Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «alveo», il significato, curiosità, sillabazione, frasi di esempio, definizioni da cruciverba, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Alveo

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate alveo

ponte sul tagliamento, Dignano (UD)
  
Informazioni di base
La parola alveo è formata da cinque lettere, tre vocali e due consonanti. Divisione in sillabe: àl-ve-o. È un trisillabo sdrucciolo (accento sulla terzultima sillaba).
Frasi e testi di esempio
»» Vedi anche la pagina frasi con alveo per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • In seguito alla frana il torrente si scavò rapidamente un alveo tutto nuovo.
  • Stavano lavorando per ripristinare l'alveo del torrente dopo la piena dei giorni scorsi.
  • In estate molti fiumi dell'Italia meridionale sono in secca e nel loro alveo i sassi predominano decisamente sulle acque.
Citazioni da opere letterarie
L'isola del giorno prima di Umberto Eco (1994): Ecco, forse sotto la forma di teschio di quel corallo ghiaioso... Quel sosia di un sasso gli parve già estirpato dal suo alveo. Vuoi per pietà, a ricordo del maestro scomparso, vuoi per sottrarre al mare almeno uno dei suoi tesori, lo prese e, poi che per quel giorno aveva visto troppo, portando quella preda al petto era tornato alla nave.

L’avventura di un povero crociato di Franco Cardini (1997): Dagli infiniti sentieri che innervavano i boschi e le brughiere, come i rivoli che con le piogge e lo sciogliersi delle nevi a primavera scendono al fondovalle fino a incontrar l'alveo del grande fiume, quelle migliaia di pellegrini con sulle spalle tutto quel che avevano, moglie e figli per mano, vecchi che li seguivano arrancando e implorando, si erano incamminati verso la valle del Reno con l'intenzione di risalirla e poi passare a quella del Danubio che li avrebbe condotti, un po' a piedi un po' su imbarcazioni di fortuna, sino a Costantinopoli.

Le rondini di Montecassino di Helena Janeczek (2010): Di nuovo, dire qualcosa è impossibile. Trattengo solo l'immagine che non passa, che non scorre, che non torna nell'alveo di una storia. Hanno ragione gli esperti di propaganda: le immagini sono più forti delle storie. Le immagini sono più forti perché non spiegano. Capisco solo l'indomani, quando mi mostra una foto del fratellastro Emil scattata in Palestina, nella sua uniforme dei «juniaki», i ragazzi fra i dodici e i diciassette anni inquadrati nell'Armata. Sembra più grande, già un uomo adulto.
Giochi di Parole
Giochi enigmistici, trasformazioni varie e curiosità. Vedi anche: Anagrammi per alveo
Definizioni da Cruciverba di cui è la soluzione
Definizioni da Cruciverba in cui è presente
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: alleo, alvei.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: alvo. Togliendo tutte le lettere in posizione pari si ha: avo.
Parole con "alveo"
Iniziano con "alveo": alveoli, alveolo, alveolare, alveolari, alveolata, alveolate, alveolati, alveolato, alveolite, alveoliti.
Finiscono con "alveo": subalveo.
Contengono "alveo": interalveolare, palatoalveolare, palatoalveolari.
»» Vedi parole che contengono alveo per la lista completa
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "alveo" si può ottenere dalle seguenti coppie: alni/niveo.
Usando "alveo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * oolite = alveolite; * ooliti = alveoliti.
Lucchetti Alterni
Usando "alveo" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * niveo = alni; * olio = alveoli; univo * = univalve.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "alveo" (*) con un'altra parola si può ottenere: sir * = saliverò.
Quiz - indovina la soluzione
Definizioni da Cruciverba: Lo sono gli alvei dei fiumi, Complessi di alveari, La sovrana dell'alveare, Alunno delle elementari, I suoi alunni sono giovanissimi.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Alveo - S. m. Aff. al lat. Alveus. Letto d'un fiume o d'altra massa d'acque. Fr. Giord. Pred. R. (C) Qui lo trovarono morto nell'alveo del fiume. Lib. Cur. Malatt. Si trovano nell'alveo di Arno, quando l'acque mancano. Viv. Disc. Arn. 2. Non si replicherebbono di tempo in tempo gli scavamenti de' loro alvei. E 37. Per le quali quelli alvei furono destinati. T. Perell. Relaz. Cont. 235. Si dispongono gli alvei in modo, che, in qualche distanza dalla foce, di declivi si rendano acclivi. E Relaz. Cont. 6. 224. Il restante dell'alveo del Reno fino al mare non è altro che il Primaro arginato da ambedue le parti. Targ. Rag. Valdin. 1. 38. Fu riconosciuto che una gran parte dei disordini della Pescia di Pescia dipendeva dall'esserne stato invaso e troppo ristretto l'alveo dei padronati adjacenti. E 1. 244. I terreni più bassi e più accosto all'alveo. = Cocch. Bagn. Pis. 49. (Gh.) Questo gruppo orientale di calde sorgenti, considerato nello stato suo naturale, e astraendo dai muri che lo racchiudono e lo dividono nelle sotterranee ben coperte conserve e nei bagni, forma un comune alveo o lacuna, nella quale si confondono più minute scaturigini.

2. (Idraul.) [Cont.] Nel signif. più largo dicesi anche del mare. Pant. Nav. 298. Questa immensa copia d'acqua pervenuta nel mare Egeo, urtando nell'isola di Negroponte, per la profondità dell'alveo, per il quale passa, perde una gran parte della sua forza.

3. (Idraul.) [Cont.] Più di frequente dicesi dei fiumi. Gu. Nat. fium. I. 50. Le acque dunque che corrono per la superficie della terra, esercitano il loro moto dentro una cavità distesa per lunghezza dal principio del suo corso fino alla fine e si chiama alveo, letto, o canale. La parte inferiore dell'alveo, cioè quella che è premuta dal peso dell'acqua, si chiama il fondo, e le parti laterali, le quali contengono l'acqua ristretta e sollevata di superficie a qualche altezza, si chiamano sponde o ripe. Meng. Idr. I. 1. La continua vicenda delle pendenze degli alvei ora sprona, ora frena l'impeto delle acque.

[Cont.] Ed anche dei sotterranei. Gu. Nat. fium. I. 48. Questi (fiumi sotterranei) egli è certo che trovano sotto terra alvei e laghi, per li quali si portano al luogo del nuovo sboccamento.

4. (Idraul.) [Cont.] Diconsi Alvei tanto quelli che i fiumi si scavano colla forza delle proprie acque, quanto quelli che son cavati artificialmente. Aleo. Ripar. Somm. 19. Non solo i fiumi si fanno da se stessi i loro alvei per le valli, ma nell'ampia vastezza del medesimo mare s'arginano da se medesimi… L'alveo suo (del Po) si è prolungato nel mare dieci e forse più miglia, arginato da ogni canto da se medesimo. Font. Ob. Fabbr. II. 22. Fui di parere che si cominciasse a drizzare… l'alveo come era già stato disegnato altre volte, e allargarlo in modo che fosse capace di ricevere tutte le acque. E 21. Far la platea fra l'un pilone e l'altro quanto era largo tutto il ponte, quando fosse stato finito di cavar l'alveo. Pant. Nav. 334. Se il porto sarà alla foce di un fiume o in una laguna, si potranno tener lontani i vascelli del soccorso, divertendo quel fiume in un alveo nuovo.

5. (Idraul.) [Cont.] Alveo vecchio è quello che fu abbandonato dall'acqua corrente. Aleo. Ripar. Somm. 9. Alvei vecchi e abbandonati che si veggono nel territorio di Cento.

6. (Leg.) [Can.] Dicesi Mutazione d'alveo d'un fiume o torrente che, abbandonato l'antico letto, se ne forma uno nuovo: ed è uno de' modi con cui si acquista la proprietà per accessione.

7. Per Canale, Condutto, Acquidotto. Tart. Bonific. Mar. tos. p. 112. lin. ult. (Gh.) Un nuovo alveo per la lunghezza di millia due e quattro quinti, largo in fondo braccia 20, in bocca braccia 44, è stato escavato alle acque della Pecora, per condurla a colmare la parte più occidentale del padule.

[Cont.] Pant. Nav. 351. Cavar con zappe e con altri instrumenti tanto terreno, quanto era tra il luogo dove era la sua armata e un altro braccio di mare, che stava dalla parte opposta, e ne fece un canale o alveo tanto largo e profondo quanto era necessario perchè vi potesse capire e passare una galea.

8. Per Fondo del pozzo. Parin. Nott. in Parin. Op. 1. 219. (Gh.) Al par di secchi Che scendano e ritornino piangenti Dal cupo alveo dell'onda.

9. † Per Alveario. Cr. 9. 98. 5. (C) Il vario, che è migliore, si vuol serbare, e il nero uccidere nel melario; imperocchè dell'altro re è traditore, e corrompe l'alveo. E num. 8. Anche dicono, che se l'alveo è grasso, lascisi il verno sopra le sue sedie. E cap. 102. 1. E quando tutte quivi saranno appiccate, quelle in terra ponga, e l'alveo sopra quelle alluoghi, nel quale entreranno. Molz. Ninf. Tib. (M.) Susurrar s'odon l'api a mille a mille, E da le siepi agli alvei lor cavati Portano sughi…
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: alunna, alunne, alunni, alunno, alveare, alveari, alvei « alveo » alveolare, alveolari, alveolata, alveolate, alveolati, alveolato, alveoli
Parole di cinque lettere: alula, alule, alvei « alveo » alzai, amaca, amala
Vocabolario inverso (per trovare le rime): pluteo, terraqueo, acqueo, subacqueo, speleosubacqueo, terracqueo, niveo « alveo (oevla) » subalveo, bronzeo, sbafo, scafo, aliscafo, batiscafo, multiscafo
Indice parole che: iniziano con A, con AL, parole che iniziano con ALV, finiscono con O

Commenti sulla voce «alveo» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2022 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze