Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «precipitare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Precipitare

Verbo
Precipitare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare sia avere che essere. Il participio passato è precipitato. Il gerundio è precipitando. Il participio presente è precipitante. Vedi: coniugazione del verbo precipitare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di precipitare (crollare, piombare, ruzzolare, franare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola precipitare è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti.
Divisione in sillabe: pre-ci-pi-tà-re. È un pentasillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: precipiterà (scambio di vocali).
precipitare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): tipi + [crepare]; piri + crepate; pipì + [cerreta]; [ter] + epicarpi; pet + [carpirei]; per + [apriteci]; [erti] + capperi; erri + peptica; pie + [criptare]; [peti] + [carpire]; [iper] + [carpite]; preti + [capire]; [pepi] + [crateri]; [ipetri] + [capre]; piretri + pace; pipite + racer; terre + ippica; pere + [capirti]; prete + [carpii]; pepe + tirarci; [erpeti] + [capri]; [perire] + capti; reperti + [capi]; pepite + carri; perpetri + caì; [petrieri] + cap; piperite + cra; cri + [appetire]; ...
Componendo le lettere di precipitare con quelle di un'altra parola si ottiene: +set = parteciperesti; +sos = precipitassero; +non = precipiteranno; +[ceo, eco] = riaccoppierete; +[coma, moca] = comparteciperai; +[come, meco] = comparteciperei; +moro = comproprietarie; +[cose, esco, seco] = riaccoppiereste; +[cosi, scio, soci] = riaccoppieresti; +[nuota, tuona] = pranoterapeutici; +alcea = riaccalappierete; +aschi = riacchiapperesti; +cechi = riappiccicherete; +schifa = rappacificheresti; +[casale, salace, scalea] = riaccalappiereste; +[casali, lascia, salaci, ...] = riaccalappieresti; +[archee, areche] = riapparecchierete; +[secchi, sicché] = riappiccichereste; +[fasiche, fiasche] = riappacifichereste; +[fiaschi, fischia, schifai] = riappacificheresti; +[esarchi, schiera] = riapparecchieresti.
Vedi anche: Anagrammi per precipitare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: precipitate.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: precipite, prete, pecia, pecie, peci, pece, pepita, pepite, pepi, pepare, pepa, pepe, pere, pipita, pipite, pipiare, pipì, pipa, pipre, pipe, pite, pare, recitare, recita, recite, recare, reca, reità, rete, ripa, ripe, rita, rare, citare, cita, care.
Parole contenute in "precipitare"
are, cip, tar, pita, tare, precipita. Contenute all'inverso: era, tipi.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "precipitare" si può ottenere dalle seguenti coppie: precipita/tatare, precipitai/ire, precipitata/tare.
Usando "precipitare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = precipitata; * areate = precipitate; * areati = precipitati; * areato = precipitato; * rendo = precipitando; * evi = precipitarvi; * resse = precipitasse; * ressi = precipitassi; * reste = precipitaste; * resti = precipitasti; * ressero = precipitassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "precipitare" si può ottenere dalle seguenti coppie: preciso/ospitare, precipitavo/ovattare, precipiterà/areare, precipitata/atre, precipitato/otre.
Usando "precipitare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = precipitata; * erte = precipitate; * erti = precipitati; * erto = precipitato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "precipitare" si può ottenere dalle seguenti coppie: precipita/area, precipitata/areata, precipitate/areate, precipitati/areati, precipitato/areato, precipite/aree, precipitai/rei, precipitando/rendo, precipitasse/resse, precipitassero/ressero, precipitassi/ressi, precipitaste/reste, precipitasti/resti, precipitate/rete, precipitati/reti.
Usando "precipitare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * mie = precipitarmi; * tiè = precipitarti; * vie = precipitarvi.
Sciarade incatenate
La parola "precipitare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: precipita+are, precipita+tare.
Intarsi e sciarade alterne
"precipitare" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: pipre/recita.
Frasi con "precipitare"
»» Vedi anche la pagina frasi con precipitare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non tutti vogliono volare con il deltaplano perché hanno paura di precipitare.
  • In passato mi è capitato spesso di sognare di precipitare in volo con l'aereo.
  • Precipitare nel tunnel della droga è come perdere la vita.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Cadere, Cascare, Capitombolare, Tombolare, Precipitare, Rovinare, Traboccare, Tracollare, Piombare, Stramazzare - «Cadere è generico: indica semplicemente la scesa del mobile dall'alto al basso. Cascare accenna più direttamente al luogo dal quale il mobile scende o sul quale scende. Tombolare, diciamo attivamente, una scala. Capitombolare è cadere col capo all'ingiù. Precipitare è propriamente o cadere in un precipizio o cadere in maniera precipitosa. Rovinare, cadere con rovina, con fracasso o con danno dei corpi circostanti. Traboccare, cader fuori dalla bocca, dicesi di liquidi che si versano superando l'orlo o la bocca d'un vaso. Traboccare dicesi pure della bilancia. Tracollare è propriamente cader fuori d'equilibrio. Piombare, cader a piombo, cioè di forza e sovente con suono: ed è quasi opposto a strapiombare, che è cadere per essere uscito fuori del proprio centro di gravità. Stramazzare, cader goffamente senza potersi riparare, e non dicesi che di persona, l'altro, e di persona e di cosa». Tommaseo.

Alcuni di questi verbi hanno anche senso traslato. Cascare è più che cadere; si cade in errore e si casca in qualche grave fallo; infatti materialmente parlando anche una piuma cade, un corpo pesante casca. Capitombola, fa capitomboli chi va colla testa nel sacco, chi non osserva, non riflette: precipita chi d'una primiera caduta non si rialza, è l'abyssus abyssum invocat delle Scritture; chi per tal guisa precipita è rovinato affatto e piomba nella più profonda miseria. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Precipitare - V. a. Gittare una cosa con furia e rovinosamente da alto in basso. Aureo lat. But. Inf. 34. 2. (C) Cadde giù dal cielo (Lucifero), quando fu precipitato per la sua superbia. Finge l'autore per far sua poesia verisimile, che fosse precipitato dall'alto emisferio. S. Gio. Grisost. 199. Anche dice la Scrittura: Chi lascia la giustizia, e torna al peccato, fia da Dio precipitato e giudicato.

T. Precipitare dalla rocca Tarpea o sim. per Condanna. Vang. Lo condussero per precipitarlo.

2. E fig. Segner. Prob. 16. (Mt.) In vece di rattenere la gente dal vivere rilassato, verrebbe in poco d'ora a precipitarvela.

3. T. Trasl. Mi ha precipitata in un mare di pene. – Precipitare tutto; Rovinare ogni cosa; d'interessi, d'onore. – Anche aff. M'ha precipitato.

4. E trasl. Precipitare alcuna cosa, vale Farla frettolosamente e male. Car. Lett. 2. 139. (C) Mi sono avveduto che queste cose si possono precipitare. Borgh. Mon. 159. (Mt.) Non si era perciò così sfrenatamente precipitata la cosa, che si fusse venuto al mangiare in oro.

5. Dicesi Precipitare gl'indugi, e vale Affrettarsi con somma sollecitudine. Tass. Ger. 3. 8. (M.) Precipitò dunque gl'indugi, e tolse Stuol di scelti compagni audace, e fero. Aver. 1. 196. (Mt.) I Giudei precipitarono ogni indugio, tra per l'ardente desiderio di veder morto il profeta, tra…

6. N. ass. Cadere rovinosamente, come Precipitare da una rupe, e sim. (C) [Laz.] Tass. Ger. 19. 104. Accorse (Erminia) in guisa d'ebbra e forsennata. Vista la faccia (di Tancredi) scolorata e bella, Non scese, no, precipitò di sella, iperb.

T. Di cose. Al. Manz. Qual masso che dal vertice Di lunga erta montana, Abbandonato all'impeto Di rumorosa frana, Per lo scheggiato calle Precipitando a valle, Batte sul fondo, e sta.

7. E trasl. [Cors.] Tass. Dial. 1. 35. Per isciocchezza precipiti ne' consigli pazzi e torbidi e imprudenti. = Vas. Op. Vit. 2. 446. (M.) Egli abbandonando il dipignere, e non avendo entrate da vivere, precipitò in disordine grandissimo. Pros. fior. Salvin. Lett. 4. 2. 307. Se avete fortune, che cosa è il goderle senza un'amico… che col consiglio vi regga, perchè le sappiate godere, e che sappiate reggervi dentro, e la troppa fortuna non vi precipiti?

8. Per furiosamente incitare. Petr. Sest. 6. 2. part. I. (C) E tal piacer precipitava al corso.

9. Per Arrivare, Succedere, e sim. Salv. Iliad. (Mt.) Quando uom vuol, contra Dio, con uom pugnare, Cui Dio onora, a lui gran mal precipita.

10. Dicesi Precipitare nel risolvere, e vale Inconsideratamente risolvere, e senza metter tempo in mezzo. Segner. Pred. Pal. Ap. 13. 4. (C) Chi è colui che precipiti nel risolvere?… Precipita chi dal supremo di sè, che è la ragione, trascorre giù a rompicollo fino all'estremo parimente di sè, che è l'opera da lui fatta senza discendere ad uno ad uno per gli gradini di mezzo, che sono tutte le avvertenze dovute a far bene l'opera.

11. (Chim.) [Sel] Precipitare, È tanto l'andare a fondo della materia indisciolta, quanto l'indurre una data sostanza in soluzione a deporsi per mutate condizioni del mezzo solvente, o per trasformazione di essa sostanza in un nuovo composto, rendendosi impossibile, si separa dal liquido e va al fondo.

12. (Mus.) [Ross.] Affrettare di soverchio il movimento. Trovansi talvolta nel corso di un pezzo di musica le parole: Senza precipitare; e vagliono Contenere ne' giusti limiti il movimento.

13. T. Rifl. Vang. Con grande impeto si precipitò nel mare.

14. E fig. Andare incontro a checchessia con poca considerazione. Guicc. Stor. 7. 309. (C) Non temo adunque, che per cupidità delle nostre terre il Re di Francia si precipiti a sì imprudente deliberazione, e meno, a mio giudizio, vi si precipiterà per sospetto.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: precipitai, precipitammo, precipitando, precipitano, precipitante, precipitanti, precipitarci « precipitare » precipitarmi, precipitarono, precipitarsi, precipitarti, precipitarvi, precipitasse, precipitassero
Parole di undici lettere: precipitano « precipitare » precipitata
Lista Verbi: precedere, precettare « precipitare » precisare, precludere
Vocabolario inverso (per trovare le rime): rivomitare, capitare, decapitare, recapitare, ricapitare, crepitare, strepitare « precipitare (eratipicerp) » scalpitare, palpitare, compitare, ospitare, maritare, rimaritare, meritare
Indice parole che: iniziano con P, con PR, iniziano con PRE, finiscono con E

Commenti sulla voce «precipitare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze