Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «sgozzare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Sgozzare

Verbo
Sgozzare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è sgozzato. Il gerundio è sgozzando. Il participio presente è sgozzante. Vedi: coniugazione del verbo sgozzare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di sgozzare (scorticare, scannare, strozzare, strangolare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola sgozzare è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: zz.
Divisione in sillabe: sgoz-zà-re. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: sgozzerà (scambio di vocali).
sgozzare si può ottenere combinando le lettere di: gros + azze; rozze + gas.
Componendo le lettere di sgozzare con quelle di un'altra parola si ottiene: +[sua, usa] = aguzzassero; +[sua, usa] = guazzassero; +[sui, usi] = guizzassero; +sos = sgozzassero; +non = sgozzeranno; +emù = sguazzeremo; +sino = ingozzassero; +[ansi, nasi, sani] = organizzasse; +[nati, tina] = organizzaste; +unna = sguazzeranno; +[alte, tale, tela] = sregolatezza; +tele = sregolatezze; +gasi = zigzagassero; +[asino, siano, sonia] = agonizzassero; +[etnei, etnie, teine, ...] = agonizzereste; +[etini, tieni] = agonizzeresti; +cresi = grecizzassero; +[riusa, sauri] = riaguzzassero; ...
Vedi anche: Anagrammi per sgozzare
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: sbozzare, scozzare, sgozzate, smozzare, stozzare.
Con il cambio di doppia si ha: sgobbare, sgommare, sgottare.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: sozza, sozze, gore, gare.
Parole contenute in "sgozzare"
are, zar, sgozza. Contenute all'inverso: era, razzo.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "sgozzare" si può ottenere dalle seguenti coppie: sgoli/lizzare, sgomiti/mitizzare, sgozzai/ire, sgozzamenti/mentire, sgozzamento/mentore, sgozzata/tare, sgozzatore/torere, sgozzatura/turare.
Usando "sgozzare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areata = sgozzata; * areate = sgozzate; * areati = sgozzati; * areato = sgozzato; * rendo = sgozzando; * resse = sgozzasse; * ressi = sgozzassi; * reste = sgozzaste; * resti = sgozzasti; * retore = sgozzatore; * retori = sgozzatori; * ressero = sgozzassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "sgozzare" si può ottenere dalle seguenti coppie: sgozzerà/areare, sgozzata/atre, sgozzato/otre.
Usando "sgozzare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erta = sgozzata; * erte = sgozzate; * erti = sgozzati; * erto = sgozzato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "sgozzare" si può ottenere dalle seguenti coppie: sgozza/area, sgozzata/areata, sgozzate/areate, sgozzati/areati, sgozzato/areato, sgozzai/rei, sgozzando/rendo, sgozzasse/resse, sgozzassero/ressero, sgozzassi/ressi, sgozzaste/reste, sgozzasti/resti, sgozzate/rete, sgozzati/reti, sgozzatore/retore, sgozzatori/retori.
Usando "sgozzare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * lizzare = sgoli; * mitizzare = sgomiti; * torere = sgozzatore; * mentire = sgozzamenti; * mentore = sgozzamento.
Sciarade incatenate
La parola "sgozzare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: sgozza+are.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "sgozzare" (*) con un'altra parola si può ottenere: * tic = sgozzatrice.
Frasi con "sgozzare"
»» Vedi anche la pagina frasi con sgozzare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Per Pasqua c'è l'usanza di sgozzare tanti capretti e molti dimostranti animalisti scendono in piazza per contestarla.
  • Vidi il contadino sgozzare il pollo per il pranzo, ma non riuscii a mangiarne nemmeno un pezzo!
  • Tempo fa ho visto in una saga cittadina sgozzare molti maialini e da quel giorno non ne ho mangiati più.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Sgozzare, Scannare - Sgozzare è Uccidere tagliando tutta la parte carnosa della gola, compreso l'esofago e l'asperarteria. - Scannare è Tagliare a tutta sostanza la canna della gola, cioè l'asperarteria, che è il canale per cui va l'aria ai polmoni, e così uccidere. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Sgozzare - V. a. Tagliare il gozzo, Scannare. Lat. aureo Gula, Gurges, Guttur; in altro senso Egurgito, e Degulo. Morg. 27. 254. (C) Però ch'alla franciosa qui si sgozza. Fir. As. 23. Tenni per certo, che la buona donna non avesse lasciato di sgozzarmi per misericordia. [G.M.] Per ammazzare gli agnelli, si sgozzano. – Un lupo entra in un branco di pecore, e ne sgozza quante può. T. Per estens. fam. Uccidere violentemente.

T. Com. d'anim. Vittime sgozzate.

2. Sgozzare, vale ancora Vôtare il gozzo. (C) Non usit.

3. † Mandar giù, di cibo, e quindi fig. Comportare, Tollerare, per lo più colla negativa. T. Quasi Mandar giù dal gozzo. Come dicesi fam. di cosa che lasci rancore, accennando al gozzo: L'ho qui. Deglutire in senso sim. nella Volg. = Franc. Sacch. Nov. 86. (C) Fra Michele, che non avea sgozzato ancora la 'nsalata da Tossignano, la vicita con un bastone. E Nov. 114. (M.) Da ivi a pochi dì fu condennato in lire mille,…; onde mai non lo potè sgozzare nè elli, nè tutta la casa degli Adimari. E nov. 187. Dolcibene non la sgozzò mai (l'ingiuria); tantochè, colto un dì tempo, con un ventre pieno il giunse…, e in presenza di tutti i mercatanti gli lo percosse al viso. Varch. Stor. 8. 192. (C) La plebe, perchè oltre la morte di Jacopo Alamanni, la qual non poteva a patto nessuno sgozzare, mancava d'un gran capo… E 15. 609. Questa fu una giostra, come si dice, fattagli per burla da Giomo…; ma egli, che ne uscì mezzo morto e tutto smarrito dalla paura ha detto sempre, e dice, che ella fu più che da vero, nè mai ha potuto sgozzarla. Tac. Dav. Stor. 2. 294. Non potendo sgozzare quella giornata di Bedriaco, s'accostarono a Vespasiano incontanente (il testo lat. ha: dolorem, iramque Bedriacensis pugnae retinentes). [Val.] Frott. Tre Suor. Etrur. 2. 179. I' son tanto stizzosa, Non la posso sgozzare. [G.M.] In questo senso, del non saper comportare un torto, un'offesa che ci sia fatta, ora si dice: Questa non la ingozzo; o Non la posso inghiottire; o Non la posso mandar giù.

4. [G.M.] Di chi, prestando il danaro, si fa dare un frutto smoderato, o vuole di forza comecchessia lucro ingiusto si dice: Costui sgozza. – A chiedere un po' di danaro a quell'ebreo c'è da farsi sgozzare. Rammenta il modo: Pigliare uno per il collo; nel signif. di Vendergli la roba più cara del giusto. V. anco STROZZARE.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: sgozzamenti, sgozzamento, sgozzammo, sgozzando, sgozzano, sgozzante, sgozzanti « sgozzare » sgozzarono, sgozzarsi, sgozzasse, sgozzassero, sgozzassi, sgozzassimo, sgozzaste
Parole di otto lettere: sgottati, sgottato, sgozzano « sgozzare » sgozzata, sgozzate, sgozzati
Lista Verbi: sgonfiare, sgorgare « sgozzare » sgraffignare, sgranare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): abbozzare, imbozzare, sbozzare, cozzare, accozzare, scozzare, ingozzare « sgozzare (erazzogs) » singhiozzare, mozzare, scamozzare, smozzare, dirozzare, carrozzare, scarrozzare
Indice parole che: iniziano con S, con SG, parole che iniziano con SGO, finiscono con E

Commenti sulla voce «sgozzare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze