Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «saziare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Saziare

Verbo
Saziare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è saziato. Il gerundio è saziando. Il participio presente è saziante. Vedi: coniugazione del verbo saziare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di saziare (satollare, sfamare, rimpinzare, riempire, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Informazioni di base
La parola saziare è formata da sette lettere, quattro vocali e tre consonanti. Divisione in sillabe: sa-zià-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con saziare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per saziare la fame del mio amico Umberto non basta un pranzo luculliano!
  • Nonostante avesse mangiato a quattro palmenti, il pranzo offertogli non riuscì a saziare la sua fame.
  • Mangiammo tutto quello che trovammo senza, però, riuscire a saziare la fame!
Citazioni da opere letterarie
Le colpe altrui di Grazia Deledda (1920): Come era forte e fresco il viso del suo Mikali! Era vellutato ed aspro assieme, come il frutto del pesco, e i capelli di lui le ricordavano, a toccarli, il fieno, e le labbra di lui erano così molli che a baciarle le pareva di bere del latte appena munto: caldo e dolce. Lo amava per questo, perché aveva fame di qualche cosa che solo il bacio di lui riusciva per un momento a saziare; lo amava come l'ombra dell'albero in estate e il sole d'inverno, e le sembrava che rinunziare a lui era rinunziare al pane, all'acqua, al sonno. Si può vivere senza questo? Come non bere quando si muore di sete?

Una Burla Riuscita di Italo Svevo (1926): Il povero signore ne soffriva, perché nulla è tanto disgustoso come veder poco gradito un proprio dono. Ma ebbe allora la ventura di ammalare, e gli uccellini che non trovarono più il pane cui erano usi, cinguettarono dappertutto: "Il pane che c'era sempre non c'è più, ed è un'ingiustizia, un tradimento". Allora una moltitudine di passeri si recò a quel posto ad ammirare la provvidenza che aveva cessato di manifestarvisi, e quando il benefattore risanò, non ebbe pane abbastanza per saziare tutti i suoi ospiti”.

Il resto di niente di Enzo Striano (1986): «Io non sono né il conte di Cagliostro né la Sibilla di Cuma. Potrei predirvi un brillante avvenire di letterata, se ci sapeste fare: la gente di lettere a Napoli è, in genere, sciocca, infida. Qui è difficile conquistarsi un privilegio. Chi l'ha raggiunto se lo tiene caro. La torta è piccola, Lenòr, non può saziare tutti. È il problema di questo Regno: ha una sola grande città, alla quale accorrono nobili e cafoni, ricchi e poveri, intelligenti e fessi. Adesso vi sfoggio tutto il mio sapere» sentenziò ridendo.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per saziare
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: daziare, saziate.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: daziari.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: sazie, saia, sire.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: saziarne, spaziare.
Parole contenute in "saziare"
are, zia, sazi, sazia. Contenute all'inverso: era.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "saziare" si può ottenere dalle seguenti coppie: sagra/graziare, savi/viziare, saziai/ire, saziamo/more, saziata/tare.
Usando "saziare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areno = sazino; * remo = saziamo; * areata = saziata; * areate = saziate; * areati = saziati; * areato = saziato; * rendo = saziando; * evi = saziarvi; * resse = saziasse; * ressi = saziassi; * reste = saziaste; * resti = saziasti; spesa * = speziare; * ressero = saziassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "saziare" si può ottenere dalle seguenti coppie: sazierà/areare, saziata/atre, saziato/otre.
Usando "saziare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erano = sazino; * ermo = saziamo; * erta = saziata; * erte = saziate; * erti = saziati; * erto = saziato.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "saziare" si può ottenere dalle seguenti coppie: alsazia/real.
Usando "saziare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * alsazia = real; real * = alsazia.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "saziare" si può ottenere dalle seguenti coppie: sazia/area, saziata/areata, saziate/areate, saziati/areati, saziato/areato, sazie/aree, sazino/areno, saziai/rei, saziamo/remo, saziando/rendo, saziasse/resse, saziassero/ressero, saziassi/ressi, saziaste/reste, saziasti/resti, saziate/rete, saziati/reti.
Usando "saziare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * viziare = savi; speziare * = spesa; * more = saziamo; * mie = saziarmi; * tiè = saziarti; * vie = saziarvi.
Sciarade e composizione
"saziare" è formata da: sazi+are.
Sciarade incatenate
La parola "saziare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: sazia+are.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "saziare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * non = sanzionare; * ton = stazionare; * toni = stazionarie.
Quiz - indovina la soluzione
Definizioni da Cruciverba: Si saziano dei propri simili, Sazi, con la pancia piena, Il centro del Savonese con la Grotta della Bàsura, Lo subì Savonarola, Un recipiente con dentro savoiardi e wafer.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Saziare, Empire - Empire non ha che senso materiale; meno che nell'empire la testa di ciarle Saziare ha eziandio sensi traslati. Al proprio, gl'ingordi saranno pieni di cibo, pure non sazii ancora; gli schizzinosi si mostrano o dicono sazii prima di aver mangiato a sufficienza. Sazio di lodi, de' piaceri del mondo, è colui che ne ha conosciuta veramente la vanità. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Saziare - V. a. e N. pass. e ass. Aff. al lat. aur. Satiare. Soddisfare interamente, e si dice per lo più dell'appetito, del gusto e degli altri sensi. Bocc. Nov. 4. g. 4. (C)Prima co' denti e coll'unghie la sua ira sazia, che la fame. Pulc. Epist. 6. (Man.) La leonessa che misse il tiranno, Porse cagione a saziare il digiuno. Fr. Giord. Pred. 47. (M.) Questa fame è uno grande difetto; ed a cacciar questo difetto però addimandi i cibi per saziarti, per empierti. Segner. Pred. 36. 2. Del corpo quel sangue, di cui s'innebria il terreno; del corpo quelle membra, onde saziansi i leopardi. [Cam.] Borgh. Selv. Tert. 92. Lo stesso Aristotele tanto adula vergognosamente Alessandro suo discepolo consegnato al suo governo, quanto Platone, contra il suo decoro, si vendè a Dionisio per saziare la gola. Aristippo sotto il manto della porpora, e sotto una bella scorza di gravità stravizzia.

[Cont.] Delle piante che si abbeverano. Roseo, Agr. Her. 131. v. Quando son piccioli si han da inacquare poche volte, ma ciascuna volta si han da saziar ben d'acqua, e si deon scavare al piede all'intorno, e procurare che mettano le radici ben sotto terra.

2. De' desiderii e delle passioni. Bocc. Nov. 1. g. 3. (C) Li quali la piena licenza di poter far quel che vogliono, non può saziare. E nov. 2. g. 5. Acciocchè gli occhi saziasse di ciò che gli orecchi colle ricevute voci fatti gli aveano desiderosi. E nov. 5. g. 9. Lasciami saziar gli occhi di questo tuo viso dolce.Vit. SS. Pad. 1. 108. Queste e molte altre belle cose per tre giorni continovi dicendoci lo santissimo Giovanni, saziòe e consolòe molto l'anime nostre, e le accese a gran fervore. Dant. Par. 4. Io veggo ben che giammai non si sazia Nostro 'ntelletto, se 'l ver non lo illustra. E 30. Ma di quest'acqua convien che tu bêi, Prima che tanta sete in te si sazii. E Purg. 21. La sete natural (di sapere) che mai non sazia Se non coll'acqua onde la femminetta Samaritana dimandò la grazia, Mi travagliava. (Qui è neut.) Sen. Pist. 294. Giammai la sua crudeltà riposò, nè saziò, secondo che avviene delle bestie salvatiche (il lat. ha: nec subsistit nunquam laxa crudelitas).

3. Per simil. Dant. Par. 14. (M.) Per mezza Toscana si spazia Un fiumicel che nasce in Falterona, E cento miglia di corso nol sazia (cioè, non basta, perchè spaziasi vie più miglia).

[T.] [Pol.] Teol. Mist. 1. 1. A similitudine di colui che desidera di essere saziato de' minuzzoli che cadevano della mensa del ricco. T. Prov. Tosc. 67. Non si sazia meno una formica per un granel di grano, che si faccia un leofante per dieci staia. Vang. Tanti pani da saziare tanta moltitudine. E: Mangiarono tutti, e si saziarono.

II. Della sete. T. D. 2. 33. Lo dolce ber che mai non m'avría sazio.

III. Per estens. T. Grano che basta a saziare tante migliaia d'uomini (al loro vitto).

T. Non solo di cibo, ma di qualunque cosa soddisfaccia a un bisogno. Quantità di merci da saziare il paese (bastare al consumo).

IV. Fig. e trasl. T. D. 2. 31. Quel cibo, Che saziando di sè, di sè asseta (il vero e il bene e il bello supremo). Dante non fa mai dieresi. [Cors.] Tass. Dial. 1. 244. L'anima de' demoni è di tanta perfezione, che quasi affatto sazia ogni desiderio della materia.

[Pol.] Sent. Mor. 3. 221. La pecunia non sazia la sete dell'avaro. [Cors.] D. 2. 20. Veggio il nuovo Pilato sì crudele, Che ciò nol sazia, ma senza decreto Porta nel tempio le cupide vele (Filippo il Bello che spoglia i Templari).

[Pol.] Imit. Cr. 1. 2. 2. Molte parole non saziano l'anima, ma la buona vita dà refrigerio alla mente.

T. Dell'affetto insieme e de' sensi. D. 3. 31. Qual è colui che… Viene a veder la Veronica nostra, Che, per l'antica fama, non si sazia, Ma dice nel pensier, finchè si mostra, Signor mio Gesù Cristo… Tal era io mirando la vivace Carità di Colui… (S. Bernardo). [D.Giov.] Sforz. Pallav. Ben. 1. 3. 1. Parevan disposti quasi con arte i monti, i fiumi, le città, che appena mai sazian lo sguardo, ma molto meno l'appetito de' mortali.

T. Ass. e nel pr. e nel trasl., sottint. di che o l'appetito o il desiderio saziato. Non si sazia. – Niente lo sazia. – Non potevo saziarmi. [Pol.] Pass. 237. Il cuore che mai non si sazia. T. Vang. Beati voi che avete fame e sete della giustizia, perchè sarete saziati.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: saziandosi, saziandoti, saziandovi, saziano, saziante, sazianti, saziarci « saziare » saziarla, saziarlo, saziarmi, saziarne, saziarono, saziarsi, saziarti
Parole di sette lettere: savarin, saziamo, saziano « saziare » saziata, saziate, saziati
Lista Verbi: satollare, saturare « saziare » sbaccellare, sbaciucchiare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): daziare, spaziare, graziare, aggraziare, ingraziare, ringraziare, straziare « saziare (eraizas) » speziare, screziare, indiziare, vitaliziare, deliziare, iniziare, propiziare
Indice parole che: iniziano con S, con SA, parole che iniziano con SAZ, finiscono con E

Commenti sulla voce «saziare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze