Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «rifugio», il significato, curiosità, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Rifugio

Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di rifugio (ricovero, baita, malga, eremo, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
montagna (20%), alpino (15%), tana (13%), riparo (7%), montano (6%), atomico (5%), sicuro (4%), antiaereo (3%), segreto (3%), baita (3%), bianco (2%), protezione (2%). Vedi anche: Parole associate a rifugio.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate rifugio

Sole,sole..

Torre di Toblin

Torre di Toblin
Tag correlati: montagna, montagne, neve, inverno
Informazioni di base
La parola rifugio è formata da sette lettere, quattro vocali e tre consonanti. Divisione in sillabe: ri-fù-gio. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Parole con la stessa grafia, ma accentate: rifugiò.
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche le pagine frasi con rifugio e canzoni con rifugio per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • L'hobby è il passatempo preferito della nostra giornata, il rifugio dove ripararsi dai pensieri quotidiani.
  • Essere accolti in un rifugio dopo una lunga camminata è una vera manna!
  • Data la tormenta improvvisa di neve, decisero di fermarsi al primo rifugio che avrebbero incontrato.
Citazioni da opere letterarie
I promessi sposi di Alessandro Manzoni (1840): Né più a lungo, o più volentieri, si fermava in quelle liete e brillanti fantasie d'una volta: eran troppo opposte alle circostanze reali, a ogni probabilità dell'avvenire. Il solo castello nel quale Gertrude potesse immaginare un rifugio tranquillo e onorevole, e che non fosse in aria, era il monastero, quando si risolvesse d'entrarci per sempre. Una tal risoluzione (non poteva dubitarne) avrebbe accomodato ogni cosa, saldato ogni debito, e cambiata in un attimo la sua situazione.

Il caso Korolev di Paolo Aresi (2011): Toccava a lui spalancare la porta. Davvero era una navicella spaziale? O era semplicemente una qualche sorta di rifugio, di improbabile edificio? Costruito da chi? Clarke mosse tre passi precisi sotto il cielo marziano che cadeva verso la sera. Il robot si fece da parte. Clarke afferrò la maniglia, d'istinto tirò il portello verso di sé. Non si mosse. Lo lasciò andare, restò a fissarlo e poi si osservò le mani guantate, la ghiaia rossiccia, a terra.

Le otto montagne di Paolo Cognetti (2016): Mi ero svegliato abbastanza bene, ma dopo un po' il tepore del rifugio si dileguò e la nausea tornò a salire. Mio padre, là davanti, tirava il gruppo. Vedevo che aveva fretta. Benché sostenesse di voler fare solo un giro, secondo me nutriva la speranza segreta di raggiungere qualche cima, e sorprendere gli altri alpinisti spuntando in vetta insieme a noi. Ma io arrancavo. Tra un passo e l'altro era come se una mano mi strizzasse lo stomaco. Quando mi fermavo a respirare la corda tra me e Bruno si tendeva, obbligando anche lui a una sosta; infine la tensione arrivava a mio padre che si voltava contrariato a guardarmi.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per rifugio
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
»» Vedi tutte le definizioni
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: rifuggo, rifugia.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: rifugi.
Altri scarti con resto non consecutivo: rifò, rigo, fugo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: rifugino.
Parole contenute in "rifugio"
rifugi. Contenute all'inverso: gufi.
Lucchetti
Usando "rifugio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: sotterri * = sotterfugio.
Lucchetti Alterni
Usando "rifugio" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: sotterfugio * = sotterri; * ateo = rifugiate.
Intarsi e sciarade alterne
"rifugio" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: rigo/fui, rii/fugo.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Ricetto, Rifugio, Asilo, Ricovero - Ricetto, specialmente nella frase Dare ricetto, significa Accogliere alcuno presso di sè, acciocchè si riposi dal viaggio e abbia di che refocillarsi. - Rifugio è luogo dove altri si riduce fuggendo pericoli o persecuzioni. - Asilo è luogo sacro, dove altri non poteva esser preso nemmeno dalla giustizia, secondo il diritto imperiale ed acclesiastico. Ora si intende per un simile luogo di rifugio, e ne rimane traccia nelle residenze degli ambasciatori esteri. - Ricovero è il dar ricetto e vitto a persona povera, senza casa e senza tetto. [immagine]
Ricettacolo, Ricetto, Rifugio, Ripostiglio - Ricettacolo è luogo atto a accogliere gente che venga da varii luoghi. - Ricetto è lo stesso, ma è più generico e dà idea di ampiezza maggiore. - Rifugio non solo è l'atto del rifugiarsi, ma è altresì il luogo dove altri si rifugia per fuggir pericolo o danno. - Ripostiglio è luogo segregato e ristretto dove si pongono più specialmente cibi o altre cose care per salvarle dall'altrui vista o perchè non siano toccate o rubate, o anche luogo dove si nasconde alcuno per salvarsi da chi lo cerca a morte, o per ordine della polizia. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Asilo, Rifugio - Asilo è luogo che ha carattere da poter dar sicuro rifugio; quindi l'asilo, poichè vi si può soggiornare, vale anche dimora. Rifugio è un luogo qualunque ove uno si nasconde o cerca e crede mettersi in salvo da un pericolo che lo minaccia; si è perchè esprime più speranza che certezza, che anche l'uomo di poca fede dice talora: la Provvidenza è il rifugio de' tribolati, e simili frasi. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Rifugio - † REFUGIO, † REFUGGIO, e † REFUGGO. Luogo, o Persona dove si può rifuggire. Aureo lat. Bocc. Nov. 9. g. 7. (C) Pensando, che ella t'abbia parato dinanzi così fatta cosa…, ed ancora un così fatto rifugio a' tuoi bisogni. [Laz.] E nov. 2. g. 4. Alberto sentendo, ed avvisato ciò ch'era, levatosi, non avendo altro rifugio, aperse una finestra la qual sopra il maggior canale rispondea, e quindi si gittò nell'acqua. = Dant. Par. 17. (C) Lo primo tuo rifugio, e 'l primo ostello Sarà la cortesia del gran Lombardo, Che 'n sulla scala porta il santo uccello. Serm. S. Agost. 2. Tu se' odio de' tiranni, e se' rifugio degli Apostoli. Fav. Esop. R. 39. (M.) Uno sorcio aveva trovato suo rifuggo in una casa che v'avea uno molino. G. V. 6. 83. 1. (C) La città di Lucca, la quale si tenne a parte Guelfa un tempo, e fu refuggio de' Guelfi usciti di Firenze, e dell'altre Terre di Toscana. E 11. 28. 2. E se non fosse il refugio della terra, pochi ne sarebbono iscampati. Petr. Sest. 5. 2. part. I. Non volsi al mio refugio ombra di poggi. E 5. 6. part. II. Chè morte al tempo è non duol, ma refugio. Bern. Orl. Inn. 18. 38. La qual sol de' tristi uomini è refugio. [Camp.] Bib. Paral. II. 17. In tutte le cíttà di Juda ordinò numero di cavalieri, le quali città erano cerchiate di mura, ed ordinò refugii nella terra di Giuda e nelle città di Efraim.

T. Casa del rifugio, e Rifugio ass. Segnatamente di donne. – Rifugio delle giovanette povere in Siena.

2. Quasi fig. T. Salvin. Pros. Tosc. 1. 544. Perchè intere vetuste lingue nelle montagne, per non v'essere all'altro mondo per la loro malagevolezza l'accesso, come in sicuro asilo, e in casa, per così dir, di refugio, si son mantenute illibate ed illese?

5. T. Segnatam. di pers. Egli è il mio rifugio (a lui ricorro, posso nel bisogno ricorrere). La Chiesa a M. V. Rifugio dei peccatori.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: rifugiava, rifugiavamo, rifugiavano, rifugiavate, rifugiavi, rifugiavo, rifugino « rifugio » rifulga, rifulgano, rifulge, rifulgemmo, rifulgendo, rifulgente, rifulgerà
Parole di sette lettere: rifugge, rifuggo, rifugia « rifugio » rifulga, rifulge, rifulgi
Vocabolario inverso (per trovare le rime): forgio, giorgio, tarabugio, archibugio, stambugio, indugiò, indugio « rifugio (oigufir) » sotterfugio, segugio, trangugio, trangugiò, carrugio, pertugio, grattugio
Indice parole che: iniziano con R, con RI, parole che iniziano con RIF, finiscono con O

Commenti sulla voce «rifugio» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze