Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «sensibilità», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Sensibilità

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Terminanti con l'accento sulla a [Senilità « * » Sensibilizzerà]
Giochi di Parole
La parola sensibilità è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti. Lettera maggiormente presente: i (tre).
Divisione in sillabe: sen-si-bi-li-tà. È un pentasillabo tronco (accento sull'ultima sillaba).
Anagrammi
sensibilità si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): issi + belanti; tini + belassi; stinsi + [abile]; liti + bassine; [lisi] + bisante; [listi] + [baseni]; lini + [basiste]; insiti + [balse]; [insisti] + [albe]; liniti + basse; listini + base; sten + sibilai; [sesti] + albini; seni + stabili; [nesti] + sibila; nessi + albiti; stinse + [abili]; [ile] + bissanti; [lite] + bassini; [lesi] + bisanti; [lesti] + [basini]; lenì + [basisti]; lenti + [abissi]; [estinsi] + [albi]; [leniti] + [bassi]; [lesini] + basti; [lenisti] + [basi]; lenissi + tabi; bis + [lesinati]; bissi + [altine]; [isbe] + [lanisti]; ...
Componendo le lettere di sensibilità con quelle di un'altra parola si ottiene: +[aro, ora] = inabilitassero; +top = insospettabili; +[pio, poi] = iposensibilità; +url = ultrasensibili; +tofo = fotosensibilità; +[coma, moca] = imbestialiscano; +como = imbestialiscono; +[caci, ciac, cica] = inaccessibilità; +enti = inestensibilità; +[noti, tino, toni] = insostenibilità; +[peri, ripe] = ipersensibilità; +patto = insospettabilità; +[parrò, porrà, prora] = irresponsabilità; +[adirò, adori, arido, ...] = radiosensibilità; +imparo = impressionabilità; +compri = incompressibilità; +quarte = insequestrabilità; +pronomi = impossibiliteranno; +sprazzo = responsabilizzasti; +prodezza = deresponsabilizzati; +prezzando = deresponsabilizzanti; ...
Vedi anche: Anagrammi per sensibilità
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: senilità, senili, seni, senta, sesia, sesta, sebi, seta, sibila, sili, sita, esibii, esibita, esibì, esilità, esilia, esili, esita, elia, bilia.
Parole con "sensibilità"
Finiscono con "sensibilita": insensibilità, radiosensibilità, iposensibilità, fotosensibilità, ipersensibilità.
Parole contenute in "sensibilita"
ili, bili, sensi, sibili, sensibili. Contenute all'inverso: bis, ibis.
Incastri
Si può ottenere da senta e sibili (SENsibiliTA).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "sensibilità" si può ottenere dalle seguenti coppie: sensismo/smobilita, sensista/stabilita.
Usando "sensibilità" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * tazza = sensibilizza; estese * = estensibilità; comprese * = comprensibilità; inestese * = inestensibilità; incomprese * = incomprensibilità.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "sensibilità" si può ottenere dalle seguenti coppie: sensibilizza/tazza.
Usando "sensibilità" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * smobilita = sensismo; * stabilita = sensista.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "sensibilità"
»» Vedi anche la pagina frasi con sensibilità per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Bisogna regolare bene la sensibilità dell'antifurto, altrimenti suona spesso.
  • La sensibilità che ha Margherita non ce l'ha nessuna.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Sensibilità, Sensitività, Sensualità - La Sensibilità riguarda la impressione che fan sopra il nostro sistema nervoso le cagioni esteriori o fisiche, o morali, ed è quando ogni minima causa cagiona non piccolo effetto. - La Sensitività è la qualità e proprietà intrinseca che ha il sistema nervoso e certi organi di muoversi alle impressioni di cause esteriori. - La Sensualità è quando la ragione si lascia sopraffare dagli allettamenti dei sensi. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Sentimenti, Sensi, Sentimento, Senso, Sensibilità, Sensualità - Sentimento, alla lettera, vale sentire in mente; è dunque come il senso dell'anima, e fu detto da qualche filosofo il sesto senso: egli è come l'oscillazione prodotta nelle corde dello spirito, dirò così, dagli urti esterni o anco interni venutigli dal corpo e a cui rispondono idee e pensieri. Da ciò i sentimenti di un uomo detti così al plurale, valgono il complesso della sua maniera di pensare su tutte e singole cose. Sensi per sentimenti, è traslato, come si vede, e vale que' sentimenti che furono espressi in parole: è della poesia e della prosa sostenuta; questi sensi, questi miei sensi. Poi sensi di generosità, di pietà, di gratitudine, d'affetto e va dicendo perchè dipendenti in gran parte dal modo proprio di sentire anco fisicamente. I sensi del corpo ognuno sa che e quali siano. Sensibilità è delicatezza di sentire relativa alla fibra e al cuore; sensualità è compiacenza esagerata del sentire, ed è vizio, se il corpo ha da essere ministro dell'anima, e non questa serva del corpo. L'uomo sensibile si risente facilmente, si riscuote alla vista di ciò che è bene o male, siano dessi relativi a chi si voglia; l'uomo sensuale non pensa che a sè, è l'egoista per eccellenza. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Sensibilità - S. f. Qualità per cui un soggetto è capace di ricevere le impressioni dei sensi. (Fanf.) Non., in un senso. Ott. Com. Purg. 16. 285. (C) Voi, secondo sensibilitade, dite che 'l moto del cielo, e le congiunzioni ed aspetti causano negli uomini di essere virtuosi o viziosi, felici o infelici. Red. Ins. 116. Per prova parimente della suddetta sensibilità delle piante, non fia che vi rammenti i virgulti di Tracia, animati dello spirito del morto Polidoro.

[T.] Sensibilità, secondo l'orig. più propriam., sarebbe la possibilità dell'essere sentito, ma questo è uso più raro che quello dell'agg. Sensibile in tale signif.

II. T. Agevolezza o frequenza dell'esercitare la sensitività, che, a dir proprio, è la potenza. Usasi per la facoltà in gen.; nel ling. filos. almeno gioverebbe distinguere.

T. Sensibilità, dunque, dicesi la facoltà per cui riceviamo le impressioni esteriori. Distinguesi la Sensibilità corporea dalla Intellettiva. Anco la prima richiedesi in principie che non sia il corpo stesso, ma può questa essere in alcuni enti divisa dalla seconda. Magal. Lett. scient. 183. Pare di potere inferire che gli animali siano stati nelle Scritture considerati nell'istessa categoria di sensibilità, ed alcuni di essi in quella d'un primo albore d'accorgimento con gli uomini.

T. Il Kant nel suo gergo fa: Spazio e tempo, forme della sensibilità; linguaggio impr., e dottrina falsa.

III. T. Esercitare la sensibilità, Perderla, Riaverla, Acquistarla, in tutto o in una parte del corpo vivente.

IV. T. Facoltà di sentir vivamente. V. append. a Sensibile. [Pol.] G. Gozz. Nov. 49. La maggior sensibilità nell'occhio delle donne, le rende più atte a sentenziare della bellezza de' colori.

T. Questa dicesi anco ass. Sensibilità. E talvolta denota disposizione morbosa e viziosa, sì nel corpor. e sì nel mor.

T. Magal. Lett. At. 28. Il vostro ateismo è un accessorio alla vostra sensibilità al piacere; dove in questi altri, il piacere è un accessorio al loro ateismo. Coll'A poi, non com., ma più pr. che Del.

V. T. Sensibilità di cuore, così specifica il pop. tosc. talvolta l'attitudine a vivamente sentire gli affetti buoni.

T. Abbiamo sopra accennato la sensibilità intellettiva; che non è impr., per estens., quando non faccia ambiguità.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: sensazione, sensazioni, senseria, senserie, sensi, sensibile, sensibili « sensibilità » sensibilizza, sensibilizzai, sensibilizzammo, sensibilizzando, sensibilizzano, sensibilizzante, sensibilizzanti
Parole di undici lettere: senologiche « sensibilità » sensistiche
Vocabolario inverso (per trovare le rime): suddivisibilità, indivisibilità, invisibilità, espansibilità, irreprensibilità, comprensibilità, incomprensibilità « sensibilità (atilibisnes) » insensibilità, radiosensibilità, iposensibilità, fotosensibilità, ipersensibilità, estensibilità, inestensibilità
Indice parole che: iniziano con S, con SE, iniziano con SEN, finiscono con A

Commenti sulla voce «sensibilità» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze