Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «bruttura», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Bruttura

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani
Giochi di Parole
La parola bruttura è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: tt.
Divisione in sillabe: brut-tù-ra. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Componendo le lettere di bruttura con quelle di un'altra parola si ottiene: +[eta, tea] = burattature; +[eta, tea] = butteratura; +tee = butterature; +[lesti, liste, steli, ...] = strutturabile; +[listi, stili] = strutturabili.
Vedi anche: Anagrammi per bruttura
Cambi
Cambiando una lettera sola si può ottenere: brutture.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: brutta, bruta, butta, ruta.
Parole contenute in "bruttura"
brut, tura.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "bruttura" si può ottenere dalle seguenti coppie: bruca/cattura, bruco/cottura, brutta/aura.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "bruttura" si può ottenere dalle seguenti coppie: bruti/turai, brutta/turata, brutte/turate, brutti/turati, brutto/turato.
Usando "bruttura" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * cattura = bruca; * cottura = bruco.
Sciarade e composizione
"bruttura" è formata da: brut+tura.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "bruttura"
»» Vedi anche la pagina frasi con bruttura per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • La bruttura di quel nuovo edificio mi solletica la curiosità sull'autore.
  • Le costruzioni moderne in pieno centro storico sono una bruttura imperdonabile!
  • Il nuovo grattacielo che stanno costruendo è una vera bruttura!
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Bruttura, Bruttezza - Bruttura ha senso più morale che fisico, bruttezza invece più questo che quello: bruttura dell'animo; bruttezza del volto, del corpo in genere: bruttezza ha per opposto bellezza; bruttura ha lindezza, specchiata virtù. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Bruttura - [T.] S. f. Cosa sudicia, e che può insudiciare. Galat. 7. (C) La cagione, per la quale egli se le lava (le mani), rappresenti nella imaginazione di coloro alcuna bruttura. [Val.] T. Liv. Dec. 1. 98. Fece fare una grande cava sotto terra, dove tutte le brutture della città si raccogliessero. = Bocc. Nov. 15. 19. (C) Tutto, della bruttura (del cesso), della quale il luogo era pieno, s'imbrattò.

Buon. Tanc. 4. 1. (C) Malm. 9. 17. Non guardan se v'è pena il far bruttura. T. Nardi, Stor. Fior. 2. Alcuni giovani insolenti e di mala vita, col mezzo di alcuni scorretti sacerdoti, entrarono la notte precedente in chiesa, e sopra il pergamo ove doveva predicare (il Savonarola) fecero molte brutture, disoneste e abbominevoli solamente a raccontarle.

T. Cell. Oref. 31. Piglisi e' detti smalti, e in una ampolletta di vetro con molt'acqua chiara e fresca bisogna lavarli molto bene, acciò che e' non vi resti nessuna bruttura.

[Camp.] Volg. Metam. 3. Una fonte era senza bruttura, a modo d'ariento, con le chiare acque (illimis, nitidis argenteus undis).

[Val.] Mach. Stor. 1. 233. Pervenne al papato… Osporco Romano, il quale, per la bruttura del nome, si fece chiamare Sergio.

2. In senso mor. T. Bruttura di vizi, d'inonestà Di pensieri, parole, opere. = S. Agost. C. D. 2. 5. tit. (C) Delle brutture e disonestadi, che si facevano quando si onorava la madre di tutti gli Dei. [Val.] E Serm. 3. 28. [Tav.] Dell'azione stessa, contr. alla probità. Arch. Stor. t. 4. p. 2. 349. 2. [Val.] T. Liv. Dec. 2. 264. Poi che il garzone non si volle piegare a bruttura, egli il cominciò a minacciare. = Bocc. g. 1. nov. 8. (C) Sono più tosto da dire asini, nella bruttura di tutta la cattività di vilissimi uomini, allevati, che nelle corti (i Cortigiani). [Val.] Fr. Jac. Laud. Etrur. 1. 683. Se stai più in questa bruttura, Sempre serai in tenebria. T. Bruttura di costumi.

T. Pensare, Dire brutture. – Stamparle, Divulgarle.

3. Per uomo o uomini infami o turpi. [Val.] Varch. Stor. 2. 434. Vinegia, ricevitrice allora non d'ogni bruttura…, ma bene d'ogni miseria. (Così D. 1. 11. Simile lordura.)

4. Della fama. T. Coprir di bruttura un nome onorato. – Sull'altrui nome gettar brutture.

5. Senso intell. Baldin. Lez. 11. (C) (Le opere d'arte) avrebbero anche avuto in loro stesse molta di quella bruttura che da' Professori è chiamata stento. T. Brutture di linguaggio, di stile.

T. Quell'opera d'arte è una bruttura. – Abbelliture moderne di strade, di piazze e di palazzi, le quali sono brutture.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: bruttissime, bruttissimi, bruttissimo, brutto, bruttona, bruttone, bruttoni « bruttura » brutture, bruxelles, bruzzaglia, bruzzaglie, bu, bua, buaggine
Parole di otto lettere: bruttoni « bruttura » brutture
Vocabolario inverso (per trovare le rime): addirittura, ottura, cottura, ricottura, monocottura, rottura, conduttura « bruttura (arutturb) » struttura, infrastruttura, soprastruttura, ultrastruttura, sovrastruttura, capistruttura, ristruttura
Indice parole che: iniziano con B, con BR, iniziano con BRU, finiscono con A

Commenti sulla voce «bruttura» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze