Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «appoggiare», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Appoggiare

Verbo
Appoggiare è un verbo della 1ª coniugazione. È un verbo regolare, sia transitivo che intransitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è appoggiato. Il gerundio è appoggiando. Il participio presente è appoggiante. Vedi: coniugazione del verbo appoggiare.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di appoggiare (posare, poggiare, adagiare, porre, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola appoggiare è formata da dieci lettere, cinque vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere due consonanti doppie: gg, pp.
Divisione in sillabe: ap-pog-già-re. È un quadrisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: appoggerai.
appoggiare si può ottenere combinando le lettere di (tra parentesi quadre le parole con anagrammi): pop + aeraggi; [oppi] + garage; grip + apogea; pigo + pagare; [pigro] + agape; grog + papaie; per + apagogi; poe + paraggi; [pepo] + [aggira]; [porge] + [agapi]; groppe + gaia; [ergi] + appago; piego + praga; [pigerò] + paga; [gergo] + appai; reggio + papa; [peggio] + [apra]; [par] + epagogi; poa + [arpeggi]; [api] + poggerà; [appio] + regga; ago + greppia; pago + [pigerà]; [pagro] + piega; groppa + gaie; [agio] + grappe; piago + prega; ...
Componendo le lettere di appoggiare con quelle di un'altra parola si ottiene: +sos = appoggiassero; +nord = drappeggiarono; +vita = riappoggiavate; +lento = popolareggiante; +[rossi, sorsi] = riappoggiassero.
Vedi anche: Anagrammi per appoggiare
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: appoggiate.
Con il cambio di doppia si ha: alloggiare.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: appi, appare, apre, agire, agre, pare, gare.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: appoggiarle.
Parole con "appoggiare"
Finiscono con "appoggiare": riappoggiare.
Parole contenute in "appoggiare"
app, già, oggi, giare, poggi, poggia, appoggi, appoggia, poggiare. Contenute all'inverso: era.
Incastri
Si può ottenere da appare e oggi (APPoggiARE); da apre e poggia (APpoggiaRE).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "appoggiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: apposta/staggiare, appoggiai/ire, appoggiamo/more, appoggiata/tare, appoggiatesta/testare, appoggiatura/turare.
Usando "appoggiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * areno = appoggino; * remo = appoggiamo; * areata = appoggiata; * areate = appoggiate; * areati = appoggiati; * areato = appoggiato; * rendo = appoggiando; * evi = appoggiarvi; * resse = appoggiasse; * ressi = appoggiassi; * reste = appoggiaste; * resti = appoggiasti; * remano = appoggiamano; * ressero = appoggiassero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "appoggiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: appoggiata/atre, appoggiato/otre.
Usando "appoggiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erano = appoggino; * ermo = appoggiamo; * erta = appoggiata; * erte = appoggiate; * erti = appoggiati; * erto = appoggiato.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "appoggiare" si può ottenere dalle seguenti coppie: appoggia/area, appoggiata/areata, appoggiate/areate, appoggiati/areati, appoggiato/areato, appoggino/areno, appoggiai/rei, appoggiamano/remano, appoggiamo/remo, appoggiando/rendo, appoggiasse/resse, appoggiassero/ressero, appoggiassi/ressi, appoggiaste/reste, appoggiasti/resti, appoggiate/rete, appoggiati/reti.
Usando "appoggiare" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * staggiare = apposta; * more = appoggiamo; * mie = appoggiarmi; * vie = appoggiarvi.
Sciarade incatenate
La parola "appoggiare" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: app+poggiare, appoggi+giare, appoggi+poggiare, appoggia+giare, appoggia+poggiare.
Frasi con "appoggiare"
»» Vedi anche la pagina frasi con appoggiare per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Non è buona educazione appoggiare i gomiti sulla tavola quando si mangia.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Appoggiare - V. a. Accostare una cosa ad un'altra, acciocchè quella sia sostenuta da questa. [M.F.] Lat. barb. Apodiare: poi cambiato il d in due gg, come da Modius, Moggio. Apodiatus, Appoggiato, è nel Magr. Not. Voc. Eccl. che cita la Chron. Bohem. c. 10. = Bocc. Nov. 24. 8. (C) Una tavola molto larga ordinata in guisa, che stando tu in piè, vi possi le reni appoggiare. E 46. 7. E in quello trovata un'antennetta, alla finestra della giovane insegnatagli l'appoggiò. T. Red. Lett. fam. 1. 142. Sta appoggiato col petto ad una finestra in atto di affacciarsi.

2. T. Ass. Senza dire a che. Salvin. Colut. volg. 58. Appoggiando il collo, s'addormì.

3. T. Appoggiare su, dice che il corpo posa con la parte inferiore su l'appoggio; Appoggiare a, che il sostegno è da un lato. L'uomo sta appoggiato su un bracciuolo della seggiola; Si appoggia al muro.

[Cont.] La. 12. Le due estremità dell'asse di questa coclea, cioè YT, saranno appoggiate sopra due poli T, Y, in modo che l'asse si possa girare liberamente con la coclea unita. Gu. Nat. fium. 14. Ogni sfera superiore, insistente ad ognuno degli spazi del piano inferiore, tocca quattro sfere, come la sfera sopraposta allo spazio R tocca e s'appoggia sopra le quattro L, N, O, P.

[Cont.] Serl. Arch. 130. Per assicurarsi dal detto monte, che per le acque che di continuo dalle pioggie corrono all'ingiù, conducono ancora il terreno alle parti più basse, bisogna appoggiarsi a tal monte con simile edifizio. Bart. Arch. Alb. III. 14. Se faranno a mio modo, getteranno queste vôlte insieme con i filari delle mura, alle quali le si appoggiano ugualmente acciocchè tal lavoro con più ferme legature che è possibile diventi come tutto d'un pezzo.

4. T. Fig. Magal. Lett. Att. 418. Avev'io forse appoggiato ad alcuno de' suoi oracoli i motivi di considerare…

E coll'A e coll'In e col Su. T. Magal. Lett. Att. 152. Voi appoggiate di molto le vostre massime in materia di religione alla poca adattabilità, che si dice avere colla fede una tale filosofia. [M.F.] Segner. Crist. Instr. I. 4. È maledetto chi si diparte da Dio per appoggiare le sue speranze ad un uomo. Ivi: Quando appoggiate le vostre speranze in Dio, ricordatevi… che le appoggiate in un Signor così grande che non ha bisogno alcuno di voi. (In dice più intimo appoggio che A.) E 3. La verità divina, sulla quale si appoggia il nostro credere.

5. Per Applicare. [Val.] Fortig. Ricciard. 9. 58. E il boja dietro il palo omai gli appoggia, Cui sentendo egli diede in smania tale…

6. E trasl. Per Sostenere. S. Cat. tom. 2. lett. 39. (M.) Sicchè siate colonna, il quale siete posto per appoggiare e aitare questa Sposa. Cron. Morell. 237. E Pagolo, come ch'egli per la sua virtù mostrasse bene e diligentemente i fatti suoi, non era inteso, nè era appoggiato se non in parte.

7. In signif. di Commettere, Affidare. [Tor.] Rondin. Descr. Cont. 52. Quest'opera dell'abbruciar le robe infette importantissima, nel principio del male si esercitava da alcuni ministri prezzolati, ma mostrando l'esperienza, che seguivano grandissimi disordini, fu giudicato bene l'appoggiarla a sei Gentilhuomini, che mossi per carità si impiegarono a quest'opera. [Val.] Ner. Sammin. 7. 20. Di Varrò loda i provvidi pensieri, E le difese appoggia al suo giudizio. [M.F.] Lett. ined. Cr. LXXX. 119. Quanto al libro, scriverò al Signor Abbate Pagnini segretario di Monsig. Arcivescovo di Rodi (al quale ho appoggiato alcuni miei negozii) che lo permuti a V. S. T. Magal. Elog. Leop. 1. Oltre il metterlo a parte di tutti i più intimi affari politici, gli appoggiò, per così dire, tutta la generale soprintendenza. = Pallav. Vit. Aless.3. 5. (Vian.) Gli appoggiò i più gravi affari.

[Val.] Appoggiare un affare alle mani di alcuno. Affidarlo ad esso. Pallav. Viagg. di Cristina. f. 16. Ma poi ripenso che un tanto affare… bisognoso di mille ajuti dovesse appoggiarsi alla mano di qualche gran potentato.

8. Per Coadjuvare, Favorire. [Cam.] Salv. Disc. 1. 344. È credibile, che Seneca macchinasse contra la vita del Principe, omai renduto odioso, e il quale aveva già conosciuto per insanabile nelle sue licenze, e che appoggiasse col suo consiglio la congiura.

9. [Tav.] In senso filosofico. Segn. dell'an. Lib. II. c. 56. Avendo detto de' sensibili per sè, che son li proprii e li comuni, dicasi ancora de' sensibili accidentali; e tali non sono altri che le sostanze particolari, nelle quali sono appoggiati gli accidenti, com'è verbigrazia: quest'uomo è sensibile alla potenza visiva per la ragion del colore, che è lui appoggiato.

10. Appoggiare il corpo al desco. Andare a tavola per mangiare, o Andare per riscuotere. Malm. 9. 6. (C)Appoggiò lietamente il corpo al desco, E (come si suol dir) rïebbe il peto.

11. Appoggiare la labarda. Andare a mangiare in casa d'altri senza spendere, che dicesi anche Mangiare a scrocco, a ufo. Malm. 9. 48. (C) E perchè la labarda anch'egli appoggi, Staffieri attorno a ricercar si manda, Chi l'abbia ricettato e chi l'alloggi.

12. (Mil.) [D'A.] Appoggiare l'arme. Voce antica di comando nel maneggio dell'armi, alla quale i soldati appoggiavano il calcio dell'archibugio a terra dalla parte sinistra per armarlo o disarmarlo, per cavar la bacchetta, calcare o pigiare e riporla a suo luogo.

13. Appoggiar le mani a checchessia, per Stringere checchessia. [Cam.] Bald. Naut. 9. Fansi i remi di faggio, il cui soverchio Peso il piombo contempra, aggiunto dove Le dure man l'ignobil turba appoggia.

14. Appoggiare un colpo. T. Darlo con forza e aggiustatezza. = Malm. 10. 16. (C) Ma se, per non aver buon corridore…, Ei t'appoggiasse qualche colpo in testa.

15. N. pass. Farsi sostegno di checchessia. Detto di cose e di persone. Cron. Morell. (C) Trattolli per modo, che non possono starnutire se non s'appoggiano al muro, sì sono indeboliti. D. 1. 29. Come a scaldar s'appoggia tegghia a tegghia. E Conv. 69. (M.) Onde qualunque ora lo guidatore è cieco, conviene che esso, e quello anche cieco che a lui s'appoggia, vengano a mal fine. T. Cas. Galat. 3. 301. Dee l'uomo recarsi sopra di sè, e non appoggiarsi, nè aggravarsi addosso altrui. [Cam.] Bald. Naut. 11. La prora, a le cui travi il piè s'appoggia Del piccol arbuscel che 'l picciol velo De l'umile trinchetto al vento porge.

T. Prov. Tosc. Chi a buon albero s'appoggia, buon' ombra lo ricopre. (Qui fig. Ma non ogni protezione è sicura e piacevole.)

16. [Val.] Usato col Di invece dell'A, ma è strano, e da non imitarsi. † T. Liv. Dec. 2. 230. Mecio cadde giù per la groppa del cavallo in terra, e al dirizzare ch'egli faceva di quella grave caduta, appoggiandosi di sua lancia, e di suo scudo, Manlio il ferì.

17. T. Appoggiarsi con, dice la parte del corpo che si tiene appoggiata.

18. Per simil. Collegarsi, Accompagnarsi. Din. Com. 3. 81. (Mt.) Un giorno cavalcò con lui messer Galasso… forse con cento cavalli, e entrarono nella terra, e tanti con loro se ne appoggiarono, che pochi fedeli dello Imperadore vi rimasono, ai quali convenne vôtar la terra.

19. Trasl. Detto di tutto ciò che porge ajuto, favore, protezione. Petr. Son. 10. (C) Glorïosa colonna, in cui s'appoggia Nostra speranza. [M.F.] Segner. Crist. Instr. I. 4. La nostra speranza si appoggia sopra due basi: sopra l'ajuto di Dio, e sopra la nostra volontaria cooperazione al medesimo ajuto. E però, da quella banda per cui si appoggia ella a Dio, qual cosa può star più immobile? = M. V. 11. 78. (C) Il perchè la Contessa impaurita cercò sollecitamente possente in Alemagna, a cui si potesse appoggiare.T. D. Cont. trat. 4. Riprovato l'ultimo errore, quant'è in quella parte che alle ricchezze s'appoggiava (poneva la nobiltà nella ricchezza). = G. V. 10. 100. 3. (Mt.) Vile perisce chi a viltà s'appoggia. [Val.]Mach. Princ. 106. Nel mondo non è se non volgo, e gli pochi han loco quando gli assai non hanno dove appoggiarsi. = Sper. Oraz. (M.) Le sue interne sedizioni s'appoggiavano a guerre esterne.

T. Si appoggia sull'autorità di chi è più debole di lui.

20. Per Unirsi, Legarsi. Petr. Son. 40. (C) Al quale un'alma in due corpi s'appoggia.

21. Per Acquistar credito, Confermarsi. [Tor.] Zannon. Vas. Ant. 28. Ho detto di sopra che la favola di Bacco, cucito nel fianco di Giove, ha origine indiana. Eccone ora le prove, che si appoggiano ad autorità d'antichi e di moderni.

22. Appoggiarsi ad uno, vale Acconciarsi presso alcuno per averne le spese. Com. Dant. (presso i Deput. Dec. 17.) Infin ch'el (Marco Lombardo) ebbe delle sue cose, fue pregiato in valore e cortesia; poi si appoggiò a maggiore di sè, ed onoratamente visse e morio.

23. Talora vale anche Farsene partigiano. Ott. Com. Inf. 28. 490. (M.) Fu (Beltram del Bornio) prima del consiglio del buon Re Riccardo…, poi s'appoggiò al Re Giovanni, figliuolo del detto Re Riccardo, in tra' quali seminò tanto scandolo, che…

24. (Mus.) [Ross.] Appoggiare la voce vale Sostentarla. Perott. 13. Questo recitativo viene accompagnato co' soli accordi armonici del violoncello e contrabasso, o del pianoforte, che valgono ad appoggiare la voce.

(Mus.) [Ross.] Appoggiare una nota, Farla precedere da una nota adiacente, la quale chiamasi perciò Appoggiatura.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Appoggiare - v.a. Appuyer. Accostare una cosa all'altra. Nella milizia s'impiega questa voce per far prendere spazio sulla dritta o sinistra ad uomini formati in battaglia. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: appoggiando, appoggiandola, appoggiandosi, appoggiano, appoggiante, appoggianti, appoggiarci « appoggiare » appoggiarla, appoggiarle, appoggiarli, appoggiarlo, appoggiarmi, appoggiarono, appoggiarsi
Parole di dieci lettere: appoggiano « appoggiare » appoggiata
Lista Verbi: applaudire, applicare « appoggiare » apporre, apportare
Vocabolario inverso (per trovare le rime): vezzeggiare, foggiare, sfoggiare, alloggiare, rialloggiare, sloggiare, poggiare « appoggiare (eraiggoppa) » riappoggiare, bigiare, effigiare, svaligiare, pigiare, flangiare, mangiare
Indice parole che: iniziano con A, con AP, iniziano con APP, finiscono con E

Commenti sulla voce «appoggiare» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2018 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze