Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «paolo», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Paolo

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Nomi da uomo [Ottavio « * » Pasquale]
Giochi di Parole
La parola paolo è formata da cinque lettere, tre vocali e due consonanti.
Divisione in sillabe: pà-o-lo. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: opalo (spostamento di una lettera).
Componendo le lettere di paolo con quelle di un'altra parola si ottiene: +[agi, gai, già] = apologia; +psi = appisolo; +tic = capitolo; +tic = copilota; +cip = coppiola; +gin = ipnologa; +gip = ippologa; +sim = liposoma; +mas = ooplasma; +sim = ooplasmi; +nei = paiolone; +sud = paludoso; +[ari, ira, ria] = parolaio; +bit = patibolo; +tag = patologa; +[est, set] = petaloso; +dir = polaroid; +pii = poliopia; +pii = polipaio; +psi = poliposa; ...
Vedi anche: Anagrammi per paolo
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: paola, parlo, piolo.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si possono ottenere le seguenti parole: polo, palo.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: paiolo.
Parole con "paolo"
Finiscono con "paolo": giampaolo.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "paolo" si può ottenere dalle seguenti coppie: papi/piolo, paravi/raviolo.
Usando "paolo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * olone = pane; pipa * = piolo; crepa * = creolo; pompa * = pomolo; poppa * = popolo; rompa * = romolo; stupa * = stuolo; zoppa * = zopolo; crespa * = cresolo; scappa * = scapolo.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "paolo" si può ottenere dalle seguenti coppie: paia/aiolo, panate/etanolo, pane/enolo, passa/assolo.
Usando "paolo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: asap * = asolo.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "paolo" si può ottenere dalle seguenti coppie: nepa/olone.
Usando "paolo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: olone * = nepa; * nepa = olone.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "paolo" si può ottenere dalle seguenti coppie: pane/olone.
Usando "paolo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * piolo = papi; piolo * = pipa; creolo * = crepa; pomolo * = pompa; popolo * = poppa; romolo * = rompa; stuolo * = stupa; zopolo * = zoppa; cresolo * = crespa; * raviolo = paravi; scapolo * = scappa.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "paolo" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ari = paraolio; * rna = parolona; * orti = portaolio; * scarno = pascolarono.
Frasi con "paolo"
»» Vedi anche la pagina frasi con paolo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Il dipinto della Conversione di Paolo è uno dei più grandi capolavori di Caravaggio.
Libri
  • Il furfante, ovvero Vita di don Paolo furfante e vagabondo (Scritto da: Francisco de Quevedo y Villega; Anno 1626)
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Paolo - [T.] S. m. Nome com. dal pr., d'orig. rom. Paolo Emilio; che qualche pedante paganeggiante metteva nel Battesimo, parendogli poca cosa Paolo l'Apostolo. T. Elegía di Cornelia in Properzio a Paolo marito. – Saulo, il persecutore de' Cristiani, diventa Paolo, liberale, meglio che Prodigo della grande anima; cristiano che si arma del titolo di Cittadino romano. Nel Machiav. Leg. Lomb. 1. 425. Paulo, nome cristiano. Nel senso stor. il nome rom. sarebbe da dire Paulina; il crist. Paolina, dalla sorella di Napoleone primo, fatto antonomasticamente famoso anche troppo. – In ant. Pagolo, per la commutazione della G colla V: giacchè Pavolo dicesi in altro dial., e in Fir. stesso Pavolo la moneta. Così per Aumentare dicono Agumentare. – Contratto in Polo il dittongo. D. 3. 18.; e a' Venez. tuttavia San Polo, la contrada e la chiesa. D. 1. 2. trisill. Io non Enea, Io non Paolo sono.

Ass., L'Apostolo. T. I Santi Pietro e Paolo. D. 3. 18. Pietro e Paolo. E Conv. 322. Paolo dice. – In San Paolo, intendesi Le lettere da lui, e La chiesa a lui dedicata. – S. Caterina da Siena nelle Lettere, colla familiarità dell'innocenza e coll'ardimento del cuore, questo Apostolo che Dante dipinge con una Spada lucida e acuta da fargli paura, ella lo chiama per tenerezza Paoluccio – Paolino è altro nome; e citasi tuttavia, come autorità sacra e come testimonianza filologica, San Paolino di Nola

T. Componesi segnatam. col nome di Giovanni, Giovan Paolo e Giampaolaggine (V.) – Dal nome varii casati. Paoli, Paoletti, Paolini e altri, e, con forma lat. Paulucci.

T. Paolisti, detti in prima i Teatini, da Paolo IV che prima d'essere papa, rinunziò il vescovado teatino, da cui venne il nome alla Congregazione fondata da esso nel 1528 con Gaetano Tiene e due altri.

T. Paolotti, i relig. della congregazione di S. Paolo, e La casa e la Chiesa loro. Paolotti adesso, que' di San Vincenzo de' Paoli; nè il nome di questo gran cittadino rispettato dalla rivoluzione di Francia, nè il puro nome e illustre di Federico Ozanam, che promosse la Società secolare di S. Vinc. de' Paoli, poterono alle pedanterie italiane imporre rispetto che del tit. di Paolotti non facessero un titolo d'odio e di spregio: come se, a intendere Paolotto per Settario e seguace di ridicole cerimonie, non siano più Paolotti di loro i Liberi muratori.

2. Nomi determinati accennanti a pers. indeterminate. T. Dirlo a Pietro e a Paolo, come Tizio e Caio. Prov. Tosc. 256. Non si dee dar tanto a Pietro, che Paolo resti indietro.

T. Altro prov., de' Santi. Prov. Tosc. 63. Chi loda San Pietro non biasimi San Paolo. – Ma c'è chi non può lodare uno senza biasimare più d'uno; e le costoro lodi son biasimi per più versi. Certi nemici della concordia religiosa prendono San Paolo per Darlo sulla testa a San Pietro.

3. T. Da papa Paolo, Nome di moneta d'argento, lo stesso che Giulio, da altro nome di papa: ma i vescovi un tempo coniavano anch'essi moneta. Fino al 1859. il paolo, moneta tosc. di centesimi 56, o 40 quattrini. Il Paolo romano, Di trentotto, – Moneta di due paoli, di tre, di cinque, di dieci. – Due paoli e due quattrini. Nell'uso dividevasi in crazie, ed era 8 crazie. – Un paolo e mezzo; Un mezzo paolo.

T. Un paoletto, fam. tra vezz. e cel. – Costerà tre paoletti. – Con un paoletto si cava la voglia.

T. Per moneta in gen., segnatam. se non molta. Ne ricavai qualche paolo; Pochi paoli. – A guadagnare un paolo ce ne vuole.

T. Segnatam. in questo senso, l'altro dim. Ci ha speso i suoi paolucci; e qui potrebb'essere eufem. anche di spesa non tanto leggera a chi la fa. – Rusticamente e trivialmente, usavano il dispr. Un paolaccio, Quattro paolacci.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: paola, paolina, paoline, paolini, paolinismi, paolinismo, paolino « paolo » paonazza, paonazze, paonazzi, paonazzo, papa, papà, papabile
Parole di cinque lettere: paola « paolo » pappa
Vocabolario inverso (per trovare le rime): grullo, trullo, citrullo, sullo, fasullo, trastullò, trastullo « paolo (oloap) » giampaolo, bolo, vocabolo, sciabolo, sciabolò, conciliabolo, acetabolo
Indice parole che: iniziano con P, con PA, iniziano con PAO, finiscono con O

Commenti sulla voce «paolo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze