Dizy - dizionario

login/registrati
contest - guida

Informazioni utili online sulla parola italiana «cartella», il significato, curiosità, sillabazione, anagrammi, definizioni da cruciverba, frasi di esempio, definizioni storiche, rime, dizionario inverso. Cosa vuol dire.


Cartella

Utili Link
Significato su Dizionari ed Enciclopedie online
Hoepli | Sabatini Coletti | Treccani | Wikipedia

Foto taggate cartella

Giocare a tombola
  
Giochi di Parole
La parola cartella è formata da otto lettere, tre vocali e cinque consonanti. In particolare risulta avere una consonante doppia: ll.
Divisione in sillabe: car-tèl-la. È un trisillabo piano (accento sulla penultima sillaba).
Anagrammi
cartella si può ottenere combinando le lettere di: [ter, tre] + calla; [tar, tra] + [calle, cella]; alle + trac; ralle + tac.
Componendo le lettere di cartella con quelle di un'altra parola si ottiene: +mio = alcalimetro; +nei = allenatrice; +[evi, vie] = allevatrice; +ivi = allevatrici; +sob = barcollaste; +bio = barcolliate; +[ops, pos] = calpestarlo; +cin = cancellarti; +ani = cantarellai; +nei = canterellai; +oca = caracollate; +ama = caramellata; +[ami, mai, mia] = caramellati; +[amo, moa] = caramellato; +sir = carrellista; +[ter, tre] = carrettella; +[eri, ire, rei] = cartelliera; +voi = cavillatore; ...
Vedi anche: Anagrammi per cartella
Cambi
Cambiando una lettera sola si possono ottenere le seguenti parole: cartelle, cartelli, cartello, martella.
Cambiando entrambi gli estremi della parola si possono avere: martelli, martello, martellò.
Scarti
Rimuovendo una sola lettera si può avere: carella.
Altri scarti con resto non consecutivo: carta, care, carla, cara, calla, cala, crea, cella, cela, arella, area, atea, alla, tela.
Parole con "cartella"
Finiscono con "cartella": controcartella.
Parole contenute in "cartella"
arte, ella, carte. Contenute all'inverso: tra, alle, trac.
Lucchetti
Scartando le parti in comune (in coda e poi in capo), "cartella" si può ottenere dalle seguenti coppie: capo/portella, carcassa/cassatella, carni/nitella, carpa/patella, carro/rotella.
Usando "cartella" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: moca * = mortella; poca * = portella; * aoni = cartelloni.
Lucchetti Riflessi
Scartando le parti in comune (in coda e il riflesso in capo), "cartella" si può ottenere dalle seguenti coppie: caravan/navatella.
Usando "cartella" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * allettai = cartai.
Lucchetti Alterni
Usando "cartella" (*) si possono ottenere i seguenti risultati: * portella = capo; * nitella = carni; * patella = carpa; * rotella = carro; * cassatella = carcassa; * inia = cartellini.
Sciarade incatenate
La parola "cartella" si può ottenere (usando una volta sola la parte uguale) da: carte+ella.
Definizioni da Cruciverba
Frasi con "cartella"
»» Vedi anche la pagina frasi con cartella per una lista di esempi.
Esempi d'uso
  • Ricordo la mia cartella di cartone, altro che gli zaini firmati!
  • L'arrivo della cartella esattoriale, in genere, non suscita grandi entusiasmi nei destinatari.
  • Nel solaio di mia suocera vidi una cartella in pelle, usata da mio marito alle elementari, ove, gelosamente conservati, c'erano i suoi migliori temi.
Definizioni da Cruciverba con soluzione
Definizioni da Dizionari Storici
Vocabolario dei sinonimi della lingua italiana del 1884
Cartella, Cartello, Cartellone, Cartellino, Etichetta - La Cartella è fatta per lo più in fogli volanti, col fine di scrivervi o stamparvi gli obblighi d'un contratto o simili; ovvero è foglietto stampato, o manoscritto, impastato sopra un cartoncino, e scrittovi i numeri per concorrere a qualche vincita; ovvero è ciascuno di quei fogli stampati che rappresentano titoli di pubblico credito. Per gli architetti è altresì di legno o di marmo, e si collocano nei finimenti, segnate di qualche scrittura. — Il Cartello è foglio piuttosto grande, scritto o stampato, che suole affiggersi alle cantonate per dare avviso al pubblico di checchessia; e Cartello è pure quello, o di legno o di marmo, posto sopra le porte delle botteghe, scrittovi generalmente il nome del proprietario, e la roba che vende, o il mestiere che esercita. — Cartellone è quello specialmente dei teatri e delle scuole col disegno dei pesi e delle misure o coll'alfabeto o con figure di storia naturale, ecc. — Cartellino, che gli antichi dissero Bottello, e gl'infrancesati dicono ora Etichetta, è quella piccola polizza che si impasta sopra bottiglie, boccette, cassette, ecc., e sulla quale si scrive ciò che contengono. [immagine]
Dizionario dei sinonimi - Zecchini del 1860
Cartello, Cartella, Cartellone, Cartellino, Affisso - «Cartello, pezzo di carta o d'altra materia, non grande, dove qualcosa si scriva per avviso altrui. Si pone un cartellino ad un uscio, o a una bottega; in un erbaio, a un vaso, e corrisponde al francese étiquette. Cartello e cartellone è quel de' librai, quel de' teatri. Il cartello può essere pure di marmo. Cartello dicesi anco, di sfida. Cartella, quella custodia o coperta dove si ripongono fogli o disegni, o simili. Cartella, non cartello, dicesi quella del lotto o della tombola. Cartella, quella dote che si trae a sorte per le fanciulle povere. Cartella, quella del monte di pietà, o dei prestiti. Cartella degli obblighi, dicesi quel foglio che si tiene appeso nelle sagrestie per nota degli obblighi che ha la chiesa di messe e di simili funzioni. Cartella è la nota de' benefattori o de' socii delle confraternite. Cartella delle indulgenze. Cartella d'incanto. Cartella d'associazione, quel cartellino su cui i soscrittori ad un'opera mandano il proprio nome». Tommaseo.

Il cartellone può essere affisso o no. Affissi vennero a dirsi per antonomasia le leggi, ordinanze, editti o altro che emani da tribunali o da qualche altra pubblica autorità, e che su pe' canti si affigge. [immagine]
Dizionario Tommaseo-Bellini del 1865-1879
Cartella - S. f. Polizzetta, Cedola, Pezzuolo di carta. (Mt.)

2. Quel Fregio in forma di striscia, che serve pe' motti, e per le iscrizioni. Buon. Fier. 1. 3. 2. (C) De' magistrati il foro Universale è quello, ove ad un'asta Pende la gran cartella, in cui son scritte Quelle lettere oscure. Rondin. Eseq. Ferd. p. 15. (Gh.) Nel mezzo dell'architrave pendeva una cartella, ove era scritto l'elogio e l'inscrizione universale di questa pompa. [Val.] Bianchin. Sat. Soldan. 90. In Toscana poi, quando si vuole allogare una casa, o, come dir si suole comunemente, appigionare, il padrone fa porre sopra la porta di essa una cartella, in cui è scritto con lettere grandi: Appigionasi.

3. Talora vale il Motto, o l'Iscrizione medesima. Segner. Crist. Instr. 3. 21. 22. (C) Si fa una festa celebre ad una chiesa, e sopra una porta si appende quella cartella: Indulgenza plenaria. Rondin. Eseq. Ferd. p. 20. (Gh.) Dalla cartella sopra la porta (del tempio) a mano destra erano invitati a entrare in chiesa que' che passavano, e far orazione per l'anima di Cesare.

4. (Archi.) Ornamento di scultura composto di alcuni membri d'architettura, in mezzo a' quali trovasi una spazio di forma regolare o irregolare, la cui superficie alcuna volta è piana, concava o convessa, e serve a ricevere i titoli degli edificii, le iscrizioni, le cifre, gli stemmi, i bassirilievi, ecc. (Mt.) Baldin. Decenn. 4. 143. (Man.) Sotto fece aggiugnere una cartella di marmo nero, scolpitavi la seguente iscrizione a lettere dorate. Ross. Descr. Appar. Comed. 7. (Gh.) In testa al terrazzino (vi era) una nicchia, dentrovi una statua di sei braccia; e sopra alla nicchia due fanciullini allegri e ridenti, che tenevano una cartella. E 10. Sopra essi (arconi vi era) un ovato, nel quale era una cartella per dipingervi dentro imprese, messa in mezzo da due belle e vaghe giovani donne. Mond. Festegg. 13. Ben conosceasi per la vasta figura rappresentarsi Arno il monarca de' toscani fiumi, la cui straordinaria gioja per le Reali nozze dimostravasi da' seguenti versi che in ampia cartella leggeansi: Cinto d'alghe e di spume Arno festante,… [Val.] Car. Lett. Fam. 2. 1. Non piace ancora che le due cartelle, sopra le quali sono poste l'altre figure, rompano i piedistalli. Algar. Op. 3. 315. Egli pur condanna coloro, che a reggere un carico poneano, invece di colonne o pilastri, cartelle o cartocci.

[Cont.] Barbaro, Arch. Vitr. 186. Son certe mensole dalle bande delle porte a simiglianza della lettera S che son i loro capi ne i ritorti delle volute s'intricano, e sono dette protirides in greco, quasi antiportali, altri le chiamano cartelle; pendono dal di sotto della cornice lungo le erte.

5. [Garg.] Cartelle, i Fregi dorati o inargentati sulle estremità delle Croci degli altari.

[Garg.] Cartella, l'Intelajatura interna del leggio del messale.

[Garg.] E Cartella, la Traversa più alta della spalliera della seggiola.

6. Per Due cartoni grossi coperti di cartapecora o di pelle, uniti insieme in forma di libro, dentro i quali si conservano scritture, stampe, ecc., e i principianti dell'arte del disegno tengono i loro fogli e disegni, servendosene anco, invece di tavolozza, per sostegno delle braccia e della carta nel disegnare. Baldin. Voc. Dis. (Gh.) 7. 82. Li vorrei in picciolo (certi bozzetti),… e ciò per poterli portare, riporre tra'disegnì nella cartella, e farmene… una galleria portatile.

(Tom.) Cartelle, quelle de' ragazzi che vanno alla scuola.

(Tom.) Può essere elegante e di lusso, oggetto di regalo, memoria del cuore.

(Tom.) Cartella potrebbesi dire il portafogli dei ministri.

7. (Eccl.) Lo stesso che Cartagloria. V.

8. Dicesi anche al giuoco della tombola quel Pezzetto di foglio o di cartone sul quale sono scritti i 15 numeri. (Man.)

9. Diconsi Cartelle quelle Carte in cui sono impressi o scritti i numeri delle lotterie particolari. Voc. dell'uso. (Mt.)

10. Quelle Polizze d'obbligazioni messe fuori dallo Stato tanto a pagamento d'una rendita perpetua, quanto per ogni altro debito secco, il cui rimborso ha un'epoca determinata, ed anche indeterminata, ma sempre avverabile. (Mt.)

T. Ha tutto il suo in cartelle. – Comprare una… Vendere.

T. Anco di cartelle sim. messe fuori da società costituite. Cartella della Società.

11. (Tom.) Cartella degli obblighi. Quel Foglio che si tiene appeso nelle sagrestie, per nota degli obblighi che ha la chiesa, di messe, uffizi e simili funzioni.

(Tom.) Cartella, la Nota de' benefattori o de' socii di confraternite.

(Tom.) Della dote che si trae a sorte per fanciulle povere.

12. (Tom.) Cartella d'incanto.

(Tom.) Cartella d'associazione, quel Cartellino su cui i soscrittori ad un'opera mandano il proprio nome.

13. (Mar.) [Camp.] Cartella. Diz. mar. mil. Cartella è una carta sopra la quale si notano le razioni che si dánno alli scapoli della galea.

[Cont.] Pant. Arm. nav. 135. Lo scrivanello, che serve al patrone, deve tener conto di tutto quello, ch'entra, e si dispensa nella galea, e fa le cartelle a tutti per segnare le razioni che pigliano.

14. (Artigl.) [Cont.] Quel pezzo di lamiera in cui è intagliato un foro circolare del diametro richiesto dal calibro del pezzo, con quel di più o di meno che si tollera nella collaudazione delle palle fornite dai fonditori. Capob. Cor. mil. 30. Quello sarà il diametro che deve essere la balla di quel pezzo, overo il diametro della Cartella per la quale ha da passare detta balla.
Gran Dizionario Teorico-Militare del 1847
Cartella - s. f. Corps de platine. Il maggior pezzo dell'acciarino di tutte le armi da fuoco portatili fatto di una lamina di ferro forata in vari luoghi, nella quale vengono ad impernarsi e serrarsi i perni e le viti ordinati a legarvi ed a congiungervi gli altri pezzi ed ordigni dell'acciarino. [immagine]
Navigazione
Parole in ordine alfabetico: cartavetrato, carte, carteggi, carteggiare, carteggiatura, carteggiature, carteggio « cartella » cartelle, cartelletta, cartellette, cartelli, cartelliera, cartelliere, cartellina
Parole di otto lettere: carteggi « cartella » cartelle
Vocabolario inverso (per trovare le rime): dentella, studentella, prepotentella, delinquentella, pezzentella, puntella, rotella « cartella (alletrac) » controcartella, martella, mortella, portella, stella, accastella, affastella
Indice parole che: iniziano con C, con CA, iniziano con CAR, finiscono con A

Commenti sulla voce «cartella» | sottoscrizione

Scrivi un commento
I commenti devono essere in tema, costruttivi ed usare un linguaggio decoroso. Non sono ammessi commenti "fotocopia" o in maiuscolo.

Per inserire un commento effettua il login.


 
Dizy © 2013 - 2019 Prometheo Informativa Privacy - Avvertenze