Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «stemmi», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Stemmi

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Wikipedia

Foto taggate stemmi

Firenze - Cortile del Bargello

Musicantour Band -Transiberiana abruzzese

Rosone a Gravina in Puglia
Giochi di Parole
La parola stemmi è formata da sei lettere, due vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: mm.
Divisione in sillabe: stèm-mi. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di stemmi con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ali, ila, lai] = amletismi; +[lao, ola] = amletismo; +ara = ammaestri; +ana = ammansite; +ara = ammiraste; +ano = ammoniste; +ace = cammeiste; +caì = cammeisti; +[dio, odi] = demotismi; +odo = demotismo; +[eri, ire, rei] = ermetismi; +[ero, ore, reo] = ermetismo; +osé = esistemmo; +far = frammiste; +ani = immensità; +odo = immodesto; +lao = immolaste; +[ari, ira, ria] = materismi; ...
Vedi anche: Anagrammi per stemmi
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: stammi, stemma, stemmo, stimmi.
Con il cambio di doppia si ha: sterri, stessi, stetti.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: semi, temi.
Parole con "stemmi"
Finiscono con "stemmi": bestemmi, agrostemmi.
Contengono "stemmi": bestemmia, bestemmie, bestemmio, bestemmiò, bestemmiai, bestemmino, bestemmiamo, bestemmiano, bestemmiare, bestemmiata, bestemmiate, bestemmiati, bestemmiato, bestemmiava, bestemmiavi, bestemmiavo, bestemmierà, bestemmierò, bestemmione, bestemmioni, bestemmiacce, bestemmiammo, bestemmiando, bestemmiante, bestemmianti, bestemmiasse, bestemmiassi, bestemmiaste, bestemmiasti, bestemmierai, ...
»» Vedi parole che contengono stemmi per la lista completa
Incastri
Inserito nella parola bea dà BEstemmiA; in beo dà BEstemmiO; in beai dà BEstemmiAI; in beano dà BEstemmiANO; in beare dà BEstemmiARE; in beata dà BEstemmiATA; in beate dà BEstemmiATE; in beati dà BEstemmiATI; in beato dà BEstemmiATO; in beava dà BEstemmiAVA; in beavi dà BEstemmiAVI; in beavo dà BEstemmiAVO; in beerà dà BEstemmiERA (bestemmierà); in beerò dà BEstemmiERO (bestemmierò); in beone dà BEstemmiONE; in beoni dà BEstemmiONI; in beammo dà BEstemmiAMMO; in beando dà BEstemmiANDO; in beante dà BEstemmiANTE; in beanti dà BEstemmiANTI; ...
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "stemmi" si può ottenere dalle seguenti coppie: stele/lemmi, steli/limmi, steso/sommi, stesti/stimmi.
Usando "stemmi" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: coste * = commi; geste * = gemmi; leste * = lemmi; liste * = limmi; soste * = sommi; vaste * = vammi; * mimata = stemmata; * mimate = stemmate; * mimati = stemmati; * mimato = stemmato; vendeste * = vendemmi.
Lucchetti Riflessi
Usando "stemmi" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * impera = stempera; * imperi = stemperi; * impero = stempero; * imperai = stemperai; * imperano = stemperano; * imperare = stemperare; * imperate = stemperate; * imperato = stemperato; * imperava = stemperava; * imperavi = stemperavi; * imperavo = stemperavo; * impererà = stempererà; * impererò = stempererò; * imperino = stemperino; * imperammo = stemperammo; * imperando = stemperando; * imperante = stemperante; * imperanti = stemperanti; * imperasse = stemperasse; * imperassi = stemperassi; ...
Lucchetti Alterni
Usando "stemmi" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: commi * = coste; limmi * = liste; sommi * = soste; * limmi = steli; * sommi = steso; vammi * = vaste; * stemmata = mimata; * stemmate = mimate; * stemmati = mimati; * stemmato = mimato; * stimmi = stesti; * atei = stemmate.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "stemmi" (*) con un'altra parola si può ottenere: * aro = stemmario.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "stemmi"
»» Vedi anche la pagina frasi con stemmi per una lista di esempi.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Armi gentilizie (stemmi) - Saint-Foix, nei suoi Saggi sopra Parigi, dice, che tutti i popoli ebbero dei simboli, figure, o insegne nazionali. Gli Ateniesi avevano una Civetta; i Tracj una Morte; i Celti la Spada; i Romani l'Aquila; i Cartaginesi una testa di cavallo; i Sassoni un destriero vivace; i primi Franchi un leone, conservato di poi da' Belgi; i Goti un'orsa; i capi de' Druidi le chiavi. In epoche meno remote, e secondo la nuova divisione degli Stati, le nazioni e coloro che le governano hanno adottato simboli o armi distintive. Se in tutti i tempi vi furono figure su gli scudi e le bandiere, non erano in origine se non che emblemi, e geroglifici a capriccio, i quali non servivano mai ne' tempi antichi a distinguere le famiglie o a segnarne la nobiltà. Gli stemmi, per lo contrario, sono segni ereditarj di estrazione e di nobiltà, composti regolarmente di certe figure e di smalti, date o autorizzate dai sovrani per la distinzione delle persone e delle case. I dotti sono di varie opinioni in quanto alla loro antichità, e non hanno certezza dell'epoca e della contrada in cui sia nata l'arte che spiega e regola i simboli eroici. Menestrier e Muratori danno il vanto ai Francesi di essere gli autori dei principj di quella scienza nota col nome di Araldica. Il tempo non ne è sicuro, ma non si conoscono autori che parlassero del blasone innanzi, al 1150. Quei segni distintivi furono appellati Armi, perchè si dipingevano o si scolpivano sopra lo scudo, la corazza ec: ec:, e dalle armi aveano preso origine. Riguardo all'antichità degli Stemmi, abbiamo ragione di credere che la prima istituzione dei medesimi debba riportarsi ai tornei celebrati verso la fine del secolo X. De Foncomagne provò solidamente, che il loro principio risalisse ai tornei che Enrico I soprannominato l'Uccellatore istituì nel 934. a Gottinguen, onde mantenere la nobiltà nell'esercizio delle armi in tempi di pace, e che da Goffredo di Precielle vennero introdotti in Francia verso il 1036. La relazione esistente fra gli stemmi ed i tornei è visibile, e ne fa conoscere l'origine e l'analogia. I travicelli, i pali e le lapazze formavano parte della barriera che chiudeva il campo del torneo; i combattenti, dopo aver predato la spada ed altre armi, avevano il diritto di decorarne i loro scudi e di porvele sopra come monumenti del proprio valore. D'altronde, una circostanza che distrugge l'opinione di coloro i quali rimandano gli stemmi soltanto all'epoca delle Crociate, si è che egli è noto incontrastabilmente quali erano le armi gentilizie della famiglia di Regimbold prevosto dell'abbazia di Mouri in Svizzera dal 1027 al 1055., quelle di Roberto I. conte di Fiandra nel 1072, e quelle dei conti di Tolosa: lo che dimostra l'esistenza degli stemmi innanzi alla prima crociata pubblicata nel 1095. Quella prima spedizione altro non fece che moltiplicarli, e furono la distinzione della nobiltà di origine sino al 1371.; quindi i plebei innobiliti cominciarono pure a portarne. [immagine]
Dizionario compendiato di antichità del 1821/1822
Stemmi o Armi Gentilizie - Molti Scrittori classici n'attribuiscono l'invenzione agli Ebrei o agli Egiziani, alcuni ai Greci, ed altri ai Romani. Queste differenti opinioni sono specialmente fondate sulla osservazione costante che tutti i Popoli hanno portato diversi simboli su i loro abiti, e sulle lor armi. Ma, secondo ciò che asserisce il P. Menestrier, questi Simboli erano differentissimi dagli Stemmi, di cui attualmente in ispecie ed in genere si fa uso, perchè non erano stabili nè ereditarj nè d'inquartature determinate nè di una certa regolata disposizione, e finalmente non servivano a distinguere le Famiglie nè ed indicare la nobiltà ed antichità delle loro Prosapie. E siccome nessun vestigio ritrovasi di questa sorte particolare di Stemmi nè sopra i sepolcri, nè sopra i sigilli, nè in verun Monumento, che appartenga ai primi nove Secoli dell'Era Cristiana, egli concluse non essersi i veri Stemmi inventati se non che sul principio del decimo Secolo. Aggiunge che cominciarono presso a poco nel tempo istesso dei Cognomi di Famiglie o Casati; imperocchè avanti del decimo Secolo non chiamavansi le persone che co' loro Nomi propri; e i Cognomi, de' quali in appresso si principiò l'usanza ad oggetto di distinguere le Famiglie, non erano ancora adoprati. Sembra nientedimeno, a dire dell'Autor precitato ove tratta del Circo, che i colori distintivi delle Fazioni siano l'origine vera del Blasone e degli Stemmi attuali, e che per conseguente la prima idea potrebbe esserne attribuiti ai Romani (Vedansi Fazioni).
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: stemma, stemmari, stemmario, stemmata, stemmate, stemmati, stemmato « stemmi » stemmo, stempera, stemperai, stemperammo, stemperando, stemperandoci, stemperandomi
Parole di sei lettere: stella, stelle, stemma « stemmi » stemmo, stenda, stende
Vocabolario inverso (per trovare le rime): dilemmi, epilemmi, trilemmi, nevrilemmi, sarcolemmi, sottolemmi, apoftemmi « stemmi (immets) » bestemmi, agrostemmi, dimmi, limmi, stimmi, commi, sgommi
Indice parole che: iniziano con S, con ST, parole che iniziano con STE, finiscono con I

Commenti sulla voce «stemmi» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze