Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «aggiunto», il significato, curiosità, forma del verbo «aggiungere», aggettivo qualificativo, associazioni, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Aggiunto

Forma verbale
Aggiunto è una forma del verbo aggiungere (participio passato). Vedi anche: Coniugazione di aggiungere.
Aggettivo
Aggiunto è un aggettivo qualificativo. Forme per genere e per numero: aggiunta (femminile singolare); aggiunti (maschile plurale); aggiunte (femminile plurale).
Parole Collegate
»» Sinonimi e contrari di aggiunto (associato, unito, immesso, aggregato, ...)
Associate (la prima parola che viene a mente, su 100 persone)
valore (22%), tolto (10%), più (8%), unito (5%), sommato (5%), numero (3%), addizionato (3%), posto (3%), inserito (3%), procuratore (3%), messo (2%). Vedi anche: Parole associate a aggiunto.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Informazioni di base
La parola aggiunto è formata da otto lettere, quattro vocali e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: gg. Divisione in sillabe: ag-giùn-to. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con aggiunto per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ieri la mamma ha aggiunto un posto a tavola ma l'ospite non è arrivato!
  • L'onestà di una persona è sicuramente un valore aggiunto che tutti dovremmo avere!
  • Alla tua bellezza hai aggiunto la tua eleganza: avrai certamente numerosi ammiratori!
Citazioni da opere letterarie
L'amica geniale di Elena Ferrante (2011): In ogni parola si sentiva quanto soffrisse e quanto la sua sofferenza lo stesse caricando della voglia di spaccare tutto. Ma Rino pareva non accorgersene. A ogni parola sarcastica del padre diventava sempre più fiero, sorrideva tutto rosso, formulava frasi mozze: ho fatto così, papà, ho aggiunto questo, ho pensato che. Lila invece voleva uscire dalla cucina, sottrarsi alla sfuriata imminente del padre, ma non riusciva a decidersi, non voleva lasciare solo il fratello.

L'Esclusa di Luigi Pirandello (1919): Era ancora lì quel caro armadietto dalle antiche pitture villerecce su gli sportelli, alle quali la pàtina veramente aveva più aggiunto che tolto. Era ancora lì il tavolinetto da lavoro della nonna dall'impiallacciatura arsa e scoppiata da tanto tempo, da quella sera, in cui ella vi aveva lasciato cader su il lume e per poco la fiamma non le si era appresa a le gonnelle. Ecco lì ancora, accanto al lettuccio di ottone, l'acquasantiera di vetro e, sotto, la rametta di palma col nastro roseo, ora sbiadito.

Una grande storia d’amore di Susanna Tamaro (2020): Due settimane dopo mi sono licenziata e sono tornata in Italia. A mia madre non ho potuto nascondere la mia condizione. «Qualunque cosa tu decida, ti sarò vicina» mi ha detto, poi ha aggiunto: «Comunque ricordati che di solito la vita porta con sé altra vita». Stavano scadendo i mesi consentiti dalla legge per risolvere il problema. Sono andata con mia madre all'ospedale. Vedendo sullo schermo quella piccola cosa pulsare dentro di me con caparbia regolarità ho avuto la certezza che non fosse affatto un problema da risolvere ma una minuscola persona che, con tutto il suo carico di originalità, chiedeva di venire al mondo.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per aggiunto
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: aggiungo, aggiunta, aggiunte, aggiunti, aggiusto.
Scarti
Togliendo tutte le lettere in posizione dispari si ha: gino.
Altri scarti con resto non consecutivo: aggio, agito, agio, aiuto, auto.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si può avere: raggiunto.
Parole con "aggiunto"
Finiscono con "aggiunto": raggiunto, raggiuntò, sopraggiunto.
Parole contenute in "aggiunto"
giù, aggi, unto, giunto.
Incastri
Inserendo al suo interno stame si ha AGGIUstameNTO.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "aggiunto" si può ottenere dalle seguenti coppie: aggiri/riunto, aggiusti/stinto, aggiungesti/gestito, aggiunsi/sito.
Usando "aggiunto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * untori = aggiri; assaggi * = assunto; * toga = aggiunga; * togo = aggiungo; * tosi = aggiunsi; riassaggi * = riassunto; * toserò = aggiunsero.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "aggiunto" si può ottenere dalle seguenti coppie: aggiri/untori, aggiunga/toga, aggiungo/togo, aggiunsero/toserò, aggiunsi/tosi.
Usando "aggiunto" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: assunto * = assaggi; * sito = aggiunsi; * stinto = aggiusti; riassunto * = riassaggi; * gestito = aggiungesti.
Sciarade e composizione
"aggiunto" è formata da: aggi+unto.
Sciarade incatenate
La parola "aggiunto" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: aggi+giunto.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "aggiunto" (*) con un'altra parola si può ottenere: rand * = raggiuntando.
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Epiteto, Aggiunto, Aggettivo - Sì l'Epiteto che l'Aggettivo sono Aggiunti del nome; l'aggettivo esprime le qualità necessarie e inerenti al soggetto; l'epiteto vi si appicca per meglio o più energicamente qualificarlo. Ad Augusto, malgrado i furori del triumvirato e delle proscrizioni, resterà l'epiteto di clemente; ad Alessandro, facendo astrazione dalle altre sue buone e cattive qualità, quello di conquistatore. L'epiteto è o diventa quasi un titolo; ciò deriva da ciò, che l'aggettivo qualifica la specie; l'epiteto, l'individuo. (Zecchini). [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Epiteto, Aggiunto, Aggettivo - Sia l'epiteto che l'aggettivo sono aggiunti del nome; l'aggettivo esprime le qualità necessarie e inerenti al soggetto; l'epiteto vi si appicca per meglio o più energicamente qualificarlo. Ad Augusto, malgrado i furori del triumvirato e delle proscrizioni, resterà l'epiteto di clemente: ad Alessandro, facendo astrazione delle altre sue buone e cattive qualità, quello di conquistatore: l'epiteto è o diventa quasi un titolo; ciò deriva da che l'aggettivo qualifica la specie; l'epiteto, l'individuo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Aggiunto - [T.] S. m. Dal Part. pass. T. Car. Arist. Rett. volg. 19. Dell'altre cose, come quando piglia a dire della giustizia o dell'ingiustizia… non se ne serve come de' fini, ma se n'accomoda come d'aggiunti.

2. Nome aggettivo, che aggiungesi al Sost. per determinarne l'idea. Car. Rett. Arist. 206. (Man.) Gli epiteti o aggiunti be si dicano s'hanno a derivare nel medesimo modo. Salv. Avvert. 2. 2. 11. [Val.] Chiabr. Lett. 34. Orazio eccellente in fare gli aggiunti. (T. Fare non è il più propr.)

3. Pers. che in un pubblico magistrato è stabilmente aggiunta all'ufficiale principale, dicesi e può dirsi Aggiunto; come gli ant. facevano Sost. in questo senso il Partic. Arroto da Arrogere. (Viani.)

4. (Arche.) Nome di quei soldati che i Lat. chiamavano Additi. [Val.] Vegez. Art. Guerr. 116. Coloro che sono senza scudo, e colle mani gettano le pietre e lanciano le lancie, in questa sochiera combatteano, la quale schiera degli Aggiunti era chiamata. Borghin. Diss. 2. 122. Ma quando… erano di sorte assottigliati di persone, che sarebbero stati più gli aggiunti, che i principali… allora non si rinfrescava… con pochi aggiunti, ma di nuovo e da capo si rinnovellava.
Aggiunto - Part. pass. e Agg. Da AGGIUNGERE. Aff. al lat. Adjunctus. Bocc. Nov. 83. 6. (C) E con loro aggiuntosi Nello con Calandrino, se ne tornava a casa sua. Guid. G. La Grecia con poche terre aggiunte. G. V. 11. 113. 2. Con essa pistolenza seguì la fame, e 'l caro, aggiunto quello dell'anno passato.

[Cam.] Mach. Op. 8. 13. E fuggito sarei pallido e smorto, S'aggiunto fosse alla voglia il potere.

2. Abl. ass. [Val.] Nerv. Sammin. 7. 50. Ed aggiunta de' più la differenza Dell'armi caderan più presto al suolo.

T. Firenz. Disc. anim. Aggiuntovi la forza, il sapere e 'l consiglio di costui, e' se gli faciliterebbe la via a venire a' miei danni.

In forza di Sost. [Val.] Per Opera, Parte di opera aggiunta ad altra. Bart. Cin. 2. 117. Si diedero a rileggere sopra ciò quanto ha nelle cinque dottrine, e ne' quattro loro aggiunti, e sono le scritture ivi autentiche.

3. Per Congiunto. Dittam. 1. 2. (C) Così mi posi allora in ginocchione, Le mani aggiunte, e con fermo disio. G. S. Gir. 9. La lunga terra non diparte, nè discevera coloro, che sono aggiunti per l'amore di Dio.

[Camp.] Bin. Bon. II. 2. Buona parola e mala operazione Aggiunte insiem fanno contratto vano.

E col terzo caso. Ar. Fur. 42. 71. (M.) Costui, dopo il saluto, con bel modo, Gli domandò se aggiunto a moglie fosse.

4. Per Arrivato, Pervenuto. Car. Eneid. lib. 1. (M.) Mira fin dove è la notizia aggiunta Delle nostre ruine.

[Val.] Bern. Tass. 1. 221. A nostro Signore tanto di vita piacesse donarmi, che i miei figliuoli a perfetta età aggiunti potessi vedere.

5. Per Raggiunto. Amet. 6. (M.) In breve da lui (le fiere) si trovassero aggiunte.

E Fig. Car. Eneid. 2. E questi e quelli Eran da la paura e da la morte In mille guise aggiunti.

6. T. A modo di particella, aff. a. Aggiuntochè Bemb. 1. Lett. 80. Io non debbo occuparvi soverchiamente, aggiuntochè io sono in quest opera naturalmente assai pigro. Bossuet. Joint que.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Aggiunto - s. m. Adjoint. Questa voce primitivamente aggettiva si adopera sovente in forza di sostantivo per aiuto, o collega, il quale venga associato ad altri per concorrere seco loro nelle funzioni di questo o quell'uffizio civile. Nella milizia si usa per indicare un uffiziale per lo più di Stato maggiore, che presta servizio in questo o quel corpo senza farne parte. Alb. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: aggiunta, aggiunte, aggiunti, aggiuntiva, aggiuntive, aggiuntivi, aggiuntivo « aggiunto » aggiusta, aggiustabile, aggiustabili, aggiustaggi, aggiustaggio, aggiustai, aggiustamenti
Parole di otto lettere: aggiunta, aggiunte, aggiunti « aggiunto » aggiusta, aggiusti, aggiusto
Lista Aggettivi: aggiornato, aggiuntivo « aggiunto » aggiustabile, aggrappato
Vocabolario inverso (per trovare le rime): tonto, bitonto, unto, funto, defunto, giuntò, giunto « aggiunto (otnuigga) » raggiunto, raggiuntò, sopraggiunto, soggiunto, coprigiunto, ingiunto, congiunto
Indice parole che: iniziano con A, con AG, parole che iniziano con AGG, finiscono con O

Commenti sulla voce «aggiunto» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze