Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «caracca», il significato, curiosità, anagrammi, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Caracca

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Caracalla « * » Caraffa]
Giochi di Parole
La parola caracca è formata da sette lettere, tre vocali (tutte uguali, è monovocalica) e quattro consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc. Lettere più presenti: a (tre), ci (tre).
Anagrammi
Componendo le lettere di caracca con quelle di un'altra parola si ottiene: +sei = accascerai; +sei = accasciare; +tue = accecatura; +ito = accorciata; +voi = accorciava; +ito = cacciatora; +mie = cameraccia; +sei = casareccia; +ivi = ricacciava; +psi = scarpaccia; +nolo = accalcarono; +[cito, coti] = accartoccia; +scii = accasciarci; +misi = accasciarmi; +issi = accasciarsi; +[siti, tisi] = accasciarti; +[svii, visi] = accasciarvi; +[lave, leva, vale, ...] = accavalcare; +echi = acciaccherà; +[lori, orli] = accorciarla; +tipi = capacitarci; +[pino, poni] = capicronaca; +[indù, nudi] = carducciana; ...
Vedi anche: Anagrammi per caracca
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: baracca, caracea, casacca.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si può avere: saracco.
Con il cambio di doppia si ha: caraffa.
Scarti
Scarti di lettere con resto non consecutivo: cacca, crac, arca.
Antipodi (con o senza cambio)
Spostando la prima lettera in fondo (eventualmente cambiandola) e invertendo il tutto si possono ottenere: baccara, vaccara.
Parole contenute in "caracca"
ara, acca, cara.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "caracca" si può ottenere dalle seguenti coppie: cab/bracca, casba/sbaracca, cast/stracca, carabo/bocca, carato/tocca, caracal/alca.
Usando "caracca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * accada = carda; * accade = carde; * accadi = cardi; * accanì = carni; * accapo = carpo; * raccatta = catta; * raccapricci = capricci; * cache = caracche; * raccapriccio = capriccio.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "caracca" si può ottenere dalle seguenti coppie: catta/attracca.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "caracca" si può ottenere dalle seguenti coppie: cardi/accadi, carni/accanì, carpo/accapo.
Usando "caracca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * stracca = cast; * caracche = cache; * bocca = carabo; * tocca = carato; * alca = caracal.
Sciarade incatenate
La parola "caracca" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: cara+acca.
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "caracca" (*) con un'altra parola si può ottenere: * ni = carnaccia; * ti = cartaccia; * ogni = carognaccia; spetti * = scarpettaccia.
Definizioni da Dizionari Storici
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Nave, Naviglio, Vascello, Bastimento, Fregata, Corvetta, Goletta, Galera, Fusta, Brigantino, Cocca, Tartana, Scialuppa, Caracca, Gazzarra, Gabarra, Feluca, Saettìa, Barca, Barbotta, Saìca, Burchio - Nave e bastimento sono generici, dicono ogni sorta di naviglio: ma nave assai grossa sempre; bastimento, e grosso, e mezzano, e piccolo. Nave però n'è anche una specie; è grosso bastimento a tre alberi, con vele quadre; dicendo nave soltanto, è la mercantile; dicendo nave da guerra può essere vascello, fregata o corvetta, grossissime navi, a tre alberi, il primo di tre ponti, la seconda di uno e mezzo o di due, la terza di un solo. Goletta, sottile e leggera nave da guerra, o per meglio dire, da corso, a cui riesce speditissima, per l'apposita sua costruzione; ha pochi cannoni, due, quattro o poco più; serve a portare avvisi: le navi a vapore le renderanno forse da qui innanzi inutili a tal uso. Galera era l'antica nave da guerra; spinta e dal vento nelle vele, e da grande quantità di remi; ora fuor d'uso. Barca è generico; dicesi più di quelle da fiumi; è larga, piatta, di forma poco svelta, che è la bellezza ne' bastimenti, si carica di grosse merci, e di legna o carbone e simili. Scialuppa è grosso battello o lancia per servizio delle grosse navi e vascelli. Brigantino è bastimento a due alberi, di mediocre grandezza, mercantile. Tartana è a un di presso ciò che il brigantino, ma forse più piccola e meno leggiadramente costrutta; la feluca è più piccola della tartana; ha uno o due alberi con vele triangolari; mercantile essa pure. Ma questi nomi, forme, grandezze, usi de' bastimenti, variano secondo i diversi porti di mare delle diverse nazioni. I nomi qui appresso sono più storici che altro; perchè queste specie di bastimenti ora non sono più usati; li registro soltanto per intelligenza di chi li riscontrasse nelle storie per l'appunto.

«Fusta, nave leggera, con poppa quadra a tre alberi. Si usava specialmente come barca scorridora ed esploratrice. Brigantino, bastimento non grande, leggero, piatto, aperto. Cocca non è più d'uso: valeva nave grossa da guerra. Caracca, voce pure fuor d'uso: pare che fosse nave grossa da merci. Gazzarra, pare che fosse barca da fiume a servizio di armamento: ma forse avrà senso più generale. Saettìa, par che abbia nome dalla velocità. Barbotta, nell'uso lombardo, è barchetta scoperta senza timone, da trasportare roba o gente dall'una all'altra riva d'un fiume. Saìca, nave turca, per mercanzie, con vele quadre all'albero di mezzo. Burchio, barca da remo, e tirata all'alzaia (1), coperta, per lo più da fiume: serve a trasportare merci e viaggiatori; e di dentro, per meglio servire a quest'uso, suole avere forma di camera». Romani.

Gabarra sentii dire a Genova un bastimento a tre alberi, grosso quasi quanto una nave mercantile; ma di men bella forma: da merci essa pure.

(1) Tirare all'alzaia, è tirar barche con una corda su pe' fiumi, contro acqua. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Caracca - S. f. (Mar.) Spezie di Nave grossa per trasporto di mercanzie. (Fanf.) T. Quasi Carábica. Gr. mod. Καράβι, Barca in gen., ed era anco del basso gr.; forse dal nuotare de' carabi, sorta di granchi marini. Κάραβος. Non è che d'uso storico. = Vit. S. Ant. (C) Quando meno lo mercatante lo sperava, arrivòe sua caracca sana e salva nel porto. Segr. Fior. Cliz. 4. 2. Queste cipolle, fave e spezierie, perchè sono cose calde e ventose, farebbon far vela a una caracca genovese. Varch. Stor. 9. 228. Cominciò una nave grossa, cioè una caracca. Dav. Oraz. Gen. delib. 150. Tolsero forse l'albero di una galeazza di Vinegia, o del Bucentorio, o della caracca di Rodi, e sì l'arrocchiaro. Ar. Fur. 18. 135. E quivi una caracca ritrovaro, Che per Ponente mercanzie raguna.

2. T. Nave più o meno grande, anco a usi di guerra. La caracca sulla quale Andrea Doria andò contro Tunisi, portava trecento uomini, ed era contro le artiglierie foderata di piombo.
Caracca - S. m. (Bot.) [D. Pont.] Nome dato ad una delle migliori qualità di Cacao proveniente dalle coste di Caracca.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Caracca - s. f. Caraque. Specie di nave portoghese, che fa i viaggi delle Indie orientali e del Brasile. Le chiamano Naos, navi per eccellenza. Sono grossi bastimenti capaci di carico considerevole ed armati in guerra, sebbene sieno più atti al commercio di quello che ai combattimenti. Questa sorta però di navigli non è quasi più in uso; ve n'erano dapprima che portavano sino a due mila tonnellate. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: carabinieri, carabo, carabottini, carabottino, caracal, caracalla, caracalle « caracca » caracche, caracea, caracee, caracolla, caracollai, caracollammo, caracollando
Parole di sette lettere: caracal « caracca » caracea
Vocabolario inverso (per trovare le rime): almanacca, pacca, alpacca, impacca, spacca, baracca, sbaracca « caracca (accarac) » bracca, baldracca, sandracca, stracca, attracca, sacca, casacca
Indice parole che: iniziano con C, con CA, parole che iniziano con CAR, finiscono con A

Commenti sulla voce «caracca» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2021 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze