Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «tabernacolo», il significato, curiosità, anagrammi, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Tabernacolo

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate tabernacolo

Antico

la certosa di pavia 1

Lipari 1
Giochi di Parole
La parola tabernacolo è formata da undici lettere, cinque vocali e sei consonanti.
Anagrammi
tabernacolo si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): oro + cablante; [orto] + bancale; [noto] + [cablare]; orno + cablate; [torno] + cabale; [loro] + bancate; nolo + [batrace]; [erto] + cablano; note + calabro; nero + cablato; [noterò] + cabla; telo + barcona; lento + carabo; lontre + abaco; toc + baronale; [corto] + [albane]; con + [ablatore]; cono + [albatre]; conto + balera; corno + belata; [cool] + [barante]; colto + barena; cloro + tebana; [clono] + [barate]; [certo] + [albano]; [ceno] + albatro; [cento] + labaro; [conterò] + alba; colte + [barano]; ...
Componendo le lettere di tabernacolo con quelle di un'altra parola si ottiene: +pie = balneoterapico; +crini = controbilancerai; +crini = controbilanciare; +cinti = controbilanciate; +[cintavi, vincita] = controbilanciavate.
Vedi anche: Anagrammi per tabernacolo
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: tabernacoli.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: tara, taro, tarlo, tana, taco, terna, terno, telo, trac, abaco, aera, aero, arno, arco, berlo, belo, baco, bolo, enolo, eolo, nolo.
Parole contenute in "tabernacolo"
col, rna, colo, tabe, berna. Contenute all'inverso: can, oca, loca.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "tabernacolo"
»» Vedi anche la pagina frasi con tabernacolo per una lista di esempi.
Citazioni
  • Il 13 novembre 2013, il quotidiano Firenze Today, in un articolo su Sesto Fiorentino, scrive: "Partiranno la prossima settimana i lavori di restauro del tabernacolo de' Logi a Colonnata, uno splendido esempio di architettura votiva del XIV secolo".
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Cappelletta, Tabernacolo - Ho sentito, specialmente in Lombardia, de’ professoroni di grido affermare che il Manzoni col suo lavare i cenci in Arno, piuttosto che pulirli, lì insudiciò, e citarmi ad esempio la correzione della Cappelletta in Tabernacolo nel primo capitolo, siccome quella che, a detta loro, guasta il passo, non trovando essi quella religiosità (sic) che pareva loro di trovare nella cappelletta. Io non so vederne della religiosità più in questa che in quella parola: soltanto mi pare, e debbo accennarlo in questo Dizionario, che l’una non sia la stessa cosa dell’altra. Cappelletta, oltre certi significati suoi speciali, è (presa in senso affine a Tabernacolo) un’opera in muratura, a tre pareti sulla mediana e posteriore delle quali s’appoggia un altare con sopravi un quadro o un affresco, e vi può un prete dir la messa e qualche persona ascoltarvela al riparo delle intemperie. Può anche essere una piccola chiesetta bell’e buona, con porta, finestre, ecc. Il Tabernacolo è anch’esso opera in muratura, ma a una sola parete contornata da una specie di piccolo cornicione e suvvi dipinta a fresco o appesa in quadro qualche immagine religiosa. Ora che il Manzoni volesse indicare un tabernacolo e non una cappelletta lo prova il fatto che a questo luogo del suo romanzo, nella edizione illustrata edita in Milano nel 1840 dalla tipografia Guglielmini, con incisioni, se non suggerite, certo rivedute e dirette da lui, egli fece porre a questo luogo una vignetta che rappresenta appunto un piccolo Tabernacolo. E poi chi sa che egli in quel punto del romanzo non ritraesse dal vero qualche tratto di strada sul lago di Lecco? G. F. [immagine]
Dizionario delle invenzioni, origini e scoperte del 1850
Tabernacolo - (dal latino tabernaculum, tenda, padiglione) - Era presso gli Ebrei il luogo ove riposava l'arca d'alleanza. La festa dei Tabernacoli fu istituita dopo che gli Israeliti ebbero preso possesso della Terra di Canaan, in commemorazione di aver abitato sotto le tende nel deserto. [immagine]
Dizionario compendiato di antichità del 1821/1822
Tabernacolo della Testimonianza - Era un Tempio portatile in forma di una gran tenda o padiglione, che Mosè fece fare per comando di Dio, e secondo il modello, che egli stesso gli aveva ordinato sul Monte Sinai. Quando gli Ebrei in guerra lasciavano un luogo per andare ad accamparsi in un altro, i Leviti trasportavano questo gran padiglione, e lo alzavano in mezzo del nuovo Campo. Veniva esso riguardato come la dimora del Signore, perchè vi dava segni sensibili della sua presenza, e sembrava invigilare di là alla custodia del suo popolo eletto, ed esser sempre prontissimo ad ascoltare le di lui preghiere, e da ricevere i di lui voti ed offerte. Questa Tenda era di grande magnificenza, cioè di stoffe preziose arricchite di varj ricami. Oltracciò coperta d'un panno fatto di pelo di capra, su cui si stendevano altre diverse pelli, affinchè il Tabernacolo fosse al coperto dell'ingiurie dell'aria. Un velo o una portiera di ricca stoffa parimente ricamata chiudeva l'ingresso nel Tabernacolo, ed un altro egualmente lavorato divideva l'interno in due parti. La prima, ove tosto si entrava, chiamavasi il Santo o il Luogo Santo, ed il fondo o seconda parte del Tabernacolo era detta il Santuario o Santo de' Santi, Sancta Sanctorum, e vale a dire il luogo Santissimo; e là eravi infatti l'Arca dell'Alleanza.
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Tabernacolo - e † TABERNACULO. S. m. Cappelletta nella quale si dipingono, o conservano immagini di Dio o di Santi; e si dice di qualunque altro edifizio fatto a quella somiglianza. Tabernaculum, Tenda, Padiglione, aureo. Senso rel. nella Bibbia. Bocc. Nov. 3. g. 8. (C) Vedendolo stare attento a riguardar le dipinture e gl'intagli del tabernacolo. Val. Mass. Sì s'avvide che 'l tabernacolo sì si viziò. [Cont.] Scam. V. Arch. univ. II. 168. 31. Nel genere dei nicchi sono anco i tabernacoli, e tra gl'uni, e gli altri vi è questa differenza: perchè i tabernacoli sono, o cavi in cerchio, overo quadrangolari; e che siano ornati da ambe le parti con colonne, o pilastri, e loro ornamenti sopra, i quali escono alquanto in fuori dal diritto delle mura. [Tor.] Bard. Vill. Adr. 21. Tempio alla Dea degli Stoici consacrato, che avea negli angoli colonne, e nella faccia tabernacoli con statue rassembranti gli déi propizii. = Agn. Pand. 60.(C) Quando io ebbi alla donna mia consegnata tutta la casa, serratici in camera ella ed io, c'inginocchiammo al tabernacolo di nostra Donna.

[G.M.] I tabernacoli che si veggono lungo le vie delle città attestano la fede del popolo. Certi eroi sì divertivano a rompere i cristalli dei tabernacoli.

2. Vale anche Tenda o Padiglione. Morg. 25. 214. (C) E dice: questi mi pajon miracoli; Facciam qui sei, non che tre tabernacoli. (Brutta parodia di quello del Vang. Faciamus hic tria tabernacula.)

Stor. Ajolf. 2. 20. (Man.) Non avendo lancia, si recò da parte sotto el tabernacolo dov'era Filistena. E2. 177. Fue fatto alle donne un grande tabernacolo, perch'elle potessono vedere. [Camp.] Bibb. Gen.13. Loth… aveva gregge di pecore ed armenta, e tabernacoli (tabernacula) assai.

3. Tabernacolo, termine della Sacra Scrittura; Tenda sotto la quale si riponeva l'Arca dagli Israeliti nel deserto. (M.)

[G.M.] E Tabernacolo si disse poi il Luogo del Tempio, dove l'Arca fu stabilmente collocata. T. Ap.Anco il Tabernacolo e tutti i vasi del ministero similmente egli asperse di sangue.

T. Nel linguagg. bibl. I tabernacoli del Signore; Le tende dove i monumenti della sua religione conservavansi. Quindi il senso di Tabernacolo, della Chiesa cristiana.

T. Gli eterni tabernacoli; Il cielo, ove la Beatitudine di Dio si mostra agli spiriti.

4. [G.M.] Festa dei Tabernacoli; Una delle tre grandi feste degli Ebrei, che si celebrava dopo la mietitura, alla metà del mese Tizri; e durava sette giorni, che essi passavano sotto tende di verzura, a rammentare la peregrinazione dei padri loro nel deserto. Scenopegia. Il pop. Festa delle capanne.

5. Dicesi anche Quella specie di tempietto, nel quale si conserva l'Eucaristia, detto più comunemente Ciborio. Vas. Op. Vit. 2. 30. (M.) Essendo dagli Aretini richiamato alla patria, perchè facesse un tabernacolo pel Sagramento, nel tornarsene gli fu forza fermarsi in Bologna. [G.M.] Segner. Mann. Magg. 9. Quando nella santissima Comunione tu lo ricevi dentro il cuor tuo;… quando tu lo veneri esposto, quasi a udienza pubblica, sopra di splendido trono; quando lo visiti, quasi a udienza privata, nel solito tabernacolo.

6. [Val.] † Quartieri da svernarvi. Lat. Hibernacula. T. Liv. Dec. 5. 2. Cominciaro non ch'altro a fare tabernacoli e logge per dimorare quivi il verno.

7. [Val.] Cappella o Tempietto, in cui gli antichi Romani celebravano i loro riti, ecc. T. Liv. Dec. 10. 38. Fecero uno tabernacolo, chiuso d'assi e di stuoje, coperto di bianche tovaglie di lino… Ivi elli fecero… fare sacrificio ad uno sacerdote.

8. (Mar.) [Camp.] † Diz. mar. mil. Tabernacolo è un luogo alquanto più rilevato ed alto della corsia della poppa. [Cont.] Pant. Arm. nav. 225. Si deve fare uno sportello nella corsia, passato il tabernacolo, dove è minore il pericolo dell'onde. Cr. B. Naut. med. I. 51. Metteremo in luogo della colonna, che è nello stentarolo di poppa, l'argano A dentro al tabernacolo; di modo che tutta la ruota vi resti dentro. Spet. nat. V. 193. Il tabernacolo della bussola.

9. Trasl. Nel linguaggio scritturale, detto del corpo, come Abitazione dell'anima. Belc. Agg. Pr. Spir.142. (M.) E quello baciandolo disse: Dio che stai innanzi a me in quest'ora per separarmi dal tabernacolo di questo corpo. T. Strat. Mor. S. Greg. 1. 263. Assediano il nostro tabernacolo questi spiriti maligni, quando… accerchiano la nostra mente con le loro tentazioni. [Cors.] S. Bern. Medit. 1. Beata quell'anima, appresso la quale Iddio trova riposo, e nel cui tabernacolo si riposa.

10. Per Cella. Non usit. – Stor. S. Eust. 275. (M.) Venite, amici miei, e intrate con meco nel tabernacolo mio, e mangiate… Allora sì gli menò nel tabernaculo suo, e pose loro innanzi di ciò ch'egli avea.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: tabellino, tabellionati, tabellionato, tabellona, tabellone, tabelloni, tabernacoli « tabernacolo » tabernaria, tabernarie, tabetica, tabetiche, tabetici, tabetico, tabi
Parole di undici lettere: tabernacoli « tabernacolo » tabulazione
Vocabolario inverso (per trovare le rime): obolo, discobolo, emiobolo, colò, colo, cenacolo, pinnacolo « tabernacolo (olocanrebat) » vernacolo, miracolo, miracolò, spiracolo, oracolo, abitacolo, crepitacolo
Indice parole che: iniziano con T, con TA, iniziano con TAB, finiscono con O

Commenti sulla voce «tabernacolo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze