Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «verzura», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Verzura

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola verzura è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: ver-zù-ra. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di verzura con quelle di un'altra parola si ottiene: +[arto, atro, rota, ...] = zavorrature; +epizoi = europeizzarvi; +silenzio = universalizzerò; +possidenza = depressurizzavano.
Vedi anche: Anagrammi per verzura
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: verdura.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: verza, verrà, vera, erra.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "verzura" si può ottenere dalle seguenti coppie: verza/aura.
Frasi con "verzura"
»» Vedi anche la pagina frasi con verzura per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La verzura del parco era omogenea nelle forme e ben amalgamata nei colori.
  • I miei vicini hanno rinnovato il loro giardino allestendo lungo i bordi una folta verzura.
  • Ho ripreso con la macchina fotografica campi pieni di verzura.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Verdura, Verzura - Verdura è proprio degli alberi e delle erbe, e dicesi anche di erbaggi da mangiarsi e di fronde spiccate da certi alberi, che si pongono dovecchessia per ornamento. - La Verzura è generica ad ogni pianta che verdeggi, e che sia sempre sopra terra. - [In proverbio Finchè dura fa verzura, non verdura. G. F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Verdura, Verzura; Verdeggiare, Verzicare, Rinverzicare, Rinverzire - Verdura dicesi in genere quella della campagna, cioè il bello, il vario verde de' campi, dei prati, degli alberi; e poi specialmente di certe erbe o legumi che si mangiano e crudi e cotti, cavoli, piselli, asparagi e va dicendo. Verzura, come alquanto affettato, è molto meno in uso; non ha però che il primo significato. Verzicare è il primo apparire di qualche bottoncino e di qualche fogliuzza sugli alberi in primavera; verdeggiare è più, è l'essere già quasi tutti coperti di foglie; dicesi bene de' prati e de' campi nei quali questo verde per lunghi e ampi spazii s'estende. Rinverzire è tornare verde; è lo stesso che verzicare, ma coll'idea del rinnovamento a cui quel primo non accenna; rinverzicare ha senso più sovente traslato, e dice quel rinvigorirsi che fa l'uomo o dopo malattia che lo aveva acciaccato, o dopo uno smettere da quei disordini e stravizzi che fanno invecchiare più presto degli anni. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Verzura - S. f. Quantità d'erba, di germogli, e di piante verdeggianti. Viridia, plur., in Plin. e Colum. – Fior. Virt. cap. 1. 4. m. la v. (C) Il bene, che è così continovo, ripara in ciascheduno cuore gentile, come fanno gli uccelli alla verzura della selva (altri testi hanno: verdura). Mor. S. Greg. La santa Scrittura chiama pastura quel luogo della verzura del Paradiso, ove il nostro cibo non secca, e non riceve mai alcun mancamento (locuz. fig.). Tac. Dav. Ann. 15. 205. Avendo infinità di grilli divorato ogni verzura (il testo lat. ha: quicquid herbidum aut frondosum).

Morg. 3. 70. (M.) E cadde rovesciato alla verzura. [G.M.] E 21. 88. Gli ritrovò che sono in su d'un prato, E stanno a riposarsi alle verzure. = Ar. Fur. 1. 33 (M.) Il muover delle frondi e di verzure, Che di cerri sentía, d'olmi e di faggi, Fatte le avea con subite paure Trovar di qua e di là strani viaggi.

T. Terrazza coperta di verzura. – Cupoletto, Cupolino di verzura (berceau).

2. Di verzure dipinte. Vas. Op. Vit. 4. 433. (Man.) Imparò anco a far paesi,… e così a colorire in tele paesi e verzure.

3. Per Color verde. Cr. 8. 1. 5. (C) Infra le quali erbe si mescoli in più luoghi la ruta, imperciocchè è erba di bella verzura. [Cors.] S. Anton. Lett. 64. Il quale (fieno) ha un poco di verzura nella sua gioventù; ma subito dal sole è seccato.

4. † Trasl. [Camp.] S. Greg. Mor. E guardando loro l'ossa delli uomini, aride e secche, niente posson credere… che da capo elle possano ritornare alla verzura della vita.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: vertiginosi, vertiginoso, vertono, veruno, verve, verza, verze « verzura » vescica, vescicale, vescicali, vescicaria, vescicarie, vescicatori, vescicatoria
Parole di sette lettere: vertono « verzura » vescica
Vocabolario inverso (per trovare le rime): macrostruttura, microstruttura, tensostruttura, sottostruttura, futura, sutura, bravura « verzura (aruzrev) » sozzura, avrà, riavrà, scevra, ginevra, vivrà, rivivrà
Indice parole che: iniziano con V, con VE, iniziano con VER, finiscono con A

Commenti sulla voce «verzura» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze