Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «dimettere», il significato, curiosità, coniugazione del verbo, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Dimettere

Verbo
Dimettere è un verbo della 2ª coniugazione. È un verbo irregolare, transitivo. Ha come ausiliare avere. Il participio passato è dimesso. Il gerundio è dimettendo. Il participio presente è dimettente. Vedi: coniugazione del verbo dimettere.
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di dimettere (licenziare, congedare, fare uscire, rilasciare, ...)
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola dimettere è formata da nove lettere, quattro vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt. Lettera maggiormente presente: e (tre).
Divisione in sillabe: di-mét-te-re. È un quadrisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
dimettere si può ottenere combinando le lettere di: [meri, mire, remi, ...] + dette; [metri, mitre, timer, ...] + tede; [rette, tetre] + [idem, medi]; erme + detti; terme + [dite, tedi]; [emette, temete] + dir.
Componendo le lettere di dimettere con quelle di un'altra parola si ottiene: +[ile, lei] = delimiterete; +ree = demeriterete; +[evo, ove] = demotiverete; +san = determinaste; +ani = determiniate; +sos = dimettessero; +tan = direttamente; +una = eruditamente; +spa = premeditaste; +[api, pia] = premeditiate; +rom = ridetteremmo; +[eri, ire, rei] = rimediterete; +[agli, glia] = delegittimare; +[agli, glia] = delegittimerà; +[lesi, lise] = delimitereste; +lisi = delimiteresti; +[erse, rese, sere] = demeritereste; +[ersi, resi, rise, ...] = demeriteresti; +[svio, viso] = demotiveresti; +[ivan, navi, vani] = determinative; +[arno, orna] = determinatore; +vana = determinavate; ...
Vedi anche: Anagrammi per dimettere
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: dimetterà, dimetterò, dimettete, rimettere.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: rimetterà, rimetterò.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: diete, ditte, dite, dire, dette, iter, mete, mere, etere.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: dimetterei, dismettere.
Parole con "dimettere"
Iniziano con "dimettere": dimetterebbe, dimetterebbero, dimetterei, dimetteremmo, dimetteremo, dimettereste, dimetteresti, dimetterete.
Parole contenute in "dimettere"
ere, dime, mette, metter, dimette, mettere. Contenute all'inverso: temi, rette, erette.
Incastri
Si può ottenere da dire e mette (DImetteRE).
Inserendo al suo interno est si ha DIMETTERestE.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "dimettere" si può ottenere dalle seguenti coppie: dio/omettere, disotto/sottomettere.
Usando "dimettere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * metterete = dite; * metteresti = disti; * rete = dimettete; ridi * = rimettere; * rendo = dimettendo; * resse = dimettesse; * ressi = dimettessi; * reste = dimetteste; * resti = dimettesti; perdi * = permettere; prodi * = promettere; * ressero = dimettessero.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "dimettere" si può ottenere dalle seguenti coppie: dima/ammettere.
Usando "dimettere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * erte = dimettete; * errai = dimetterai.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "dimettere" si può ottenere dalle seguenti coppie: idi/metterei, modi/metteremo, tedi/metterete.
Usando "dimettere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: metteremo * = modi; metterete * = tedi; * modi = metteremo; * tedi = metterete.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "dimettere" si può ottenere dalle seguenti coppie: disti/metteresti, dite/metterete.
Usando "dimettere" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: permettere * = perdi; promettere * = prodi; * sottomettere = disotto; * aie = dimetterai; * remore = dimetteremo.
Sciarade incatenate
La parola "dimettere" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: dime+mettere, dimette+ere, dimette+mettere.
Intarsi e sciarade alterne
"dimettere" si può ottenere intrecciando le lettere delle seguenti coppie di parole: ditte/mere.
Intrecciando le lettere di "dimettere" (*) con un'altra parola si può ottenere: * si = dismetterei; * set = dismetterete.
Frasi con "dimettere"
»» Vedi anche la pagina frasi con dimettere per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Molti politici si dovrebbero dimettere per manifesta incapacità!
  • Il medico ha deciso di dimettere la paziente prima del previsto.
  • Dopo le flebo il medico decise di dimettere mia zia.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Dimettere - V. a. Tralasciare, Abbandonare. Aureo lat. Vit. Barl. 42. (C) Quando il Re… si fu così dipartito dall'idole… sì dimise tutte le cose terrene. Fior. Ital. Ma una delle donzelle di Cammilla, poi che vide la sua donna ferita, non dimise mai quell'Arunto, che l'uccise (cioè, gli tenne dietro). Fr. Giord. 66. (M.) Fu tentato nel deserto; e non però il dimise il demonio, anzi stette un pezzo, e poi lì ritornava.

2. † Per Cessare. Vit. S. Margh. 151. (M.) Or la dimisero dal ferire (cioè, cessarono di ferirla).

3. Fig., per Deporre, Porre giù. Cas. Lett. Gualt. 236. (M.) Son certo che M. Jeronimo quando mi avrà udito, dimetterà tutto lo sdegno che avesse conceputo con esso voi.

4. T. Fare che alcuno cessi dal pubblico uffizio che aveva; con men nota di biasimo che Deporre o Destituire. Il principe dimette un ministro.

T. Dimettersi dall'ufizio più o meno spontaneamente, chiedendo d'averne a cessare.

5. [Val.] Trascurare, Mancarvi. Pucc. Centil. 80. 96. Il Padre santo lor promise Per lettere bollate a suo suggello Abitare in Bologna, e poi il dimise. Tesorett.17. 52. Cosa, che tu prometti, Non vo' che la dimetti.

[Val.] Negare, Ricusar di fare. Pucc. Centil. 43. 88. E poi gli disse: l'vo' che mi prometta, S'i' ti fo Papa, che tu mi farai Sei grazie, che niuna si dimetta.

6. [Val.] † Annullare, Abolire. Pucc. Centil. 84. 60. Non eran quasi rasciutte le lettere, Che que' che fece la legge, davante A tutti gli altri la volle dimettere.

7. [Val.] Smettere. Pucc. Centil. 37. 14. Quando Carlo ebbe veduto le lettere, Disse: Contro a costor si vuol procedere, Perocchè non è cosa da dimettere.

8. † Fig. Per Mutarsi d'opinione, Ricredersi. Bocc. Fiamm. 4. (M.) In cotal modo me medesima dimettendo, e quasi in su la prima speranza tornando, ove molte bestemmie mandate avea, con orazione supplicava il contrario.

9. Per Mettere al basso, Deprimere. Bocc. Tes. 4. 80. (M.) O misera Fortuna, de' viventi Quanto dimetti tu spesso le cose!

10. Per Perdonare, Rimettere le ingiurie, o sim. Pass. 95. (C) Il misericordioso Dio… gli abbia dimessi tutti li suoi peccati. Stor. Tob. C. 12. Nel tempo della tribolazione dimetti i peccati a coloro i quali t'invocano. D. Gio. Cell. Lett. 16. La carità dimette ogni misfatto. [Val.] Pucc. Centil. 82. 85. Per consiglio di que' che può con gioja Assolver que' che dimetton l'offese, La pace fe' col Conte di Savoja.

E N. ass. Dant. Par. 7. (C) O che Dio solo per sua cortesia Dimesso avesse. G. V. 10. 7. 10. In nulla guisa volle veder la moglie nè 'l figliuolo, nè dimettere nè perdonare.

11. [Camp.] † Dimettere alcuno, per Assolverlo. Aquil. III. 1. Ma tanto fece con prego di quelle vergini monache, che Lucio lo dimise.

E ass. [Camp.] Per Assolvere dal debito. Bib. Eccles. 28. Rubr. Tratta siccome noi dimetteremo ai debitori nostri, così sarà fatto a noi da Dio.

12. Att. Condonare una parte del debito. Fr. Giord. Pred. 1. 222. (M.) Iscrivi al libro tuo che tu debbi dare pur gli ottanta, ed i venti ti lascio… E così fece, e tutti gli altri debitori, a catuno ne dimise.

13. Per Condonare, Concedere. Dant. Inf. 29. (C) Se tu avessi, rispos'io appresso, Atteso alla cagion perch'io guardava, Forse m'avresti ancor lo star dimesso.

E N. ass. Dant. Par. 7. (Mt.) Che più largo fu Dio a dar se stesso In far l'uom sufficiente a rilevarsi, Che s'egli avesse sol da sè dimesso.

14. † N. ass. Per Scaricarsi, Scolare, Andare in basso. Tit. Liv. l. 1. c. 36. (Mt.) Fece fare grandi cave sotto terra ove l'acqua delle piove e tutte le brutture della città dimettessero nel Tevere.

15. N. pass. e fig. Abbassarsi, Avvilirsi. Bemb. Lett. 3. 2. (M.) Quando meno gli era uopo in questa parte faticare, ed a questo uffizio dimettersi così leggiadro spirito.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: dimette, dimettemmo, dimettendo, dimettente, dimetterà, dimetterai, dimetteranno « dimettere » dimetterebbe, dimetterebbero, dimetterei, dimetteremmo, dimetteremo, dimettereste, dimetteresti
Parole di nove lettere: dimetterà « dimettere » dimetterò
Lista Verbi: dimensionare, dimenticare « dimettere » dimezzare, diminuire
Vocabolario inverso (per trovare le rime): flettere, deflettere, riflettere, circonflettere, mettere, emettere, premettere « dimettere (erettemid) » rimettere, ammettere, riammettere, immettere, commettere, fedecommettere, ricommettere
Indice parole che: iniziano con D, con DI, iniziano con DIM, finiscono con E

Commenti sulla voce «dimettere» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze