Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «sacca», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Sacca

Parole Collegate
Nomi Alterati e Derivati
Diminutivi: sacchetta.
Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia
Liste a cui appartiene
Parole Monovocaliche [Sabba « * » Sacra]

Foto taggate sacca

il regalo del bosco.
  
Giochi di Parole
La parola sacca è formata da cinque lettere, due vocali (tutte uguali, è monovocalica) e tre consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: cc.
È una parola bifronte senza capo, la lettura all’inverso produce una parola di senso compiuto (acca).
Divisione in sillabe: sàc-ca. È un bisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
Cambiando l'ordine delle lettere si può avere questa parola: casca (scambio di consonanti).
Componendo le lettere di sacca con quelle di un'altra parola si ottiene: +[era, rea] = accasare; +[eta, tea] = accasate; +tai = accasati; +tao = accasato; +[iva, vai, via] = accasavi; +caì = accascia; +[ciò, coi] = accascio; +[are, rea] = accaserà; +[ore, reo] = accaserò; +noi = accasino; +ito = accostai; +uno = accusano; +[tau, tua] = accusata; +tue = accusate; +[out, tuo] = accusato; +uva = accusava; +rii = arsiccia; +tiè = ascetica; +nei = asinacce; +[ilo, oli] = caloscia; +din = candisca; ...
Vedi anche: Anagrammi per sacca
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: bacca, cacca, lacca, pacca, sacco, sacra, secca, tacca, vacca.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: bacco, cacce, cacci, dacci, facce, facci, lacci, lacco, laccò, pacco, tacci, tacco.
Con il cambio di doppia si ha: sabba.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: acca.
Zeppe (e aggiunte)
Aggiungendo una sola lettera si possono ottenere le parole: spacca, stacca.
Parole con "sacca"
Iniziano con "sacca": saccade, saccadi, saccaia, saccaie, saccardi, saccardo, saccadica, saccadici, saccadico, saccarasi, saccaride, saccaridi, saccarina, saccarine, saccarosi, saccatura, saccature, saccadiche, saccaroide, saccaroidi, saccarosio, saccarifera, saccarifere, saccariferi, saccarifero, saccarinata, saccarinate, saccarinati, saccarinato, saccarimetri, ...
Finiscono con "sacca": casacca, insacca, risacca.
Contengono "sacca": insaccai, insaccare, insaccata, insaccate, insaccati, insaccato, insaccante, insaccanti, insaccarci, insaccarmi, insaccarsi, insaccarti, insaccarvi, rinsaccare, bisaccaride, bisaccaridi, disaccaride, disaccaridi, insaccatore, insaccatori, insaccatura, insaccature, rinsaccarci, rinsaccarmi, rinsaccarsi, rinsaccarti, rinsaccarvi, insaccamenti, insaccamento, insaccatrice, ...
»» Vedi parole che contengono sacca per la lista completa
Parole contenute in "sacca"
acca.
Incastri
Inserendo al suo interno bar si ha SbarACCA; con cadi si ha SACcadiCA.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "sacca" si può ottenere dalle seguenti coppie: sacri/cricca, sala/lacca, sale/lecca, sano/nocca, sapa/pacca, sape/pecca, sari/ricca, sarò/rocca, sacre/reca, sacro/roca.
Usando "sacca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: basa * = bacca; casa * = cacca; cosa * = cocca; lesa * = lecca; musa * = mucca; pesa * = pecca; pisa * = picca; risa * = ricca; rosa * = rocca; * cara = sacra; * care = sacre; * cari = sacri; * caro = sacro; tosa * = tocca; bis * = biacca; * cache = sacche; * cachi = sacchi; stasa * = stacca; stesa * = stecca; intasa * = intacca; ...
Lucchetti Riflessi
Usando "sacca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * acre = sacre; * acri = sacri; * acro = sacro; * accetta = saetta; * accette = saette; * accetti = saetti; * accetto = saetto; * acclami = salami; * acclari = salari; * accettai = saettai; * accrebbe = sarebbe; * accudita = saudita; * accudite = saudite; * accuditi = sauditi; * accettano = saettano; * accettare = saettare; * accettate = saettate; * accettato = saettato; * accettava = saettava; * accettavi = saettavi; ...
Cerniere
Usando "sacca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * pos = accapo; * sos = accaso.
Lucchetti Alterni
Scartando le parti in comune (in coda oppure in capo), "sacca" si può ottenere dalle seguenti coppie: sacra/cara, sacre/care, sacrestia/carestia, sacrestie/carestie, sacri/cari, sacro/caro.
Usando "sacca" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: cocca * = cosa; lecca * = lesa; mucca * = musa; pecca * = pesa; picca * = pisa; ricca * = risa; rocca * = rosa; * lecca = sale; * nocca = sano; * pecca = sape; * ricca = sari; * rocca = sarò; tocca * = tosa; * sacche = cache; * sacchi = cachi; * reca = sacre; * cricca = sacri; * roca = sacro; stecca * = stesa; saccoli * = colica; ...
Intarsi e sciarade alterne
Intrecciando le lettere di "sacca" (*) con un'altra parola si può ottenere: * li = slaccia; * pi = spaccai; * pi = spaccia; * ti = staccai; caì * = casaccia; coi * = cosaccia; * bra = sbaracca; * mat = smaccata; * per = spaccerà; * pii = spacciai; * pii = spiaccia; * tre = staccare; * tav = staccava; ceti * = cestaccia; cori * = corsaccia; diti * = distaccai; fari * = farsaccia; liti * = listaccia; sali * = salsaccia; * bari = sbaraccai; ...
Rotazioni
Slittando le lettere in egual modo si ha: dimmi.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "sacca"
»» Vedi anche la pagina frasi con sacca per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • In montagna porto sempre la mia sacca con acqua e cioccolato.
  • Quando faccio delle lunghe camminate metto il telefono in una sacca.
Proverbi
  • Chi ha farina non ha la sacca.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Baule, Valigia, Sacca da viaggio - Il Baule è di legno e assai capace, da poterci mettere vestiario e ciò che può esser bisognevole per lungo viaggio. - La Valigia è di cuojo, di minore capacità, e vi si mettono le cose che vengono a bisogno nel corso della giornata, anche viaggiando. - La Sacca da viaggio è in forma di largo e corto sacco, con cerniera da chiudersi, e vi si mettono generalmente i panni da notte, calze, camicie, ecc. Si fanno di pelle e anche di un grosso tessuto di lino o canapa a disegno e colori. [immagine]
Sacco, Sacchi, Sacca, Balla - Sacco è quello da grano, e si usa per similitudine anche per Vestito largo e malcucito. Il plurale di Sacco è Sacchi e Sacca: il primo si dice quando sono vuoti, il secondo quando sono pieni. - «Comprami quattro sacchi.» - «Ho raccolto cento sacca di grano.» - Sacca, femminino, è Sacco più corto, più largo, generalmente di grossa stoffa, con cerniera, da mettervi la biancheria per viaggio e per altri usi. - Balla è assai più grande del Sacco e più rozza. Si usa per mettervi mercanzie di non gran riguardo, come cenci, carta e simili, ed anche alcune civaje. - [La Sacca si dice anche Sacca da notte, e ora più comunemente da viaggio, e quella de' frati cercatori è pur Sacca, non Sacco. - Vedi anche il num. 230. G. F.] [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Sacca, Sacchi, Sacco, Saccaia, Sacchetta, Sacchetto - Sacco al singolare ha sacchi e sacca al plurale; ma dieci sacca di grano dirò se son piene, e dieci sacchi se son vuoti; la sacca è la misura o meglio la quantità contenuta nel sacco; come una carra è la misura o la quantità giusta portata dal carro in una volta. Sacca, in sacca alcuni dicono per saccoccia, in saccoccia: perciò sacchetta è una specie di grande saccoccia per riporre roba nel viaggiare o per tenerla radunata e ristretta onde trovarla all'uopo: il sacchetto è proprio un piccolo sacco. Sacchetta, diciamo a Genova, quella attaccata a un lungo bastone che serve nelle chiese per andare ad accattare l'elemosina dopo la predica; e sacchetta forse appunto perchè pare una saccoccia o perchè in essa raccogliesi il danaro dato dai fedeli. Sacchettare è dare con sacchetti pieni di rena: non solo era supplizio, come dice Tommaseo, ma sì anche assassinio fatto per infame mercede da sicarii; seguìto da morte certa abbenchè non subitanea. Fa sacco o saccaia una ferita che in fuori guarisce ma nell'interno contiene ancora marcia e sangue corrotto. Gli occhi hanno le saccaie quando sono gonfi per pianto o altra cagione. [immagine]
Scarsella, Tasca, Saccoccia, Bisaccia, Sacca - «Tasca, così nel Tommaseo, è il più comune in Toscana: e la tasca, in altri luoghi, si dice scarsella; in altri saccoccia». Tasche, io direi, nè so proprio un giusto perchè, a quelle dell'abito, forse perchè più larghe; saccoccie, a quelle de' calzoni perchè più profonde; scarselle a quelle del panciotto ove si ripone il danaro; e scarselle perchè strette, e perchè comunemente scarso danaro contengono. Bisaccia è specie di sacco aperto nel bel mezzo e cucito alle due estremità per cui fa due grandi tasche o sacche: le portano sulle spalle i frati mendicanti che vanno alla cerca del pane, delle noci e simili. Mettere, avere in sacca per in tasca, l'ho sentito dire in Corsica, e non mi pare, nel discorso famigliare, privo di grazia. Avere in tasca, entrare in tasca, averne piene le tasche sono modi proprii ed ovvii di questo vocabolo. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Sacca - S. f. Sacco più corto dell'ordinario, per uso di mettervi generalmente camicie, e altri pannilini o vivande per viaggio. (Fanf.) Fr. Jac. Tod. 2. 4. 5. (C) Povertà batte alla porta, E non ha sacca, nè borsa. Bronz. cap. 4. (Man.) Empi la cassa pur d'oro, e la sacca Di grano, e l'orcia d'olio, e poi la morte, Senz'aver mai goduto, te l'attacca.

T. G. C. a' suoi discepoli: Non portate sacca nè bastone.

T. Fam. Fare la sacca, Prepararla, mettendoci le cose occorrenti alla gita. – Anche Sacca da notte, per mettervi il più necessario a mutarsi.

2. Sacca, si dice anche Quella che portano i frati questuanti. Salvin. Disc. 3. 73. (Man.) Sacca chiamano anche in oggi quella che portano sopra le spalle i Frati mendicanti, che una dietro e l'altra dinanzi, quando vanno ad accattare il pane.

3. E per simil., Curvatura. Gal. Dial. mot. 570. (C) Da questi due chiodi penda una catenella sottile, e tanto lunga, che la sua sacca si stenda quanta è la lunghezza del prisma.

4. Far sacca, dicesi d'una corda, o sim., che faccia una curva cedendo nel mezzo. Gal. Dial. Mot. 215. (Man.) Essere impossibile di stendere una corda sì che resti tesa dirittamente e parallela all'orizzonte, ma sempre fa sacca e si piega, nè vi è forza che basti a tenderla rettamente.

5. [Cont.] Insenatura del mare. Ram. Viaggi, I. 111. A. Passato il detto capo rosso si fa a modo d'un golfo, nella sacca della quale v'è un fiume grande… e fassi qui in questo golfo over sacca molte basse di arena, che durano andando per la costa da dieci in dodici miglia, dove rompe il mare.
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: sabotiate, sabotino, sabotò, saboto, sabrina, saburrale, saburrali « sacca » saccade, saccadi, saccadica, saccadiche, saccadici, saccadico, saccaia
Parole di cinque lettere: sabot « sacca » sacco
Vocabolario inverso (per trovare le rime): sbaracca, caracca, bracca, baldracca, sandracca, stracca, attracca « sacca (accas) » casacca, risacca, insacca, tacca, patacca, intacca, stacca
Indice parole che: iniziano con S, con SA, iniziano con SAC, finiscono con A

Commenti sulla voce «sacca» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze