Dizy - dizionario

login/registrati

contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «rivolta», il significato, curiosità, forma del verbo «rivoltare» forma dell'aggettivo «rivolto», sillabazione, anagrammi, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Rivolta

Forma verbale
Rivolta è una forma del verbo rivoltare (terza persona singolare dell'indicativo presente; seconda persona singolare dell'imperativo presente). Vedi anche: Coniugazione di rivoltare.
Forma di un Aggettivo
"rivolta" è il femminile singolare dell'aggettivo qualificativo rivolto.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Giochi di Parole
La parola rivolta è formata da sette lettere, tre vocali e quattro consonanti.
Divisione in sillabe: ri-vòl-ta. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si possono avere queste parole: trovali, votarli.
rivolta si può ottenere combinando le lettere di: tir + [alvo, lavo, vola]; [rovi, viro] + alt; voli + [tar, tra]; [lori, orli] + tav.
Componendo le lettere di rivolta con quelle di un'altra parola si ottiene: +alé = allevatori; +[eta, tea] = alterativo; +[aro, ora] = arrotolavi; +oca = articolavo; +[agi, gai, già] = artigliavo; +eco = avicoltore; +[ciò, coi] = avicoltori; +ava = avvalorati; +eco = colorivate; +fan = filtravano; +fan = flirtavano; +ada = idolatrava; +[adì, dai, dia] = idolatravi; +oda = idolatravo; +[sul, usl] = illustravo; +fin = infiltravo; +[neo, noè] = intavolerò; +nel = intervallo; +ava = lavorativa; +[ave, eva] = lavorative; +[avi, iva, vai, ...] = lavorativi; +aro = lavoratori; +bei = liberativo; ...
Vedi anche: Anagrammi per rivolta
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: risolta, ritolta, rivolga, rivolte, rivolti, rivolto.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: rivota.
Altri scarti con resto non consecutivo: riva, rita, rota, iota, vola, vota.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: rivoltai.
Parole con "rivolta"
Iniziano con "rivolta": rivoltai, rivoltano, rivoltare, rivoltata, rivoltate, rivoltati, rivoltato, rivoltava, rivoltavi, rivoltavo, rivoltammo, rivoltando, rivoltante, rivoltanti, rivoltarci, rivoltarla, rivoltarle, rivoltarli, rivoltarlo, rivoltarmi, rivoltarsi, rivoltarti, rivoltarvi, rivoltasse, rivoltassi, rivoltaste, rivoltasti, rivoltargli, rivoltarono, rivoltavamo, ...
»» Vedi parole che contengono rivolta per la lista completa
Parole contenute in "rivolta"
rivo, volt, volta.
Incastri
Si può ottenere da ria e volt (RIvoltA).
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "rivolta" si può ottenere dalle seguenti coppie: rigira/giravolta, rivoto/tolta, rivolevi/evita, rivolgesti/gestita, rivolgi/gita, rivolgo/gota, rivolse/seta, rivolsi/sita.
Usando "rivolta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: derivo * = delta; morivo * = molta; perivo * = pelta; apparivo * = appalta; * voltafaccia = rifaccia; stari * = stavolta; riapparivo * = riappalta; * aera = rivolterà; * aero = rivolterò; * aerai = rivolterai; * aerei = rivolterei; * aiate = rivoltiate.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "rivolta" si può ottenere dalle seguenti coppie: riva/avvolta.
Usando "rivolta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * attera = rivolterà; * attero = rivolterò.
Cerniere
Scartando le parti in comune (prima in capo e poi in coda), "rivolta" si può ottenere dalle seguenti coppie: icori/voltaico, mentori/voltamento, steri/voltaste, stiri/voltasti, tari/voltata, teri/voltate, tiri/voltati, tori/voltato, vari/voltava, viri/voltavi.
Usando "rivolta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: voltaico * = icori; * tari = voltata; * teri = voltate; * tiri = voltati; * tori = voltato; * vari = voltava; * viri = voltavi; * icori = voltaico; * steri = voltaste; * stiri = voltasti; * mentori = voltamento.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "rivolta" si può ottenere dalle seguenti coppie: rifaccia/voltafaccia, rii/voltai, risse/voltasse, rita/voltata, riti/voltati, rito/voltato, riva/voltava, rivo/voltavo, rivoli/tai, rivolo/tao.
Usando "rivolta" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: stavolta * = stari; delta * = derivo; pelta * = perivo; * giravolta = rigira; rivoltosa * = tosata; * gita = rivolgi; * gota = rivolgo; * seta = rivolse; * sita = rivolsi; rivoltarla * = tarlata; * riva = voltava; * rivo = voltavo; appalta * = apparivo; * evita = rivolevi; * area = rivoltare; * atea = rivoltate; * olia = rivoltoli; * tosata = rivoltosa; riappalta * = riapparivo; * gestita = rivolgesti; ...
Sciarade incatenate
La parola "rivolta" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: rivo+volta.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "rivolta" (*) con un'altra parola si può ottenere: * eri = rivolterai; * oli = rivoltolai.
Frasi con "rivolta"
»» Vedi anche la pagina frasi con rivolta per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La rivolta dei francesi alla Bastiglia è memorabile.
  • In Egitto è scoppiata una rivolta da far accapponare la pelle.
  • Una cattiva gestione della politica sociale può causare una rivolta.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Ribellione, Sollevazione, Sommossa, Sommovimento, Tumulto, Insurrezione, Rivoluzione, Rivolta, Ammutinamento, Sedizione, Turbolenza - Sommovimento è il meno; è un moto come propagato su larga superficie, ma poco sensibile; sommossa è più, esprime scossa più violenta, urto più forte e schiamazzo; e in ispazio più ristretto. Sollevazione è più ancora: questo moto è più continuato, ha una direzione, uno scopo, se non bene accertato, almeno all'incirca; nel sommovimento son voci o moti indicanti malumore e disagio; nella sommossa, grida e spostamento di gente che cerca altro e migliore assetto; nella sollevazione sono moti e voci di popolo tutto intero o poco meno; dalle grida e dai moti si viene ai fatti: nel sommovimento è turbolenza; nella sommossa tumulto; nella sollevazione principio di sedizione e di ribellione; perchè non si solleva il popolo per il solo e vano desiderio di schiamazzare: per la turbolenza si altera, si turba l'ordine stabilito; pel tumulto si rompe la pace, la tranquillità de' cittadini; per la sedizione si rompe o si cerca rompere il patto che è fra cittadini e governo; patto che ha la propria sanzione nelle leggi; si rompe eziandio l'unione che è fra cittadini (se itio); in fatto allora ciascuno o ciascuna parte va, opera per sè. Ribellione è proprio il sottrarsi che fa il popolo o il tentativo di sottrarsi all'autorità del principe: si fa ribelle, popolo o individuo, quando disconosce in quello la suprema autorità e potere, e volge l'armi contro di lui. Rivolta è principio di rivoluzione; e questo è il rivolgersi del popolo tutto contro le autorità costituite, e poi il rivolgimento che ne succede, i nuovi principii sociali, i nuovi patti, le nuove leggi: un'era nuova cominciò pel mondo dalla grande rivoluzione francese dell'89. Nel 1830 Carlo decimo credeva che i moti del popolo fossero parziali e facilmente domabili dalla truppa; ma un alto personaggio, di cui ora mi sfugge il nome, gli disse: Majesté, ce n'est pas une révolte, c'est une révolution; Maestà, non è questa una rivolta, bensì una rivoluzione. L'ammutinamento è de' soldati quando non rispondono al comando, all'obbedienza voluta, e fanno il sordo, e prima danno segno col tacere di non volere seguire gli ordini, e poi appalesano i loro sentimenti con più aperta resistenza. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Rivolta - S. f. Rivolgimento. S. Agost. e Dion. Picc. Revolutio. Versus e Versura, aurei. [Cont.] G. G. Mec. XI. 119. Non sarà di mestiere che misuriamo la lunghezza di tutto il suo verme, e l'altezza di tutto il cilindro, ma basterà che andiamo esaminando quante volte la distanza tra due soli e contigui termini entra in una sola rivolta del medesimo verme. E N. sci. XIII. 14. Tre rivolte del canapo intorno al fuso dell'argano potevano… ritenerlo che, tirato dall'immensa forza del peso che ei sostiene, scorrendo non gli cedesse. = Petr. Canz. 7. 3. part. I. (C) Nè mai stato giojoso Amore o la volubile Fortuna Dieder a chi più fur nel mondo amici, Ch'i' nol cangiassi ad una Rivolta d'occhi. Cant. Carn. 407. Un dolce sguardo, una rivolta sola, Donne, dell'alme vostre luci sante A chi è vero amante…, tal n'apporta stato, Ch'ei vive sopra ogn'altro, e muor beato. [Tor.] Guidic. R. 3. Italia… Gia tremar fece l'universo ad una Rivolta d'occhi, ed or cade tra via Battuta e vinta nel suo estremo corso Sper. Dial. 369. (C) L'ormisino fatto con fila di più colori perciò è detto cangiante, che stando fermo nell'esser suo, e sempre essendo ermisino, ad ogni volta e rivolta di lume, o d'occhio, cangia l'aspetto, e or giallo, or rosso, or cilestro si fa stimare da' riguardanti. Tass. Ger. 18. 22. (M.) E si rivolge, e dilatato il mira (il torrente), E gonfio assai quasi per nevi sciolte, Che 'n stesso volubil si raggira Con mille rapidissime rivolte. T. Car. Eneid. volg. 201. Indi a cacciarsi, e rincontrarsi, a porsi In varie assise ad uno ad uno, a molti, A tutti insieme, a far volte, rivolte, E giri e mischie in più modi si diero [Val.] Cocch. Op. 1. 438. Torcersi in rivolte e giri gl'intestini medesimi fuor del loro sito.

T. Salvin. Opp. volg. 352. Ratto vanno incontra, Ed abbraccioni tengonsi attaccate (le seppie) Colle spire e rivolte.

2. Il luogo dove si volta, o dove si volge. G. V. 4. 7. 3. (C) Poi facevano conto, volgendosi ov'è oggi la coscia del ponte di Rubaconte, e quivi alla rivolta avea una porta, che si chiamava la Porta de' buoi.

[Cont.] La parte stessa che si volta, Gomito. Cell. Scul. 3. Di questi cotai cannoni in Firenze ne ho trovati quantità,… servono nelle parti più basse… che con quella rivolta si imboccano l'uno nell'altro e vengono diritti allo in su. Giorgi, Spir. Er. 36. Quali uncinelli seranno a guisa della lettera F attaccati a essa, e ch'entrino con la rivolta in un'annelletto posto nella canna di sotto. Bart. C. Arch. Alb. 163. 25. Divideremo questa altezza in diciannove parti, tre delle quali ne daremo alla cimasa, alla grossezza del cartoccio ne dareme quattro, e al bottaccio ne daremo sei; e l'altre sei da basso lasceremo alle rivolte de' cartocci che di qua e di là faranno i cartocci nel pendere giù a basso. Vas. V. Pitt. Scul. Arch. III. 169. Da quella parte dove sta il Senatore, che è verso levante, ordinò di travertini una facciata ed una salita di scale che da due bande salgono per trovare un piano, per il quale s'entra nel mezzo della sala di quel palazzo, con ricche rivolte piene di balaustri varii, che servono per appoggiatoi e per parapetti. = Sagg. nat. esp. 9. (C) Facciasi pertanto la palla di gran tenuta, ed il prolisso collo si pieghi in facili e poche rivolte e di suave salita. Varch. Stor. 9. 248. (Man.) Torsero poi le mura alquanto, e le rivolsero dove fu nell'avvenire la coscia del Ponte Rubaconte, nella quale rivolta murarono la porta.

[Cont.] Uno o più giri interi. G. G. Astr. V. 375. Questo (filo di oro) avvolto intorno alla triangolare verghetta, in modo che le rivolte si vadano toccando, non è dubbio alcuno che tutto lo spazio compreso tra le rivolte estreme sarà diviso in particole minime ed egualissime.

[Cont.] Far rivolta. Cart. Art. ined. G. III. 116. Quanto alla fabrica del palazzo, abbiamo murato l'ultimo pilastro del cortile, che fa rivolta sino all'imposta dell'arco.

3. † Vale anche Cardine, Polo. Salam. Prov. 15. (Man.) E prima mi fece Iddio che la terra, ovvero i fiumi, e le rivolte del mondo.

4. Dicesi anche il Giro che fa la ruota per tornare a quel punto in cui è quando si muove. Gal. Sist. 213. (C) Qualsivoglia altra piccola ruota, che tanto lentamente si girasse, che in ventiquattr'ore desse una sola rivolta.

5. Per Mutazione. Petr. Son. 82. part. I. (C) Nè per mille rivolte ancor son mosso. Vit. Plut. Delle cose umane giammai non ho avuto alcuna paura, se non della ventura, la quale, come infedele, ha molte rivolte (cioè, si muta spesso, e in dimolte guise).

6. Rivolta, nel fig. dicesi anche dei Cambiamenti improvvisi e violenti che hanno luogo nel governo di uno stato; Ribellione. T. Rivolta per lo più intendesi meno di Rivoluzione; e aff. a Sommossa, ma di non pochi, e espressam. contro la potestà del governo. Differisce in ciò da Sommossa; ma può essere tosto compressa e non fare Rivoluzione. = Segner. Pred. 15. 3. (M.) Apri pur gli occhi tuoi malgrado, e rimira in breve giro di anni le sollevazioni sì strane di tanti popoli, giacchè continue sono state a' dì nostri le rivolte or di Germania, or di Portogallò. E Paneg. 552. Senz'altre (arme)… hanno posti in rivolta gl'interi stati T. Pallav. Ben. 4. 42. Rivolte più calamitose d'ogni cattivo principato. =Salvin. Disc. 1. 401. (Man.) Fu cagione (Bruto) della bella rivolta di Roma. [Val.] Bart. Simb. 485. Si misero… i regni della Grecia e della Frigia in rivolta.

7. [Camp.] † Per Trasgressione della divina legge. S. Gir. Pist. 93. Forse non sapeva l'Apostolo le rivolte nostre, e le stoltezze de' nostri argomenti.

8. Detto del mare in tempesta. [Val.] Bart. Simb. 365. Straordinario infuriar, che fa (il mare) quando si rabbuffa da vero, e mette se medesimo in rivolta.

Altro trasl. sim., ma non d'uso tosc. T. C. Pop. Calabr. A rivorta lo capu mi nientisti.

9. [L.B.] Maniche con rivolta, cioè con roba d'altro colore per ornamento, che pajono rivoltate, ma quel colore è soprapposto alla manica stessa.

[G.M.] Stivali colla rivolta; colla pelle che scende rimboccata dalla cima, e può essere d'altro colore.

10. [Fanf.] † Maniera di ricoprire quel che non è bene con buone apparenze. Melocchi, Stor. Cas. Pist. Ms. (9. 229. n. 113.) La cagione di ardere le dette case de' Bracciolini non fu questa, ma fu la nimicizia… ma dierongli questa rivolta per honestà, perchè detto Jacopo era cugino…

11. † Rivolta, per Quella piccola parte di panno che si ripiega all'estremità della canna, o braccio con che si misura. Band. Ant. (M.) Le teleríe di rinfranti… si vendono colla rivolta del quarto.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: rivolgo, rivolgono, rivoli, rivolo, rivolse, rivolsero, rivolsi « rivolta » rivoltai, rivoltammo, rivoltando, rivoltandoci, rivoltandomi, rivoltandosi, rivoltandoti
Parole di sette lettere: rivolsi « rivolta » rivolte
Vocabolario inverso (per trovare le rime): stolta, distolta, volta, giravolta, travolta, stravolta, stavolta « rivolta (atlovir) » talvolta, qualvolta, ogniqualvolta, coinvolta, disinvolta, sconvolta, capovolta
Indice parole che: iniziano con R, con RI, iniziano con RIV, finiscono con A

Commenti sulla voce «rivolta» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2017 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze