dan, dna] = davantino; +dir = divoranti; +[ade, dea] = editavano; +[ero, ore, reo] = evitarono; +[ave, eva] = evitavano; +afa = fiatavano; ...
Vedi anche: Anagrammi per nativo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: dativo, nativa, native, nativi, pativo, sativo.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: dativa, dative, dativi, pativa, pativi, sativa, sative, sativi.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: natio.
Altri scarti con resto non consecutivo: nato.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si può avere: novità.
Parole con "nativo"
Finiscono con "nativo": conativo, donativo, ornativo, sanativo, nominativo, ordinativo, seminativo, alternativo, germinativo, governativo, impegnativo, impugnativo, coordinativo, denominativo, immaginativo, determinativo, disseminativo, subordinativo, antigovernativo, filogovernativo, indeterminativo, intergovernativo.
»» Vedi parole che contengono nativo per la lista completa
Parole contenute in "nativo"
nati. Contenute all'inverso: tan, vita.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "nativo" si può ottenere dalle seguenti coppie: nas/stivo, natia/avo, natica/cavo, natie/evo.
Usando "nativo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: canati * = cavo; conati * = covo; vinati * = vivo; adinati * = adivo; stanati * = stavo; svenati * = svevo; tornati * = torvo; allenati * = allevo; arginati * = argivo; cucinati * = cucivo; guainati * = guaivo; lesinati * = lesivo; ordinati * = ordivo; orna * = ortivo; patinati * = pativo; rapinati * = rapivo; recanati * = recavo; ricenati * = ricevo; sana * = sativo; sgranati * = sgravo; ...
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "nativo" si può ottenere dalle seguenti coppie: nata/attivo.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "nativo" si può ottenere dalle seguenti coppie: lesena/tivolese, lesina/tivolesi, lina/tivoli, cianati/vocia, gheronati/vogherò, strinati/vostri.
Usando "nativo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: tivoli * = lina; * cianati = vocia; tivolese * = lesena; tivolesi * = lesina; * lina = tivoli; * strinati = vostri; vocia * = cianati; * gheronati = vogherò; vostri * = strinati; * lesena = tivolese; * lesina = tivolesi; vogherò * = gheronati.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "nativo" si può ottenere dalle seguenti coppie: natii/voi.
Usando "nativo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: ortivo * = orna; cavo * = canati; covo * = conati; * cavo = natica; invertivo * = inverna; primitivo * = primina; stavo * = stanati; svevo * = svenati; torvo * = tornati; allevo * = allenati; capacitivo * = capacina; recavo * = recanati; ricevo * = ricenati; sgravo * = sgranati; spiavo * = spianati; capitavo * = capitanati; scampavo * = scampanati.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "nativo" (*) con un'altra parola si può ottenere: iter * = inattiverò.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "nativo"
»» Vedi anche la pagina frasi con nativo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Mio cugino Carlo è nativo di Orvieto ma vive a Perugia.
  • Sono nativo pugliese ma all'età di 3 anni mi sono trasferito a Roma e ora mi sento più romano che pugliese.
Citazioni
  • Giacomo Leopardi, nella sua opera Zibaldone, un diario personale che raccoglie una grande quantità di appunti scritti tra il 1817 e il 1832, scrive: "E i derivati da questa fonte serbando com’è naturale il colore nativo della lingua più che qualunque altro, se son fatti con giudizio, vengono a formare il miglior genere di voci nuove che si possano creare ec. ec.".
  • Il 10 agosto 2013, il quotidiano La Repubblica, in un articolo a firma di Paolo De Luca sulla pubblicazione di un volume dello storico e saggista Mario Bernabò Silorata, scrive: "L'uomo, nativo di San Zenone degli Ezzellini in Veneto, subì un feroce supplizio dalle milizie guelfe, fedeli al papato: condannato ad assistere all'uccisione di moglie e figli, fu poi giustiziato, trascinato da un cavallo lungo le vie di Treviso".
Libri
  • Il ritorno del nativo (Scritto da: Thomas Hardy; Anno 1878)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
»» Vedi tutte le definizioni
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Nativo, Oriundo, Originario - Nativo si dice di chi è propriamente nato in un tal luogo. - « Io sono nativo di Pistoja. » - Origine non diretta significa la voce Oriundo; chè si può essere oriundo di un luogo ed esser nato in un altro. - Originario indica origine lontana, e si riferisce alla famiglia, che abita in un luogo, ma che per addietro ne abitava un altro. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Natio, Nativo; Naturale, Nato, Patrio - Naturale, ciò che viene dalla natura, spontaneo, non artefatto o studiato: moti, bisogni naturali sono quelli del corpo che vengono proprii a ciascun animale secondo la conformazione e il genere suo proprio; moti naturali, quei primi del cuore nei quali non entra riflessione o calcolo: sono i migliori per lo più o almeno i più sinceri, i più schietti. E' vero che un attore, per rappresentare al naturale le passioni del personaggio che rappresenta, ha da studiarci molto; ma in questo caso non si tratta di moti naturali ma d'imitazione vera di questi moti. Natìo esprime qualche cosa d'ingenito; è cosa più individuale, o almeno più speciale: il gatto, per addomesticato che sia, non dimentica mai affatto affatto la natìa ferocia. Natìo per nativo parmi affettazione o ricercatezza: quello direi di cose e più del luogo ove uno nasce; amore del luogo natìo: questo di persone; nativo di Firenze, di Parigi, di Roma. Chi è nativo d'un paese è nato in quello certamente. Nato, o nato a, si dice di persona predestinata, dirò così, o privilegiata, a cui per diritto speciale spetti la tal carica, onore, missione o altro; i figli del re di Francia erano membri nati della Camera de' Pari: il povero è nato alle tribolazioni, il ricco, sembra, alle gozzoviglie; almeno così va finché una più equa giustizia non governi il mondo. Patrio non dice solo il luogo natìo propriamente, ma è voce di senso più largo: la patria dell'Italiano non è il cantuccio in cui vide la luce del giorno, ma l'Italia tutta: e così cose, leggi, usi patrii ecc.; natìo, non dice della patria che il preciso luogo; e sempre con questa parola debb'essere congiunto se ha da avere tale significato. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: nativismi, nativismo, nativistica, nativistiche, nativistici, nativistico, natività « nativo » nato, natola, natole, natrice, natrici, natriemia, natriemie
Parole di sei lettere: nativi « nativo » natola
Lista Aggettivi: natatorio, natio « nativo » nato, naturale
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sommativo, affermativo, confermativo, formativo, informativo, performativo, normativo « nativo (ovitan) » sanativo, impegnativo, impugnativo, ordinativo, subordinativo, coordinativo, immaginativo
Indice parole che: iniziano con N, con NA, iniziano con NAT, finiscono con O

Commenti sulla voce «nativo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze